La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IRIS in rete: specificità dellassociazione e cooperazione con altri soggetti Maurizio Gusso Milano, 24 febbraio 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IRIS in rete: specificità dellassociazione e cooperazione con altri soggetti Maurizio Gusso Milano, 24 febbraio 2011."— Transcript della presentazione:

1 IRIS in rete: specificità dellassociazione e cooperazione con altri soggetti Maurizio Gusso Milano, 24 febbraio 2011

2 Indice della relazione 1. IRIS dalla preistoria alla storia 2. Specificità di IRIS 3. Appartenenze di IRIS 4. I soci corrispondenti collettivi di IRIS 5. Cooperazione di IRIS con altri soggetti 6. Prospettive di nuove metamorfosi di IRIS 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO 8. Pubblicazioni di IRIS

3 1. IRIS dalla preistoria alla storia 1.1 Dal Gruppo Storia del CISEM alla Sezione didattica dellISRMO 1.2 Dalla Sezione didattica ISRMO a IRIS: una prima metamorfosi

4 1.1 Dal Gruppo Storia CISEM alla Sezione didattica ISRMO (I) IRIS è stata fondata nel 1999 da un gruppo di insegnanti e formatori provenienti dallesperienza ( ) della Se- zione didattica dellISRMO (Istituto milanese per la storia della Resistenza e del movimento operaio, socio del- lINSMLI/Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia), che nel 1999 ha assunto la denomina- zione ISMEC (Istituto milanese per la storia delletà con- temporanea, della Resistenza e del movimento operaio) e dal 2002 quella attuale di Fondazione ISEC (Istituto per la storia delletà contemporanea), sempre con sede a Sesto San Giovanni (MI).

5 1.1 Dal Gruppo Storia CISEM alla Sezione didattica ISRMO (II) La Sezione didattica dellISRMO ( ), coordinata da Maurizio Gusso e sorta sulla scia del Gruppo Storia nella scuola secondaria superiore ( ) del CISEM (Centro per lInnovazione e Sperimentazione Educativa Milanese), formato da Leonella Alano, Donella Dami, Rita Franco, Maurizio Gusso (coordi- natore), Maria Macchieraldo, Marina Medi, Carla Orfanti, Franco Sarcinelli, Te- resa Sparzani e Dina Trezzi Rossi, è cresciuta promuovendo corsi di formazio- ne, seminari, convegni, gruppi di ricerca didattica e pubblicazioni, in rapporto a) con le attività dellISRMO, della Commissione Formazione INSMLI e del Di- rettivo del LANDIS (Laboratorio nazionale per la didattica della storia, socio del- lINSMLI), di cui Maurizio Gusso faceva parte; b) con le varie iniziative di ricerca-azione, sperimentazione assistita e ricerca- formazione sul curricolo verticale geo-storico-sociale, promosse dallIRRSAE (poi IRRE) Lombardia, con la direzione scientifica di Maurizio Gusso; c) con la rivista I viaggi di Erodoto ( ), di cui Maurizio Gusso è stato cofondatore e condirettore, il CIDI (Centro di Iniziative Democratica degli Inse- gnanti) di Milano e alcune ONG (Mani Tese, ICEI ecc.); d) con un trend favorevole alla formazione dei docenti di storia (anni 80-90).

6 1.1 Dal Gruppo Storia CISEM alla Sezione didattica ISRMO (III) Principali gruppi di ricerca didattica pluriennali della Sezione didattica dellISRMO A) Immagini della storia negli insegnanti e negli studenti: Mariangela Bocca, Beniamino Carretta, Antonino Criscione, Rita Franco, Maurizio Gusso, Marina Medi, Laura Piola e Serenella Sisti. B) Area geo-storico-sociale ed educazione allo sviluppo nella formazione degli adulti: Antonella Caglio, Maurizio Gusso, Giuseppa Musarra e Annamaria Pola- ti. C) Ipotesi per un curricolo di storia ed educazione allo sviluppo nella scuola media: Elisabetta Assorbi, Antonia Cabrini, Pia Drovandi, Adriana Marinelli, Maurizio Gusso e Chiara Profumo. D) Modelli di spiegazione della rivoluzione industriale inglese: Angela Colombo, Maria Del Punta, Marisa Gaggini, Maurizio Gusso e Gioconda Rainero. E) Percorsi di identità femminili e maschili nei romanzi italiani dellItalia post-u- nitaria e prebellica ( ): Concetta Brigadeci, Anna Maria Ciniselli, Pa- squalina Deriu, Barbara Guastalla, Maurizio Gusso, Vera Lettere, Liliana Moro, Daniela Ricci e Silvana Sgarioto.

7 1.1 Dal Gruppo Storia CISEM alla Sezione didattica ISRMO (IV) Progetti e iniziative più significativi dellISRMO (Sezione didattica) 5-7 aprile 1989: Milano: Convegno nazionale Quante storie per un curricolo. La formazione storica dalla scuola elementare alluniversità, in collaborazione con I viaggi di Erodoto : Progetto di ricerca didattica Cittadini/Citoyens. Percorsi innovativi di educazione civica e storia contemporanea, in collaborazione con il Comune di Milano e con il patrocinio di CISEM e IRRSAE Lombardia: équipe formata da Cristina Cocilovo, Maria Del Punta, Marisa Gaggini, Maurizio Gusso, Daniela Invernizzi, Antonella Olivieri, Gianfranco Petrillo, Marilena Salvarezza e Anna- maria Vicini (cfr. M.Gusso, Cittadini si diventa. Percorsi di educazione civica e storia contemporanea, I viaggi di Erodoto, 1989, n.9, pp.27-28) 4 aprile – 20 maggio 1990: Sesto San Giovanni (MI): iniziativa multimediale Tutti i Sud di una metropoli, in collaborazione con I viaggi di Erodoto, con il patrocinio del Comune di Sesto San Giovanni (MI) e il contributo di Campari Davide Milano Spa e Coop Lombardia (cfr. M.Gusso, Tutti i sud di una metro- poli, I viaggi di Erodoto, 1990, n.11, pp.20-22)

8 1.1 Dal Gruppo Storia CISEM alla Sezione didattica ISRMO (V) : Produzione del kit multimediale Oltre la conquista. Per una didatti- ca interdisciplinare sulla storia delle Americhe, da parte dallÉquipe insegnanti (formata da Antonella Caglio, Maurizio Gusso, Marina Medi, Giuseppa Musar- ra, Paolo Pagani e Annamaria Polati) della Campagna 1992: 500 años de la Conquista de América, promossa da Fondazione internazionale Lelio Basso e Lega internazionale per i diritti e la liberazione dei popoli, in collaborazione con ASAL (Associazione Studi America Latina), CIPEC (Centro di iniziativa politica e culturale), CRIC (Centro regionale dintervento per la cooperazione), IDOC (International documentation center), Mani Tese e MLAL (Movimento Laici A- merica Latina) marzo 1993: Milano: Convegno di studi Europa a più voci. Per una didat- tica della storia in una dimensione europea, ma non eurocentrica, promosso in collaborazione con Comune di Milano e Istituto lombardo per la storia del movi- mento di liberazione in Italia, con il patrocinio di IRRSAE Lombardia, Istituto di Storia medioevale e moderna dellUniversità degli Studi di Milano, Regione Lombardia e Res (cfr. M.Gusso, Europa a più voci, I viaggi di Erodoto, n.18, pp.19-22)

9 1.1 Dal Gruppo Storia CISEM alla Sezione didattica ISRMO (VI) : Progetto triennale di formazione continua dellUnione Europea (Programma Comenius) Apprendre pour comprendre lEurope et se compren- dre en Europe, in collaborazione con ISELL (Institut Supérieur Enseignement Libre Liégeois), CIDI di Bari, ESES (Escola Superior de Educação de Santa- rém), IRRSAE Puglia, MAFPEN (Mission Académique à la Formation du Per- sonnel de lÉducation Nationale) di Reims e Università di Barcellona

10 1.2 Dalla Sezione didattica ISRMO a IRIS: una prima metamorfosi (I) Nel 1999, non essendo la dirigenza dellI- SMEC più interessata alla Sezione didattica, questultima ha dovuto e voluto trasformarsi in IRIS. Tale metamorfosi ha presentato elementi di discontinuità e continuità col passato Elementi di discontinuità nel passaggio dalla Sezione didattica dellISRMO a IRIS Elementi di continuità in tale passaggio

11 1.2.1 Elementi di discontinuità nel passaggio dallISRMO a IRIS (I) A) Passaggio da una sezione non autonoma di un Istituto con sede fisica, strutture (archi- vio, biblioteca, emeroteca, collane editoriali), personale (comandato dal MPI e non), fi- nanziamenti propri, a unassociazione de- mocratica autonoma, con statuto e bilancio, ma priva di sede fisica, strutture, personale e basata anzitutto sul volontariato dei soci.

