La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONDIZIONAMENTO ANALOGICO DEI SEGNALI DI MISURA. componenti di una generica catena di misura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONDIZIONAMENTO ANALOGICO DEI SEGNALI DI MISURA. componenti di una generica catena di misura."— Transcript della presentazione:

1 CONDIZIONAMENTO ANALOGICO DEI SEGNALI DI MISURA

2 componenti di una generica catena di misura

3 SENSORI ATTIVI: producono energia (segnale) PASSIVI: modulano lenergia prodotta da un alimentatore

4 Classificazione mediante natura fisica del segnale di uscita: MECCANICI ELETTRICI OTTICI

5 esempio: estensimetro resistivo metallico sensore elettrico passivo (piccola variazione di resistenza)

6 esempio: termoresistenza sensore elettrico passivo (grande variazione di resistenza)

7 esempio: termocoppia sensore elettrico attivo (basso livello di segnale)

8 CIRCUITI MODIFICATORI Consideriamo un sensore resistivo passivo: come posso misurare R?

9 schema voltamperometrico dalla definizione: R=V/I

10 posso eliminare uno dei due strumenti?

11 SCHEMA A PARTITORE

12 equazione del partitore: é non lineare. La non linearità é trascurabile? R R R 0 VV 0

13 Come posso gestire la non linearità? elaborazione dati metodo di sostituzione (in laboratorio) alimentazione in corrente

14 elaborazione dati: R R 0 V V 0 V

15 metodo di sostituzione: V V' R 0 R

16 alimentazione in corrente: V = I 0 R -> R = V / I 0

17 consideriamo ora un sensore a bassa variazione relativa di resistenza é conveniente utilizzare uno schema a partitore?

18 nello schema a partitore il voltmetro misura una tensione proporzionale a R, non a R!

19 se metto due partitori uguali in parallelo e misuro la tensione fra i due punti medi nella condizione iniziale ho uscita nulla!

20 quando il sensore varia la sua resistenza... si rileverà una tensione proporzionale (in prima approssimazione) al R!

21 CIRCUITO A PONTE lequazione caratteristica é: V V 0 R 1 R 1 R 3 R 2 R 2 R 4

22 equazione caratteristica : condizione di equilibrio: prodotto di rami opposti uguale rapporto di rami adiacenti uguale: V V 0 R 1 R 1 R 3 R 2 R 2 R 4 R 1 R 4 =R 2 R 3 R 1 /R 3 =R 2 /R 4

23 variazioni intorno alla condizione di equilibrio: REGOLE PER LIMPIEGO DEL PONTE: variazioni di egual segno su rami adiacenti si sottraggono; variazioni di egual segno su rami opposti si sommano: R 1 R 4 R 2 R 3

24 CONFIGURAZIONI singolo ramo attivo: quarto di ponte V V 0 R 4R 2 R V 0 4 R R V V 0 R+ R R R R

25 un ramo attivo e uno adiacente di compensazione: V V 0 R 4R 2 R 4 R T V 0 4 R R V V 0 R T R+ R T

26 due rami attivi opposti: V V 0 R 2R R V 0 2 R R V 0 R R

27 in generale, considerando variazioni su tutti i rami: V V 0 4 R 1 R 1 R 2 R 2 R 4 R 4 R 3 R 3 V 0 R 4 R 1 R 2 R 3


Scaricare ppt "CONDIZIONAMENTO ANALOGICO DEI SEGNALI DI MISURA. componenti di una generica catena di misura."

Presentazioni simili


Annunci Google