La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RISCHI INFORTUNISTICI IN EDILIZIA. DEFINIZIONI PERICOLO: Proprietà o qualità intrinseca di una determinata entità ( materiali, attrezzature di lavoro,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RISCHI INFORTUNISTICI IN EDILIZIA. DEFINIZIONI PERICOLO: Proprietà o qualità intrinseca di una determinata entità ( materiali, attrezzature di lavoro,"— Transcript della presentazione:

1 RISCHI INFORTUNISTICI IN EDILIZIA

2 DEFINIZIONI PERICOLO: Proprietà o qualità intrinseca di una determinata entità ( materiali, attrezzature di lavoro, metodi e pratiche di lavoro) avente il potenziale di causare danni. RISCHIO: Probabilità che sia raggiunto il livello potenziale di danno nelle condizioni di impiego e/o di esposizione, nonché dimensioni possibili del danno stesso

3 VALUTAZIONE DEI RISCHI: Procedimento di valutazione dei rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, nellespletamento delle loro mansioni, derivante dalle circostanze del verificarsi di un pericolo sul luogo di lavoro

4 INFORTUNIO SUL LAVORO: Lesione avvenuta per causa violenta in occasione di lavoro, da cui sia derivata la morte o una inabilità permanente al lavoro, assoluta o parziale, ovvero una inabilità temporanea assoluta che comporti lastensione al lavoro per più di tre giorni. ( Definizione assicurativa )

5 MALATTIA PROFESSIONALE:MALATTIA PROFESSIONALE: Danno alla salute per causa lesiva diluita nel tempo (> 8 ore) in occasione di lavoro, da cui derivi la morte o una inabilità permanente al lavoro, assoluta o parziale, ovvero una inabilità temporanea assoluta che comporti lastensione al lavoro per più di tre giorni.

6 CLASSIFICAZIONE DEI RISCHI: Rischi per la sicurezza Rischi per la Sicurezza e la Salute Rischi per la Sicurezza e la Salute Rischi per la Salute Rischi per la Salute

7 RISCHI PER LA SICUREZZA StruttureStrutture MacchineMacchine ImpiantiImpianti Sostanze PericoloseSostanze Pericolose Incendio - EsplosioneIncendio - Esplosione

8 RISCHI PER LA SICUREZZA E LA SALUTE Organizzazione del lavoroOrganizzazione del lavoro Fattori ergonomiciFattori ergonomici Fattori psicologiciFattori psicologici Condizioni di lavoro difficiliCondizioni di lavoro difficili

9 RISCHI PER LA SALUTE Agenti ChimiciAgenti Chimici Agenti FisiciAgenti Fisici Agenti BiologiciAgenti Biologici

10 RISCHI NEL SETTORE EDILE Elevato grado di pericolosità insito nella natura stessa dellattività Fattori ambientali Continuo mutare delle situazioni in relazione allo sviluppo e allavanzamento dei lavori Presenza spesso di più imprese Carattere provvisorio dei mezzi infortunistici

11 SPECIFICI RISCHI Sono dovuti principalmente a: Esecuzioni dei lavori in posti sopraelevati, spesso anche a notevole altezza;Esecuzioni dei lavori in posti sopraelevati, spesso anche a notevole altezza; Esecuzione di lavori entro scavi;Esecuzione di lavori entro scavi; Impiego di macchine e attrezzature;Impiego di macchine e attrezzature; Utilizzo di corrente elettrica;Utilizzo di corrente elettrica; Crollo di opere in demolizione;Crollo di opere in demolizione; Esecuzione di lavori che comportano sviluppo di gas o vapori infiammabili e tossici (specie in sotterraneo)Esecuzione di lavori che comportano sviluppo di gas o vapori infiammabili e tossici (specie in sotterraneo) Esecuzioni di lavori con utilizzo di esplosivi;Esecuzioni di lavori con utilizzo di esplosivi; Esecuzione di lavori con utilizzo di sostanze chimiche.Esecuzione di lavori con utilizzo di sostanze chimiche.

12 Oltre agli Infortuni possono essere contratte nellesecuzione di lavori che comportano lesposizione a polveri, rumori, vibrazioni o contatto con prodotti nocivi Malattie Professionali

13 FASI OPERATIVE NELLATTIVITA DI CANTIERE Allestimento di cantiereAllestimento di cantiere Realizzazione impianto elettricoRealizzazione impianto elettrico Installazione ponteggiInstallazione ponteggi Montaggio mezzi di sollevamentoMontaggio mezzi di sollevamento

14 ALLESTIMENTO DI CANTIERE Delimitazione e recinzioneDelimitazione e recinzione Individuazione aree di lavoroIndividuazione aree di lavoro ViabilitàViabilità Ubicazione e servizi igienico-assistenzialiUbicazione e servizi igienico-assistenziali Ubicazione attrezzatureUbicazione attrezzature Ubicazione postazione fisse di lavoroUbicazione postazione fisse di lavoro Previsione spazi adeguati per montaggio opere provvisionaliPrevisione spazi adeguati per montaggio opere provvisionali Indicazione delle zone di carico e scaricoIndicazione delle zone di carico e scarico Localizzazione impiantiLocalizzazione impianti Previsione eventuali disattivazionePrevisione eventuali disattivazione

15 REALIZZAZIONE IMPIANTO ELETTRICO Predisposizione quadro elettrico principale munito di interruttore generale, magnetotermico, prese a spina con interruttore interbloccato con chiara indicazione del circuito ai quali si riferisconoPredisposizione quadro elettrico principale munito di interruttore generale, magnetotermico, prese a spina con interruttore interbloccato con chiara indicazione del circuito ai quali si riferiscono Predisposizione quadri elettrici secondariPredisposizione quadri elettrici secondari Posa in opera di cavi elettrici ( interrati o aerei)Posa in opera di cavi elettrici ( interrati o aerei) Realizzazione impianto di messa a terraRealizzazione impianto di messa a terra Realizzazione impianto contro le scariche atmosfericheRealizzazione impianto contro le scariche atmosferiche Certificato di conformità dellimpiantoCertificato di conformità dellimpianto Verifica, prima della messa in servizio, dellimpianto e succ. denuncia (cant. > 30 g.)Verifica, prima della messa in servizio, dellimpianto e succ. denuncia (cant. > 30 g.)

