La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Contenuto I) LIDENTITA DEL CVS 1) C. V. S. – Un mondo in tre parole 2) Il CVS: carisma e organizzazione 3) La dimensione ecclesiale, testimoniale e progettuale:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Contenuto I) LIDENTITA DEL CVS 1) C. V. S. – Un mondo in tre parole 2) Il CVS: carisma e organizzazione 3) La dimensione ecclesiale, testimoniale e progettuale:"— Transcript della presentazione:

1 Contenuto I) LIDENTITA DEL CVS 1) C. V. S. – Un mondo in tre parole 2) Il CVS: carisma e organizzazione 3) La dimensione ecclesiale, testimoniale e progettuale: elementi portanti e dinamica apostolica concreta 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita II) I SETTORI GIOVANILI ALLINTERNO DEL CVS 1) Un po di storia 2) I settori giovanili a partire dalle intuizioni di Mons. Luigi Novarese 3) I protagonisti del percorso e la dinamica propria dei settori giovanili del CVS III) LA DIMENSIONE METODOLOGICA E GLI ITINERARI FORMATIVI 1) Il progetto formativo globale e la sua articolazione 2) I percorsi formativi 3) La particolarità del gruppo attivo (soggetti con ritardi cognitivi)

2 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita

3 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 1)LA CATECHESI a.Che cosa sono questi discorsi che state facendo?... A) IN ASCOLTO DI TE b. Spiegò loro le scritture… B) IN ASCOLTO DELLA PAROLA A) IN ASCOLTO DI TE Il percorso parte da Gerusalemme, il luogo della Croce, della sconfitta, della delusione. I discepoli si mettono in cammino, dentro la loro sofferenza: chiusi, imprigionati in essa, scuri in volto. Gesù entra nella loro storia come una parola sconosciuta, che interroga innanzitutto la vita: sollecita le loro domande, pungola la loro esistenza, li spinge ad entrare nella profondità del vissuto, a raccontarsi…

4 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 1)LA CATECHESI a.Che cosa sono questi discorsi che state facendo?... A) IN ASCOLTO DI TE b. Spiegò loro le scritture… B) IN ASCOLTO DELLA PAROLA B) IN ASCOLTO DELLA PAROLA Dentro il racconto dei discepoli, il Signore inserisce il filo del Suo racconto: la Sua esegesi delle Scritture, la Sua interpretazione dei fatti. Gesù si mostra qui come la Parola che dà senso al percorso senza uscita del dolore e, riscaldando il cuore, dona alla Storia una nuova possibilità.

5 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 1)LA CATECHESI a.Che cosa sono questi discorsi che state facendo?... A) IN ASCOLTO DI TE b. Spiegò loro le scritture… B) IN ASCOLTO DELLA PAROLA I membri del GdA, a partire dai sussidi forniti dal Centro nazionale del CVS, sono chiamati sempre e innanzitutto a trovare un tempo mensile per lautoformazione di gruppo. La catechesi ha lo stile della lectio, dellincontro con la Parola che interroga la vita e spinge alla conversione personale. Maturando su questa strada ogni Civuessino acquista un abito che lo porta gradualmente a scegliere la lectio come stile di preghiera personale giornaliera, a partire dalla Parola del giorno.

6 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita

7 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 2) LA LITURGIA a.resta con noi… spezzò il pane... A) IN PREGHIERA (nella liturgia comunitaria ed in particolare nellEucaresita) b. spiegò loro le scritture… B) IN PREGHIERA (nella tenda interiore)

8 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 2) LA LITURGIA a.resta con noi… spezzò il pane... A) IN PREGHIERA (nella liturgia comunitaria ed in particolare nellEucaresita) b. spiegò loro le scritture… B) IN PREGHIERA (nella tenda interiore) A) IN PREGHIERA NELLA LITURGIA COMUNITARIA (ed in particolare nelleucarestia) Il percorso arriva ad Emmaus, la casa, i luoghi del quotidiano, la tavola, la Cena. Qui la domanda cambia la sua coloritura emotiva: da angosciante (sei così forestiero…?) diventa intima, richiesta, invito (resta con noi!). I gesti evocano ricordi di condivisione, dono, alleanza. E avviene quel riconoscimento dellAltro che solo può spingere al riconoscimento di sé e del senso della propria vita.

9 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 2) LA LITURGIA a.resta con noi… spezzò il pane... A) IN PREGHIERA (nella liturgia comunitaria ed in particolare nellEucaresita) b. spiegò loro le scritture… B) IN PREGHIERA (nella tenda interiore) B) IN PREGHIERA NELLA TENDA INTERIORE La gratuità si fa gratitudine. Lincontro con il Risorto spinge a tornare nel profondo di se stessi, in quel cuore che adesso arde. È quella che Mons. Novarese chiama la tenda interiore, lo spazio della presenza di Dio in noi. La tenda chiusa dai discepoli a Gerusalemme, per il dolore, ora si spalanca alle dimensioni dellInfinito.