12 1.2.1 Elementi di discontinuità nel passaggio dallISRMO a IRIS (II) B) Nel frattempo il clima politico, socioeconomico, culturale e scolastico cambiava profondamente, in prevalenza in peggio (passaggio dalla ri- forma Berlinguer-De Mauro alla controriforma Moratti e poi dal Mini- stero Fioroni alla controriforma Gelmini; chiusura de I viaggi di Erodo- to; crisi degli IRRE; difficoltà economiche di INSMLI e LANDIS ecc.). In controtendenza, però, IRIS ha saputo adattarsi creativamente al pro- cesso di trasformazione: es.: * nuovi soci, provenienti da esperienze diverse da quelle della Sezione didattica dellISRMO; * nuovi modelli e iniziative di formazione, Gruppi di ricerca didattica e Progetti (in particolare quelli sul Duomo di Milano e Leonardo); intreccio più stretto fra storia, altre discipline ed educazioni; * associazione al LANDIS e a Clio 92; * Officina dello storico; Rete lombarda ELLIS; * il sito

13 1.2.2 Elementi di continuità nel passaggio dallISRMO a IRIS A) IRIS si è associata subito al LANDIS, del cui Di- rettivo Maurizio Gusso è tuttora membro; così ha mantenuto i rapporti con la rete dellINSMLI, della cui Commissione Formazione Maurizio Gusso e Leonardo Rossi sono tuttora membri. B) IRIS ha innestato nel suo nuovo tronco la linfa essenziale proveniente dalla vecchia pianta della Sezione didattica dellISRMO e altri nuovi apporti (Clio 92, partner di Officina dello storico, Rete EL- LIS e nuovi Progetti; nuovi soci ecc.).

14 2. Specificità di IRIS 2.1 Specificità/condizionamenti legati alle o- rigini storiche contingenti 2.2 Specificità intenzionali di lunga durata

15 2.1 Specificità di IRIS legate alle origini storiche contingenti A) Unassociazione di insegnanti/formatori di sto- ria, in maggioranza della provincia di Milano e del- le scuole secondarie di secondo e di primo grado, con pochi docenti di altre discipline e pochi univer- sitari (in prevalenza supervisori e professori di Di- dattica della storia), anche se molto attiva sul curri- colo verticale di storia e sui rapporti con altre disci- pline e con le educazioni. B) Unassociazione collegata con la rete LANDIS/ INSMLI.

16 2.2 Specificità intenzionali di lunga durata di IRIS (I) Sviluppo delle Opzioni di metodo della Associazione IRIS (approvate dal Direttivo il 23 maggio 2001), scaricabili da A) Verticalità del curricolo. B) Approccio storico-interdisciplinare (area geo-storico-so- ciale; uso di testi letterari, musicali e filmici e di altri prodot- ti artistici come fonti storiche). C) Equilibrio fra trasversalità delle educazioni e approcci disciplinari e interdisciplinari. D) Declinazione delle competenze chiave di cittadinanza in ambito storico. E) Cooperazione educativa e ricerca didattica.

17 2.2 Specificità intenzionali di lunga durata di IRIS (II) F) Centralità dello studente, di un approccio integrato co- gnitivo e socio-affettivo e di una didattica laboratoriale, a- perta alle nuove tecnologie; attenzione al problema della valutazione. G) Concezione plurale e interculturale della storia (dalla Storia alle storie). H) Attenzione critica verso la storiografia, la manualistica e la divulgazione dei media. I) Insegnamento per grandi concetti e modelli periodizzanti, temi/problemi, tipologie/casi, filoni ricorrenti, competenze. L) Percorso presente - passato - futuro.

18 2.2 Specificità intenzionali di lunga durata di IRIS (III) Infine, IRIS si è caratterizzata fin dallinizio come unassociazione a) democratica, partecipativa e collegiale nella struttura e nei comportamenti; b) dialogante con i vari soggetti organizzati della formazione e della ricerca didattica, in una logica di rete (fisica e telematica); c) fortemente progettuale e innovativa.

19 3. Appartenenze di IRIS 3.1 IRIS come socia del LANDIS 3.2 IRIS come socia di Clio IRIS come membro dellOfficina dello storico 3.4 IRIS come membro della Rete ELLIS

20 3.1 IRIS come socia del LANDIS Valore aggiunto che il LANDIS apporta a IRIS Valore aggiunto che IRIS apporta al LANDIS

21 3.1.1 Valore aggiunto che il LANDIS apporta a IRIS A) Dimensione nazionale del LANDIS, della rete dei suoi soci collettivi e individuali e di quella degli Istituti associati allINSMLI, di cui il LAN- DIS è socio, con tutte le loro risorse (archivi, biblioteche, riviste, collane editoriali, siti, Sezioni didattiche, ricerca e divulgazione storica ecc.). B) Protocollo dintesa MIUR - LANDIS (riconosciuto come soggetto qualificato per laggiornamento in base al DM 177/ 2000). C) Dimensione internazionale del LANDIS e di Euroclio, di cui il LAN- DIS è socio. D) Iniziative specifiche del LANDIS nellambito della documentazione e ricerca didattica e della formazione dei docenti e dei formatori. E) Pubblicizzazione delle iniziative di IRIS nel sito del LANDIS

22 3.1.2 Valore aggiunto che IRIS apporta al LANDIS A) IRIS è il socio collettivo più costante e at- tivo del LANDIS, nonché il suo rappresen- tante a Milano. B) Iniziative specifiche di IRIS nellambito della ricerca didattica e della formazione dei docenti e dei formatori. C) Pubblicizzazione delle iniziative del LANDIS nel sito di IRIS.

23 3.2 IRIS come socia di Clio Valore aggiunto che Clio 92 apporta a IRIS Valore aggiunto che IRIS apporta a Clio 92

24 3.2.1 Valore aggiunto che Clio 92 apporta a IRIS A) Dimensione nazionale di Clio 92 e della rete dei suoi soci individuali e collettivi, con tutte le loro risorse (collane editoriali, siti, ricerca didatti- ca, formazione dei docenti ecc.). B) Protocollo dintesa MIUR - Clio 92 (riconosciuto come soggetto qualificato per laggiornamento in base al DM 177/ 2000). C) Dimensione internazionale di Clio 92 e di Euroclio, di cui Clio 92 è socio. D) Iniziative specifiche di Clio 92 nellambito della documentazione e ricerca didattica e della formazione dei docenti e dei formatori. E) Pubblicizzazione delle iniziative di IRIS nel sito di Clio 92

25 3.2.2 Valore aggiunto che IRIS apporta a Clio 92 A) IRIS è il socio collettivo più costante e at- tivo di Clio 92, nonché il suo rappresentan- te a Milano. B) Iniziative specifiche di IRIS nellambito della ricerca didattica e della formazione dei docenti e dei formatori. C) Pubblicizzazione delle iniziative di Clio 92 nel sito di IRIS.

