La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

15° incontro 14 febbraio 2013. Abbiamo parlato spesso di SPIRITO SANTO Ma vediamo quale è la sua forza andando a leggere Il Catechismo della Chiesa cattolica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "15° incontro 14 febbraio 2013. Abbiamo parlato spesso di SPIRITO SANTO Ma vediamo quale è la sua forza andando a leggere Il Catechismo della Chiesa cattolica."— Transcript della presentazione:

1 15° incontro 14 febbraio 2013

2 Abbiamo parlato spesso di SPIRITO SANTO Ma vediamo quale è la sua forza andando a leggere Il Catechismo della Chiesa cattolica a pagina 110

3 Lo Spirito Santo rende ogni credente capace di essere fedele alla propria vocazione, di cercare la verità e di sostenere con fedeltà gli impegni di aiuto e di servizio che la comunità e la famiglia richiedono.

4 La forza dell’uomo può degenerare in violenza, cattiveria, brutalità, cattivi comportamenti. L’energia di ogni persona può anche essere guidata, accresciuta, moderata, usata bene. Abbiamo visto la volta scorsa che è lo Spirito di fortezza che ti fa capire che nessun uomo è in balia delle difficoltà che incontra. Dio crea ogni uomo libero e gli dà anche la forza per camminare sulla strada che ha disegnato per lui e con l’energia necessaria per superare gli ostacoli

5 Abbiamo parlato anche del dono del consiglio che è il dono dell’orientamento sicuro verso il polo nord della nostra vita : Gesù Cristo. Solo lui è l’uomo vero e perfetto che può dare la giusta misura ai desideri ed alle aspirazioni di ciascuno. Lo spirito di consiglio è come «uno che sa la strada»: quando ti senti perso ti indica la via giusta. E’ il dono che vi guiderà alla scoperta del progetto di Dio sulla vita di ognuno di voi.

6 Ma per accettare questi e gli altri doni dello Spirito Santo ci vuole FEDE : ma chi è esattamente colui che ha FEDE ?

7 E’ colui che ha fiducia, colui che si confida, colui che si affida, colui la cui persuasione è salda cioè colui che è fermamente convinto e fedele ai consigli, agli insegnamenti di un’altra persona.

8 La fede nasce in noi col Battesimo: è come un seme che nasce dentro di noi e come tale deve crescere. E’ un dono di Dio, una grazia che però richiede la nostra apertura con la preghiera, la partecipazione ai sacramenti, la conoscenza della Sacra Scrittura, l’impegno alla carità: la fede senza le opere non vale nulla.

9 Il racconto del cieco di Gerico termina con le parole di Gesù a Bartimeo: «Và, la tua fede ti ha salvato» E bartimeo subito vide di nuovo e lo seguiva lungo la strada. Bartimeo ha avuto fiducia in Gesù, non si è lasciato scoraggiare da chi lo voleva zittire. Non solo ha ottenuto ciò che desiderava, ma proprio la vista lo rende capace di percorrere la strada di Gesù.

10 Il simbolo della nostra fede è proprio quell’oggetto che andremo a costruire: la bussola Come questo strumento ci indica sempre il Nord quindi ci dà una indicazione precisa per dove dirigerci

11 Così la bussola della nostra fede, la guida sicura per la strada della nostra vita la possiamo trovare senza paura di sbagliare in Gesù, nelle sue parole, nei suoi insegnamenti che abbiamo avuto la fortuna di poter leggere nei Vangeli che gli apostoli ci hanno fatto avere.

12 Per giovedì prossimo portare il foglio con l’indicazione dei padrini compilato e firmato


Scaricare ppt "15° incontro 14 febbraio 2013. Abbiamo parlato spesso di SPIRITO SANTO Ma vediamo quale è la sua forza andando a leggere Il Catechismo della Chiesa cattolica."

Presentazioni simili


Annunci Google