La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Postura e locomozione. La locomozione è un importantissimo adattamento per ogni mammifero. La locomozione dipende direttamente dalle relazioni energetiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Postura e locomozione. La locomozione è un importantissimo adattamento per ogni mammifero. La locomozione dipende direttamente dalle relazioni energetiche."— Transcript della presentazione:

1 Postura e locomozione

2 La locomozione è un importantissimo adattamento per ogni mammifero. La locomozione dipende direttamente dalle relazioni energetiche (rifornimento / costo), che dipende anche dalla taglia del corpo. Lenergia locomotoria è spesa soprattutto per la ricerca del cibo. Con laumento della taglia del corpo, lo scheletro post-craniale diventa più vulnerabile agli stress e agli stiramenti. Quindi il comportamento locomotorio si modifica per proteggere le ossa (ad es. ridurre i balzi). Le differenze locomotorie fra i diversi gruppi di primati sono quantitative piuttosto che qualitative. Riguardano il modo in cui sono usati gli arti posteriori e anteriori e la frequenza con cui viene svolto ogni comportamento.

3 Caratteristiche legate a postura e locomozione: appoggio maggiore sul treno posteriore che su quello anteriore; arti pentadattili con unghie piatte: libertà di movimento dellarto anteriore; opponibilità del primo dito; morfologia ossea poco specializzata in sinergia con un sistema nervoso ben sviluppato.

4 Classificazione locomotoria

5 CategoriaSotto-tipiAttività Vertical clinging and leaping Adesione e balzi fra gli alberi e a terra Quadrupedalism Slow climbingArrampicate caute, senza salti Branch running and walking Arrampicate, salti, corse su alberi Ground runningArrampicate, corse a terra N.W. semibrachiation Dondolii con uso di coda prensile, piccoli salti O.W. semibrachiationDondolii e salti Brachiation True brachiationBrachiazione del Gibbone Modified brachiation Brachiazione di Scimpanzé e Oranghi Bipedalism Camminata a grandi passi

6 Vertical clinging and leaping Tipo di locomozione arboricola in cui il corpo è tenuto verticalmente a riposo e premuto al tronco o al ramo principale dellalbero. I movimenti vengono effettuati con salti. Gli arti anteriori non prendono parte al salto. A terra il salto è a carico degli arti posteriori. nella locomozione quadrupede il movimento è lento. Il tronco è verticale, le ginocchia raccolte al petto, il piede prensile. Durante il riposo lanimale appoggia il corpo al tronco. Lepilemur, Hapalemur, Indri, Galago, Tarsius.

7 Quadrupedismo Può essere praticato sia a terra che sugli alberi. Comprende anche i movimenti verticali di arrampicata usando i quattro arti e a volte la coda prensile. Le mani e i piedi sono usati per migliorare la stabilità. Gli arti posteriori e anteriori sono impegnati nella stessa misura ed hanno lunghezza funzionale uguale; il tronco resta orizzontale. Alla locomozione possono essere associati movimenti di salto. proscimmie, scimmie urlatrici, macachi, babbuini.

8 Semibrachiazione Durante il salto, la corsa o larrampicamento le braccia dei semibrachiatori tendono ad assolvere funzioni diverse. Gli arti posteriori sono propulsori, gli anteriori di supporto. Nellatterraggio, le braccia entrano in azione prima per afferrare il supporto. colobine africane e asiatiche

9 Knuckle-Walking Appoggiano il peso del corpo sulle nocche della mano (gorilla, scimpanzè). Le braccia sono più lunghe delle gambe, lanimale assume una posizione inclinata.

10 Brachiazione Dondolamento compiuto dagli arti superiori, più lunghi. Gli arti posteriori sono usati per sostenere il corpo sugli alberi o a terra nella posizione eretta o sui quattro arti. La frequenza con la quale è utilizzata la brachiazione dipende dallambiente e dal peso corporeo. Gibboni, scimmie ragno si muovono su grossi rami; muoversi su rami sottili, deboli è difficile perché non sosterrebbero il peso. Tra le grandi scimmie solo gli orangutan utilizzano una brachiazione modificata.