26 3.3 IRIS come membro dellOfficina dello storico Valore aggiunto che lOfficina dello storico apporta a IRIS Valore aggiunto che IRIS apporta al- lOfficina dello storico

27 3.3.1 Valore aggiunto che lOfficina dello storico apporta a IRIS A) Sedi, strutture, personale (archivisti, storici, storici del- larte, formatori ecc.), siti e reti di relazione (es.: con altri ar- chivi, ASP, Fondazioni, archivisti, storici, storici dellarte) di ASP Golgi-Redaelli di Milano, Fondazione MIA di Berga- mo e Archivio Bergamasco. B) Valore aggiunto istituzionale apportato da ANSAS-NTL ex IRRE Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale (USR) per la Lombardia. C) Finanziamenti di progetti di cui altri membri dellOfficina dello storico sono capofila e di cui IRIS è partner (es.: fi- nanziamenti per pagare attività dei formatori dellOfficina dello storico e dei collaboratori del suo sito, in cantiere). D) Dimensione regionale dellOfficina dello storico.

28 3.3.2 Valore aggiunto che IRIS apporta allOfficina dello storico A) Competenze specifiche di IRIS (e delle associa- zioni e reti di cui fa parte) nellambito della ricerca didattica (es.: progettazione curricolare verticale; intreccio stretto fra specificità della didattica della storia, interdisciplinarità ed educazioni; didattica laboratoriale) e della formazione dei docenti e dei formatori. B) Pubblicizzazione delle iniziative dellOfficina dello storico nei siti di IRIS, Clio 92 e LANDIS.

29 3.4 IRIS come membro della Rete ELLIS Valore aggiunto che la Rete ELLIS ap- porta a IRIS Valore aggiunto che IRIS apporta alla Rete ELLIS

30 3.4.1 Valore aggiunto che la Rete ELLIS apporta a IRIS A)Competenze disciplinari, strutture e siti delle altre asso- ciazioni disciplinari. B) Competenze trasversali (nelle educazioni), strutture, sedi, personale (esperti, formatori, cooperanti, ecc.), siti delle ONG. C) Valore aggiunto istituzionale apportato da ANSAS-NTL e USR per la Lombardia. D) Dimensione regionale della Rete ELLIS e radicamento territoriale delle équipe locali. E) Pubblicizzazione delle iniziative di IRIS nel sito della Re- te ELLIS

31 3.4.2 Valore aggiunto che IRIS apporta alla Rete ELLIS A) Competenze specifiche di IRIS (e delle associa- zioni e reti di cui fa parte) nellambito della ricerca didattica (es.: progettazione curricolare verticale; intreccio stretto fra specificità della didattica della storia, interdisciplinarità ed educazioni; didattica laboratoriale) e della formazione dei docenti e dei formatori. B) Pubblicizzazione delle iniziative della Rete EL- LIS nei siti di IRIS e LANDIS.

32 4. I soci corrispondenti collettivi di IRIS IRIS ha attualmente un unico socio corrispondente collettivo: Archivio Bergamasco Centro studi e ri- cerche, partner di IRIS nellOfficina dello storico, rappresentato nellAssemblea dei soci di IRIS da Cesare Fenili. I rapporti fra i due soggetti e i loro siti sono molto stretti e costituiscono un modello di riferimento per altri auspicabili soci corrispondenti collettivi di IRIS.

33 5. Cooperazione di IRIS con altri soggetti 5.1 Istituti preposti ai Beni Culturali 5.2 ONG 5.3 Associazioni degli insegnanti 5.4 INSMLI e Istituti associati 5.5 Associazioni, Circoli e Centri culturali 5.6 Istituzioni scolastiche 5.7 Università 5.8 Altri Istituti di ricerca/culturali e Centri Studi 5.9 Case editrici, riviste, librerie 5.10 Forze sociali (sindacati, imprenditori ecc.) 5.11 Enti locali 5.12 Fondazioni

34 5.1 Istituti preposti ai Beni Culturali Soggetti copromotori dellOfficina dello storico Partner di Progetti di I- RIS Altri soggetti

35 5.1.1 Soggetti copromotori dellOfficina dello storico A) Archivio Bergamasco Centro studi e ri- cerche B) ASP (Azienda di Servizi alla Persona) Golgi-Redaelli di Milano C) Fondazione MIA Congregazione della Misericordia Maggiore di Bergamo

36 5.1.2 Partner di Progetti di IRIS A) Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano B) Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano C) Museo del Risorgimento di Pavia e Pro- getti società cooperativa di Pavia D) Comune di Pavia - Biblioteca dei ragazzi Prini-Paternicò di Pavia E) Associazione Amici dei Musei Pavesi

37 5.1.3 Altri soggetti A) ANAI (Associazione Nazionale Archivistica Ita- liana) – Sezione Lombardia B) Regione Lombardia (Assessorato Cultura) C) Soprintendenza Archivistica per la Lombardia D) ASP Istituti Milanesi Martinitt e Stelline e Pio Albergo Trivulzio E) Provincia di Milano – Direzione centrale Culture e Affari Sociali – Archivi Istituti provinciali di assi- stenza

38 5.2 ONG ONG copromotrici della Rete ELLIS Altre ONG membri di Portare il mondo a scuola

39 5.2.1 ONG copromotrici della Rete ELLIS A) ASPEm (Associazione Solidarietà Paesi Emer- genti) di Cantù (CO) B) CeLIM (Centro Laici Italiani per le Missioni) C) Fratelli dellUomo D) ICEI (Istituto Cooperazione Economica Interna- zionale) E) Mani Tese – CRES (Centro ricerca educazione allo sviluppo) F) Save the Children Italia

40 5.2.2 Altre ONG membri di Portare il mondo a scuola Di Portare il mondo a scuola, oltre alle ONG ade- renti alla Rete ELLIS, fanno parte: A) ACRA (Associazione di Cooperazione Rurale in Africa e America Latina) B) CESPI (Centro Studi Problemi Internazionali) di Sesto San Giovanni (MI) C) COE (Centro di Orientamento Educativo) D) Cooperativa Chico Mendes E) Intervita Onlus

41 5.3 Associazioni degli insegnanti Associazioni didattiche di discipline diverse dalla storia Associazioni generaliste degli inse- gnanti

42 5.3.1 Associazioni didattiche di discipline diverse da storia Associazioni copromotrici della Rete ELLIS Altre associazioni di didattica discipli- nare

43 Associazioni copromotrici della Rete ELLIS (oltre a Clio 92) A) ADI-SD (Associazione degli Italianisti italiani – Sezione didattica) B) AIIG (Associazione Italiana Insegnanti di Geo- grafia) C) GISCEL (Gruppo di Intervento e Studio nel Campo dellEducazione Linguistica, costituitosi nellambito della Società di Linguistica Italiana) D) LEND (Lingua e Nuova Didattica) E) SIEM (Società Italiana per lEducazione Musi- cale)

44 Altre associazioni di didattica disciplinare A) AEEE (Associazione Europea per lEdu- cazione Economica) – Italia B) Scienza Under 18

45 5.3.2 Associazioni generaliste degli insegnanti A) CIDI (Centro di Iniziativa Democratica de- gli Insegnanti) di Milano

46 5.4 INSMLI e Istituti associati A) Commissione Formazione INSMLI B) Istituti associati allINSMLI (oltre al LANDIS): es.: ISSICO (Istituto Siciliano per la Storia dellIta- lia Contemporanea Carmelo Salanitro di Cata- nia); Istituto sondriese per la storia della Resisten- za e delletà contemporanea; Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel No- varese e nel Verbano Cusio Ossola Pietro Forna- ra

47 5.5 Associazioni, Circoli e Centri culturali A) Associazione Culturale Casa della Poesia (Mila- no) B) Associazione Culturale Pimpiripettapà Gli anni in tasca (Milano) C) Associazione Culturale Punto Rosso – Libera Università Popolare (Milano) D) Associazione La Città del Sole – Amici del Par- co Trotter onlus (Milano) E) Circolo culturale Bertolt Brecht (Milano)

48 5.6 Istituzioni scolastiche Istituzioni copromotrici dellOfficina del- lo storico Uffici Scolastici Provinciali partner del- la Rete ELLIS Reti di scuole partner di iniziative di I- RIS o della Rete ELLIS Singole scuole partner di iniziative di I- RIS

