La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Torna alla prima pagina Linee Guida diagnostico terapeutiche nei politraumatizzati Criteri obbligatori di valutazione per lattivazione del Trauma Team.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Torna alla prima pagina Linee Guida diagnostico terapeutiche nei politraumatizzati Criteri obbligatori di valutazione per lattivazione del Trauma Team."— Transcript della presentazione:

1 Torna alla prima pagina Linee Guida diagnostico terapeutiche nei politraumatizzati Criteri obbligatori di valutazione per lattivazione del Trauma Team Triage (Triage) Pressione Arteriosa max 90 mmHg opp. Frequenza Cardiaca 120 m opp. Frequenza respiratoria 10 opp. 29 Eventuale non risposta agli stimoli dolorosi * ( * sono esclusi i pazienti con trauma cranico isolato e con gli altri segni vitali normali )

2 Torna alla prima pagina Linee Guida diagnostico terapeutiche nei politraumatizzati Immediatamente non essenziali Criteri aggiuntivi di valutazione per lattivazione del Trauma Team ( Immediatamente non essenziali Triage finale indispensabile Triage finale indispensabile ) GCS ( Glascow Coma Score ) 13 RTS ( Revised Trauma Score ) 11 PTS ( Pediatric Trauma Score ) 9

3 Torna alla prima pagina Glascow Coma Score ( Il punteggio è compreso tra 3 e 15 ) PARAMETRI DI VALUTAZIONE Miglior Risposta Oculare max 4 Miglior Risposta Verbale max 5 Miglior Risposta Motoria max 6

4 Torna alla prima pagina Glascow Coma Score Miglior Risposta Oculare Non Apre gli Occhi 1 Apre gli Occhi con Dolore 2 Apre gli Occhi a Comando 3 Apre gli Occhi Spontaneamente 4

5 Torna alla prima pagina Glascow Coma Score Miglior Risposta Verbale Non Risponde alle Domande 1 Risponde con parole incomprensibili 2 Risponde con Parole non Logiche 3 Risponde ma è Confuso 4 Risponde Correttamente ed è Orientato 5

6 Torna alla prima pagina Glascow Coma Score Miglior Risposta Motoria Non si Muove1 Estende gli Arti con Dolore2 Flette gli Arti con Dolore 3 Ritira gli Arti con Dolore 4 Sa localizzare il dolore 5 Si muove ai Comandi 6

7 Torna alla prima pagina Revised Trauma Score ( Con un punteggio 4 attivare il Trauma Team)

8 Torna alla prima pagina Triage : Dove e Chi ? A) SullAmbulanza ( Medico e/o Infermiere Soccorritore Esperto ) B) AllAccettazione del Pronto Soccorso ( Medico e/o Infermiere Tiagista ) D) NellArea Critica di Emergenza del PS ( Chirurgo Responsabile del PS e/o Anestesista Rianimatore )

9 Torna alla prima pagina

10 Torna alla prima pagina Pazienti pediatrici n Al di sotto degli 8 anni vanno immediatamente trasferiti in sala operatoria per essere seguiti dall'équipe chirurgica ed anestesiologica di guardia sotto la direzione dellAiuto Chirurgo Responsabile

11 Torna alla prima pagina Componenti del Team traumatologico da attivare al bisogno LAiuto Chirurgo Responsabile del PS n 1 Responsabile del Team nella stanza di Rianimazione ( Area Critica di Emergenza) LAiuto Chirurgo Responsabile del PS n LAiuto Chirurgo di Guardia Responsabile o il 2° Aiuto Chirurgo di Guardia n Anestesista Rianimatore n 1 Tecnico Radiologo a disposizione del Team n 1 Infermiere Esperto del PS n 1 Infermiere Ferrista di Sala Operatoria a disposizione del Team

12 Torna alla prima pagina 1 Compiti prioritari di soccorso assegnati ai vari componenti del team Team Leader n Valutazione generale del Traumatizzato ed impostazione delle manovre di 1° soccorso (Team Leader) Anestesista Rianimatore n Stabilizzazione delle funzioni cardiovascolari e respiratorie (Anestesista Rianimatore)

13 Torna alla prima pagina 2 Compiti prioritari di soccorso assegnati ai vari componenti del team 1° o 2° Aiuto Chirurgo di Guardia n Prime manovre chirurgiche (posizionamento catetere vescicale in assenza di traumi del bacino, suture, emostasi, preparazione vasi ecc.) [1° o 2° Aiuto Chirurgo di Guardia] Tecnico Radiologo n Esecuzione Rx Torace ed Rx Diretta addome (Tecnico Radiologo)

