La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il progetto “Buonalanotte” per la riduzione dei rischi nel mondo della notte IL PIACERE DEL RISCHIO E IL RISCHIO DEL PIACERE Modena, 12 Maggio 2015 Sergio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il progetto “Buonalanotte” per la riduzione dei rischi nel mondo della notte IL PIACERE DEL RISCHIO E IL RISCHIO DEL PIACERE Modena, 12 Maggio 2015 Sergio."— Transcript della presentazione:

1 Il progetto “Buonalanotte” per la riduzione dei rischi nel mondo della notte IL PIACERE DEL RISCHIO E IL RISCHIO DEL PIACERE Modena, 12 Maggio 2015 Sergio Ansaloni Comune di Modena Assessorato Politiche Giovanili Centro Studi e Documentazione

2 Progetto Buonalanotte Finanziato da Regione Emilia-Romagna e AUSL Partecipazione al Coordinamento regionale delle Unità di Strada Promosso da Comune di Modena – politiche giovanili (inizio 1996) Realizzato con coop Il Girasole e coop Caleidos

3 MANIFESTO NOTTE RESPONSABILE Formazione del personale Interventi di informazione e sensibilizzazione (Buonalanotte) Diffusione di messaggi e materiali informativi Riduzione dell'impatto acustico e dell'impatto ambientale Referenti per la sicurezza Politiche dei prezzi che incentivino l'uso di bevande non alcoliche Non favorire il consumo di bevande alcoliche Progetto del guidatore designato (progetto BOB) Trasporto pubblico (taxi) Promozione della musica dal vivo Albo dei locali di intrattenimento Gruppo di coordinamento e di controllo

4 Obiettivo principale di Buonalanotte Sensibilizzare coloro che sono al di sopra del limite alcolico e che hanno intenzione di guidare a NON METTERSI ALLA GUIDA IN CONDIZIONI CRITICHE:  smettere di bere  aspettare che il livello alcolico cali  Fare guidare amico/a (passaggio chiavi)  taxi

5 Contatti complessivi e con etilometro

6 RER- Contatti complessivi e con etilometro

7 Contatti etilometro nei vari luoghi (%)

8 Interventi (84 per anno) e luoghi di svolgimento (%)

9 Caratteristiche dei giovani coinvolti Maschi: 80%; Lavoratori: 70% Età: fino a 19 a. 8% a.37% a.25%: dai 30 >30%

10 Caratteristiche dei giovani coinvolti Residenza: - Modena 50% - in provincia di Modena 40% - fuori provincia il 10%. (media degli ultimi 6 anni)

11 Livelli alcolici

12 Livelli alcoli 2013 e 2014 Sintesi Nel 2014 aumentano i livelli alcolici In particolare quelli sopra ad 1 g/l passano al 23% Rispetto al 17% 2013

13 Livelli alcolici > 1 g/l (%)

14 Differenze nei consumi (2014) Ragazze: stessi consumi maschili Adolescenti (16-19 anni): oltre 1 g/l = circa 17% (contro il 23% circa) Minori (16 e 17 anni) 10 su 17 sopra zero: 6 tra 0.01 e 0.50, 3 tra 0.51 e 1.00, 1 tra 1 e 2

15 Soggetti a rischio e soggetti sensibilizzati (%)

16 Soggetti meno sensibilizzati Ultimi due anni: - neo patentati - soggetti sopra 1 g/l

17 Responsabilità e rischio (media) 87% giovani responsabili (86-89,3) (sobri; nei limiti; sopra, no guida; sensibilizzati) 2014=87,1% 11% rischiano ( ) 2014= 9.9% 2% info incomplete (0,8-3) (2014=3%)

18 Tipologie di sensibilizzazione (2014) 58.5% aspetta smaltimento 35.6% passa le chiavi 1.5% non beve più nella serata 0,9% taxi 3.5% mix

19 Effetti negativi non voluti Attraverso l’etilometro si possono scatenare le “competizioni alcoliche”, soprattutto tra gli adolescenti. Chi torna a bere, dopo avere fatto il test con l’etilometro risultato al di sotto del limite.

20 Sintesi Consumo di alcol si conferma come funzionale al divertimento (20% oltre 1 g/l), anche per ragazze Nella maggioranza dei giovani prevale responsabilità rispetto alla guida Circa il 10% negli ultimi anni continua a rischiare Sistema di azioni preventive condivise tra Istituzioni, Associazioni e gestori, oltre a quelle repressive Buonalanotte: 1. inserito in questo sistema, 2. centralità degli operatori 3. eterno?


Scaricare ppt "Il progetto “Buonalanotte” per la riduzione dei rischi nel mondo della notte IL PIACERE DEL RISCHIO E IL RISCHIO DEL PIACERE Modena, 12 Maggio 2015 Sergio."

Presentazioni simili


Annunci Google