La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A. 2008-2009 1 Un piccolo grande business LemonNic Srl.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A. 2008-2009 1 Un piccolo grande business LemonNic Srl."— Transcript della presentazione:

1 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Un piccolo grande business LemonNic Srl

2 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Il gioco Il protagonista: un ragazzino intraprendente di 8 anni – noto agli amici come Nic Il contesto: una scuola elementare con vicino un bel parco giochi Lidea: vendere limonate ai bambini alluscita da scuola La LemonNic srl Capitale di rischio: 11 Periodo di test: 11 giorni

3 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Le regole del gioco Seguiremo le attività di Nic per 11 giorni Alla fine di ogni giorno cercheremo di ricostruire la situazione della LemonNic in termini di: Stato PatrimonialeStato Patrimoniale Conto EconomicoConto Economico Schema di Cash FlowSchema di Cash Flow

4 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 0 Nic fonda la sua società e versa 11 come capitale sociale

5 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 0

6 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 1 Nic compra da sua mamma una caraffa di limonata per 7 e la paga subito. La caraffa contiene abbastanza bibita per 10 bicchieri e Nic decide di vendere un bicchiere ad 1 Nic chiede in prestito a papà il tavolo da picnic e i bicchieri di plastica del campeggio e si piazza di fianco allo scivolo. Nel giro di 1 ora ha esaurito la caraffa e ha incassato 10 Soddisfatto torna a casa a fare i conti

7 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 1

8 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 2 Nic ricorda che il giorno prima molti ragazzini avrebbero voluto bere la limonata ma non avevano con sé il denaro. Decide quindi di consentire ai ragazzi di pagare il giorno successivo. Compra quindi 2 caraffe di succo alla mamma e porta con sé un quaderno dove annotare i crediti, salvo diversa indicazione da adesso in poi i ragazzi pagheranno la limonata il giorno successivo. Anche il secondo giorno vende tutta la limonata: 15 ragazzini pagano subito e 5 si impegnano a farlo il giorno successivo.

9 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 2

10 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 3 E una giornata caldissima e Nic realizza che potrebbe vendere un mucchio di limonata. Ha però in cassa solo 15. Chiede quindi alla mamma 5 caraffe di succo e la possibilità di pagare il giorno successivo. La mamma, un angelo, acconsente. Dora in avanti Nic pagherà sempre il succo il giorno dopo. Quel pomeriggio Nic riscuote tutti i crediti del giorno precedente e vende 50 bicchieri di limonata!

11 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 3

12 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 4 Il papà di Nic comincia a irritarsi: tutte le sere deve pulire il tavolo da picnic e i bicchieri utilizzati. Decide di far pagare a suo figlio 10 al giorno in contanti per lutilizzo di tavolo e bicchieri. Nic, suo malgrado, acconsente e spera di farcela lo stesso. Per quel giorno decide di comprare 4 caraffe dalla mamma. Si ricorda inoltre di pagarle il debito del giorno precedente. Quel pomeriggio ancora una volta vende tutto il succo e riscuote tutti i suoi crediti.

13 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 4

14 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 5 E venerdì. La mamma di Nic comunica che nel week end non potrà preparare il succo di limonata per la LemonNic. E però disponibile a produrre oggi una maggiore quantità e consentire a Nic di tenerla in frigo senza costi aggiuntivi. Si aspetta comunque di essere pagata sabato. Nic fa alcune previsioni e sperando nel bel tempo e nel week end ordina 15 caraffe. Nic oggi vende 5 caraffe e riscuote tutti i crediti del giorno precedente.

15 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 5

16 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 6 Sabato mattina Nic deve affrontare un problema rilevante: ha un debito con sua mamma di 105, ma in cassa non ha abbastanza soldi!! Non vuole deluderla e non vuole neanche chiederle una dilazione …chiede quindi alla sorella maggiore - Giulia - un prestito di 60. Giulia ci pensa su e poi acconsente ma chiede un interesse di 2 al giorno per due giorni e la restituzione della somma domenica sera (ore 21.00). Sabato Nic va al parco e ancora una volta vende tutto il succo.

