La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli studi di Pavia Comunicazione interculturale e multimediale LA RESPONSABILITA’ DELL’AGENTE DI VIAGGIO Tesi di laurea di Manuela Repetti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli studi di Pavia Comunicazione interculturale e multimediale LA RESPONSABILITA’ DELL’AGENTE DI VIAGGIO Tesi di laurea di Manuela Repetti."— Transcript della presentazione:

1 Università degli studi di Pavia Comunicazione interculturale e multimediale LA RESPONSABILITA’ DELL’AGENTE DI VIAGGIO Tesi di laurea di Manuela Repetti A.A

2 STORIA E FONTI CONTRATTO DI VIAGGIO: contratto predisposto in serie, emerge nella originaria formulazione di “crociera” o “viaggio circolare” CONTRATTO DI VIAGGIO: contratto predisposto in serie, emerge nella originaria formulazione di “crociera” o “viaggio circolare” 1841: primo viaggio organizzato da Thomas Cook 1841: primo viaggio organizzato da Thomas Cook 1878: prime agenzie di viaggio in Italia 1878: prime agenzie di viaggio in Italia

3 ARMONIZZAZIONE COMUNITARIA ASSI PORTANTI DELL’AZIONE COMUNITARIA: Promuovere il turismo nella Comunità Promuovere il turismo nella Comunità Migliorare il servizio del turismo nel tempo e nello spazio Migliorare il servizio del turismo nel tempo e nello spazio Migliorare l’orientamento degli interventi finanziari Migliorare l’orientamento degli interventi finanziari Migliorare l’informazione e la tutela dei turisti Migliorare l’informazione e la tutela dei turisti Aumentare la conoscenza del settore Aumentare la conoscenza del settore

4 ATTI NORMATIVI IN MATERIA DI TURISMO Decisione del Consiglio n. 664 del 22 Dicembre 1986 Decisione del Consiglio n. 664 del 22 Dicembre 1986 Direttiva n. 470 del 9 Giugno 1982 Direttiva n. 470 del 9 Giugno 1982 Direttive del Consiglio CEE n. 368 e 369 del 16 Giugno 1975 Direttive del Consiglio CEE n. 368 e 369 del 16 Giugno 1975 Regolamento del Consiglio CEE n del 19 Dicembre 1991 Regolamento del Consiglio CEE n del 19 Dicembre 1991

5 VIAGGI E VACANZE TUTTO COMPRESO Direttiva del Consiglio 90/314 del 13 Giugno 1990 Obiettivi della Direttiva: Protezione del consumatore Protezione del consumatore Avvio di una politica comunitaria in materia di turismo Avvio di una politica comunitaria in materia di turismo

6 IL CONTRATTO DI VIAGGIO Art. 1 della Legge 1084 del 1977 CONTRATTO DI ORGANIZZAZIONE DI VIAGGIO: qualunque contratto tramite il quale una persona si impegna a suo nome a procurare ad un’altra per mezzo di un prezzo globale un insieme di prestazioni comprendenti il trasporto, il soggiorno o qualunque altro servizio che ad essi si riferisca CONTRATTO DI ORGANIZZAZIONE DI VIAGGIO: qualunque contratto tramite il quale una persona si impegna a suo nome a procurare ad un’altra per mezzo di un prezzo globale un insieme di prestazioni comprendenti il trasporto, il soggiorno o qualunque altro servizio che ad essi si riferisca CONTRATTO DI INTERMEDIAZIONE DI VIAGGIO: qualunque contratto tramite il quale una persona si impegna a procurare ad un’altra, per mezzo di un prezzo, sia un contratto di organizzazione di viaggio, sia uno o più servizi separati che permettono di effettuare un viaggio o un soggiorno qualsiasi

7 L’ORGANIZZATORE “tour operator” Si impegna “a proprio nome” nei confronti del cliente a procurargli le prestazioni del trasporto o di altri servizi Si impegna “a proprio nome” nei confronti del cliente a procurargli le prestazioni del trasporto o di altri servizi Si impegna a fornire un “insieme di prestazioni”, cioè un complesso di servizi combinati in modo tale da consentire un risultato unico finale Si impegna a fornire un “insieme di prestazioni”, cioè un complesso di servizi combinati in modo tale da consentire un risultato unico finale Riceve come corrispettivo un “prezzo globale”, cioè determinato a forfait, nel quale non sia possibile individuare le componenti costituite dai prezzi dei singoli servizi Riceve come corrispettivo un “prezzo globale”, cioè determinato a forfait, nel quale non sia possibile individuare le componenti costituite dai prezzi dei singoli servizi

