La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Osservatorio Nazionale sulla liberalizzazione della vendita dei Farmaci nella Grande Distribuzione Organizzata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Osservatorio Nazionale sulla liberalizzazione della vendita dei Farmaci nella Grande Distribuzione Organizzata."— Transcript della presentazione:

1 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Osservatorio Nazionale sulla liberalizzazione della vendita dei Farmaci nella Grande Distribuzione Organizzata

2 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 INTRODUZIONE

3 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Obiettivi e metodologia LOsservatorio si propone di controllare costantemente levoluzione dellatteggiamento dei cittadini/consumatori italiani nei confronti della proposta di legge riguardante la liberalizzazione della vendita dei farmaci nei supermercati. In particolare, in questa edizione preliminare, sono stati indagati i seguenti argomenti conoscenza, percezione e giudizio della Raccolta firme promossa da Coop e da altre organizzazioni per sollecitare una legge sulla vendita dei farmaci nei supermercati atteggiamenti ed opinioni nei confronti del fenomeno credibilità ed accettazione delliniziativa categorie dei farmaci vendita nei supermercati; approfondimento sulla opzione marchi propri della GDO modalità di vendita auspicate Accesso libero con farmaci disponibili sugli scaffali, tutti i farmaci senza obbligo di prescrizione Spazio dedicato alla vendita assistita dei farmaci, con farmacista presente, una farmacia allinterno della grande distribuzione Spazio dedicato alla vendita dei farmaci da prescrizione e di alcune categorie di farmaci senza obbligo di prescrizione e accesso ad una parte dei farmaci senza obbligo di prescrizione Intenzioni dacquisto

4 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Istituto: Lorien Consulting srl. Criteri seguiti per la formazione del campione: sondaggio realizzato su un campione rappresentativo della popolazione maggiorenne italiana. Metodo di raccolta delle informazioni: interviste telefoniche CATI ad un campione rappresentativo per area geografica di residenza, sesso ed età. Numero delle persone interpellate ed universo di riferimento: Campione di cittadini italiani over 18. Data in cui è stato realizzato il sondaggio: 21/23 marzo Metodo di elaborazione: CATI – Elaborazione quantum – Intervallo di confidenza 95% Direttore di ricerca: Paolo Rossi Disegno metodologico

5 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Profilo del campione Base: totale campione 1000 casi

6 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 DESCRIZIONE DEI PRINCIPALI DATI

7 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Canali di vendita dei farmaci: frequentazione Lei quanto frequentemente si reca …

8 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Conoscenza della Raccolta firme promossa da Coop per sollecitare una legge sulla vendita dei farmaci nei supermercati Dom.1: Lei è a conoscenza della raccolta firma ad opera della Coop per la vendita dei farmaci nei supermercati? Dom.2: Che cosa sa dirmi a riguardo di questa proposta di legge? Base: totale campione 1000 casi Possibilità di vendere Farmaci in spazi dedicati della GDO Assistenza di farmacisti presso punti vendita Divieto di vendite straordinarie che potrebbero indurre a consumi eccessivi Possibilità di applicare sconto libero su farmaci senza obbligo di prescrizione Assoluta liberalizzazione dei farmaci senza obbligo di prescrizione Altro Non so/ Non risponde

9 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Gruppi comportamentali Sulla base delle risposte alle domande sono stati individuati 4 gruppi comportamentali: i liberisti, i pragmatici, i timorosi e i protezionisti. 18,8% 31,1% 22,5% 22,9% LIBERISTI Culturalmente ed ideologicamente sono a favore della liberalizzazione della vendita dei farmaci. Rottura del monopolio PRAGMATICI Orientati favorevolmente per ragioni strumentali ed oggettive (comodità, prezzo, alternative nelle scelte) Convenience (logiche di mercato) TIMOROSI Tendenzialmente contrari per paura di una eccessiva deregolantazione e diffusione eccessiva dei farmaci Bisogno di rassicurazione e protezione PROTEZIONISTI Decisamente orientati al mantenimento dello status quo Centralità della Farmacia e del farmacista 4,7% INDECISI

10 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Caratteristiche socio-demografiche (concentrazioni) 18,8% 31,1% 22,5% 22,9% LIBERISTI Uomini anni Residenti al Nord Italia White color (Insegnanti/Impiegati) Livello distruzione medio PRAGMATICI Uomini anni Residenti al Nord Est Professionisti Elevata scolarizzazione TIMOROSI Donne anni e più di 64 anni Residenti in grandi centri del Nord Studenti e pensionati Scolarizzazione medio- bassa PROTEZIONISTI Donne Adulti (45-54 anni) Residenti al Nord Ovest e al Sud Casalinghe Scolarizzazione bassa 4,7% INDECISI

11 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Base: totale campione 1000 casi LIBERISTIPRAGMATICI TIMOROSIPROTEZIONISTI Conoscenza della Raccolta firme promossa da Coop per sollecitare una legge sulla vendita dei farmaci nei supermercati Dom.1: Lei è a conoscenza della raccolta firma ad opera della Coop per la vendita dei farmaci nei supermercati?

