La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dem. economica fisco e previdenza Le basi istitutive negoziali dei Fondi pensione nel pubblico impiego Accordo ARAN OO.SS. 29/07/1999 Accordo ARAN OO.SS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dem. economica fisco e previdenza Le basi istitutive negoziali dei Fondi pensione nel pubblico impiego Accordo ARAN OO.SS. 29/07/1999 Accordo ARAN OO.SS."— Transcript della presentazione:

1 Dem. economica fisco e previdenza Le basi istitutive negoziali dei Fondi pensione nel pubblico impiego Accordo ARAN OO.SS. 29/07/1999 Accordo ARAN OO.SS. 8/05/2002 Accordi collettivi istitutivi dei Fondi

2 Dem. economica fisco e previdenza Leggi di riferimento per la prev. Compl. nel P.I. D. lgs 124/93 (quadro normativo previdenza complementare) L 335/95 (riforma del sistema pensionistico italiano) DPCM 20 dicembre 1999 (Decreto TFR e fondi pens. nel P.I.) e DPCM 2 marzo 2001 Legge 297/82 (regime del TFR) Legge 152/68 (indennità di fine servizio) Legge 449/97(esercizio dellopzione per ladesione ai f.p.) Legge 448/98(200 mld annui per prev. Compl. P.I.) Legge finanziaria 2001(100 mld aggiuntivi come quota contributiva datore lavoro)

3 Dem. economica fisco e previdenza La contribuzione nei fondi pensione complementari del pubblico impiego 1. contributo a carico lavoratore (reale) 2. contributo a carico pubblica amministrazione (reale se contenuto entro i 100 MILIARDI stanziati dalla finanziaria 2001) 3. TFR (reale fino a 200 mld annui + figurativo su quote eccedenti) 4. contributo neutro 1,5% per i dipendenti assunti prima del 30/05/2000 che esercitano lopzione (non spetta ai dipendenti degli enti non iscritti alla gestione INPDAP) - figurativo

4 Dem. economica fisco e previdenza Esercizio opzione dei lavoratori in servizio fino al 31/12/2000 che aderiscono al fondo I lavoratori già in servizio al 31/12/2000 (DPCM 2/03/2001) possono esercitare lopzione aderendo al Fondo pensione di riferimento, passando dal regime dellindennità di fine servizio al TFR abrogazione del contributo legge 152/68 (2.5% base retributiva)

5 Dem. economica fisco e previdenza Lavoratori già in servizio al 31/12/2000 che esercitano lopzione Labrogazione del contributo legge 152/68 (2.5% base retributiva) non determina effetti ai fini fiscali e previdenziali –invarianza retribuzione netta –riduzione retribuzione lorda –compensazione figurativa presso la gestione previdenziale N.b.: riguarda solo i lavoratori con TFS liquidato dallINPDAP

6 Dem. economica fisco e previdenza Il TFR nella Previdenza complementare del pubblico impiego TFR; destinazione integrale per i lavoratori assunti a tempo indeterminato dal 1/01/2001 (a tutti i lavoratori che entrano in servizio a t.i. dopo il 31/12/2000 si applica il regime del TFR in luogo dellindennità di fine servizio) destinazione non superiore al 2% della retribuzione utile ai fini TFR per i lavoratori in servizio prima del 01/01/2001

7 Dem. economica fisco e previdenza Risorse reali a disposizione della Previdenza complementare nel pubblico impiego 300 MLD ANNUI: 200 mld L 448/98 - per le quote di TFR maturando 100 mld L finanziaria 2001) - come contributo datore lavoro (L finanziaria 2001) CONTRIBUTO LAVORATORE(definito dai CCNL)

8 Dem. economica fisco e previdenza RISORSE FIGURATIVE accantonamento annuale di TFR contributo 1,5% base retributiva INPDAP (per i soli lavoratori, iscritti alla gestione INPDAP per i trattamenti di fine servizio ed assunti a t.i. entro il 31/12/2000 che esercitano lopzione) –i contributi figurativi vengono rivalutati in base alla media del rendimento netto annuo di un paniere di Fondi pensione del settore privato individuati in accordo con le OO.SS. tra quelli con maggior numero di aderenti

