La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Arch. Barbara Rubino D.Lgs n.81/2008 TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO MODULO Generale: SEGNALETICA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Arch. Barbara Rubino D.Lgs n.81/2008 TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO MODULO Generale: SEGNALETICA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO."— Transcript della presentazione:

1 Arch. Barbara Rubino D.Lgs n.81/2008 TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO MODULO Generale: SEGNALETICA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO D.Lgs 81/08 (Testo Unico) Titolo V + Allegati da XXIV a XXXII lunedì 11 giugno ° Circolo Croce - Via Benedetto Croce 10 Casavatore (na)

2 LA SEGNALETICA VIETA AVVERTE PRESCRIVE INDICA INFORMA

3

4 LA SEGNALETICA può essere OTTICA LUMINOSA ACUSTICA GESTUALE

5 LA SEGNALETICA deve Attirare in modo rapido e facilmente comprensibile lattenzione su soggetti e situazioni di pericolo Essere applicata esclusivamente per quelle situazioni che hanno rapporto con la sicurezza Essere accompagnata da una estesa e ripetuta informazione

6 LA SEGNALETICA NON SOSTITUISCE, IN NESSUN CASO, LE NECESSARIE MISURE DI PROTEZIONE !!!!!

7 AVVERTENZE Evitare la confusione sovraffollando di cartelli uno stesso luogo Non affiggere cartelli inutili = non prescrivere ciò che non viene poi fatto rispettare Collocare i cartelli ed i segnali in posizione ben visibile

8 EVITARE La presenza di altra segnaletica o di altra fonte emittente dello stesso tipo che turbino la visibilità o ludibilità; Di disporre un numero eccessivo di cartelli troppo vicini gli uni agli altri; Di utilizzare contemporaneamente due segnali luminosi che possano confondersi; Di utilizzare un segnale luminoso nelle vicinanze di unaltra emissione luminosa poco distinta;

9 AVVERTENZE I mezzi e i dispositivi segnaletici devono, a seconda dei casi, essere regolarmente puliti, sottoposti a manutenzione, controllati e riparati e, se necessario, sostituiti, affinché conservino le loro proprietà intrinseche o di funzionamento. Il numero e lubicazione dei mezzi o dei dispositivi segnaletici da sistemare é in funzione dellentità dei rischi, dei pericoli o delle dimensioni dellarea da coprire. Per i segnali il cui funzionamento richiede una fonte di energia, deve essere garantita unalimentazione di emergenza nelleventualità di uninterruzione di tale energia, tranne nel caso in cui il rischio venga meno con linterruzione stessa.

10 AVVERTENZE I segnali luminosi o acustici devono essere reinseriti immediatamente dopo ogni utilizzazione. Le segnalazioni luminose ed acustiche devono essere sottoposte ad una verifica del buon funzionamento e dellefficacia reale prima di essere messe in servizio e, in seguito, con periodicità sufficiente. Qualora i lavoratori interessati presentino limitazioni delle capacità uditive o visive, eventualmente a causa delluso di mezzi di protezione personale, devono essere adottate adeguate misure supplementari o sostitutive.

11 COLORI DELLA SICUREZZA Significato Scopo Indicazione Prescrizione Rosso Segnali di divieto Atteggiamenti pericolosi. Pericolo - allarme Alt, arresto, dispositivi di interruzione demergenza Sgombero Materiali e attrezzature antincendio Identificazione e ubicazione

12 COLORI DELLA SICUREZZA Significato Scopo Indicazione Prescrizione Giallo o Giallo-arancio Segnali di avvertimento Attenzione, cautela Verifica Azzurro Segnali di prescrizione Comportamento o azione specifica - obbligo di portare un mezzo di sicurezza personale

13 COLORI DELLA SICUREZZA Significato Scopo Indicazione Prescrizione VERDE Salvataggio o soccorso (porte, uscite, percorsi, materiali, postazioni, locali) Situazioni di sicurezza (ritorno alla normalità) ––

14 SIGNIFICATO COMBINAZIONE FORME E COLORI Cartelli di divieto - forma rotonda; - pittogramma nero su fondo bianco; bordo e banda (verso il basso da sinistra a destra lungo il simbolo, con un inclinazione di 45°) rossi (il rosso deve coprire almeno il 35% della superficie del cartello)

15 SIGNIFICATO COMBINAZIONE FORME E COLORI Cartelli di avvertimento - forma triangolare, - pittogramma nero su fondo giallo, bordo nero (il giallo deve coprire almeno il 50% della superficie del cartello).

16 SIGNIFICATO COMBINAZIONE FORME E COLORI Cartelli di prescrizione - forma rotonda, - pittogramma bianco su fondo azzurro (lazzurro deve coprire almeno il 50% della superficie del cartello).

17 SIGNIFICATO COMBINAZIONE FORME E COLORI Cartelli di salvataggio - forma quadrata o rettangolare, - pittogramma bianco su fondo verde (il verde deve coprire almeno il 50% della superficie del cartello).

18 SIGNIFICATO COMBINAZIONE FORME E COLORI Cartelli per le attrezzature antincendio - forma quadrata o rettangolare, - pittogramma bianco su fondo rosso (il rosso deve coprire almeno il 50% della superficie del cartello).

19

20 SEGNALETICA Esempi

21

22

23

24

25

26 Cabine elettriche

27 Officine Meccaniche

28 Edifici con uffici e aule

29 PRESCRIZIONI PER I SEGNALI GESTUALI Un segnale gestuale deve essere preciso, semplice, ampio, facile da eseguire e da comprendere e nettamente distinto da altro segnale gestuale. Limpiego contemporaneo delle due braccia deve farsi in modo simmetrico e per un singolo segnale gestuale.

30


Scaricare ppt "Arch. Barbara Rubino D.Lgs n.81/2008 TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO MODULO Generale: SEGNALETICA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO."

Presentazioni simili


Annunci Google