49 5.6.1 Istituzioni copromotrici dellOfficina dello storico A)ANSAS-NTL (Azienda Nazionale per lo Sviluppo dellAutonomia Scolastica – Nu- cleo Territoriale Lombardia, ex IRRE Lom- bardia) B) Ufficio Scolastico Regionale per la Lom- bardia C) Ufficio Scolastico Provinciale (USP) di Bergamo

50 5.6.2 Uffici Scolastici Provinciali partner della Rete ELLIS A) USP di Brescia B) USP di Como C) USP di Cremona D) USP di Lecco E) USP di Mantova F) USP di Milano G) USP di Sondrio

51 5.6.3 Reti di scuole partner di iniziative di IRIS o della Rete ELLIS Reti di scuole partner di iniziative di IRIS Reti di scuole partner della Rete ELLIS

52 Reti di scuole partner di iniziative di IRIS A) Scuole in rete per la storia (Pavia)

53 Reti di scuole partner della Rete ELLIS A) Rete Campus di Sondrio B) Rete cittadina Cittadinanza e Costituzio- ne di Mantova C) Rete Polis di Como

54 5.6.4 Singole scuole partner di iniziative di IRIS A) Civica Scuola Media Alessandro Manzoni (Milano) B) Istituto Comprensivo Casa del Sole (Milano) C) Istituto Magistrale Statale Gaetana Agnesi (Milano) D) Liceo Artistico Statale Umberto Boccioni (Milano) E) Liceo Artistico Statale di Brera (Milano) F) Scuola Primaria Statale Ferrante Aporti (Milano) G) Scuola Secondaria di primo grado Antonio Fogazzaro di Baveno (VB) H) Scuola Secondaria di primo grado via Maffucci 60 – Pavoni (Milano I) Scuole aderenti allOfficina dello storico

55 5.7 Università Partner di Progetti o di altre iniziative di IRIS Partner di iniziative della Rete ELLIS

56 5.7.1 Partner di Progetti o di altre iniziative di IRIS A) Centro di ricerca interdipartimentale Laboratorio didattica della sto- ria dellUniversità di Pavia B) Escuela Universitaria La Salle di Madrid C) ESES (Escola Superior de Educação de Santarém) – Portogallo D) GRECEH (Groupe de Recherche sur léducation à la citoyenneté et lenseignement de lhistoire – Université de Montréal – Québec/Cana- da) E) ISELL (Institut Supérieur Enseignement Libre Liégeois) – Départe- ment pédagogique (Liegi, Belgio) F) St Marys University College di Belfast G) St Patricks College di Dublino H) Università di Barcellona – Dipartimento di Didattica delle Scienze Sociali I) Università degli Studi di Catania

57 5.7.2 Partner di iniziative della Rete ELLIS A) SIII (Seminario Interdisciplinare Interuni- versitario Interfacoltà) di Milano

58 5.8 Altri Istituti di ricerca/culturali e Centri Studi A) Cenacolo di studi Dietrich Bonhöffer di Modica (RG) B) Centro Studi Feliciano Rossitto di Ragu- sa C) Goethe Institut Mailand

59 5.9 Case editrici, riviste, librerie A) Edizioni Unicopli (Milano) B) G.B. Palumbo & C. Editore (Palermo) C) Zapruder. Storie in movimento. Rivista di storia della conflittualità sociale

60 5.10 Forze sociali (sindacati, imprenditori ecc.) A) Camera del Lavoro Metropolitana di Mila- no

61 5.11 Enti locali Enti locali che hanno finanziato Pro- getti di IRIS e/o dellOfficina dello storico Enti locali partner di iniziative di IRIS

62 Enti locali che hanno finanziato Pro- getti di IRIS e/o dellOfficina dello storico A) Comune di Milano e Consigli di Zona B) Provincia di Milano C) Regione Lombardia

63 Enti locali partner di iniziative di IRIS A) Comune di Pavia B) Comune di Sesto San Giovanni (MI)

64 5.12 Fondazioni Fondazioni che hanno finanziato Pro- getti di IRIS Fondazioni partner di IRIS o della Re- te ELLIS

65 Fondazioni che hanno finanziato Progetti di IRIS A) Fondazione Cariplo (Milano)

66 Fondazioni partner di IRIS o della Rete ELLIS A) Fondazione Ambrosianeum (Milano) B) Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori (Milano) C) Fondazione Cineteca Italiana (Milano) D) Fondazione CREVAL (Credito Valtelline- se) di Sondrio

67 6. Prospettive di nuove metamorfosi di IRIS 6.1 Che cosa rende necessarie e possibili nuove metamorfosi di IRIS 6.2 Rapporti da approfondire o prendere in considerazione

68 6.1 Che cosa rende necessarie e possibili nuove metamorfosi di IRIS Che cosa le rende necessarie? Che cosa le rende possibili?

69 6.1.1 Che cosa le rende necessarie? (I) A) Il sorpasso nel 2010 dei soci IRIS in pensione rispetto a quelli in ser- vizio accentua la necessità di un ricambio generazionale, particolar- mente forte nelle associazioni disciplinari (a cui è più difficile che do- centi precari si associno), e ci stimola a cercare nuovi soci giovani nelle scuole primarie, nella formazione iniziale degli insegnanti, fra operatori dei Beni culturali e delle ONG, ricercatori e studenti universitari, a cui trasmettere leredità professionale dei soci meno giovani, rinnovandola con gli apporti dei nuovi soci. B) La crisi della formazione e della scuola rende necessario intervenire più attivamente nella politica scolastica, con rapporti più stretti con reti di scuole, associazioni ecc., approfondire i cambiamenti in corso nella scuola e sperimentare modelli di formazione blended.

70 6.1.1 Che cosa le rende necessarie? (II) C) I processi di mondializzazione e globalizzazione, il carattere sem- pre più multiculturale della società e della scuola italiane e le derive razziste e xenofobe ci stimolano ad approfondire in modo operativo la revisione interculturale dei curricoli di storia e lapproccio comparato e a cercare un dialogo con mediatori culturali e associazioni degli immi- grati e delle seconde generazioni. D) La crisi della democrazia in Italia rende necessario approfondire leducazione alla gestione dei conflitti, ai diritti umani, alle pari opportu- nità e alla cittadinanza attiva e democratica. E) La pervasività dei media dovrebbe spingerci ad approfondire ledu- cazione ai media e luso critico delle nuove tecnologie. F) La scarsità di finanziamenti dovrebbe portarci a cercare di migliorare le nostre competenze progettuali e imprenditive.

71 6.1.2 Che cosa le rende possibili? IRIS, nata dalla metamorfosi della Sezione didattica ISRMO, può far tesoro dellespe- rienza sedimentata finora innestandovi nuo- va linfa proveniente da nuovi soci, simpatiz- zanti e partner e da una ricerca (didattica, storico-interdisciplinare, etico-civile-politica) condivisa.

