La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 1 www.frareg.com La segnaletica di sicurezza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 1 www.frareg.com La segnaletica di sicurezza."— Transcript della presentazione:

1 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 1 La segnaletica di sicurezza

2 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 2 Segnaletica di sicurezza u La norma di riferimento è il Decreto Legislativo 14 agosto 1996, n. 493: –Attuazione della direttiva 92/58/CEE concernente le prescrizioni minime per la segnaletica di sicurezza e/o di salute sul luogo di lavoro

3 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 3 Cosè la segnaletica di sicurezza? u La segnaletica di sicurezza è una segnaletica che, riferita ad un oggetto, ad unattività o ad una situazione determinata, fornisce unindicazione o una prescrizione concernente la sicurezza o la salute sul luogo di lavoro

4 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 4 Segnaletica di sicurezza u Segnale di divieto: vieta un comportamento che potrebbe causare pericolo u Segnale avvertimento: avverte di un rischio o pericolo u Segnale di prescrizione: prescrive un comportamento

5 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 5 Segnaletica di sicurezza u Segnale salvataggio o soccorso: indicazioni su uscite di sicurezza o mezzi di soccorso u Segnale di informazione: dettaglio informativo

6 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 6 Segnaletica di sicurezza Sono considerati segnali di sicurezza anche u segnali acustici u segnali sonori in codice u comunicazione verbale u segnale gestuale convenzionale

7 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 7 Segnaletica di sicurezza u Obblighi del Datore di lavoro –Il ricorso alla segnaletica di sicurezza va effettuato in tutti quei casi nei quali risultino rischi che non possono essere evitati o sufficientemente limitati con misure preventive di organizzazione del lavoro o con misure protettive di carattere tecnico

8 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 8 Scopi della segnaletica di sicurezza u Avvertire di un rischio o di un pericolo le persone esposte u Vietare comportamenti pericolosi u Prescrivere indicazioni e comportamenti ai fini della sicurezza u Indicare le uscite di sicurezza

9 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 9 u Qualora sia necessario fornire mediante la segnaletica di sicurezza indicazioni relative a situazioni di rischio non specificatamente considerate dalla normativa, il datore deve adottare le misure necessarie, anche in riferimento alla normativa nazionale di buona tecnica, secondo le particolarità del lavoro

10 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 10 Requisiti della segnaletica di sicurezza u La segnaletica di sicurezza impiegata per la prima volta deve essere conforme alle prescrizioni riportate negli allegati del D.lgs. 493/96 u La segnaletica di sicurezza già impiegata sui luoghi di lavoro deve essere resa conforme alle prescrizioni del D.lgs. 493/96 entro sei mesi dalla data di entrata in vigore dello stesso

11 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 11 Obbligo di informazione u Il Datore di lavoro informa di tutte le misure adottate e da adottare circa la segnaletica di sicurezza il R.L.S. e i lavoratori

12 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 12 Formazione u Il Datore di lavoro provvede affinché il R.L.S. e i lavoratori ricevano una formazione adeguata sul significato della segnaletica di sicurezza, in particolare quando questa implica luso di gesti o di parole

13 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 13 Sanzioni u Il datore di lavoro che non adegua la cartellonistica al D.lgs. 493/96 e non effettua informazione e formazione viene punito con larresto da due a sei mesi o con lammenda da 1 milione a 8 milioni

14 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 14 Finalità della segnaletica di sicurezza u La finalità della segnaletica di emergenza consiste nellattivare rapidamente e chiaramente lattenzione su eventuali oggetti e situazioni che comportano rischi o che possono dare origine a pericoli

15 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 15 Segnaletica permanente Indica u Divieto u Avvertimento u Obbligo u Ubicazione mezzi salvataggio, pronto soccorso antincendio

16 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 16 Obbligo di segnaletica permanente u Segnaletica delle vie di circolazione u Segnaletica per i rischi di urto contro ostacoli e di caduta delle persone