9 Dem. economica fisco e previdenza I lavoratori a tempo indeterminato già in servizio al 31/12/2000 che esercitano lopzione: passano immediatamente al TFR lindennità di fine servizio fino a quel momento maturata viene congelata, conservando i benefici fiscali previgenti (TFS diventa primo accantonamento TFR) la parte di TFR maturando che non va al Fondo e lindennità di fine servizio congelata vengono rivalutati come previsto dalla L 297/82 (art c.c.) non pagano più il contributo del 2,5% della base contributiva

10 Dem. economica fisco e previdenza Lavoratori già in servizio al 31/12/2000 che esercitano lopzione: sono destinatari del contributo 1,5% della base retributiva che verrà liquidato a fine carriera dallINPDAP al fondo (tale contributo spetta solo per i lavoratori con indennità di fine servizio liquidate dallINPDAP) la parte di TFR che viene destinata al fondo, nei limiti del 2% della retribuzione, viene accreditata in conti figurativi e versata al fondo pensione dallINPDAP a fine servizio (viene rivalutata secondo il rendimento medio di un paniere di fondi del settore privato)

11 Dem. economica fisco e previdenza Lavoratori assunti dopo il 31/12/2000 che aderiscono al Fondo pensione sono già nel regime del TFR Il TFR per i lavoratori assunti in servizio dopo il 31/12/2000: viene accreditato integralmente in conti figurativi presso lINPDAP rivalutato in base al rendimento medio del paniere di fondi del settore privato liquidato al fondo pensione al momento del raggiungimento dei requisiti pensionistici

12 Dem. economica fisco e previdenza Lavoratori assunti dopo il 31/12/2000 che non aderiscono al Fondo pensione Il loro TFR maturando viene accreditato in speciali conti figurativi tenuti dallINPDAP. Il TFR accantonato viene rivalutato ogni anno sulla base di 1.5 punti percentuali in misura fissa + il 75% dellindice ISTAT di incremento dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati e liquidato al lavoratore dallINPDAP a fine servizio

13 Dem. economica fisco e previdenza Confronto tra TFR e indennità di fine servizio

14 Dem. economica fisco e previdenza Accreditamenti per lavoratori a TFR: confronto tra P.I. e settore privato

15 Dem. economica fisco e previdenza Anticipazioni per indennità di fine servizio e TFR

16 Dem. economica fisco e previdenza Anticipazioni a confronto sul TFR e nei fondi pensione

17 Dem. economica fisco e previdenza Trattamento fiscale TFR e TFS (escluse rivalutazioni TFR)

18 Dem. economica fisco e previdenza Base di calcolo

19 Dem. economica fisco e previdenza Vantaggio fiscale sui versamenti ESEMPIO: CONTRIBUTI VERSATI AL FONDO per un lavoratore con indennità di fine servizio liquidata dallINPDAP che effettua lopzione per la previdenza complementare: contributo datore di lavoro contributo P.A. TFR contributo neutro INPDAP Risparmio fiscale: 32% * 180,00 C.L.= 57,60 euro Rinuncia alla liquidità immediata: 122,4 euro (180, ,60) Posizione annua complessiva individuale euro (mentre il lavoratore versa euro ) Rinuncia alla liquidità immediata: 122,4 euro (180, ,60) Posizione annua complessiva individuale euro (mentre il lavoratore versa euro )

20 Dem. economica fisco e previdenza Vantaggio fiscale sui versamenti ESEMPIO: CONTRIBUTI VERSATI AL FONDO per un lavoratore assunto dopo il 31/12/2000 non iscritto alla gestioen INPDAP per le liquidazioni dei trattamenti di fine servizio contributo datore di lavoro contributo P.A. TFR Risparmio fiscale: 32% * 180,00 C.L. = euro 57,60 Rinuncia alla liquidità immediata = 122,40 euro (180, ,60) a fronte di un versamento totale al FP di euro 1.603,80 Rinuncia alla liquidità immediata = 122,40 euro (180, ,60) a fronte di un versamento totale al FP di euro 1.603,80


Scaricare ppt "Dem. economica fisco e previdenza Le basi istitutive negoziali dei Fondi pensione nel pubblico impiego Accordo ARAN OO.SS. 29/07/1999 Accordo ARAN OO.SS."

Presentazioni simili


Annunci Google