La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NEL LAZIO Stato di attuazione della Legge Galli 4° Convegno – Dibattito sul tema Centro Congressi Conte di Cavour – Roma 7.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NEL LAZIO Stato di attuazione della Legge Galli 4° Convegno – Dibattito sul tema Centro Congressi Conte di Cavour – Roma 7."— Transcript della presentazione:

1 IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NEL LAZIO Stato di attuazione della Legge Galli 4° Convegno – Dibattito sul tema Centro Congressi Conte di Cavour – Roma 7 luglio 2005

2 LEGGE 36/94 ART. 1 – comma 1: Tutte le acque superficiali e sotterranee, ancorché non estratte dal sottosuolo, sono pubbliche e costituiscono una risorsa che è salvaguardata ed utilizzata secondo criteri di solidarietà.

3 CARATTERISTICHE A.T.O. REGIONE LAZIO ATO POPOLAZIONE (1991) SUPERFICIE (Km2) COMUNI (n°) DIMENSIONI MEDIE COMUNI (Km2) DENSITA' ABITATIVA (Ab./Km2) TERRITORIO/AB (m2/Ab.) ATO POPOLAZIONE (1991) SUPERFICIE (Km2) COMUNI (n°) DIMENSIONI MEDIE COMUNI (Km2) DENSITA' ABITATIVA (Ab./Km2) TERRITORIO/AB (m2/Ab.)

4 CARATTERISTICHE A.T.O. REGIONE LAZIO ATO POPOLAZIONE (1991) SUPERFICIE (Km2) COMUNI (n°) DIMENSIONI MEDIE COMUNI (Km2) DENSITA' ABITATIVA (Ab./Km2) TERRITORIO/AB (m2/Ab.) ATO POPOLAZIONE (1991) SUPERFICIE (Km2) COMUNI (n°) DIMENSIONI MEDIE COMUNI (Km2) DENSITA' ABITATIVA (Ab./Km2) TERRITORIO/AB (m2/Ab.)

5 CARATTERISTICHE A.T.O. REGIONE LAZIO ATO POPOLAZIONE (1991) SUPERFICIE (Km2) COMUNI (n°) DIMENSIONI MEDIE COMUNI (Km2) DENSITA' ABITATIVA (Ab./Km2) TERRITORIO/AB (m2/Ab.) ATO POPOLAZIONE (1991) SUPERFICIE (Km2) COMUNI (n°) DIMENSIONI MEDIE COMUNI (Km2) DENSITA' ABITATIVA (Ab./Km2) TERRITORIO/AB (m2/Ab.)

6 CARATTERISTICHE A.T.O. REGIONE LAZIO ATO POPOLAZIONE (1991) SUPERFICIE (Km2) COMUNI (n°) DIMENSIONI MEDIE COMUNI (Km2) DENSITA' ABITATIVA (Ab./Km2) TERRITORIO/AB (m2/Ab.)

7 COSTRUZIONE TARIFFA DA METODO NORMALIZZATO T = CO + AMM.+ R.C.I. COSTI OPERATIVI AMMORTAMENTI REMUNERAZIONE DEL CAPITALE INVESTITO

8 INCIDENZA COSTI OPERATIVI E INVESTIMENTI SULLA TARIFFA MEDIA REGIONALE

9 COSTI OPERATIVI ACQUE POTABILI C.O.A.P.

10 COSTI OPERATIVI FOGNATURE E DEPURAZIONE C.O.FO. + CO.TR.

11 COSTI OPERATIVI COMPLESSIVI CO.A.P. + C.O.FO. + CO.TR.

12 COSTI UNITARI DI COSTRUZIONE ACQUEDOTTI E RETI DI DISTRIB.

13 COSTI UNITARI DI COSTRUZIONE COLLETTORI E FOGNATURE

14 COSTI UNITARI DI COSTRUZIONE IMPIANTI DI DEPURAZIONE

15 ANDAMENTO TARIFFE S.I.I. IN ITALIA

16 ANDAMENTO TARIFFE S.I.I. NELLA REGIONE LAZIO

17 CONCLUSIONI INDIPENDENTEMENTE DALLE VOLONTA E CAPACITA DEGLI OPERATORI COINVOLTI, I COSTI OPERATIVI E DI COSTRUZIONE SONO STRETTAMENTE LEGATI A FATTORI ABITATIVI E TERRITORIALI SE NON CE LA VOLONTA DI INDIVIDUARE FATTORI COMPENSATIVI E CORRETTIVI, LAPPLICAZIONE DELLA LEGGE GALLI RISULTERA COMUNQUE INIQUA PER LA POPOLAZIONE COINVOLTA NON SI PUÒ SOTTACERE CHE, IN UNA FASE DI STAGNAZIO- NE DELLECONOMIA NAZIONALE, LAPPLICAZIONE DELLA LEGGE GALLI, INVECE DI RAPPRESENTARE ANCHE UN FATTORE PROPULSIVO PER LIMPRENDITORIA COINVOLTA (PUBBLICA, PRIVATA O MISTA), STA DIVENTANDO SEMPRE PIU UN FATTORE FRENANTE CHE RENDE INERMI ANCHE QUELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI PIU ATTENTE ALLA QUALITA DEI SERVIZI EROGATI E ALLE PROBLEMATICHE AMBIENTALI


Scaricare ppt "IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NEL LAZIO Stato di attuazione della Legge Galli 4° Convegno – Dibattito sul tema Centro Congressi Conte di Cavour – Roma 7."

Presentazioni simili


Annunci Google