12 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Conoscenza spontanea della proposta di legge Dom. 2: Che cosa sa dirmi a riguardo di questa proposta di legge? LIBERISTI Possibilità di vendere Farmaci in spazi dedicati della GDO Assistenza di farmacisti presso punti vendita Divieto di vendite straordinarie che potrebbero indurre a consumi eccessivi Possibilità di applicare sconto libero su farmaci senza obbligo di prescrizione Assoluta liberalizzazione dei farmaci senza obbligo di prescrizione Altro Non so/ Non risponde Base: 229 casi PRAGMATICITIMOROSIPROTEZIONISTI Base: 225 casiBase: 311 casiBase: 188 casiBase: 1000 casi TOTALE CAMPIONE 41,0% 5,2% 1,4% 3,2% 5,9% 2,6% 7,5%

13 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Giudizio e credibilità della proposta di legge Dom. 3: Come giudica complessivamente questa iniziativa? Dom. 5: Quanto ritiene credibile questa iniziativa? Molto positivamente Per niente positivamente Giudizio Liberisti 4,53 Protezionisti 1,62 Timorosi 2,59 Pragmatici 4,25 Credibilità Molto credibile Per niente credibile Liberisti 4,39 Protezionisti 1,54 Timorosi 2,74 Pragmatici 4,08 Media Nazionale 3,20 Media Nazionale 3,15

14 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Giudizio sulla proposta di legge Dom. 3: Come giudica complessivamente questa iniziativa? LIBERISTI Molto positivamente Abbastanza positivamente Così così Poco positivamente Per niente positivamente Non sa / Non risponde Base: 229 casi PRAGMATICITIMOROSIPROTEZIONISTI Base: 225 casiBase: 311 casiBase: 188 casiBase: 1000 casi TOTALE CAMPIONE 22,2% 29,4% 12,4% 14,3% 19,9% 1,8%

15 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Credibilità proposta di legge Dom. 5: Quanto ritiene credibile questa iniziativa? LIBERISTI Molto positivamente Abbastanza positivamente Così così Poco positivamente Per niente positivamente Non sa / Non risponde Base: 229 casi PRAGMATICITIMOROSIPROTEZIONISTI Base: 225 casiBase: 311 casiBase: 188 casiBase: 1000 casi TOTALE CAMPIONE 16,4% 33,7% 15,4% 15,5% 18,1% 0,9%

16 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Giudizi caratteristiche iniziativa (Molto+Abbastanza daccordo) Dom. 4: Le leggerò una serie di frasi che altri intervistati prima di lei hanno detto a proposito di questa iniziativa. Per ciascuna di esse mi dica quanto è daccordo? LIBERISTI E giusto perché finalmente si rompe il monopolio delle farmacie E giusto perché sarà più comodo acquistare farmaci E giusto perché i farmaci senza obbligo di prescrizione costeranno meno E sbagliato perché le farmacie rappresentano un luogo dove rivolgersi quando si hanno problemi di salute E sbagliato perché lassenza del farmacista potrebbe portare ad un incremento nelluso dei farmaci E sbagliato perché i farmaci devono essere venduti solo in un luogo specifico Base: 229 casi PRAGMATICITIMOROSIPROTEZIONISTI Base: 225 casiBase: 311 casiBase: 188 casiBase: 1000 casi TOTALE CAMPIONE 57,0% 54,8% 63,7% 60,2% 56,3% 51,7%

17 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Categorie di farmaci vendibili nei supermercati Dom. 6: Quali categorie di farmaci secondo lei potranno essere venduti nei supermercati? Tutti i farmaci senza esclusione Tutti i farmaci senza obbligo di prescrizione Solo i farmaci generici Solo i farmaci per le malattie più comuni Integratori alimentari Altro LIBERISTI Base: 229 casi PRAGMATICITIMOROSI PROTEZIONISTI Base: 225 casiBase: 311 casiBase: 188 casi La somma supera 100% in quanto erano possibili più risposte Base: 1000 casi TOTALE CAMPIONE 1,5% 33,8% 25,1% 48,9% 8,5% 11,3%

18 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Credibilità farmaci a marchio aziende GDO Dom. 7: Quanto ritiene credibile il fatto che le aziende della grande distribuzione possano proporre i farmaci senza obbligo di prescrizione a proprio marchio? Molto credibile Per niente credibile Liberisti 3,16 Protezionisti 1,52 Timorosi 2,38 Pragmatici 2,96 Media Nazionale 2,37