17 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 6

18 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 7 E domenica. Nic si è svegliato in ritardo e sta cercando di arrivare in tempo al parco … ma aprendo il frigo inavvertitamente rovescia 2 delle 5 caraffe di succo!! Non cè nulla da fare per recuperarle… Nic dovrà stornarle dal bilancio e accontentarsi di vendere il contenuto di solo 3 caraffe. Per fortuna finisce tutto il succo anche oggi, ma ormai i clienti, pur affidabili nei pagamenti, si sono abituati a pagare il giorno successivo. Tutti tranne uno che oggi non si è presentato e pare sia partito per il mare …. Nic presume di non riverderlo più! Nic inoltre deve assolutamente restituire i 60 e a Giulia entro le nove di sera!!

19 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 7 – ore 16.00

20 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 7 … Domenica pomeriggio, quando Nic apre la cassa si rende conto di non poter restituire i soldi alla sorella … Giulia è irremovibile e poiché è tecnicamente impossibile avere la cassa negativa, Nic decide di ricorrere ai propri risparmi. Prende lamata collezione di carte Pokemon e si presenta al bimbo del 4 piano – grasso e spilorcio – per venderla. Dopo estenuante trattativa concordano su 5 (pochissimo!), ma Nic ha bisogno di cassa per il suo business e per restituire i soldi a Giulia.

21 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 7 – ore (1/2)

22 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 7 – ore 21.00

23 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 8 Lunedì mattina Nic, ripensando a quanto accaduto domenica, prende una decisione importante: vuole essere in grado di produrre da solo, nei tempi e nei modi che desidera, il succo che vende. Si informa quindi con mamma circa il prezzo di un mixer e di uno spremiagrumi. La mamma è disposta a vendergli tutta lattrezzatura di casa per 100 e chiede un pagamento in due rate 50% a tre giorni (giorno 10) e 50 % a 30 giorni. Nic decide di iniziare la produzione: ammortizzerà linvestimento in 10 giorni Va al mercato a comprare limoni e zucchero e arruola il fratellino minore come lavorante. Per la giornata decidono di preparare 5 caraffe di succo. Il costo complessivo per la retribuzione del fratello e per lacquisto degli agrumi è di 20 Al parco vendono 4 delle 5 caraffe per un totale di 20 di cassa e 20 di crediti.

24 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 8

25 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 9 Guardando i conti Nic si rende conto che deve aumentare il volume di attività per ripagare linvestimento fatto. Decide una campagna promozionale: prepara manifestini che attacca sui muri di scuola e un grande cartellone che posiziona davanti al banchetto. Insieme al fratellino preparano 10 caraffe di succo e sperano per il meglio. Trovano inoltre i limoni in offerta : il costo di produzione (lavoro + agrumi) risulta pari a 30. La giornata va abbastanza bene: vendono la caraffa che era in frigo + altre 7 di quelle fresche. Per fortuna incassano tutti i crediti del giorno precedente.

26 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 9

27 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 10 Earrivato il penultimo giorno di prova: Nic, deve 50 alla mamma e deve per forza fare cassa. Quel giorno quindi decide di produrre 6 caraffe e vendere solo per cassa. Al mercato fatica a trovare dei bei limoni e il fratello chiede una ricompensa maggiore: le caraffe vengono a costare (MP + lavoro) 50. Inoltre le vendite vanno meno bene del previsto e a fine giornata restano in frigo 4 caraffe (logica FIFO).

28 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 10

29 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 11 E arrivato lultimo giorno di prova: Nic è decisamente stanco, decide di sospendere lattività e di pensarci su. Decide di non mettere in produzione nulla, vendere solo per cassa e di esaurire le scorte di succo. Chiude il rapporto con il fratellino con la promessa di coinvolgerlo di nuovo nel futuro. Vuole quindi fare un poco di conti per capire quanto ci ha guadagnato prima di ripartire con una nuova attività.

30 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Giorno 11

31 Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A Se chiudo? … Quali sono gli asset della LemonNic? –Cassa 52 –Spremiagrumi 60 E gli impegni? –Debito commerciale verso la mamma per 50


Scaricare ppt "Marika Arena - Economia e Organizzazione Aziendale - A.A. 2008-2009 1 Un piccolo grande business LemonNic Srl."

Presentazioni simili


Annunci Google