11 Bipedismo Il corpo è sostenuto dagli arti posteriori che si muovono alternativamente per permettere lo spostamento; landatura è caratterizzata dallazione delle falcate che coinvolgono un movimento propulsivo tallone-dita dei piedi. La maggior parte delle scimmie sono abili ad essere eretti, per orientarsi su un campo visivo ampio e per camminare o correre e nello stesso tempo combattere o portare piccoli. I bonobo talvolta camminano eretti in modo da usare le mani per trasportare cibo o altri oggetti.

12 Esiste una considerevole flessibilità nei modelli locomotori. Ogni specie può eseguire una varietà di modelli locomotori differenti ed esistono numerosi esempi di forme di transizione. Ad esempio, Lemur catta pratica vertical clinging and leaping, ma anche quadrupedismo.

13 Indice intermembrale Esprime il rapporto tra lunghezza arto anteriore e arto posteriore. Serve per descrivere le proporzioni del corpo di una specie ed è correlato con i diversi tipi di locomozione. I.I.= lunghezza (omero + radio) lunghezza (femore + tibia) I saltatori hanno un indice basso (<70%) (arti posteriori più lunghi) I quadrupedi hanno valori intermedi (70-100%) (arti di dimensioni simili) I brachiatori hanno una indice alto ( %) (arti anteriori più lunghi)

14 Le mani prensili si possono classificare in tre tipi principali a seconda dellindipendenza di movimento del pollice: 1.Pollice non opponibile (tarsii, uistitì) 2.Pollice pseudo-opponibile (scimmie del Nuovo Mondo escluse le uistitì, proscimmie) 3.Pollice opponibile (scimmie del vecchio mondo, scimmie antropomorfe e uomo)

15 Le variazioni principali nella mano riguardano la lunghezza e il grado di divergenza e opponibilità del pollice. In certe proscimmie il dito indice si è ridotto e nei generi più recenti il dito medio ha seguito una riduzione nella lunghezza.

16

17 Le mani prensili si possono classificare in tre tipi principali a seconda dellindipendenza di movimento del pollice: 1.Pollice non opponibile (tarsii, uistitì) 2.Pollice pseudo-opponibile (scimmie del Nuovo Mondo escluse le uistitì, proscimmie) 3.Pollice opponibile (scimmie del vecchio mondo, scimmie antropomorfe e uomo)

18 THE TAIL The tail has a relevant role in posture and locomotion 1.Many New World monkeys: howlers, spider and woolly monkeys have a prehensile tail Tail is used as a fifth limb It is extremely specialized: very long and robust, with high tactile sensitivy, the ventral surface is endowed with dermatoglyphics like those on palmar and plantar surfaces Permits a strong hold,so that limbs can be free to perform other tasks Longer than front and hindlimbs, has a wide motion radius; gives an excellent positional perception, substantially independent from visual control.

19 In sifakas, tarsiers, capuchins, and spider monkeys the tail is used as a third limb in standing position (tripode); tarsiers can sleep standing and use the tail as a third support; The non-prehensile tail is used as a rudder or as a balancing device during quadrupedal locomotion and to change direction in leapers; Aye-aye, like squirrels, has a long bushy tail, that covers the whole body when curled during resting; Macaques and baboons have more or less short tails, that have no influence on locomotion, but are probably used in postural communication, or to take away insects; Macaques and mandrills use their erect tail to support infants in dorsal transport Gibbons, the great apes, and hominids lose their tail during intrauterine life: a vestigial tail remains as coccigeal vertebrae. The tail has no relevance in terrestrial quadrupedalism, nor in brachiation and full- time bipedalism

20 FOOT Man is the only primate whose hallux lost divergence, and thus the prehensile capacity. During locomotion the hallux is the last point of contact with the ground before the leg is uplifted forward (toe-off phase). Human footprints have various distinct features, including an S-shaped pattern of load transmission from heel to hallux. The most important anatomo-functional change is the presence of the two plantar arches (longitudinal and transverse), which allow tangent unloading of part of the body weight.

21 Loading of the body weight on the foot: In quadrupedal monkeys - on the third toe In the great apes - between the hallux and the second toe In man - on a tripode made by the tuber calcanei, the metatarso- phalangeal joint of the fifth toe, and the metatarso-phalangeal joint of the hallux


Scaricare ppt "Postura e locomozione. La locomozione è un importantissimo adattamento per ogni mammifero. La locomozione dipende direttamente dalle relazioni energetiche."

Presentazioni simili


Annunci Google