19 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 LIBERISTI Molto credibile Abbastanza credibile Così così Poco credibile Per niente credibile Non sa / Non risponde Base: 229 casi PRAGMATICITIMOROSIPROTEZIONISTI Base: 225 casiBase: 311 casiBase: 188 casiBase: 1000 casi TOTALE CAMPIONE 5,5% 17,3% 16,6% 20,9% 32,8% 6,9% Credibilità farmaci a marchio aziende GDO Dom. 7: Quanto ritiene credibile il fatto che le aziende della grande distribuzione possano proporre i farmaci senza obbligo di prescrizione a proprio marchio?

20 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Soluzione reputata ottimale Dom. 8: Quale soluzione reputa ottimale per la vendita dei farmaci nei supermercati tra quelle che le leggerò ? LIBERISTI Vendita ad accesso libero con farmaci disponibili sugli scaffali, tutti i farmaci senza obbligo di prescrizione Spazio dedicato alla vendita assistita di farmaci,con farmacista presente, una farmacia allinterno della grande distribuzione Base: 229 casi PRAGMATICITIMOROSIPROTEZIONISTI Base: 225 casiBase: 311 casiBase: 188 casi Spazio dedicato alla vendita assistita dei farmaci da prescrizione di alcune categorie di farmaci senza obbligo di prescrizione e libero accesso ad una parte dei farmaci senza obbligo di prescrizione Base: 1000 casi TOTALE CAMPIONE 10,2% 65,3% 19,8%

21 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Intenzione dacquisto Dom. 9: Tenendo conto di tutto Lei… LIBERISTI Continuerò a recarmi in farmacia per acquistare farmaci Andrò solo nella grande distribuzione Base: 229 casi PRAGMATICITIMOROSIPROTEZIONISTI Base: 225 casiBase: 311 casiBase: 188 casi Andrò dove capita Base: 1000 casi TOTALE CAMPIONE 45,3% 8,6% 42,2%

22 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 LiberistiPragmaticiTimorosiProtezionisti Farmacie67,0%66,9% 86,1%99,2% Supermercati 25,2%23,3% 8,3%0,8% Ipermercati6,8%9,8%3,7%0,0% Erboristerie1,0%0,0%1,9%0,0% Negozi parasanitari0,0% TOTALE CAMPIONE DETTAGLIO GRUPPI COMPORTAMENTALI Luogo di acquisto prioritario dei farmaci Tenuto conto di tutto questo, Lei dove si recherà PRIORITARIAMENTE per lacquisto dei farmaci?

23 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Promotori iniziative simile in futuro Dom. 10: In futuro per iniziative di questo genere chi dovrebbe essere secondo Lei il promotore? Lo Stato/le istituzioni Aziende private Aziende della GDO Associazioni di imprese Movimenti di cittadini Non sa / Non risponde LIBERISTI Base: 229 casi PRAGMATICI TIMOROSIPROTEZIONISTI Base: 225 casiBase: 311 casiBase: 188 casiBase: 1000 casi TOTALE CAMPIONE 68,3% 9,0% 14,6% 7,0% 9,9% 22,5%

24 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 PRINCIPALI EVIDENZE

25 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 PRINCIPALI EVIDENZE Lipotesi di liberalizzare la vendita dei farmaci nei supermercati è sicuramente una notizia ad elevata presa sullopinione pubblica, lo è per diverse ragioni: 1.perché quasi il 60% degli italiani dichiara di essere a conoscenza della raccolta di firme promossa da COOP e da altre organizzazioni 2.perché la quasi totalità di questi dimostra una conoscenza pertinente ed attinente 3.per oltre 90% della popolazione se stimolata tende a schierarsi a favore o contro con argomentazioni sentite Inoltre, da questa prima rapida e preliminare esplorazione emerge una sensazione sostenuta da molti segnali, della consapevolezza diffusa della portata sociale, economica e culturale di questa proposta, infatti: 1.da un lato è uno sbocco a tensioni di tipo culturali ed ideologiche 2.dallaltro è la concretizzazione di timori più o meno latenti in grandi segmenti di consumatori IN QUASI TUTTI, COMUNQUE EMERGE LA CONVINZIONE DELLA INEVITABILITA DEL PROCESSO ANCHE SE PER GRADI, SENZA ECCESSIVE ROTTURE: FRA LE POSSSIBILI SOLUZIONI LOGISTICHE (TIPOLOGIA DI SPAZI E PORTFOLIO FARMACI) EVOLUTIVE, SI TENDONO A SOSTENERE LE PIU PRUDENTI E RASSICURANTI

