La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMPOSIZIONE E COMPITI DELLEQUIPAGGIO ASSISTENZA ALLEQUIPAGGIO SANITARIO Corretta individuazione dei ruoli Corretto atteggiamento professionale e collaborativo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMPOSIZIONE E COMPITI DELLEQUIPAGGIO ASSISTENZA ALLEQUIPAGGIO SANITARIO Corretta individuazione dei ruoli Corretto atteggiamento professionale e collaborativo."— Transcript della presentazione:

1 COMPOSIZIONE E COMPITI DELLEQUIPAGGIO ASSISTENZA ALLEQUIPAGGIO SANITARIO Corretta individuazione dei ruoli Corretto atteggiamento professionale e collaborativo

2 Lequipaggio ha un team leader che facilita laggregazione del gruppo per rendere piu fluido il lavoro Il direttore dirige ma ogni elemento ha un suo ruolo

3 Inizio servizio Ogni volontario che inizia un servizio deve assumere un comportamento professionale, responsabile, seguendo le disposizioni delle norme del codice deontologico del volontario del soccorso In ogni servizio il soggetto principale è il paziente cui sono dovuti umanità e rispetto

4 Atteggiamento professionale: Comportamenti e modi che trasmettano alla persona da soccorrere un senso di fiducia - Divisa in ordine - Aspetto fisico curato - Controllo delle proprie emozioni (ansia, paura, fastidio, ecc.) che non vanno comunicate allinfortunato - Rapporti rispettosi e gentili - Sicurezza nellesecuzione di tecniche di soccorso - Dimostrare attenzione ed interesse alle richieste del paziente ed esaudirle nei limiti del protocollo e compatibilmente con il ruolo e le facoltà del Volontario del Soccorso

5 Atteggiamento collaborativo - lavoro di gruppo - Eseguire unazione complessa basandosi sulla coordinazione e collaborazione di tutti i componenti la squadra con il fine di raggiungere di uno scopo comune. Stima e fiducia reciproca fra i componenti la squadra Presenza di un Leader che lavori per il gruppo e non per o sul gruppo (non prevarica non si sostituisce alla squadra né nelle decisioni né nel superamento delle difficoltà)

6 TEAM LEADER E LA PERSONA CHE COORDINA CHE DIRIGE TUTTO LINTERVENTO DI SOCCORSO

7 COME IDENTIFICARE IL TEAM LEADER CARATTERISTICHE DEL TEAM LEADER - Competenza ed esperienza posseduta - Autorevolezza, affidabilità, competenze operative, abilità di regia - Capacità di non farsi sopraffare dagli eventi e di gestire lo scenario

8 IL capo equipaggio - Team Leader: 1. Si accerta della puntualità dellarrivo dei volontari iscritti al servizio; 2. Controlla che si rispettino i regolamenti vigenti; 3. È responsabile dellequipaggio; 4. È il referente con cui intrattenere il colloquio tra lequipaggio e le persone esterne; 5. Mantiene i contatti con la centrale operativa supportato dallequipaggio stesso;

9 IL capo equipaggio - Team Leader: 6. Facilita laggregazione del gruppo assegnando a ciascun componente un compito specifico da eseguire; 8. Compila o fa compilare il modulo di accompagnamento del paziente con i suoi parametri vitali; 9. Redige il verbale e su avvenimenti accaduti degni di essere portati allattenzione dei responsabili e dellispettore di gruppo; 7. Ogni possibile disapprovazione decisionale va discussa in maniera costruttiva al di fuori del servizio, in sede opportuna.

10 Composizione ed altri compiti nel gruppo - LAutista: controlla il mezzo in ogni sua parte, Meccanica: carrozzeria, gomme; Elettrica: dispositivi di visibilità Carburante: Olio: motore, liquido radiatore, Chiude il mezzo prima di avviarsi si assicura che tutto e tutti siano a bordo. Si accerta che tutti siano pronti prima di partire

11 Compiti del soccorritore 1. riconosce e valuta i parametri vitali e le principali alterazioni; 2. esegue manovre rianimatorie di base (BLS); 3. somministra ossigeno secondo i protocolli; 4. immobilizza colonna vertebrale, bacino ed arti; 6. protegge e medica temporaneamente le ferite, pratica una emostasi; 7. assiste un parto d'emergenza; 8. trasporta un paziente in qualsiasi condizione egli sia, posizionandolo a seconda della patologia presunta; 9. sottrae un ferito o un malato da imminenti situazioni di pericolo (pur preservando la propria incolumità)

12 Non so se mi sono capito??? ora ? ? si ? va ? alle ? regole ?

13 Regole comportamentali Il volontario del soccorso deve : - Presentarsi in servizio con sufficiente anticipo rispetto lorario di partenza del servizio; - Effettuare la cheklist dello zaino e dellambulanza; - Presentarsi in servizio con idoneo abbigliamento; - NON è consentito presentarsi direttamente sul posto di servizio se non preventivamente autorizzato dallispettore di gruppo; - Durante il servizio non è permesso fumare e bere alcolici;

14 Regole comportamentali il team leader deve: 1. Presentarsi e presentare lequipaggio all'arrivo, del domicilio del paziente da trasportare; 2. Chiede ulteriori informazioni sullo stato di salute del paziente (non presenta traumi alla colonna); 3. valuta la scena e i possibili pericoli per l'equipaggio e il trasportato; 4. Si presenta al paziente, chiede come sta; 5. Controlla i parametri vitali PA, FC, Saturimetria; 6. Raccoglie informazioni aggiuntive e riceve i documenti da presentare alla destinazione del trasportato

