La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso PROFEA sulla sorveglianza epidemiologica in Sanità Pubblica Il progetto PASSI Aggiornamenti Limportanza della leadership S. Baldissera Gruppo Tecnico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso PROFEA sulla sorveglianza epidemiologica in Sanità Pubblica Il progetto PASSI Aggiornamenti Limportanza della leadership S. Baldissera Gruppo Tecnico."— Transcript della presentazione:

1 Corso PROFEA sulla sorveglianza epidemiologica in Sanità Pubblica Il progetto PASSI Aggiornamenti Limportanza della leadership S. Baldissera Gruppo Tecnico PASSI Roma, 28 Giugno 2007

2 Aggiornamenti

3 La partecipazione delle Regioni Regione Tipo di campionamento ASL (unità equivalenti) con campione aziendale ABRUZZO aziendale6 BASILICATA aziendale5 BOLZANOaziendale1 CALABRIA misto7/11 CAMPANIA aziendale13 EMILIA ROMAGNA aziendale e distrettuale10 FRIULI V. GIULIAmisto5/6 LAZIO aziendale12 LIGURIA aziendale5 LOMBARDIA aziendale/parziale5/15 MARCHEarea vasta4 MOLISE aziendale1 PIEMONTE aziendale22 PUGLIA aziendale12 SARDEGNA aziendale8 SICILIA misto6/9 TOSCANA aziendale12 TRENTO aziendale1 UMBRIA aziendale4 VALLE D'AOSTA aziendale1 VENETO aziendale20/21

4 Le interviste previste Regione N° di interviste previste nel primo anno di attività ABRUZZO BASILICATA BOLZANO275 CALABRIA CAMPANIA EMILIA ROMAGNA FRIULI VENEZIA GIULIA1.485 LAZIO LIGURIA LOMBARDIA MARCHE1.200 MOLISE 330 PIEMONTE PUGLIA SARDEGNA SICILIA TOSCANA TRENTO 800 UMBRIA VALLE D'AOSTA 330 VENETO TOTALE

5 Gli operatori coinvolti Regione N° operatori coinvolti a livello aziendale ABRUZZO 40 BASILICATA 30 BOLZANO 14 CALABRIA 30 CAMPANIA 100 EMILIA ROMAGNA 100 FRIULI VENEZIA GIULIA 45 LAZIO 70 LIGURIA 40 LOMBARDIA 30 MARCHE 40 MOLISE 10 PIEMONTE 120 PUGLIA 60 SARDEGNA 40 SICILIA 60 TOSCANA 80 TRENTO 18 UMBRIA 40 VALLE D'AOSTA 10 VENETO 100 TOTALE 1.077

6 RegioneIniziata (a giugno 2007)Programmata AbruzzoX Basilicata X Bolzano X Calabria X CampaniaX Emilia - RomagnaX Friuli - V. GiuliaX Lazio X LiguriaX Lombardia X Marche X Molise X Piemonte X Puglia X Sardegna X SiciliaX ToscanaX TrentoX UmbriaX Valle d'Aosta X VenetoX Lavvio della raccolta dati

7 Le risorse e le decisioni regionali - Convenzioni con lISS e delibere Alla fine di giugno 2007 sette Regioni/PA (Molise, Val dAosta, Emilia Romagna, Sardegna, Puglia, Abruzzo, Toscana) hanno stipulato un accordo di collaborazione con il CNESPS per ricevere i fondi previsti dal bilancio del progetto CCM Diverse Regioni hanno fatto delibere per fornire risorse e finanziamenti per il progetto PASSI o per regolamentarne le attività. Un elenco, forse parziale: Abruzzo, Basilicata, Toscana, Umbria, Campania, Veneto, Liguria

8 La comunicazione – i siti web -Predisposto un fascicolo di presentazione destinato al Ministro, al CCM, ai dirigenti e decisori di Ministero, Regioni, ASL -Arricchimento del sito web PASSI su Epicentro -In corso di implementazione nuove funzionalità sul sito passidati riservato agli operatori: -consultazione delle interviste effettuate, -visualizzazione degli indicatori di monitoraggio -analisi e presentazione dei risultati -forum di discussione

