La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura di FIM CISL Milano RETRIBUZIONE DIRETTA + SCATTI DI ANZIANITA + SALARIO AZIENDALE + SUPERMINIMI = LA RETRIBUZIONE DI RIFERIMENTO (O PAGA GLOBALE)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura di FIM CISL Milano RETRIBUZIONE DIRETTA + SCATTI DI ANZIANITA + SALARIO AZIENDALE + SUPERMINIMI = LA RETRIBUZIONE DI RIFERIMENTO (O PAGA GLOBALE)"— Transcript della presentazione:

1 a cura di FIM CISL Milano RETRIBUZIONE DIRETTA + SCATTI DI ANZIANITA + SALARIO AZIENDALE + SUPERMINIMI = LA RETRIBUZIONE DI RIFERIMENTO (O PAGA GLOBALE) PAGA BASE + CONTINGENZA = PAGA CONGLOBATA PAGA ORARIA = PAGA GLOBALE /173 + EDR elemento distinto della retribuzione

2 a cura di FIM CISL Milano SCATTI DI ANZIANITÀ: (Aumenti periodici di anzianità) retribuzione legata alla permanenza in azienda, sono cinque, maturano ogni biennio di permanenza nella categoria di inquadramento e dal CCNL 1999 sono in cifra fissa MAGGIORAZIONI: sono compensazioni (quantificate in percentuale) del disagio relativo a lavoro festivo, notturno, a turni o al prolungamento dellorario oltre il limite contrattuale previsto (giornaliero o settimanale) PAGA BASE: retribuzioni minime mensili / orarie previste dal CCNL per ciascuna categoria, dal 1/7/1999 CONTENGONO gli importi della ex contingenza E.D.R.: (elemento distinto della retribuzione) somma forfettaria (10,33 mese, 0,0597 h) uguale per tutte le categorie erogata dal 1993 copertura forfait contingenza, NON ASSORBIBILE e vale per tutti gli istituti ad esclusione delle maggiorazione orarie LA RETRIBUZIONE DIRETTA PREMIO DI PRODUZIONE: dal luglio del 94 il premio di produzione non trova più applicazione, esso è stato congelato come importo alla data 30/6/94 e sostituito dal premio di risultato

3 a cura di FIM CISL Milano PREMIO DI RISULTATO: è un elemento retributivo contrattato a livello aziendale, normalmente variabile e collegato al raggiungimento di obiettivi prefissati LA RETRIBUZIONE DIRETTA LE INDENNITÀ: vengono corrisposte per le condizioni di maggior disagio o di particolare rischio, possono essere in percentuale o in cifra fissa, il CCNL prevede: per disagiata sede, impossibilità di alloggio o distanze oltre 5 km da centro abitato; di alta montagna e di sottosuolo, concordate a livello provinciale; di maneggio danaro, per impiegati con mansioni contabili o di cassa (6% minimi); di mensa, sostitutiva della mensa (dove cè) per chi non può usufruirne; di trasferta, con carattere di rimborso spese a coloro che prestano attività in luoghi diversi della sede normale di lavoro; di reperibilità, che compensa il lavoratore per il periodo in cui rimane reperibile (a disposizione dellazienda) per eventuali chiamate e interventi; di vacanza contrattuale, elemento provvisorio che scatta in caso di ritardo nel negoziato per il rinnovo del CCNL (3m - 30%, 6m - 50% inflazione programmata su minimi tab.); sostitutiva di preavviso, la parte che risolve il rapporto di lavoro senza rispettare i termini di preavviso deve corrispondere allaltra una penalità; in caso di morte, indennità di mancato preavviso e TFR alla successione. EROGAZIONI UNILATERALI: quote di salario che lazienda eroga in modo individuale e senza criteri definiti, possono essere orari, mensili, permanenti o assorbibili, saltuari; se sotto forma mensile fa parte della retribuzione globale di fatto

4 a cura di FIM CISL Milano NOTA SUL LAVORO STRAORDINARIO: nel CCNL lorario di lavoro e di 40 ore settimanali, quindi superato questo numero di ore le restanti vengono individuate come lavoro straordinario. Il lavoro straordinario e contenuto nei limiti massimi di 2 h al giorno e 8 alla settimana, è inoltre previsto un tetto massimo di 200 h annue per ciascun lavoratore per unità produttive con più di 200 dipendenti e di 250 h per quelle con meno di 200 dipendenti. è prevista inoltre linformazione preventiva alle RSU, sono esenti da tale informazione: 32 h annue pro capite per aziende superiori ai 200 dipendenti e 40 h annue per aziende fino a 200 dipendenti NOTA BANCA ORE: dal 1/1/ 2000 il CCNL prevede che per tutte le ore di STRAORDINARIO prestate oltre una FRANCHIGIA (di 80 h annue nelle aziende sotto 200 dipendenti e di 32 h annue in quelle superiori ai 200) il lavoratore possa richiederne laccumulo in BANCA ORE: per le dette ore verrà corrisposto nel mese di effettuazione dello straordinario il 50% delle maggiorazioni previste normalmente, ed, a partire dal mese successivo, il lavoratore potrà chiederne lutilizzo come permesso retribuito


Scaricare ppt "A cura di FIM CISL Milano RETRIBUZIONE DIRETTA + SCATTI DI ANZIANITA + SALARIO AZIENDALE + SUPERMINIMI = LA RETRIBUZIONE DI RIFERIMENTO (O PAGA GLOBALE)"

Presentazioni simili


Annunci Google