La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano, 4 ottobre 2007 Principali prassi esistenti in Unicredit.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano, 4 ottobre 2007 Principali prassi esistenti in Unicredit."— Transcript della presentazione:

1 Milano, 4 ottobre 2007 Principali prassi esistenti in Unicredit

2 2 Pendolarismo LAzienda interviene per ristorare il maggior disagio subito dallinteressato qualora le distanze percorse (A/R) a seguito del trasferimento superino i 20 Km dal luogo della sede di lavoro o da quello del domicilio / residenza. Nel quantificare lindennità, conteggiata sulla base di euro 3/km lordi, non viene valorizzata la distanza già coperta dal dipendente per raggiungere dalla propria residenza lunità produttiva di partenza (KM nuova distanza - KM vecchia distanza). Limporto così determinato è correlato ai giorni di effettiva presenza sul posto di lavoro del dipendente trasferito. Ove il movimento avvenga allinterno dello stesso comune non è previsto alcun contributo economico. LAzienda non corrisponde indennità se il trasferimento è funzionale ad una valorizzazione professionale.

3 3 Copertura aziendale infortuni Le Aziende del Gruppo UniCredit corrispondono unindennità monetaria per gli infortuni che i dipendenti subiscano: a) nell'esercizio dellattività professionale svolta per conto dellAzienda; b) nell'esercizio di attività che non abbiano carattere professionale (intese come attività non produttive di reddito); c) durante il servizio militare di leva o il servizio sostitutivo dello stesso o a seguito di richiamo per ordinarie esercitazioni, il tutto in tempo di pace. Lindennità corrisposta al dipendente è pari: in caso di morte, a una somma corrispondente a 7 volte la retribuzione annua del dipendente con il massimo di ,00; in caso di invalidità permanente totale, a una somma corrispondente a 8 volte la retribuzione annua del dipendente con il massimo di ,00; in caso di invalidità permanente parziale, a una somma determinata secondo quanto previsto al paragrafo Indennità per invalidità permanente Per il dettaglio delle condizioni e dei limiti previsti è possibile consultare apposito regolamento disponibile sul Portale

4 4 Polizza kasko L'utilizzo dell'auto privata durante viaggi per ragioni di servizio è coperto da una polizza Kasko stipulata dall'Azienda (anche per il percorso fra abitazione e luogo di lavoro e viceversa) La copertura Kasko può essere estesa anche all'uso personale dell'auto, con pagamento a carico del dipendente di un premio di Euro 144 annui.

5 5 Erogazioni ai familiari Albero di Natale: euro 100,00 per figli da 0 a 12 anni (tutto il personale) Colonie: euro 100,00 per figli da 4 a 12 anni (Aree Professionali e Quadri Direttivi) Disabili: euro per figli e coniuge disabili (tutto il personale)

6 6 Part time La trasformazione del rapporto di lavoro da full time a part time è attuata sia a tempo indeterminato sia a tempo determinato. Eventuali richieste di rientro a tempo pieno o di modifica dellentità/articolazione della prestazione lavorativa vengono esaminate dallAzienda sulla base delle occorrenze organizzative/produttive.

7 7 Anticipazioni TFR Oltre alle causali previste dal codice civile, per effetto degli accordi sindacali vigenti, è possibile ottenere anticipazioni del TFR anche in caso di: spese sanitario/assistenziali sostenute per gli ascendenti diretti di primo grado; spese di ristrutturazione della prima casa (a fronte di presentazione di idonea documentazione); acquisto seconda casa; spese matrimonio del dipendente o figli; tasse universitarie per dipendente o figli, nell'ambito del regolare svolgimento del piano di studi.

8 8 Ferie, ex festività, permessi ex comma 6 art. 91 CCNL, banca ore Le ferie devono essere utilizzate per intere giornate e possono essere fruite in qualsiasi periodo dellanno; di prassi, entro il primo trimestre dellanno devono essere fissati i turni di ferie. Le ex festività, nel numero fissato dal CCNL (*), possono essere fruite dal 16 /01 al 14/12 dellanno di riferimento. Possono essere utilizzate anche per 1/2 giornate purché il termine o linizio coincida con lintervallo. Non possono essere utilizzate nelle giornate semifestive. I permessi retribuiti di cui al comma 6 dellart. 91 del CCNL 2005 devono essere fruite entro lanno di riferimento con il limite minimo di 1 ora. I permessi legati alla banca ore devono essere fruiti con il limite minimo di ½ ora. (*) Per i dipendenti UniCredit ex Capitalia nel triennio 2008/2010 il numero delle ex festività sarà di 5 giorni annui.

9 9 Malattia Va fornita prova dello stato di malattia mediante trasmissione entro due giorni dal rilascio della certificazione sanitaria redatta dal medico curante. Il lavoratore è comunque tenuto a segnalare senza ritardo ogni assenza per malattia alla propria unità operativa e al competente Ufficio del Personale. Lassenza deve essere giustificata con certificato medico indipendentemente dalla durata: ciò non esclude che possa essere usata una qualche correntezza.

10 10 Permessi per motivi personali/familiari Per visite mediche, cicli di cure, analisi anche per familiari non autosufficienti: permesso retrib. / non retrib. / banca ore, in relazione alla natura delle cure ed alla struttura sanitaria (pubblica / privata) che le dispensa. I dipendenti con figli di età compresa tra i 3 e gli 8 anni, oltre ai 5 gg di permesso non retribuito previsti dalla legge, possono fruire di ulteriori 10 giorni allanno frazionabili con un minimo di 2. Per linserimento dei figli allasilo nido e/o a scuola materna è possibile usufruire di 10 giorni di permesso non retribuito per figlio, frazionabili anche in ore.

11 11 Agevolazioni creditizie I dipendenti del Gruppo possono accedere a: mutui ipotecari a condizioni agevolate; prestiti personali al consumo; sovvenzioni garantite dal TFR/posizione contributiva previdenziale disponibili (Sono allo studio forme di garanzia alternative al TFR/posizione contributiva, la cui attivazione consentirà di superare i predetti limiti e renderà possibile laccesso alle sovvenzioni anche del personale assunto con contratto di apprendistato (per questi ultimi la durata massima del finanziamento non potrà essere di durata superiore rispetto a quella residua del relativo contratto di lavoro).; la normativa sulle agevolazioni creditizie è in corso di aggiornamento; vista la complessità della materia, non appena possibile si farà seguito con il testo integrale. Per il momento alleghiamo tabella sintetica sulle condizioni previste per i mutui. Per effetto dellaccordo sindacale del 28 settembre 2007, le agevolazioni creditizie saranno estese ai dipendenti di UniCredit di provenienza Capitalia con decorrenza 1° gennaio 2008.


Scaricare ppt "Milano, 4 ottobre 2007 Principali prassi esistenti in Unicredit."

Presentazioni simili


Annunci Google