La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Torna alla prima pagina Genetica batterica. Torna alla prima pagina Materiale genetico presente nella cellula batterica n Cromosoma batterico n Plasmidi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Torna alla prima pagina Genetica batterica. Torna alla prima pagina Materiale genetico presente nella cellula batterica n Cromosoma batterico n Plasmidi."— Transcript della presentazione:

1 Torna alla prima pagina Genetica batterica

2 Torna alla prima pagina Materiale genetico presente nella cellula batterica n Cromosoma batterico n Plasmidi n Elementi genetici trasponibili n DNA fagico

3 Torna alla prima pagina Cromosoma - 1 # Unico cromosoma # generalmente circolare, superspiralizzato (c.f. linear eukaryotic chromosomes) e.g. E. coli, Bacillus subtilis, Streptomyces coelicolor, Salmonella typhimurium, Streptococcus pneumoniae, Haemophilus influenzae but linear chromosomes in some spirochaetes and in Borrelia burgdorferi (~1000 kb)

4 Torna alla prima pagina Cromosoma - 2 Mancano gli istoni Chromosome-associated proteins, histone-like proteins or nucleoid-associated proteins = poliammine, come la spermina e la spermidina. e.g. HU of Escherichia coli, 40,000 molecules/cell (approx. 1 molecule/100 bp of DNA) involved in packaging the chromosome, regulating transcription

5 Torna alla prima pagina Plasmidi batterici - 1 Elementi genetici extracromosomici Stabili, replicazione indipendente dagli altri elementi genici circolari, spiralizzati, double stranded DNA molecules but…. linear plasmids in Streptomyces, Borrelia burgdorferi single-stranded DNA plasmids in Myxococcus xanthus

6 Torna alla prima pagina Bacterial plasmids - 2 diverse copie per cellula: plasmidi minori (5-10 kb) copies/cell (1000 in some Streptomyces plasmids) plasmidi maggiori ( kb) 1-10 copies/cell Gruppi di compatibilita: stesso tipo di plasmidi nella stessa specie

7 Torna alla prima pagina Alcuni plasmidi denominati plasmidi coniugativi possiedono un set di geni (geni tra, da trasferimento) che sono in grado di promuovere il loro trasferimento in cellule diverse (trasmissione orizzontale) attraverso un ponte citoplasmatico

8 Torna alla prima pagina I plasmidi codificano per funzioni non indispensabili alla sopravvivenza della cellula batterica, ma garantiscono notevoli vantaggi in particolari condizioni di crescita

9 Torna alla prima pagina Principali funzioni dei plasmidi di interesse medico -1 Coniugazione : Plasmide F, meccanismo di trasferimento genico Resistenza agli antibiotici: Plasmidi R degradazione enzimatica (e.g. penicillina) modificazioni enzimatiche (e.g. cloramfenicolo) alterata permeabilità (e.g. tetracicline) alterazione del target (e.g. streptomicine) via metabolica alternativa (e.g. sulfamidici)

10 Torna alla prima pagina Principali funzioni dei plasmidi di interesse medico -2 n Virulenza : fattori di invasione, produzione tossine e colicine n Metabolismo e Catabolismo: e.g., produzione di siderofori

11 Torna alla prima pagina Elementi Genetici Trasponibili n Definizione: Segmenti di DNA mobili in grado di traslocare nellambito della stessa cellula n Properties u Random movement u Not capable of self replication u Transposition mediated by site-specific recombination F Transposase u Transposition may be accompanied by duplication

12 Torna alla prima pagina Elementi Genetici Trasponibili Sequenze di Inserzione (IS) Trasposoni (Tn)

13 Torna alla prima pagina LE SEQUENZE DI INSERZIONE (IS) Insertion sequences (IS) * bp * codificano per le trasposasi (Tnp) * sequenze palindromiche

14 Torna alla prima pagina Sequenze di Inserzione (IS) n Insertion sequences (IS) u Definizione: elementi genici che possiedono soli i geni per la propria traslocazione u Nomenclature - IS1 u Structure – Importance Mutation Plasmid insertion Phase variation Transposase ABCDEFG GFEDCBA

