La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 Bonazza Stefano Classe IV^ O Istituto tecnico industriale statale BENEDETTO CASTELLI...Presenta…

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 Bonazza Stefano Classe IV^ O Istituto tecnico industriale statale BENEDETTO CASTELLI...Presenta…"— Transcript della presentazione:

1 6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 Bonazza Stefano Classe IV^ O Istituto tecnico industriale statale BENEDETTO CASTELLI...Presenta…

2 6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 BENEDETTO CASTELLI Un uomo Uno scienziato Unintellettuale

3 6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 Chi era Castelli ? Frate dell'ordine benedettino, fu allievo all'Università di Padova (a partire dal 1604) e successivamente a Firenze (dal 1611) di Galileo Galilei, col quale fu anche in corrispondenza. Fu tra i primi a divulgare le scoperte astronomiche esposte da Galileo nel Sidereus Nuncius. Galilei scrisse in parte per lui la Risposta alle obiezioni di Lodovico delle Colombe e Vincenzo de Grazia a proposito della "Disputa sui galleggianti" (1612): per coprire l'amico lo scritto di Galileo venne firmato da padre Castelli. Matematico insigne, Benedetto Castelli prestò servizio come lettore all'Università di Pisa (1613) e all'Università di Roma (1626) dove venne chiamato da Urbano VIII che apprezzava la sua competenza nel campo dell'idraulica. Furono allievi di Castelli, fra gli altri: Bonaventura Cavalieri, Evangelista Torricelli, Eustachio Divini e Giovanni Alfonso Borelli. Scrisse, inoltre, una fondamentale opera di idraulica intitolata Della misura delle acque correntie un Discorso sopra la calamita

4 6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 La sua vita Antonio Castelli nacque a Brescia nel 1578 vestito l'abito cassinese a 17 anni, prese il nome di Benedetto. Nel 1613, Castelli fu nominato lettore di matematica allo Studio di Pisa. si dedicò particolarmente allo studio dell'idraulica. le bonifiche dei territori o il governo del corso dei fiumi, infatti, erano questioni di grande importanza per il Granducato.

5 6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 La sua vita Nel 1626 Urbano VIII ( ) lo chiamò a Roma perché si occupasse del giovane Taddeo Barberini, così Castelli si stabilì nella capitale pontificia e, grazie ai buoni uffici della famiglia Barberini, ottenne la cattedra di matematica alla Sapienza. In questi anni pubblicò Della misura delle acque correnti (Roma, 1628) celebrato, a ragione, come il primo testo di idraulica moderna.

6 6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 Uno delle sue pubblicazioni scientifiche DISCORSO INEDITO SOPRA LA CALAMITA DEL P.D. BENEDETTO CASTELLI PUBBLICATO SECONDO LA LEZIONE DEL CODICE DELLA BIBLIOTECA NAZIONALE DI FIRENZE, SEZIONE PALATINA: "DISCEPOLI DI GALILEO TOMO I CASTELLI BENEDETTO NOTIZIE E SCRITTI" (carte ).

7 6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 Il discorso sopra la calamita LE PRIME RIGHE Che le parti principali, che compongono la gran Macchina dellUniverso, Ill.mo e Rev.mo Sig.re, siano disposte ed ordinate fra di loro con un ordine maraviglioso ed inscrutabile dallo intelletto umano, mè sempre parsa proposizione tanto vera che non abbia principio nessuno di dubitazione, ed in necessaria conseguenza mi pare che segua, che ancora qualsivoglia particolar Globo, e di questi che si rendono visibili alli occhi nostri, ed anco di quelli, che, o per la gran lontananza da noi, o per la piccola mole loro sfuggono la vista nostra, debba esser composto di parti ordinatissime fra di loro nellottimo, ed eccellente grado, non potendo mai essere un tutto ben disposto ed ordinato, se le due parti non stiino ancora costituite in una ordinatissima costituzione. E tanto mi pare che ricerchi la Grandezza, la Maestà e infinita Sapienza e Potenza del Sovrano Artefice e Creatore. Talchè ben possiamo con stupore esclamare: "Magnus Dominus Noster, et magna virtus eius et sapientiæ eius non est numerus". È vero, come abbiamo detto, che la cognizione nostra non può mai arrivare a comprendere questa grande, et immensa macchina. Con tutto ciò possiamo manifestamente apprendere e supporre per vere alcune cose più evidenti, con le quali poi a poco a poco trapassiamo ad acquistare altre più recondite, ed oscure conclusioni. La qual gradazione [car. 191 verso.] si osserva in tutte quelle scienze, che sono state scoperte da sublimi e lucidi intelletti umani.….

8 6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 Castelli oggi Listituto castelli oggi porta il nome di questo grande personaggio che è sinonimo di eccellenze. Molte studenti si sono formati e continuano a formarsi nella scuola dedicata alla persona di Benedetto Castelli … un un uomo, uno scienziato, un intellettuale e un istituto tecnico


Scaricare ppt "6 giugno 2011Anno scolastico 2010/2011 Bonazza Stefano Classe IV^ O Istituto tecnico industriale statale BENEDETTO CASTELLI...Presenta…"

Presentazioni simili


Annunci Google