26 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 PRINCIPALI EVIDENZE Come sempre su temi socialmente rilevanti, le posizioni tendono ad una maggiore diversificazione e frammentazione. Questo studio ha raccolto elementi che consentono una prima logica aggregazioni per gruppi comportamentali: - fra i favorevoli si rileva- fra i favorevoli si rileva un gruppo di LIBERISTI (18,8%) che sono culturalmente ed ideologicamente a favore della liberalizzazione, quale inevitabile passaggio della auspicata rottura dei monopoli di certi privilegi (n questo caso della categoria dei Farmacisti) un gruppo di PRAGMATICI (31%) favorevoli per ragioni di convenienza e per logiche strettamente di mercato, quindi una maggiore concorrenza sui prezzi, sulla gamma di offerta, sulla accessibilità e comodità fra i contrari alla liberalizzazionefra i contrari alla liberalizzazione un gruppo di PROTEZIONISTI (23%), fortemente e culturalmente orientati al mantenimento dello status quo, motivando questo atteggiamento con la necessità di centralità per la farmacia e per la figura del farmacista un gruppo di TIMOROSI (23%), o se vogliamo prudenti, che vedono nellipotesi della liberalizzazione e deregolamentazione un grosso rischio di mancanza di controlli ed assistenza che inevitabilmente porterebbe ad una eccessiva e selvaggia diffusione dei farmaci. Per questi ultimi è necessario mantenere un ruolo di protezione e rassicurazione dei farmacisti Ciascuno di questi gruppi tipologici ha dimensioni solide e composizioni socio-demografiche e professionali molto ben definite che meritano di essere prese in considerazioni e monitorate nel tempo

27 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 PRINCIPALI EVIDENZE Queste diverse prese di posizione trovano argomentazioni e ragioni di diversa natura, sostenute da consistenti quote di consenso da un lato la liberalizzazione, per i suoi sostenitori, è portatrice di significati e valori di cambiamento dello stesso sistema (rottura di privilegi e monopoli) e nel contempo si accompagna ad aspettative ed istanze di razionalizzazione del mercato: maggiore competizione sui prezzi, nuove opportunità di scelta e quindi benefici di comodità e reperibilità; dallaltro, i sostenitori del mantenimento dello stato attuale, oltre a ribadire una forte valenza etico- sociale del presidio specialistico farmacia sul territorio, vedono nella liberalizzazione un potente rischio di deregolamentazione selvaggia e senza regole, che potrebbe indurre ad una maggiore diffusione senza controllo delluso dei farmaci Indipendentemente da queste posizioni, in ogni caso se liberalizzazione ci deve essere si auspica dai più una liberalizzazione dei farmaci per le malattie più comuni, più diffuse e sottese che vedono già agiti comportamenti di autocura ed autoprescrizione dai sostenitori della liberalizzazione vengono segnalate tipologie un pò più precise quali farmaci senza obbligo di prescrizione e/o generici decisamente prematura e critica (per ora) sembra essere lofferta di farmaci a marchio GDO, infatti poco più del 20% del campione li ritiene ad oggi credibili

28 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 PRINCIPALI EVIDENZE Le posizioni e gli orientamenti tendono a modificarsi ed a contaminarsi nel momento in cui si prospettano le formule di vendita potenziali i Liberisti e solo loro (una netta minoranza), si auspicano soluzioni che prevedono il libero servizio sia dei farmaci (senza obbligo di prescrizione sia di uno spazio di vendita assistita per farmaci con obbligo di prescrizione tutti gli altri (compreso i pragmatici) quindi sostanzialmente i 2/3 degli italiani si aspettano una soluzione graduale che preveda uno spazio dedicato con assistenza con la presenza di un farmacista allinterno dei supermercati UN SOLUZIONE INNOVATIVA MA RASSICURANTE La prospettiva della liberalizzazione, continuerebbe a vedere un posizione di privilegio delle farmacie (45%) in un logica di complementarietà che lascerebbe libertà di scelta a seconda della soluzione più comoda (42%). Mentre solo 8% della popolazione potrebbe fare una scelta che premia solo la GDO A conferma di questo scenario di cambiamento graduale e controllato, la grandissima maggioranza degli italiani intervistati si auspica che il promotore/gestore del processo siano le istituzioni statali, anche se da non trascurare il fatto che quasi 1 italiano su cinque attribuisce un ruolo centrale alle organizzazioni dei consumatori e che circa il 15% vede un ruolo proattivo della GDO

29 Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 GRAZIE DELLATTENZIONE


Scaricare ppt "Lorien Consulting srl 25 Novembre 2006 Osservatorio Nazionale sulla liberalizzazione della vendita dei Farmaci nella Grande Distribuzione Organizzata."

Presentazioni simili


Annunci Google