15 Torna alla prima pagina TRASPOSONI (Tn) *elementi genici mobili piu grandi delle IS (superiori alle 2000 coppie di basi) * oltre ai geni per la propria traslocazione trasportano altri geni [picture]

16 Torna alla prima pagina Trasposoni u Definizione: Elementi che contengono altri geni (resistenza, virulenza) oltre quelli della traslocazione u Nomenclature - Tn10 u Structure F Composite Tns – Importance resistenza antibiotici Fattori di virulenza IS Resistance Gene(s) IS Toxicity Gene(s)

17 Torna alla prima pagina Elementi InvertibiliElementi Invertibili Elementi genici trasponibili: codificano per un enzima (DNA-invertasi) che permette di invertire con una rotazione di 180° la posizione dellelemento nellambito dello stesso sito di inserzione

18 Torna alla prima pagina Scambio genetico nelle cellule procariote La maggior parte dei batteri patogeni possono scambiare materiale genetico andando incontro a fenomeni di ricombinazione genica omologa e non omologa

19 Torna alla prima pagina Tre meccanismi di trasferimento di DNA batterico n TRASFORMAZIONE n CONIUGAZIONE n TRASDUZIONE

20 Torna alla prima pagina Trasformazione Trasformazione: acquisizione di nuovi marcatori genetici attraverso lincorporazione di DNA esogeno

21 Torna alla prima pagina TRASFORMAZIONETRASFORMAZIONE filmatofilmato

22 Torna alla prima pagina Punti chiave della TrasformazionePunti chiave della Trasformazione A B Il batterio ricevente è un batterio competente

23 Torna alla prima pagina Fattori salienti della trasformazione * In Gram positive bacteria such as Bacillus and Streptococcus pneumoniae competence occurs in late logarithmic phase *In the Gram negative bacteria Neisseria gonorrhoeae and Haemophilus influenzae, cells are competent throughout the growth cycle *In Haemophilus influenzae, a 29 bp long recognition sequence occurs over 1500 times in the chromosome

24 Torna alla prima pagina Coniugazione : scambio di materiale genetico da un batterio donatore ad un batterio ricevente attraverso il pilo F

25 Torna alla prima pagina Key Words della coniugazione Plasmide F Plasmidi coniugativi Geni tra che codificano per il pilo Modello di replicazione del rolling circle

26 Torna alla prima pagina Trasferimento genetico del plasmide F tramite coniugazione OriT = origine del trasferimento

27 Torna alla prima pagina CONIUGAZIONECONIUGAZIONE filmatofilmato

28 Torna alla prima pagina Formazione di una cellula F + n DNA transfer u Origin of transfer u Rolling circle replication Pair formation – Conjugation bridge F+F+ F-F- F+F+ F-F- F+F+ F+F+ F+F+ F+F+

29 Torna alla prima pagina Integrazione del plasmide F nel cromosoma batterico (Hfr = High Frequency of Ricombination) n Integrated (Hfr) u Characteristics of Hfr x F - crosses F F - rarely becomes Hfr while Hfr remains Hfr F High transfer of certain donor chromosomal genes F+F+ Hfr

30 Torna alla prima pagina CONIUGAZIONE di HfrCONIUGAZIONE di Hfr filmatofilmato

31 Torna alla prima pagina Punti chiave della coniugazione 1 2a 2b

32 Torna alla prima pagina Conjugation n Significance u Gram - bacteria F Antibiotic resistance F Rapid spread u Gram + bacteria F Production of adhesive material by donor cells

33 Torna alla prima pagina TRASDUZIONE: ricombinazione genetica attraverso uninfezione fagica FAGO: virus batterico

34 Torna alla prima pagina Struttura e composizione del fago n Composition u Nucleic acid F Genome size F Modified bases u Protein F Protection F Infection n Structure (T 4 ) u Size u Head or capsid u Tail Coda Fibre della coda Piastra basale Capside o Testa Sistema contrattile