9 Il monitoraggio

10 Principali oggetti del monitoraggio Spedizione delle lettere Coinvolgimento dei medici Numero mensile di interviste fatte Distribuzione temporale delle interviste Adesione/Cooperazione/Rifiuti/Contatti Motivi delle sostituzioni (eleggibilità) Impegno dellintervistatore

11 Il rapporto di monitoraggio (versione preliminare)

12 Alcuni indicatori di monitoraggio (dati preliminari al 27 giugno) Totale interviste inserite: > 700 Regioni: Abruzzo, Basilicata, Bolzano, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Piemonte, Sicilia, Toscana, Trentino, Veneto Percentuale di adesione: 78% Percentuale di rifiuti: 6% Percentuale di sostituzione:16% Percentuale di lettere ricevute : 77% (range 41%-100%)

13 La leadership

14 La leadership in due parole È un processo sociale interattivo, finalizzato alla realizzazione di uno o più obiettivi da parte di un gruppo, attraverso cui si aggrega il consenso dei partecipanti, ricercandone lapprovazione e motivandoli tutti vengono guidati verso la realizzazione degli obiettivi comuni

15 Lavorare insieme per un traguardo comune

16 Leadership & management ManagementLeadership esercizio del poteregerarchicoper influenza focalizzazionesul sistemasulle persone attenzioneai compitiai rapporti umani

17 Leadership: un concetto, tante definizioni Diverse approcci teorici, che enfatizzano: le qualità e capacità intrinseche del leader, trascurando il contesto non solo le caratteristiche personali del leader, ma anche quelle dei seguaci le modalità con cui il leader riesce ad influenzare le azioni e gli atteggiamenti del gruppo di lavoro

18 I bravi leader fanno funzionare le cose senza agitarsi. Danno istruzioni non con tante parole, ma con poche azioni. Sono informati di tutto, ma interferiscono poco con quello che fanno gli altri. Le cose non sarebbero fatte altrettanto bene se loro non ci fossero, ma quando hanno successo non ottengono grandi riconoscimenti. E siccome hanno pochi riconoscimenti, tutti riconoscono sempre i loro meriti. Lao Tze Laltra faccia della leadership

19 Leadership e PASSI

20 Aver chiari gli obiettivi - generali (del progetto nel suo insieme) - specifici (del proprio contesto) Condividerli con le istituzioni e i gruppi partecipanti Conoscere la situazione in cui si opera Analizzarne le componenti, capire i punti di forza e di debolezza, ad esempio i motivi di possibile resistenza alla novità, a livello personale e istituzionale Leadership: riflessione ed analisi

21 Cambiare le cose che non si possono accettare, accettare le cose che non si possono cambiare, saper distinguere le une dalle altre Tre cose importanti

22 Progettare un contesto in cui le persone sentano di poter realizzare i propri valori e la propria identità Definire precisamente ruoli e responsabilità Comunicare con chiarezza ai partecipanti il proprio progetto Monitorare la risposta delle entità collaboranti Leadership: progettualità

23 Coinvolgere i propri collaboratori ed i gruppi di interesse, motivandoli e valorizzando le loro caratteristiche e qualità Utilizzare gli strumenti comunicativi disponibili per rendere più visibile e comprensibile a tutti il progetto e per rinforzare limpegno di amministratori e politici Sviluppare partnership con i gruppi interessati ai risultati del sistema, per favorire la loro diffusione e utilizzo Leadership: coinvolgimento e comunicazione

24 Grazie per lattenzione!


Scaricare ppt "Corso PROFEA sulla sorveglianza epidemiologica in Sanità Pubblica Il progetto PASSI Aggiornamenti Limportanza della leadership S. Baldissera Gruppo Tecnico."

Presentazioni simili


Annunci Google