17 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 17 Segnaletica occasionale Indica u Segnalazione eventi pericolosi u Richiesta di azione specifica u Sgombero urgente u Guida manovre rischiose con segnali gestuali e verbali

18 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 18

19 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 19 Efficacia della segnaletica u Non deve essere compromessa dalla presenza di altra segnaletica u Non deve essere compromessa dalla cattiva progettazione, dal numero insufficiente, dallubicazione irrazionale, dal cattivo stato o cattivo funzionamento dei mezzi o dei dispostivi di segnalazione

20 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 20 Efficacia della segnaletica u Evitare di disporre un numero eccessivo di cartelli troppo vicini gli uni agli altri u Non utilizzare contemporaneamente due segnali luminosi che possano confondersi u Non utilizzare contemporaneamente due segnali sonori

21 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 21 Efficacia della segnaletica u Il numero e lubicazione dei mezzi o dei dispositivi segnaletici da sistemare è in funzione dellentità dei rischi, dei pericoli o delle dimensioni dellarea da coprire

22 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 22 Manutenzione u I mezzi e i dispositivi segnaletici devono, a seconda dei casi, essere regolarmente puliti, sottoposti a manutenzione, controllati riparati, e, se necessario, sostituiti, affinché conservino le loro proprietà intrinseche o di funzionamento

23 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 23 Misure particolari u Qualora i lavoratori interessati presentino limitazioni delle capacità uditive o visive, eventualmente a causa delluso di mezzi di protezione personale, devono essere adottate adeguate misure supplementari o sostitutive

24 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 24 Generalità dei cartelli segnaletici u I pittogrammi devono essere il più semplici possibili u Il materiale dei cartelli deve essere il più possibile resistente agli urti ed alle intemperie

25 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 25 u Le dimensioni e le proprietà colorimetriche e fotometriche devono essere tali da garantire una buona visibilità u Per le caratteristiche cromatiche e fotometriche dei materiali si devono consultare le norme di buona tecnica dellUNI Generalità dei cartelli segnaletici

26 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 26 Dimensioni dei cartelli u La superficie del cartello, espressa in mq, deve essere superiore a la distanza, espressa in metri, alla quale il cartello deve essere leggibile = A > L2/2000 u La formula è applicabile fino ad una distanza di 50 m

27 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 27 Dimensioni dei cartelli Ovvero: u un cartello avente dimensioni di 130 x 185 mm che ha quindi superficie pari a 0,024 mq può essere utilizzato per una distanza massima di 24 m

28 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 28 Condizioni di impiego dei cartelli I cartelli vanno sistemati tenendo conto: u eventuali ostacoli u altezza e posizione appropriata rispetto allangolo di visuale u ingresso alla zona interessata u immediate vicinanze di un rischio specifico u in prossimità di un oggetto che si intende segnalare

29 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 29 Condizioni di impiego dei cartelli u In caso di cattiva illuminazione naturale è opportuno utilizzare cartelli con colori fosforescenti, materiali riflettenti o ricorrere allilluminazione artificiale (di emergenza) u Inoltre il cartello va rimosso quando non sussiste più la situazione che ne giustificava la presenza

30 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 30 Cartelli di divieto u Forma rotonda u Pittogramma nero su fondo bianco u Bordo e banda rossi, per il 35% della superficie u Banda verso il basso da sinistra a destra con inclinazione di 45 °

31 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 31 Cartelli di divieto

32 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 32 Cartelli di avvertimento u Forma triangolare u Pittogramma nero su fondo giallo u Il giallo copre il 50% della superificie u Bordo nero

33 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 33 Cartelli di avvertimento

34 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 34 Cartelli di prescrizione u Forma rotonda u Pittogramma bianco su fondo azzurro u Il colore azzurro deve ricoprire il 50 della superficie del cartello

35 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 35 Cartelli di prescrizione

36 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 36 Cartelli di salvataggio u Forma quadrata o rettangolare u Pittogramma bianco su fondo verde u Il colore verde deve coprire almeno il 50% della superficie