35 Torna alla prima pagina TRASDUZIONETRASDUZIONE filmatofilmato

36 Torna alla prima pagina Due tipi di infezione: Ciclo litico: infezione con fagi virulenti e conseguente lisi cellulare Ciclo lisogeno: infezione con fagi temperati ed intregrazione del genoma virale (profago) nel genoma batterico senza lisi cellulare Il ciclo lisogeno puo trasformarsi in ciclo litico con luscita del profago dal genoma

37 Torna alla prima pagina Infezione litica

38 Torna alla prima pagina Infezione lisogena di un batterio con un fago temperato IMMUNITA FAGICA: durante lo stato lisogeno la cellula batterica e immune da infezioni di altri fagi dello stesso tipo del fago integrato

39 Torna alla prima pagina

40 Torna alla prima pagina Trasduzione 2 tipi di Trasduzione. –Generalizzata (associata al ciclo litico): trasduzione nella quale ogni gene batterico puo essere potenzialmente trasferito

41 Torna alla prima pagina Trasduzione generalizzata n Release of phage Phage replication and degradation of host DNA n Assembly of phages particles n Infection of recipient n Legitimate recombination Infection of Donor

42 Torna alla prima pagina Trasduzione Specializzata (associata al ciclo lisogeno) trasduzione nella quale specifici geni batterici sono trasferiti

43 Torna alla prima pagina Infezione lisogena di un batterio con un fago temperato Punti chiave: D: escissione del profago G: formazione di particelle infettanti

44 Torna alla prima pagina Trasduzione specializzata: n Excision of the prophage gal bio gal bio gal bio gal bio gal n Replication and release of phage n Infection of the recipient n Lysogenization of the recipient u Legitimate recombination also possible

45 Torna alla prima pagina Significato della lisogenia n CONVERSIONE FAGICA: batteri che assumono nuovi caratteri fenotipici quando vengono lisogenati con un profago ricombinato (contenti geni di origine batterica)

46 Torna alla prima pagina Significato della lisogenia-1 n ESEMPI DI CONVERSIONE FAGICA: n La trasformazione di batteri avirulenti in batteri produttori di tossine, eg. Corynebacterium diphtheriae (fago beta con proteina Tox) n Amplia il corredo di tossine batteriche, eg. Clostridium botulinum ( almeno due delle sette tossine botuliniche), Streptococcus pyogenes (alcune tossine pirogene)

47 Torna alla prima pagina Significato della lisogenia-2 n ESEMPI DI CONVERSIONE FAGICA: n Modificazioni antigeniche che si riscontrano in alcune salmonelle, shigelle ed altri batteri

48 Torna alla prima pagina Isole di Patogenicita (Pathogenicity Islands, PAI) * * Gruppo di geni che codificano per peculiari proprietà patogene * Riuniti in precisi segmenti di DNA genomico (isole) * Caratterizzano la patogenicità di batteri di una stessa specie differenziandoli da batteri non patogeni

49 Torna alla prima pagina Caratteristiche delle isole di patogenicità: 1.contengono un solo gene (islet) oppure molti geni di virulenza 2.sono assenti nei corrispondenti ceppi avirulenti 3.il contenuto in G/C è diverso dal resto del cromosoma 4.presentano alle estremità sequenze ripetute/ inserzione 5.contengono "geni mobili" ( transposoni…) 6.sono instabili

50 Torna alla prima pagina FATTORI DI VIRULENZA CODIFICATI DALLE PAI 1.sistemi di escrezione 2.interferenza con il sistema immune 3.adesività e colonizzazione 4.modulatori di funzioni della cellula ospite 5.internalizzazione 6.sopravvivenza/moltiplicazione intracellulare 7.sottrazione di nutrienti ( es: ferro)


Scaricare ppt "Torna alla prima pagina Genetica batterica. Torna alla prima pagina Materiale genetico presente nella cellula batterica n Cromosoma batterico n Plasmidi."

Presentazioni simili


Annunci Google