La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Laurea in Operatore dei servizi giuridici a.a. 2014-2015 Dott.ssa Silvia Borelli Lezione XV – La retribuzione Diritto del lavoro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Laurea in Operatore dei servizi giuridici a.a. 2014-2015 Dott.ssa Silvia Borelli Lezione XV – La retribuzione Diritto del lavoro."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Laurea in Operatore dei servizi giuridici a.a Dott.ssa Silvia Borelli Lezione XV – La retribuzione Diritto del lavoro

2 Retribuzione Corrispettivo dovuto per la prestazione lavorativa Art. 36 Cost.: proporzionalità e sufficienza * CCNL come parametro di riferimento (minimi tabellari) Fonti: CCNL + contratto aziendale + contratto individuale * Protocollo 1993: tassi di inflazione programmata + indennità di vacanza contrattuale Salario d’ingresso per gli apprendisti (art. 2 co. 1 lett. c) l. 167/2011) Inesistenza di un principio di parità di trattamento (Cass. S.U. 6030/2003), salvo nel p.i. (art. 45 co. 2 d. lgs. 165/2001) Luogo di pagamento Postnumerazione Prospetto paga

3 Forme della retribuzione (art c.c.) A tempo: base + indennità (es. di contingenza, di turno, di trasferta), scatti di anzianità, superminimi, premi (es. di produzione, di risultato), gratifiche (es. natalizia) * detassazione della retribuzione di produttività (d.p.c.m. 22/1/2013) e sgravi contributivi (art. 1 co. 67 l. 247/2007) A cottimo (art c.c.): pieno/misto * divieto per gli apprendisti (art. 2 co. 1 lett. b) l. 167/2011) * obbligatorio per il lavoro a domicilio (art. 8 l. 877/1973) In natura: benefits Partecipazione agli utili (art c.c.) * azionariato dei dipendenti (art e 2441 c.c.) * stock options Provvigione

4 Nozioni di retribuzione Inesistenza di un principio di onnicomprensività della retribuzione Pluralità di nozioni (definizioni funzionali): art c.c., art c.c. Retribuzione globale di fatto= retribuzione onnicomprensiva

5 TFR (art c.c.) Retribuzione differita, corrisposta al momento della cessazione del rapporto Sistema di calcolo (l. 297/1982): inderogabilità del divisore; derogabilità in peius della nozione di retribuzione Corresponsione anticipata: art co. 6 e ss. c.c. + art. 7 l. 53/2000 (congedo parentale e per la formazione) + ogni altra ipotesi prevista dai contratti collettivi (art ul. co. c.c.). * limiti: art co. 7 c.c. Fondo di garanzia INPS (art. 2 l. 297/1982) Conferimento del TFR ai fondi pensione complementari (art. 8 co. 7 d. lgs. 252/2005) ed erogazione di una pensione complementare al raggiungimento di un’età; anticipazione (art. 11 co. 7); esonero dal contributo al fondo di garanzia INPS (art. 10 co. 2); contributo di solidarietà (art. 16 co. 2) Obbligo, per i lavoratori dipendenti da datori di lavoro con più di 50 dip., di versare il TFR a un fondo INPS che eroga il TFR alla cessazione del rapporto.


Scaricare ppt "Corso di Laurea in Operatore dei servizi giuridici a.a. 2014-2015 Dott.ssa Silvia Borelli Lezione XV – La retribuzione Diritto del lavoro."

Presentazioni simili


Annunci Google