8 LA DISCIPLINA Formazione del vincolo. Offerta al pubblico e prenotazione Formazione del vincolo. Offerta al pubblico e prenotazione Forma del contratto Forma del contratto Contenuto necessario (D.Lgs n. 111 del 1995; Legge n del 1977) Contenuto necessario (D.Lgs n. 111 del 1995; Legge n del 1977)

9 LA DISCIPLINA Recesso del contratto da parte del viaggiatore Recesso del contratto da parte del viaggiatore Recesso del contratto da parte dell’organizzatore Recesso del contratto da parte dell’organizzatore Aumento del prezzo Aumento del prezzo Casi di forza maggiore Casi di forza maggiore

10 REGIME DI RESPONSABILITA’ a carico dell’organizzatore è prevista responsabilità per inadempimento degli obblighi dell’organizzatore DOCUMENTAZIONE DEL CONTRATTO Adeguate forme di controllo sugli opuscoli informativi dei viaggi e vacanze “tutto compreso”

11 ASSICURAZIONI A TUTELA DELL’AGENTE DI VIAGGIO L’organizzatore e/o intermediario sono responsabili sia dei danni alla persona del viaggiatore sia dei danni diversi da quelli del viaggiatore L’organizzatore e/o intermediario sono responsabili sia dei danni alla persona del viaggiatore sia dei danni diversi da quelli del viaggiatore Le responsabilità saranno dell’organizzatore o dell’intermediario in base agli obblighi da questi assunti con i rispettivi contratti Le responsabilità saranno dell’organizzatore o dell’intermediario in base agli obblighi da questi assunti con i rispettivi contratti

12 RESPONSABILITA’ DELL’AGENTE DI VIAGGIO La errata compilazione di un biglietto aereo con conseguente perdita del volo La errata compilazione di un biglietto aereo con conseguente perdita del volo La mancata conferma dell’agente all’organizzatore di un viaggio prenotato dal cliente La mancata conferma dell’agente all’organizzatore di un viaggio prenotato dal cliente Il mancato avviso al cliente del cambio dell’orario di partenza del volo di un viaggio “tutto compreso” Il mancato avviso al cliente del cambio dell’orario di partenza del volo di un viaggio “tutto compreso” La mancata applicazione di tariffe aeree previste per particolari casi, addebitando così al cliente costi più elevati La mancata applicazione di tariffe aeree previste per particolari casi, addebitando così al cliente costi più elevati

13 RESPONSABILITA’ DELL’ORGANIZZATORE Mancata informazione dell’obbligo del visto d’ingresso in determinati Paesi, e/o delle vaccinazioni richieste Mancata informazione dell’obbligo del visto d’ingresso in determinati Paesi, e/o delle vaccinazioni richieste Dimenticarsi di confermare i posti al vettore o all’albergatore Dimenticarsi di confermare i posti al vettore o all’albergatore Prenotazione di un albergo di categoria difforme da quella richiesta dal cliente Prenotazione di un albergo di categoria difforme da quella richiesta dal cliente Calcolo di tempi troppo stretti per eventuali coincidenze aeree Calcolo di tempi troppo stretti per eventuali coincidenze aeree Programmazione di visite a musei durante le giornate di chiusura Programmazione di visite a musei durante le giornate di chiusura

14 ESCLUSIONI DI RESPONSABILITA’ L’organizzatore andrà esente da responsabilità se i pregiudizi al viaggiatore sono causati: Dal viaggiatore stesso Dal viaggiatore stesso Da un terzo estraneo alla fornitura delle prestazioni previste dal contratto e presentando un carattere imprevedibile e insormontabile Da un terzo estraneo alla fornitura delle prestazioni previste dal contratto e presentando un carattere imprevedibile e insormontabile Da un caso di forza maggiore Da un caso di forza maggiore

15 RESPONSABILITA’ CIVILE La polizza di responsabilità civile professionale rappresenta uno strumento importantissimo per l’organizzazione di viaggi La polizza di responsabilità civile professionale rappresenta uno strumento importantissimo per l’organizzazione di viaggi Deve coprire tutte le responsabilità dell’agente di viaggi perché, in caso contrario, i rischi non assicurati restano a carico di quest’ultimo, che, in caso di evento non coperto dalla polizza, dovrà affrontare in proprio procedimenti giudiziari ed eventualmente risarcire le conseguenze Deve coprire tutte le responsabilità dell’agente di viaggi perché, in caso contrario, i rischi non assicurati restano a carico di quest’ultimo, che, in caso di evento non coperto dalla polizza, dovrà affrontare in proprio procedimenti giudiziari ed eventualmente risarcire le conseguenze


Scaricare ppt "Università degli studi di Pavia Comunicazione interculturale e multimediale LA RESPONSABILITA’ DELL’AGENTE DI VIAGGIO Tesi di laurea di Manuela Repetti."

Presentazioni simili


Annunci Google