14 Torna alla prima pagina 3 Compiti prioritari di soccorso assegnati ai vari componenti del team Infermiere Esperto del PS n Valutazione ed annotazione Funzioni Vitali (PA,FC,FR), spoglio del paziente, prelievo ematico, reperimento componenti Team preparazione campetto chirurgico (Infermiere Esperto del PS) Infermiere Ferrista di Sala operatoria n Cooperazione nelle manovre chirurgiche indifferibili con LAiuto Chirurgo di Guardia e reperimento dello strumentario necessario e suo trasferimento al PS (Infermiere Ferrista di Sala operatoria) n Ulteriori informazioni ed esempi n Rilevanza per il pubblico

15 Torna alla prima pagina Supporti Radiologici n RX portatile (entro 5 minuti trasferito nellarea critica di emergenza del PS)sempre n Ecografo (entro 5 minuti trasferito nellarea critica di emergenza del PS) se richiesto

16 Torna alla prima pagina Dislocazione dei vari componenti del team nella sala di rianimazione del PS

17 Torna alla prima pagina 1 Criteri emergenti ad iniziale Triage negativo che impongono entro 5 minuti lattivazione del Team una volta accertati 1) GCS = 12 2) Ht iniziale = 30 opp.diminuzione 5% 3) Iniziali segni vitali stabili peggiorati successivamente 4) Drenaggio pleurico di 300cc o continua fuoriuscita di sangue 5) Evidenza clinica di Volè Toracico

18 Torna alla prima pagina 2 Criteri emergenti ad iniziale Triage negativo che impongono entro 5 minuti lattivazione del Team una volta accertati 6) Evidenza clinica di ferita o tamponamento cardiaco 7) Ferita vascolare da cui risulta difettosa circolazione di un arto opp. emorragia significativa 8) Ferita penetrante della testa, che impone inoltre lattivazione della Equipe Neurochirurgica 9) Altri criteri a discrezione del Chirurgo del PS

19 Torna alla prima pagina 1 Criteri emergenti ad iniziale Triage negativo che impongono entro 30 minuti la presenza del 1° Aiuto Chirurgo di Guardia 1) Evidenza clinica o sospetto di ferita penetrante addominale 2) PNX con persistente fuga di aria 3) Evidenza di emorragia Gastrointestinale secondaria 4) Ferita penetrante in prossimità dei grossi vasi

20 Torna alla prima pagina 2 Criteri emergenti ad iniziale Triage negativo che impongono entro 30 minuti la presenza del 1° Aiuto Chirurgo di Guardia 5) Due o più fratture prossimali di ossa lunghe 6) Frattura del cingolo pelvico con dislocamento 7) Ematuria macroscopica 8) Paralisi delle estremità 9) Altri criteri a discrezione del Chirurgo del PS

21 Torna alla prima pagina Attivazione di altri specialisti chirurghi su richiesta del Team Leader n Neurochirurgo ( entro 5 minuti ) n Ortopedico ( entro 5 minuti ) n Ginecologo ( entro 5 minuti ) n Otorino ( entro 30 minuti ) n Urologo ( entro 30 minuti ) n Chirurgo Vascolare ( min. 5 minuti max. 30 minuti )

22 Torna alla prima pagina Attivazione di specialisti di altre discipline non chirurgiche su richiesta del Team Leader n Internista (entro 5 minuti) n Pediatra (entro 5 minuti) n Cardiologo (entro 5 minuti)

23 Torna alla prima pagina 1 Sedazione del paziente traumatizzato n Se è presente Dolore iperacuto attivare protocollo di analgesia n Tranquillizzare il paziente : 1dialogando con lui in modo comprensibile 2imponendo il silenzio e la calma nellambiente ( un solo componente del Team, di solito il Team Leader )

24 Torna alla prima pagina 2 Sedazione del paziente traumatizzato n Terapia Farmacologica: a)Con stato emodinamico o respiratorio non chiaro o poco stabile Haldol 5 mg fino a 10 mg, da ripetere ogni 15 m per una dose max di 1 gr b)Con stato emodinamico e respiratorio stabile Valium 5 mg, lentamente in 5 m n Illustrare brevemente le azioni che si intende intraprendere di persona

25 Torna alla prima pagina Fasi successive n Riassumere i compiti assegnati agli spettatori n Illustrare brevemente le azioni che si intende intraprendere di persona


Scaricare ppt "Torna alla prima pagina Linee Guida diagnostico terapeutiche nei politraumatizzati Criteri obbligatori di valutazione per lattivazione del Trauma Team."

Presentazioni simili


Annunci Google