72 6.2 Rapporti da approfondire o prendere in considerazione A) IRIS e le nuove generazioni di docenti B) IRIS e gli operatori dei Beni culturali C) IRIS e gli operatori delle ONG D) IRIS e le associazioni degli insegnanti E) IRIS e le associazioni culturali F) IRIS e le Università G) IRIS e gli Enti locali H) IRIS e le istituzioni scolastiche I) IRIS e i dirigenti scolastici L) IRIS e i genitori M) IRIS e i mediatori culturali N) IRIS e i cittadini O) IRIS, i media e il Web P) IRIS e gli sponsor

73 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (I) 1980: Aa.Vv., Ipotesi sullinsegnamento della storia nella scuola secondaria su- periore riformata, Provincia di Milano/CISEM, Milano : M.Gusso, Problemi di didattica della storia nei corsi 150 ore / Me- die, in Aa.Vv., Aggiornamenti 150 ore, Commissione di Formazione, Milano, pp : Sezione didattica dellISRMO, Le difficoltà dellinsegnare la storia, Pro- vincia di Milano/CISEM - Angeli, Milano 1982: Sezione didattica dellISRMO, Per unanalisi della struttura della discipli- na storica, ivi 1982: M.Gusso – A.Paparazzo – L.Tavernini, Storia e scienze sociali, in Com- missione di Formazione 150 ore – CEDOS (Centro Esperienze e Documenta- zione Operatori scolastici), Nuove tendenze nelle 150 ore della scuola di base, Angeli, Milano, pp : G.Calsamiglia – M.Gusso – M.Medi, Note sullesperienza di biennio po- meridiano di scuola secondaria superiore, ivi, pp : M.Gusso, Esperienze di cooperazione educativa in provincia di Milano, Storia in Lombardia, n.3, pp.11-18

74 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (II) 1983: M.Gusso, I problemi della costruzione di unità didattiche, in Commissio- ne di Formazione 150 ore – CEDOS, Le 150 ore della scuola di base. Materiali di lavoro, Angeli, Milano, pp : M.Gusso, Esercitazione sui modelli di spiegazione storica e sullinterpre- tazione critica di testi storiografici divulgativi, Esercitazione sui modelli di spie- gazione storica dei manuali: fattori del predominio islamico nel Mediterraneo (sec. VIII-X d.C.), Una scelta di fondo: la progettazione curricolare, Come co- struire unità didattiche di storia e Statuto epistemico, metodologia della ricerca e didattica della storia (bibliografia ragionata essenziale), in M.Rota Orlandi (a c. di), Storia e storiografia. Questioni di metodo e di didattica, Quaderno del CIDI di Milano, n.24, pp , , , e : M.Gusso, Luso di testi narrativi come fonti nella ricerca e nella didattica della storia, in Aa.Vv., Ricerca e didattica. Uso delle fonti e insegnamento della storia, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, pp

75 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (III) 1986: M.Gusso, Insegnamenti storico-sociali e curricolo verticale: innovazione, sperimentazione e riforma e Didattica della storia: ricerca e laboratorio. Il dibat- tito italiano ( ). Bibliografia ragionata, in O.Clementi – G.Marcialis – T. Sala (a c. di), La storia insegnata: problemi proposte esperienze, ivi, pp e : M.Gusso, Didattica della storia e didattica della letteratura: convergenze possibili, in G.Bertoni Del Guercio (a c. di), Letteratura e aree disciplinari nella scuola delladolescente, I Quaderni di Villa Falconieri, n.11, pp : M.Gusso, Modelli di spiegazione nei manuali di storia, Esercitazione sui modelli di spiegazione storica nei manuali: fattori del decollo della rivoluzione industriale inglese e I modelli di spiegazione nei manuali di storia. Bibliografia ragionata essenziale, in I.Fossati Daviddi (a c. di), Storia e insegnamento della storia: dalle categorie di spiegazione storica ai modelli esplicativi del libro di te- sto, Istituto comasco per la storia del movimento di liberazione, Como, pp , e : M.Gusso, Ipotesi curricolari di storia per la scuola media inferiore e supe- riore, Storia contemporanea in Friuli, n.18, pp.45-72

76 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (IV) 1987: M.Gusso, Prefazione a L.Albert – L.Garavaglia Erlicher, Spazio Tempo Lavoro. Guida per linsegnante, Loescher, Torino, 1987, pp.V-VIII 1987: M.Gusso, Dal programma ai curricoli. Una griglia per un check-up del piano di lavoro personale, I viaggi di Erodoto, n.2, pp : M.Gusso, I modelli di spiegazione nella didattica della storia: bibliografia ragionata, ivi, n.6, pp : M.Gusso, Insegnamento della storia e curricolo verticale, Italia contem- poranea, n.172, pp : M.Gusso (a c. di), Formazione storica e curricolo. Una bibliografia da conservare, in Aa.Vv., Speciale convegno 89, supplemento a I viaggi di Ero- doto, n.6, pp : Aa.Vv., Cittadini/Citoyens. Percorsi innovativi di storia contemporanea e educazione civica, Comune di Milano / Settore Educazione – ISRMO, Milano – Sesto S.Giovanni (MI), 2 quaderni di lavoro 1989: A.Criscione – R.Franco – M.Gusso – L.Piola – S.Sisti, Immagini della storia: una proposta di lavoro e Prime riflessioni sugli esiti del seminario, Coo- perazione educativa, n.6-7, pp e 32

77 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (V) 1989: M.Gusso, Educazione allo sviluppo, educazione interculturale, interdisci- plinare, in L.Lanzanova (a c. di), Corso di aggiornamento per insegnanti della scuola media inferiore e superiore. Introduzione alla cooperazione allo svilup- po, ICEI - Freebook, Milano, pp : M.Gusso (a c. di), Storia nel biennio: è tutto un programma. I nuovi pro- grammi di storia per il biennio: proposte della Commissione ministeriale, I viag- gi di Erodoto, n.8, pp : M.Gusso (a c. di), DallEst, con Amore, Ungheria e LEuropa centro-orientale in tredici carte, Quaderno n.1, supplemento a I viaggi di Ero- doto, n.9, pp.42-51, e : M.Gusso, A proposito di immigrati, in Aa.Vv., Tutti i Sud di una metropoli, supplemento a I viaggi di Erodoto, n.9, pp.2 e : M.Gusso (a c. di), Donne nel turbine della guerra, Le repubbliche sorel- le e LEuropa in rivoluzione , Quaderno n.2, supple- mento a I viaggi di Erodoto, n.11, pp.56-79, e : M.Gusso (a c. di), Cartografia, Quaderno n.3, supplemento a I viaggi di Erodoto, n.12, pp

78 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (VI) 1990: M.Gusso, Educazione allo sviluppo e area geostorico sociale nella se- condaria superiore e nelleducazione agli adulti, in Mani Tese, America Latina Es tu hora!, Sonda, Torino-Milano, pp : M.Gusso, Educazione interculturale e area geostorico-sociale, in Aa.Vv., Educazione allo sviluppo e cooperazione internazionale. Atti del Corso di for- mazione per docenti Parma , Graphital, Parma, pp : A.Caglio – M.Gusso – P.Musarra – A.Polati (a c. di), Alla ricerca dello sviluppo perduto. Percorsi geostorico-sociali di educazione allo sviluppo per la formazione degli adulti, IRRSAE Lombardia, Milano 1991: M.Gusso, Il Vicino e Medio Oriente, baricentro di lunga durata del mondo arabo-islamico, in otto carte basilari, in Aa.Vv., Le ragioni del Golfo. Schede di documentazione per capire il conflitto del Golfo e costruire percorsi didattici sul- la pace, Proteo Lombardia, Milano, scheda n : M.Gusso – A.Valentino, Una proposta di utilizzo delle schede per costrui- re progetti di ricerca e unità didattiche nella scuola media inferiore e superiore, ivi, scheda n : M.Gusso, Le dimensioni della storia, La Vita Scolastica, n.16, pp.10-13

79 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (VII) 1992: A.Olivieri, Lalbum di Erodoto, ivi, pp : D.Invernizzi, Una storia in pezzi, ivi, pp : M.Gusso, Educazione interculturale: area geostorico-sociale, Il tempo della scuola, n.3, pp : M.Gusso, Educazione ai diritti umani e formazione geostorico-sociale, in P.Danuvola (a c. di), I diritti umani oggi: il contributo della scuola, IRRSAE Lombardia, Milano, pp : M.Gusso, Un esperimento di formazione degli operatori della Sezione di- dattica dellIsrmo, in G.Marcialis – G.Vignati (a c. di), Annali 1. Studi e strumenti di storia metropolitana milanese, Angeli, Milano, pp : C.Brigadeci – A.Criscione – M.Del Punta, Dalle fonti darchivio a una mo- stra didattica, ivi, pp : M.Gusso, Storia, in Aa.Vv., Un progetto per rinnovare la scuola superio- re. Una lettura del progetto e dei programmi del biennio proposti dalla Com- missione Brocca, Quaderni di Insegnare, n.3, pp : M.Gusso, Una didattica innovativa dellarea storico-antropologico-socia- le, Insegnare, n.3-4, pp.46-47