15 Regole comportamentali il team leader deve: 7. Valuta e sceglie il presidio saniario più idoneo per trasportare il paziente dallabitazione allambulanza; 8. Coprono il paziente e lo tranquillizzano dando le istruzioni corrette di come si deve comportare durante il trasporto; 9. trasportano il paziente con i piedi avanti e la testa leggermente più sollevata rispetto al corpo salvo controindicazioni. 10.IL team leader impartisce gli ordini quando sollevare e abbassare il paziente. 11. Arrivati alla barella dell'ambulanza da l'ordine pronti ad abbassare e attende risposta. Ogni disapprovazione delle decisioni del team leader vanno fatte lontani dal paziente e parenti in sede opportuna

16 Ce la fate ancora ?? Volete proseguire?? …..Bbbleeaaaa….

17 Assistenza allequipaggio sanitario Il concetto di cooperazione e collaborazione si estende a tutti gli attori, nel caso di intervento congiunto di più equipaggi e SOPRATTUTO IN PRESENZA DI EQUIPE MEDICA

18 Per fornire una proficua assistenza al personale sanitario - Acquisire una corretta conoscenza dei mezzi e dei presidi sanitari allocati nellambulanza. - Aiutare il medico nel posizionamento delle steccobende e dei collari cervicali - Conoscere la borsa dei farmaci - Conoscere lelettrocardiografo ed il monitor-defibrillatore - Conoscere la borsa della rianimazione - Gestire la bombola dellO2 trasportabile

19 Su indicazione del medico o dellinfermiere Lequipaggio provvederà ad eseguire le azioni che ci verranno richieste. In caso di dubbi volontario può sempre rivolgersi al team leader (sempre con i criteri di riservatezza e senza criticizzare la situazione)

20 DURANTE IL SERVIZIO TENERE SEMPRE A PRONTA DISPOSIZIONE UN PAIO DI GUANTI DA UTILIZZARE IN CASO DI NECESSITA' (evitare in ogni caso lo spreco)

21 Alcuni esempi pratici Come preparare il farmaco richiesto Individuato con sicurezza il farmaco giusto : - aprire la fiala facendo una leggera pressione sul cappuccio superiore della stessa (accertarsi prima che il farmaco sia tutto nella parte inferiore); - aspirare il contenuto con una apposita siringa, inclinando la fiala progressivamente all'aspirazione del liquido.

22 Come passare il farmaco preparato al medico Una volta terminata l'operazione di preparazione del farmaco, passare la siringa con il contenuto al Medico contemporaneamente mostrare la fiala che conteneva il liquido. Il medico è così in grado di verificare la corretta somministrazione del farmaco.

23 Preparazione di flebo per terapie endovenose Le flebo sono speciali farmaci preparati allo stato liquido di diverso formato e contenuto. Per preparare la somministrazione del farmaco: - individuare il giusto flacone - preparare il circuito per infusione con un apposito DEFLUSSORE. - i deflussori sono uguali per tutti i flaconi, di qualsiasi dosaggio e quantità. - la preparazione della flebo è sempre la stessa

24 Preparazione di flebo per terapie endovenose -Se necessario, per alcuni vecchi contenitori, aprire la copertura metallica del tappo della flebo da preparare (può essere a strappo o a lamina di alluminio); - aprire il contenitore del deflussore sterile (in alcuni tipi di vecchi deflussori sarà necessario applicare sul tubo una lamina di metallo per il dosaggio della soluzione);

25 Preparazione di flebo per terapie endovenose - inserire l'ago di plastica del serbatoio del deflussore nel tappo di gomma della flebo; - premendo sul serbatoio di plastica del deflussore, far riempire il circuito di liquido (assicurarsi che il serbatoio del deflussore sia riempito per metà del liquido da infondere); - dopo avere fatto uscire laria completamente dal deflussore porgere la flebo con il circuito montato al medico per la somministrazione.

26 ?????? DOMANDE ?????? Formazione pratica sulle tecniche esposte ed approfondire con appositi incontri le altre azioni più diffuse

27 RIEPILOGO - NON prendere mai iniziative arbitrarie - Seguire sempre le indicazioni del medico - Non dimenticare le più comuni norme comportamentali quali:. Serietà;. Non parlare o sparlare durante il servizio di problematiche non attinenti al servizio stesso;. Non riferire di nomi, fatti o circostanze di cui siete venuti al corrente durante lo svolgimento del servizio; - Cooperare nel miglior modo possibile per rendere il servizio:. Efficace. Celere. Professionale

28 Per concludere TORNIAMO AL CONCETTO INIZIALE PAZIENTE COME SOGGETTO PRINCIPALE DEL SOCCORSO E COORDIMANENTO E COLLABORAZIONE ELEMENTI PRINCIPALI PER OTTENERE TALE SCOPO

29 F I N E


Scaricare ppt "COMPOSIZIONE E COMPITI DELLEQUIPAGGIO ASSISTENZA ALLEQUIPAGGIO SANITARIO Corretta individuazione dei ruoli Corretto atteggiamento professionale e collaborativo."

Presentazioni simili


Annunci Google