10 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 2) LA LITURGIA a.resta con noi… spezzò il pane... A) IN PREGHIERA (nella liturgia comunitaria ed in particolare nellEucaresita) b. spiegò loro le scritture… B) IN PREGHIERA (nella tenda interiore) I membri del GdA, non solo coltivano la preghiera durante gli incontri di gruppo, ma sono chiamati a rinfocolare continuamente il braciere della loro tenda interiore, sia con spazi di silenzio personali (quello che Mons. Luigi Novarese chiamava il silenzio interiore) sia con una forte vita sacramentale, e dunque con la frequenza assidua delle Liturgie eucaristiche e di tutto quando la Comunità parrocchiale offre per la crescita spirituale dei suoi membri. Un ruolo tutto particolare, inevitabilmente, riveste la celebrazione dellEucarestia, che fa la Chiesa, radunandola attorno alla memoria viva di Gesù crocifisso e risorto, presente tra noi. Nel sacrificio eucaristico il Civvuesino non solo fa memoria del dono che il Signore fa del suo corpo, ma trova il modello dellofferta quotidiana di sé e delle proprie sofferenze e vivere così il momento più intimo della propria comunione con il Crocifisso/Risorto.

11 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita

12 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 3) LA FRATERNITA dagli undici… e dagli altri che erano con loro CON GLI ALTRI

13 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 3) LA FRATERNITA dagli undici e dagli altri che erano con loro CON GLI ALTRI La gioia dellincontro con il Signore non resta chiusa tra le mura della casa di Emmaus. I discepoli sentono immediatamente il bisogno di condividere quanto accaduto con i loro fratelli. Di corsa… il ritorno a Gerusalemme, che ora non è più luogo solo di ricordi negativi, ma segno di un percorso possibile: perché la Croce resta, ma il sepolcro è vuoto. Ormai. Per sempre. E il Risorto, incontrato nellEucarestia, è ovunque.

14 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita Mons. Novarese pensava il GdA con un numero limitato di membri, proprio come la prima comunità apostolica, proprio per consentire rapporti di fraternità e vicinanza stretti, cosa impossibile nel grande gruppo. La fraternità non emerge solo dai momenti strutturali di incontro, ma dalla condivisione dellesperienza di vita. Questo, ovviamente, non significa la chiusura settaria del GdA. Come – nel brano evangelico – il cammino dei discepoli è ritorno agli undici e agli altri che erano con loro, così il Civuessino è chiamato a vivere la fraternità non solo nel proprio GdA, ma anche nella Comunità parrocchiale a cui appartiene, partecipando a tutto quanto la Parrocchia offre per la crescita umana, relazionale e di fede dei suoi membri. 3) LA FRATERNITA dagli undici e dagli altri che erano con loro CON GLI ALTRI

15 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita

16 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 4) LAPOSTOLATO Partirono senza indugio e riferirono quanto era accaduto NELLANNUNCIO

17 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 4) LAPOSTOLATO Partirono senza indugio e riferirono quanto era accaduto NELLANNUNCIO Il cuore traboccante del Senso (ri)trovato non può trattenere il fuoco della gioia. La parola accolta nel cammino da Gerusalemme ad Emmaus diventa adesso, sulla bocca dei discepoli, parola di annuncio. Lesperienza della comunione del pane spezzato d iventa, adesso, testimonianza di vita e missione.

18 I)LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita 4) LAPOSTOLATO Partirono senza indugio e riferirono quanto era accaduto NELLANNUNCIO Il Civuessino è costituzionalmente testimone e apostolo. La sofferenza accettata e il dono di sé a Cristo e alla Chiesa lo rende di fatto testimone credibile della forza dellAmore. Il GdA, grazie anche allaiuto dei sussidi forniti dal Centro nazionale per lautoformazione e lorganizzazione dellapostolato, è il luogo in cui la tensione missionaria dei singoli viene pianificata, per essere strategicamente ancora più efficace: programmazione, verifica, riprogettazione…, e ogni cosa può essere utile perché tutti e ciascuno possano estendere il raggio dazione del gruppo e arrivare ai sofferenti che, sul territorio parrocchiale, ancora attendono sul Golgota lannuncio della Resurrezione.

19 LIDENTITA DEL CVS - 4) Licona dei discepoli di Emmaus: quattro pilastri per un unico progetto di vita CATECHESILITURGIAVITA/CARITA In ASCOLTO - di Te - della Parola In PREGHIERA - nella liturgia comunitaria - nella tenda interiore CON GLI ALTRI NellANNUNCIO Icona biblica - che cosa sono questi discorsi che state facendo? - Spiegò loro le scritture - Resta con noi… spezzò il pane - Non ci ardeva forse il cuore - Gli undici e gli altri che erano con loro - Partirono senza indugio… e riferirono ciò che era accaduto 4 momenti della vita di gruppo (dinamica interna) CATECHESI - esperienziale -Lectio PREGHIERA - personale - di gruppo FRATERNITA Condivisione APOSTOLATO Missione 4 momenti della vita di Parrocchia (del GdA)CATECHESI parrocchiale per fasce detàLITURGIA Celebrazioni sacramentali e tutto quanto appartiene alla vita liturgica parrocchialeFRATERNITA Inserimento nella dimensione comunitaria della ParrocchiaAPOSTOLATO in collaborazione con il progetto pastorale parrocchiale


Scaricare ppt "Contenuto I) LIDENTITA DEL CVS 1) C. V. S. – Un mondo in tre parole 2) Il CVS: carisma e organizzazione 3) La dimensione ecclesiale, testimoniale e progettuale:"

Presentazioni simili


Annunci Google