80 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (VIII) 1992: M.Gusso, Dal piano di lavoro personale alla progettazione curricolare di storia, Una griglia per un curricolo di storia nella secondaria superiore e Un e- sempio duso della griglia per un curricolo di storia nella secondaria superiore, in E.Perillo (a c. di), Innovazione della didattica della storia nella Scuola Secon- daria Superiore, IRRSAE Veneto, Mestre-Venezia, pp , e : M.Gusso, Continuità e discontinuità tra i Programmi di storia dalla scuola elementare alla secondaria e Per un curriculum verticale di storia, in Aa.Vv., Piano Pluriennale di Aggiornamento sui Nuovi Programmi della Scuola Ele- mentare. Modulo Storia, IRRSAE Liguria, Genova, Parte Seconda (Problemi generali/Approfondimenti), videocassetta n.4, parti E ed F (cfr. Aa.Vv., Guida alle videocassette. Storia, ivi, pp.68-69) 1992: M.Gusso, Da una storia generale a un approccio per tipologie, casi e filo- ni tematici ricorrenti, ivi, Parte Terza (Aspetti didattici), videocassetta n.8, parte R (cfr. Aa.Vv., Guida alle videocassette… cit., p.93) 1992: Aa.Vv., LAmerica oltre la conquista. Materiali didattici interdisciplinari, Quaderno n.5, supplemento a I viaggi di Erodoto, n.17

81 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (IX) 1992: Aa.Vv., Dossier, Lega per i Diritti e la Liberazione dei Popoli - Movimento Laici per lAmerica Latina, Milano 1992: M.Gusso (a c. di), America Latina in musica e in versi. Sette cantautori di quattro paesi. Fascicolo didattico, ivi (con 4 musicassette di 60 luna) 1992: M.Gusso (a c. di), Una storia per immagini: le civiltà precolombiane. Fa- scicolo di accompagnamento, ivi (con 100 diapositive a colori) 1992 P.Musarra – A.Polati, America Latina in video: cultura materiale fra espro- priazione e salvaguardia delle tradizioni. Antologia di video con un fascicolo di accompagnamento, ivi 1992: M.Gusso (a c. di), Chi ha paura del Novecento? A proposito dei program- mi di storia della secondaria superiore. I viaggi di Erodoto, n.17, pp : M.Gusso, Didattica oltre lemergenza. I possibili contributi degli insegna- menti geostorico-sociali alla conoscenza del mondo contemporaneo, in Aa.Vv., Scuola 93, supplemento a La Rivisteria. Librinovità, n.22, pp : M.Gusso – C.Moschini – J.Wróbel (a c. di), Unidentità multiculturale per- duta. Ebrei e polacchi fra nazismo e stalinismo, Quaderno n.6, supplemento a I viaggi di Erodoto, n.19, pp.60-81

82 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (X) 1993: M.Gusso (a c. di), Polonia e Ebrei e polacchi fra X e XX seco- lo, ivi, pp e : A.Criscione – R.Franco – M.Gusso – L.Piola – S.Sisti, Come vedi la sto- ria? Quali immagini della storia sono presenti tra gli studenti? Riflessioni sugli esiti di un questionario sulle rappresentazioni della storia e Nove domande per la storia. Le immagini della storia negli studenti: un questionario per rilevarle, I viaggi di Erodoto, n.19, pp e , con un inserto come supplemento 1994: M.Gusso, Introduzione, Per un curricolo innovativo di formazione geosto- rico-sociale, Filoni ricorrenti e unità didattiche strategiche e Primo bilancio e i- potesi di generalizzazione e approfondimento, in Aa.Vv., Per un curricolo conti- nuo di formazione geostorico-sociale nella scuola di base, IRRSAE Lombardia, Milano, vol.I, pp.11-19, , e : I.Gobbi – M.Gusso (coord.), Educazione interculturale: cultura/culture; appartenenze, identità, differenze, ivi, vol.II, pp : M.Gusso, Come inserire i prodotti multimediali in percorsi di educazione Interculturale, in Aa.Vv., Scavando nella memoria: come le dittature hanno can- cellato la libertà. I rischi del presente, Provincia di Milano, Milano, pp.52-67

83 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (XI) 1994: M.Gusso, La professionalità possibile degli insegnanti di storia della se- condaria superiore e i nuovi programmi, in E.Guerra – I.Mattozzi (a c. di), Inse- gnanti di storia tra istituzioni e soggettività, CLUEB, Bologna, pp : M.Gusso, La progettazione curricolare di storia, in N.Baiesi – G.Di Caro – M.Gusso, Il laboratorio di didattica della storia, a c. di C.Dattilo, Società Editri- ce Il Ponte Vecchio, Cesena (FO), pp : M.Gusso, Presentazione, Ipotesi curricolari (rifusi e ripubblicati col titolo Area geostorico-sociale in Associazione Clio 92, Oltre la solita storia. Nuovi o- rizzonti curricolari, Polaris, Faenza/RA, 2000, pp ) e Una ricerca-azio- ne dellIrrsae Lombardia, in M.Gusso (a c. di), Area geostorico-sociale, Qua- derno n.8, supplemento a I viaggi di Erodoto, n : M.Gusso, Modelli di spiegazione storiografici e didattici, in A.Gallia – S. Restelli (a c. di), La didattica della storia contemporanea: storiografia, manuali, ipertesti, IRRSAE Lombardia, Milano, pp : A.Colombo, Lindustrializzazione in Italia: un approccio ipertestuale, ivi, pp

84 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (XII) 1995: M.Gusso, Presentazione della ricerca e Piste di lavoro, in M.Gusso – L. Nadin – M.Serra (a c. di), Culture e identità in gioco. Percorsi didattici interdisci- plinari di educazione alla pace e al dialogo interculturale. Per la formazione de- gli adulti, EMI, Bologna, pp e : M.Medi (a c. di), La Resistenza italiana dal passato al presente, Quader- no n.9, supplemento a I viaggi di Erodoto, n : M.Gusso, Il Vicino e Medio Oriente: baricentro di lunga durata del mondo arabo-islamico attraverso la cartografia, in Aa.Vv., Mediterraneo. Il mare delle complessità, CRES – Edizioni Lavoro, Roma, pp : M.Gusso, Nazionalità, cittadinanza, genere, identità. Educazione civica e interculturale e storia, in Aa.Vv., Problemi della contemporaneità. Unità/Autono- mie nella storia italiana. Seminario di formazione per Docenti della Scuola se- condaria superiore, Quaderni Formazione Docenti del Ministero della Pubbli- ca Istruzione / Direzione Generale Istruzione Classica Scientifica e Magistrale, n.22/1, pp

85 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (XIII) 1997: M.L.Busetto – M.Medi – L.Rossi, Le interviste: un approfondimento sul caso milanese, in N.Baiesi – E.Guerra (a c. di), Interpreti del loro tempo. Ra- gazzi e ragazze tra scena quotidiana e rappresentazione della storia, CLUEB, Bologna, pp : M.Gusso, Introduction. Criteri, ipotesi e percorsi curricolari di storia per la scuola media, in Aa.Vv., Dossier Activités du Groupe détude pour lensei- gnement de lhistoire a.s. 1995/96, 1996/97 et 1997/98, Région Autonome Val- lée dAoste – Assessorat de lÉducation et de la Culture – Surintendance aux Écoles, Aosta, pp,IX-XXIII 1998: M.Gusso, Introduzione e Educazioni e area geostorico-sociale: una soli- darietà reciproca, in Aa.Vv., Scienze geostorico-sociali per un curricolo vertica- le. Dalla Ricerca-Azione alla Sperimentazione Assistita, IRRSAE Lombardia, Milano, pp.IX-XVI e : M.Gusso, Storia delle migrazioni, in E.Damiano (a c. di), Homo Migrans. Discipline e concetti per un curricolo di educazione interculturale a prova di Scuola, Angeli, Milano, pp

