La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituto Comprensivo di Felizzano Programmazione Annuale di Religione Cattolica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituto Comprensivo di Felizzano Programmazione Annuale di Religione Cattolica."— Transcript della presentazione:

1 Istituto Comprensivo di Felizzano Programmazione Annuale di Religione Cattolica

2 Classe prima Obiettivi Specifici di Apprendimento -Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini. - Gesù di Nazaret, lEmmanuele Dio con noi. -La Chiesa, comunità dei cristiani aperta a tutti i popoli. -Scoprire nellambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre. -Cogliere i segni cristiani del Natale e della Pasqua. -Descrivere lambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti quotidiani, famigliari, sociali e religiosi. -Riconoscere la Chiesa come famiglia di Dio che fa memoria di Gesù e del suo messaggio. CONOSCENZE ABILITÁ Obiettivi Formativi -Affinare la capacità di osservazione dellambiente che ci circonda e interagire con i compagni e gli adulti in modo sereno e collaborativo. -Sviluppare il concetto di identità e comunicare la percezione di sé e del proprio ruolo nella classe. -Accettare e rispettare gli altri, riconoscendo e vivendo i valori cristiani nella vita quotidiana. COMPETENZE. Lalunno sa: -che, per i cristiani, la natura e la vita vengono da Dio; -che, per i cristiani, Gesù è Dio fra gli uomini; -che Gesù ha voluto far comprendere a tutti il suo messaggio di amore; -che la Chiesa è la famiglia dei credenti in Gesù.

3 Obiettivi Formativi classe Seconda. -Interrogarsi sullorigine del mondo e delluomo. -Interagire con i compagni e gli adulti in modo sereno e collaborativo. -Accettare e rispettare gli altri. -Riconoscere e vivere i valori cristiani nella vita quotidiana. -Riflettere sulle esperienze e sui vissuti personali. -Comprendere che appartenere a un gruppo comporta la condivisione di momenti e segni particolari. COMPETENZE. Lalunno sa: -cogliere come la crescita della comunità cristiana non abbia semplici motivazioni umane, ma sia frutto dellazione dello Spirito che continua la sua presenza nella Parola annunciata. -sa valorizzare i propri vissuti aprendosi al confronto interpersonale. Obiettivi Formativi classe Terza. -Porre interrogativi sul senso della vita e dellesistenza. -Riconoscere e differenziare i comportamenti adeguandoli agli ambienti e alle situazioni. -Sviluppare rapporti di amicizia, solidarietà, perdono,condivisione, pace. -Riconoscere e vivere i valori cristiani nella vita quotidiana.

4 Classe seconda - terza Obiettivi Specifici di Apprendimento -L'origine del mondo e dell'uomo nel cristianesimo e nelle altre religioni. - Gesù, il Messia, compimento delle promesse di Dio. - La preghiera, espressione di religiosità. - La festa della Pasqua. - La Chiesa, il suo credo e la sua missione. - Comprendere, attraverso i racconti biblici delle origini, che il mondo è opera di Dio, affidato alla responsabilità dell'uomo. - Ricostruire le principali tappe della storia della salvezza, anche attraverso figure significative. - Cogliere, attraverso alcune pagine evangeliche, come Gesù viene incontro alle attese di perdono e di pace, di giustizia e di vita eterna. - Identificare tra le espressioni delle religioni la preghiera e, nel "Padre Nostro", la specificità della preghiera cristiana. - Rilevare la continuità e la novità della Pasqua cristiana rispetto alla Pasqua ebraica. - Cogliere, attraverso alcune pagine degli "Atti degli Apostoli", la vita della Chiesa delle origini. - Riconoscere nella fede e nei sacramenti di iniziazione gli elementi che costituiscono la comunità cristiana. CONOSCENZE ABILITÁ

5 Obiettivi Formativi classe Quarta -Sviluppare la disponibilità allincontro con le differenze. -Porsi interrogativi sui modi di agire nei confronti di altre culture e di altri popoli. -Comprendere il valore attribuito ai valori della solidarietà, dellamicizia e della condivisione dal messaggio cristiano. -Cogliere, attraverso le storie di vita di persone significative, il senso umano e cristiano delle loro azioni. COMPETENZE. Lalunno/a: -interagisce con gli altri con atteggiamenti di rispetto, tolleranza, cooperazione; -sviluppa e matura la propria identità e capacità di scelta personale; -sa che levangelizzazione risponde al mandato di Gesù: Andate ed ammaestrate le genti; - confronta il modo di pensare dei cristiani con quello di altre culture religiose. Obiettivi Formativi classe Quinta. -Riflettere sullorigine e sullo sviluppo di culture e religioni. - Riflettere sui messaggi di pace, accoglienza, fraternità, solidarietà. -Scoprire lopera darte come mezzo di comunicazione ed interpretazione di messaggi. -Intuire e comprendere il senso cristiano della vita di uomini e donne protagonisti della Chiesa.

6 Classe Quarta - Quinta Obiettivi Specifici di Apprendimento - Il cristianesimo e le grandi religioni: origine e sviluppo. - La Bibbia e i testi sacri delle grandi religioni. - Gesù, il Signore, che rivela il Regno di Dio con parole e azioni. - I segni e i simboli del cristianesimo, anche nell'arte. - La Chiesa popolo di Dio nel mondo: avvenimenti, persone e strutture. -- Leggere e interpretare i principali segni religiosi espressi dai diversi popoli. -- Evidenziare la risposta della Bibbia alle domande di senso dell'uomo e confrontarla con quella delle principali religioni. -- Cogliere nella vita e negli insegnamenti di Gesù proposte di scelte responsabili per un personale progetto di vita. -- Riconoscere nei santi e nei martiri, di ieri e di oggi, progetti riusciti di vita cristiana. -- Evidenziare l'apporto che, con la diffusione del Vangelo, la Chiesa ha dato alla società e alla vita di ogni persona. -- Identificare nei segni espressi dalla Chiesa l'azione dello Spirito di Dio, che la costruisce una e inviata a tutta l'umanità. -- Individuare significative espressioni d'arte cristiana, per rilevare come la fede è stata interpretata dagli artisti nel corso dei secoli. -- Rendersi conto che nella comunità ecclesiale c'è una varietà di doni, che si manifesta in diverse vocazioni e ministeri. -- Riconoscere in alcuni testi biblici la figura di Maria, presente nella vita del Figlio Gesù e in quella della Chiesa. CONOSCENZE ABILITÁ


Scaricare ppt "Istituto Comprensivo di Felizzano Programmazione Annuale di Religione Cattolica."

Presentazioni simili


Annunci Google