37 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 37 Cartelli di salvataggio

38 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 38 Cartelli per le attrezzature antincendio u Forma quadrata o rettangolare u Pittogramma bianco su fondo rosso u Il colore rosso deve coprire almeno il 50% della superificie

39 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 39 Cartelli per le attrezzature antincendio

40 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 40 Segnalazione sostanze pericolose u Lidentificazione di recipienti o tubazioni per sostanze pericolose deve essere effettuata mediante simboli previsti dalla normativa vigente in materia di etichettatura delle sostanze pericolose (D.M )

41 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 41 Segnaletica delle attrezzature antincendio u Le attrezzature antincendio devono essere identificate cartellonistica di colore rosso

42 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 42 Segnalazione di ostacoli e di zone pericolose u Per segnalare i rischi di urto contro ostacoli, di caduta da parte delle persone si usano bande gialle nere o bianche e rosse

43 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 43 u Le sbarre gialle/nere o rosse/bianche devono avere uninclinazione di 45° e dimensioni più o meno uguali tra loro Segnalazione di ostacoli e di zone pericolose

44 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 44 Segnalazione vie di circolazione u Per segnalare le vie di circolazione dei veicoli, nellambito di ambienti ad uso promiscuo (pedonale e non) per la tutela dei lavoratori, devono essere chiaramente segnalate con strisce continue di colore bianco o giallo

45 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 45 Segnali luminosi u La luce emessa deve produrre un contrasto luminoso adeguato senza provocare abbagliamento per intensità eccessiva u La superficie luminosa che emette il segnale può essere di colore uniforme o recare un simbolo su un fondo

46 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 46 Segnali acustici u Un segnale acustico deve avere un livello sonoro nettamente superiore al rumore di fondo, in modo da essere udibile, senza essere eccessivo o doloroso

47 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 47 u Un segnale sonoro deve essere facilmente riconoscibile in rapporto alla durata degli impulsi e alla separazione fra impulsi e serie di impulsi, e distinguersi nettamente sia da altri segnali acustici, sia dai rumori di fondo Segnali acustici

48 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 48 Comunicazione verbale u La comunicazione verbale sinstaura tra un parlante o un emettitore e uno o più ascoltatori u I messaggi verbali devono essere il più possibile brevi, semplici, chiari u La comunicazione verbale può essere diretta o indiretta

49 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 49 Regole particolari u Le persone interessate devono conoscere bene il linguaggio utilizzato per essere in grado di pronunciare e comprendere correttamente il messaggio verbale e adottare, in funzione di esso, un comportamento adeguato nel campo della sicurezza e della salute

50 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 50 Segnali gestuali u Un segnale gestuale deve essere: –semplice –ampio –facile da eseguire –nettamente distinto da un altro segnale gestuale

51 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 51 Regole particolari u La persona che emette i segnali, segnalatore, impartisce le istruzioni di manovra al destinatario dei segnali, operatore u Il segnalatore deve rivolgere la propria attenzione esclusivamente al comando delle manovre

52 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 52 Accessori della segnalazione gestuale u Loperatore deve individuare rapidamente il segnalatore u Il segnalatore deve indossare uno o più elementi di riconoscimento che devono essere in colore vivo ed unico

53 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 53 Accessori della segnalazione gestuale I gesti convenzionali sono catalogati in: u Gesti generali u Movimenti verticali u Movimenti orizzontali u Pericolo

54 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 54 Gesti generali Inizio Attenzione, Presa di comando Alt Interruzione, fine movimento Fine delle operazioni

55 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 55 Movimenti verticali Sollevare Abbassare Distanza verticale

56 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 56 Movimenti orizzontali Retrocedere Avanzare A destra o a sinistra Distanza orizzontale

57 Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 57 Gesti di pericolo Alt o arresto di emergenza


Scaricare ppt "Una realizzazione FRAREG - FRAFOR 1 www.frareg.com La segnaletica di sicurezza."

Presentazioni simili


Annunci Google