86 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (XIV) 1998: L.Corradini – G.Giliberti - M.Gusso, Educazione del cittadino e diritti u- mani. Dibattito, in Amnesty International / Sezione italiana – Parco Regionale dellAbbazia di Monteveglio, La cultura dei diritti. Incontri di Monteveglio , a c. di G.Giliberti, Loffredo, Napoli, 1998, pp : F.Carlini – D.Dinoia – M.Gusso, Cè il boom o non cè?. Immagini del- lItalia del miracolo economico attraverso film dellepoca ( ), IRRSAE Lombardia, Milano (con una videocassetta) 1998: M.Gusso, Orizzonti della contemporaneità, storia del Novecento e curri- coli, in B.Rossi (a c. di), Storia contemporanea e scuola: una rinnovata sfida e- ducativa. Atti del Convegno nazionale. Milano 5 marzo 1997, Istituto per il Dirit- to allo Studio Universitario dellUniversità degli Studi di Milano, Milano, pp ; cfr. M.Gusso, Criteri per una progettazione curriculare di storia del Nove- Cento, in Aa.Vv., Il Novecento. Storia storiografia e didattica, Istituto sondriese per la storia della Resistenza e delletà contemporanea, Sondrio, pp : M.Gusso, Se non ora, quando? Didattica della storia/Novecento, École, n.59, pp.27-28

87 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (XV) 1999: D.Franchetti – M.Medi, La guerra fredda in Italia: la costruzione del nemi- co e Tempo libero e società di massa: lo sport, in P.Pedron – N.Pontalti (a c. di), Il Novecento tra storia e memoria. Percorsi didattici documentari, Museo storico in Trento – onlus, Trento, pp e : M.Gusso, Geografia, Storia, Educazione civica, in S.Citterio (a c. di), Percorsi per larea linguistica, geostorico-sociale, tecnico-scientifica, vol.III di Aa.Vv., Dalla valutazione ai curricoli, Angeli, Milano, pp : M.Gusso, Larticolazione del curricolo, Annali della Pubblica Istruzione, n.3-4, pp (ripubblicato in Associazione Clio 92, op.cit., pp ) 1999: M.Gusso (dir.), Scienze geostorico-sociali. Ipotesi per un curricolo di e- ducazione geostorico-sociale nella scuola materna, elementare e media. Anni scolastici 1996/97 – 97/98 – 98/99, Istituti comprensivi di Capannoli e Peccioli - Comuni di Capannoli, Palaia, Peccioli, Lajatico e Terricciola – Provincia di Pisa - Provveditorato agli Studi di Pisa, Capannoli (PI) 1999: M.Gusso, Prefazione a G.Deiana, La scuola come laboratorio. La ricerca storica, Polaris, Faenza (RA), pp.7-12

88 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (XVI) 1999: M.Gusso, Per un curricolo verticale di educazione geostorico-sociale in prospettiva europea, in L.Corradini – G.Refrigeri (a c. di), Educazione civica e cultura costituzionale. La via italiana alla cittadinanza europea, Il Mulino, Bolo- gna, pp : M.Medi, Convivenze nel futuro e formazione interculturale e Indicazioni bibliografiche per leducazione interculturale, in I.Frassetto (a c. di), Convivenza e rispetto delle diversità, Direzione Didattica I Circolo di Castelfranco Veneto – Direzione Didattica II Circolo di Montebelluna – Coordinamento Fratelli dIta- lia, Montebelluna (TV), pp e : M.Gusso, Aspetti formativi delleducazione interculturale, ivi, pp : M.Gusso, Educazione civica e Storia: una solidarietà reciproca, in Aa. Vv., Atti del Convegno Regionale Educazione civica e cultura costituzionale: un nuovo orizzonte culturale dellEducazione scolastica. Milano, 15 ottobre 1996, Ministero della Pubblica Istruzione – Sovrintendenza Scolastica Regionale per la Lombardia, Milano, pp

89 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (XVII) 1999: M.Gusso, Educazione interculturale, in ONG Lombarde – IRRSAE Lom- bardia – Provveditorato agli Studi di Milano (a c. di), Portare il mondo a scuola, CRES – Edizioni Lavoro, Roma, pp : D.Invernizzi – M.Medi, Nuove figure e nuove strategie per leducazione interculturale, ivi, pp : D.Invernizzi – M.Medi – M.Gusso, Laboratorio per insegnanti coordinatori per leducazione allo sviluppo e allinterculturalità, ivi, pp : M.Medi (a c. di), Bibliografia ragionata, ivi, pp : R.Brugulat – A.Guillamòn – A.Olivieri, LIBARMI (Liège, Barcelona, Mi- lan): un échange entre trois écoles européennes, in N.Mahy (dir.), Se compren- dre en Europe. Un modèle de formation européenne, Groupe Graphique Chauveheid, Liège – Stavelot, pp : M.Gusso, Du local au global. Lieux de visite, régions et comparaisons européennes dans la perspexctive des échanges interculturels e Représenta- tions filmiques de villes et de parcours migratoires comme ressources pour une dimension européenne de la formation, ivi, pp e 71-75

90 7. Pubblicazioni del Gruppo Storia CISEM e della Sezione didattica ISRMO (XVIII) 2000: A.Olivieri, Une étude dun cas dinfrastructure: Milano e i suoi Navigli, ivi, pp : M.Gusso, Las ciudades y la inmigración en el cine: Una fuente para e- studiar Europa, in Aa.Vv., Europa en las aulas, Íber. Didáctica de las Ciencias Sociales, Geografía e Historia, n.23, pp : M.Gusso, Storia del Novecento: alcuni esempi di mediazione didattica fra bisogni di formazione storica e risorse storiografiche, in Aa.Vv., Problemi della contemporaneità. Territori, identità culturali, scambi. Corso di aggiornamento nazionale residenziale per docenti della scuola elementare e media e delledu- cazione degli adulti, Quaderni Formazione Docenti cit., n.22/2, pp : M.Gusso, Introduzione a G.Delle Donne (a c. di), Bibliografia della que- stione altoatesina, vol.V: Storia e documenti del Novecento, Provincia Autono- ma di Bolzano – Alto Adige / Cultura italiana – Bibliografica, Bolzano – Milano (con un CD-ROM), pp.IX-XVII

91 8. Pubblicazioni di IRIS (I) 2001: M.Gusso, Presentazione di C.Brigadeci – A.Criscione - G.Deiana – G. Pennacchietti, Il laboratorio di storia. Problemi e strategie per linsegnamento nella prospettiva dei nuovi curricoli e dellautonomia didattica, Unicopli, Milano, pp : M.Gusso, Ipotesi per un curricolo continuo di area geostorico-sociale, in L.Bresil – M.Tamburiello (a c. di), Modularità e… Storia, CIDI di Bari, Bari, pp : M.Gusso, Per una didattica interculturale della letteratura. La revisione della didattica della letteratura alla luce delleducazione alla mondialità: una scelta necessaria, seppur impegnativa, Strumenti CRES, n.28, pp.17-21, scaricabile da 2002: M.Baratelli – M.Gusso, F.A.Re. Competenze. Le unità di apprendimento, in Aa.Vv., F.A.Re. Formazione con gli adulti. Esperienze a confronto, Angeli, Milano, pp

92 8. Pubblicazioni di IRIS (II) 2002 F.Carlini – M.Gusso, I sogni nel cassetto. Il cinema mette in scena la so- cietà italiana della ricostruzione ( ), ivi 2002: M.Gusso, LItalia narrata. Un percorso integrato di storia e letteratura del Novecento, in C.Brigadeci (a c. di), Il laboratorio di italiano. Esperienze, rifles- sioni, proposte, Unicopli, Milano, pp.19-43, scaricabile da 2002: M.Gusso, Dagli emigranti narrati agli emigrati narranti: lesperienza mi- gratoria degli italiani nelle rappresentazioni letterarie. Un percorso didattico in- terdisciplinare, Strumenti CRES, n.30, pp.17-21, scaricabile da 2004: M.Gusso, Dimensione planetaria della storia ed educazione intercultura- le, in S.Presa (a c. di), Che storia insegno questanno. I nuovi orizzonti della storia e il suo insegnamento, Regione Autonoma Valle dAosta / Assessorato allIstruzione e Cultura – Direzione delle Politiche Educative – Ufficio Ispettivo Tecnico, Aosta, pp , scaricabile da

