La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 1 Politica, potere e Scienza politica. Cosè la politica? l'amministrazione della "polis" per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 1 Politica, potere e Scienza politica. Cosè la politica? l'amministrazione della "polis" per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 1 Politica, potere e Scienza politica

2 Cosè la politica? l'amministrazione della "polis" per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano (Aristotele) aspirazione al potere e monopolio legittimo dell'uso della forza (Weber) allocazione di valori imperativi (cioè di decisioni) nell'ambito di una comunità (Easton) la sfera delle decisioni collettive sovrane (Sartori)

3 Cosè la politica? Definizione Cotta- Della Porta-Morlino estesa Linsieme di attività svolte da uno o più soggetti individuali o collettivi, caratterizzate da comando, potere e conflitto, ma anche da partecipazione, cooperazione e consenso, inerenti al funzionamento della collettività umana alla quale compete la responsabilità primaria del controllo della violenza e della distribuzione al suo interno di costi e benefici, materiali e non.

4 Cosè la politica? Definizione Cotta- Della Porta-Morlino sintetica La gestione della collettività responsabile dellordine pacifico

5 Politica e fare politica La politica non si fa da sola Fare politica significa partecipare consciamente in qualche modo, per qualsiasi ragione, a qualsiasi fine ai processi decisionali che costituiscono la politica

6 La dimensione storica della politica I modi di fare politica dipendono dal contesto in cui si agisce: partecipazione e consenso sono cruciali nellantica Grecia e nelle democrazie moderne, ma non nei regimi feudali o assolutistici dellancient regime Fare politica non è una prerogativa esclusiva delle democrazie e nemmeno dei sistemi contemporanei

7 La dimensione strategica della politica Fare politica significa cercare di far prevalere la propria volontà nella gestione di una collettività qualunque essa sia Questo richiede un approccio strategico che permetta linserimento nei centri decisionali, la creazione di alleanze, lacquisizione di potere ed il suo mantenimento per un periodo sufficiente, la legittimazione di questo potere decisionale, la realizzazione dei propri obbiettivi e lattuazione delle proprie decisioni

8 Lelemento cruciale: il potere Max Weber (il potere come forza): «Il potere è la possibilità che un individuo, agendo nell'ambito di una relazione sociale, faccia valere la propria volontà anche di fronte a un'opposizione»Max Weber Raymond Aron: «La consegna ad uno o ad alcuni della capacità (riconosciuta legittima) di stabilire regole per tutti, di imporre a tutti il rispetto di queste regole o in conclusione di prendere decisioni obbligatorie, in fatto o in diritto, per tutti»Raymond Aron Il potere di fare Vs il potere di far fare

9 Forza Vs Potere secondo Weber Macht (potenza): qualsiasi possibilità di far valere entro una relazione sociale, anche di fronte ad un'opposizione, la propria volontà, quale che sia la base di questa possibilità cioè il soggetto più forte riesce a far valere la propria volontà in ogni caso Herrschaft (potere legittimo): la possibilità di trovare obbedienza, presso certe persone, ad un comando che abbia un determinato contenuto cioè il soggetto debole accetta le decisioni altrui perché le riconosce valide e quindi legittime

10 Cosa legittima il potere? M. WeberM. Weber ha individuato tre fondamentali tipi di potere corrispondenti a tre diversi principi di legittimazione: potere carismatico, basato sul riconoscimento intuitivo e personale delle qualità straordinarie del leader il potere tradizionale, ispirato alla continuità dell'ordine politico e alla sua supposta sacralità (è il potere che si trasmette per via dinastica); il potere legal-razionale, fondato sul principio di legalità e di impersonalità, come nel caso delle cariche elettive in una democrazia rappresentativa.

11 Il potere come relazione La classificazione di Weber trascura forme di potere non codificate che non rientrano nelle sue categorie ed in particolare in quella di potere legal-razionale. Il potere deriva anche dalle forme dinterazione sociale, da posizioni nella società e da tutte quelle situazioni che consentono ad un soggetto dinfluenzare le scelte degli altri indirizzandole in un senso oppure bloccandole

12 Potere, relazioni e contesto Potremmo dunque declinare la definizione sintetica proposta da Cotta, della Porta e Morlino in funzione del concetto di potere definendo la politica come La gestione (tramite lesercizio del potere) della collettività (quindi di una entità sociale collocata in un contesto territoriale) responsabile dellordine pacifico (quindi di un regime politico)

13 Tre versioni di politica POLITICS= Politica come potere POLICY= Politica come politica pubblica POLITY= Politica come comunità politica Politics produce Policies nella Polity


Scaricare ppt "Lezione 1 Politica, potere e Scienza politica. Cosè la politica? l'amministrazione della "polis" per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio."

Presentazioni simili


Annunci Google