16 INSTALLAZIONE PONTEGGI Scelta del tipo di ponteggio più idoneo per il tipo di lavoro da svolgereScelta del tipo di ponteggio più idoneo per il tipo di lavoro da svolgere Verifica elementi del ponteggio (stato di conservazione contro la corrosione, deformazioni)Verifica elementi del ponteggio (stato di conservazione contro la corrosione, deformazioni) Realizzazione disegno esecutivo per il montaggio del ponteggioRealizzazione disegno esecutivo per il montaggio del ponteggio Predisposizione del Pi M U SPredisposizione del Pi M U S Progetto e relazione di calcolo, per montaggio di ponteggi di altezza sup. a m. 20 o difformi dallo schema tipoProgetto e relazione di calcolo, per montaggio di ponteggi di altezza sup. a m. 20 o difformi dallo schema tipo Montaggio del ponteggio secondo lo schema tipo (elementi, ancoraggi, tavole) effettuato da personale formato e con utilizzo di idonei mezzi di protezione ( cinture di sicurezza)Montaggio del ponteggio secondo lo schema tipo (elementi, ancoraggi, tavole) effettuato da personale formato e con utilizzo di idonei mezzi di protezione ( cinture di sicurezza)

17 Montaggio del ponteggio ad una distanza non sup. a cm. 20 dalla facciata delledificioMontaggio del ponteggio ad una distanza non sup. a cm. 20 dalla facciata delledificio Montaggio della mantovana nelle zone di lavoro e di passaggioMontaggio della mantovana nelle zone di lavoro e di passaggio Realizzazione di punti di accesso sul ponteggio mediante il montaggio di scaleRealizzazione di punti di accesso sul ponteggio mediante il montaggio di scale Realizzazione di un ponte di lavoro e sottoponte di sicurezza ( le tavole in legno devono avere uno spessore non inferiore a 4 cm – possono essere utilizzati piani metallici)Realizzazione di un ponte di lavoro e sottoponte di sicurezza ( le tavole in legno devono avere uno spessore non inferiore a 4 cm – possono essere utilizzati piani metallici) Realizzazione di idoneo parapetto su tutte le aree operative del ponteggio.Realizzazione di idoneo parapetto su tutte le aree operative del ponteggio.

18 MEZZI DI SOLLEVAMENTO GRU E MONTACARICHI Verifica possesso libretto o certificato di omologazioneVerifica possesso libretto o certificato di omologazione Verifica periodica annuale ( portata sup. 200 Kg)Verifica periodica annuale ( portata sup. 200 Kg) Verifica periodica trimestrale ( funi e catene )Verifica periodica trimestrale ( funi e catene ) Verifica possesso del libretto di manutenzione ed usoVerifica possesso del libretto di manutenzione ed uso Verifica sulle condizioni della struttura (corrosione, integrità singoli componenti)Verifica sulle condizioni della struttura (corrosione, integrità singoli componenti) Montaggio secondo lo schema previsto ed effettuato da persona formataMontaggio secondo lo schema previsto ed effettuato da persona formata Verifica, prima del montaggio, di possibile intralcio con linee elettriche presenti in cantiereVerifica, prima del montaggio, di possibile intralcio con linee elettriche presenti in cantiere

19 PRINCIPALE NORMATIVA DPR 547/55 Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro DPR 303/56 Norme generali di igiene del lavoro DPR 164/56 Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni DPR 320/56 Norme per la prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro in sotterraneo DPR 321/56 Prevenzione infortuni ed igiene del lavoro nei cassoni ad aria compressa

20 D.M Istituzione Registro Infortuni D.M Sistemi di sicurezza per ponteggi sospesi motorizzati Circolare Min.del Lav. del e del Montacarichi a cavalletto Circolare. Min. del Lav. N° 103 del Betoniere Circ. Min. del Lav. N° 15/80 – 18/81 – 80/86 Norme di prevenzione infortuni per il getto di calcestruzzi nella tecnologia a tunnel Circ. Min. del Lav. N°13 del Mezzi anticaduta e montaggio prefabbricati

21 D.M n° 466 Dispositivi anticaduta per montatori di ponteggi D.L. 277/91 Valutazione dei rischi da esposizione ad agenti chimici fisici e biologici: Piombo, Amianto, Rumore D.L. 758/94 Modifica alla disciplina sanzionatoria in materia di lavoro D.L. 626/94 e 242/96 Attuazione direttive CEE riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori sul luogo di lavoro

22 DPR n° 459 Direttiva Macchine D.L n° 493 Segnaletica di sicurezza D.L n°494 e n° 528 del Direttiva Cantieri DPR n° 222 Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili, in attuazione dellart. 31, comma 1 della Legge n° 109. D.L. 276 del Legge Biagi


Scaricare ppt "RISCHI INFORTUNISTICI IN EDILIZIA. DEFINIZIONI PERICOLO: Proprietà o qualità intrinseca di una determinata entità ( materiali, attrezzature di lavoro,"

Presentazioni simili


Annunci Google