93 8. Pubblicazioni di IRIS (III) 2004: M.Salvarezza, Tra discipline e area, La storia nel curricolo di area e Il percorso dei gruppi, in S.Citterio – M.Salvarezza (a c. di), Larea geostorico-so- ciale. Dalla ricerca ai curricoli, Angeli, Milano, pp.45-47, e : M.Gusso, Lapproccio allarea: problemi di metodo e proposte, Il contri- buto della storia e Ipotesi per un curricolo continuo di area, ivi, pp.48-55, e : M.Medi – M.Salvarezza, Modelli di formazione per larea, ivi, pp : M.Gusso, I film nel laboratorio didattico di storia. Un approccio interdisci- plinare, in B.Rossi (a c. di), Geografia e storia nel cinema contemporaneo. Per- corsi curricolari di area storico-geografico-sociale nella scuola, CUEM, Milano, pp : M.Gusso – L.Rossi, La storia nella didattica e nel web, in A.Criscione, Web e storia contemporanea, a c. di P.Ferrari e L.Rossi, Carocci, Roma, pp : M.Gusso, Racconti italiani del Novecento, in V.Campo (a c. di), La biblio- teca del racconto, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Milano, pp

94 8. Pubblicazioni di IRIS (IV) 2006: M.Gusso, Il laboratorio con le fonti letterarie, in P.Bernardi (a c. di), Inse- gnare storia. Guida alla didattica del laboratorio storico, UTET Università, Tori- no, pp e : M.Medi, Il laboratorio con le fonti filmiche, ivi, pp e : M.Disoteo - M.Gusso – L.Rossi, Storie cantate. Un approccio storico-in- terdisciplinare a fonti musicali italiane ed europee del secondo dopoguerra, in S.Rabuiti – C.Santini – L.Santopaolo (a c. di), Intrecci di storie. Patrimonio, sto- ria, musica, Polaris, Vicchio del Mugello (FI), pp : M.Gusso – M.Medi, Rappresentazioni filmiche di frontiere nellEuropa del 900. Piste di ricerca didattica fra cinema, storia, intercultura ed educazione alla cittadinanza europea, Strumenti CRES, n.44, pp : M.Gusso, Storia ed educazione interculturale, in C.Brunelli – G.Cipollari – M.Pratissoli – M.G.Quagliani (a c. di), Oltre letnocentrismo. I saperi della scuola al di là dellOccidente, EMI, Bologna, pp : M.Medi, Novecento. Regie di guerra, in V.Campo (a c. di), La biblioteca del cinema, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Milano, pp

95 8. Pubblicazioni di IRIS (V) 2007: M.Gusso, Italia repubblicana e curricoli di storia, in A.Gioia (a c. di), Sto- ria dellItalia Repubblicana. Atti del corso di Formazione per Dirigenti Scolastici e Docenti, Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria / Direzione Generale, Lamezia Terme (CZ), pp : M.Gusso (a c. di), Una sottile linea bianca. Il confine italo-jugoslavo alle origini della guerra fredda attraverso il film Cuori senza frontiere di Luigi Zampa (1950). Materiali per la scuola, con la collaborazione di E.Data e il coordina- mento di R.Marchis, Istoreto (Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea Giorgio Agosti), Torino (un DVD e un CD) 2007: Liceo Artistico Statale di Brera – Veneranda Fabbrica del Duomo di Mila- no, Le vie dei marmi. Il lavoro e larte della Fabbrica del Duomo di Milano, Le- gma Grafiche, Lissone (MI) 2007: M.Gusso, Presentazione (scaricabile da e Storie di canzoni mi- granti, fra traduzioni, riusi, censure e meticciati,in M.T.Rabitti – M.Gusso (a c. di), Storia e musica in laboratorio, I Quaderni di Clio 92, n.8, pp.5-8 e

96 8. Pubblicazioni di IRIS (VI) 2007: M.Medi, Il cinema per educare allintercultura, EMI, Bologna 2007: M.Gusso, La via aziendale alla classe operaia. Invito alla (ri)lettura di Tempi stretti e La linea gotica di Ottieri, Economia e società regionale. Oltre il ponte, n.1, pp : Aa.Vv., LOfficina dello storico, in Aa.Vv., Milano, scuola di Carità. Una mostra per immagini. Milano, Palazzo Marino maggio 2007, Azienda di Servizi alla Persona Golgi-Redaelli, Milano, pp : M.Gusso, Letteratura e storia per capire il Novecento e Il racconto come fonte per lo studio del Novecento. Storie di migrazioni, in V.Guanci – C.Santini (a c. di), Capire il Novecento. La storia e le altre discipline, Angeli, Milano, pp e : M.Gusso, Cantare limpegno, in V.Campo (a c. di), La biblioteca delle passioni giovanili, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Milano, pp : M.Medi, Il curricolo di storia, in M.Clementi (a c. di), La scuola e il dialogo interculturale, Fondazione ISMU (Iniziative e Studi sulla Multietnicità), Milano, pp.87-97

97 8. Pubblicazioni di IRIS (VII) 2008: M.Gusso, Valenze didattiche de LOfficina dello storico nellambito della educazione al patrimonio e dellinsegnamento della storia locale, Quaderni di Archivio Bergamasco, n.2, pp : G.Stanganello, Musica, storia ed arte dellincontro. Come la canzone in lingua portoghese racconta gli anni delle dittature, Strumenti CRES, n.52, pp , scaricabile da 2009: M.Gusso, Le canzoni come specchi, testi e fonti. Un approccio integrato storico-musicale-letterario, ivi, pp.29-30, scaricabile da 2009: M.Gusso – M.Medi, Rappresentazioni filmiche di frontiere in Europa do- po il 1945: il caso italiano. Piste di ricerca didattica fra cinema, geostoria, inter- cultura ed educazione alla cittadinanza europea, in R.M.Ávila – B.Borghi – I. Mattozzi (a c. di), Leducazione alla cittadinanza europea e la formazione degli insegnanti. Un progetto educativo per la strategia di Lisbona / La educación de la ciudadanía europea y la formación del profesorado. Un proyecto educati- vo para la estrategia de Lisboa, Pàtron, Bologna, pp

98 8. Pubblicazioni di IRIS (VIII) 2010: C.Cocilovo, Cose dellaltro mondo, in E.Perillo (a c. di), Storie plurali. In- segnare la storia in prospettiva interculturale, Angeli, Milano, pp : M.Gusso – M.Medi, Rappresentazioni filmiche di frontiere. Proposte di la- voro fra cinema, geostoria, intercultura e educazione alla cittadinanza, ivi, pp : M.Gusso, Bibliografia. Sitografia essenziale, ivi, pp : M.Gusso – M.Medi, Area geo-storico-sociale, in C.Fiorentini – E.Testa (a c. di), Istruzione professionale. Idee per il curricolo del biennio. Per contrastare labbandono e la dispersione scolastica e promuovere scelte consapevoli al ter- mine dellobbligo del biennio di istruzione, CIDI – Regione Toscana / Assesso- rato Istruzione Formazione Lavoro, Roma, pp ; una versione aggiorna- ta (1 agosto 2010) della prima parte (pp ), con il titolo Per una revisione dei curricoli di area geo-storico-sociale negli Istituti professionali, è scaricabile da 2010: M.Gusso, Un caso di ordinario meticciato. Rilettura multiculturale di una biografia, Strumenti CRES, n.53, pp.31-34


Scaricare ppt "IRIS in rete: specificità dellassociazione e cooperazione con altri soggetti Maurizio Gusso Milano, 24 febbraio 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google