La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scenari e nuove tendenze del turismo internazionale 02 ottobre 2009 ECONOMIA E MARKETING DEL TURISMO (SECS-P/08) (LTPGT) a.a. 2009/2010 Stefan Marchioro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scenari e nuove tendenze del turismo internazionale 02 ottobre 2009 ECONOMIA E MARKETING DEL TURISMO (SECS-P/08) (LTPGT) a.a. 2009/2010 Stefan Marchioro."— Transcript della presentazione:

1 Scenari e nuove tendenze del turismo internazionale 02 ottobre 2009 ECONOMIA E MARKETING DEL TURISMO (SECS-P/08) (LTPGT) a.a. 2009/2010 Stefan Marchioro

2 Il turismo, la più grande industria del mondo 922 milioni gli arrivi internazionali nel 2008 Spesa di 944 miliardi di dollari fuori dal paese di origine (642 miliardi di ) milioni di arrivi previsti per il milioni di arrivi previsti per il milioni di arrivi previsti per il 2030 Più della metà continua a venire in Europa LEuropa continuerà a crescere ma meno degli altri continenti

3 Il turismo, la più grande industria del mondo Nonostante levoluzione del turismo negli ultimi anni sia stata irregolare, lOMT mantiene le proprie previsioni di lungo-termine

4 Mondo922 milioni 100,0 % Europa487,9 milioni 52,9 % Nord-Europa 57,0 milioni 6,2 % Europa occidentale 153,2 milioni 16,6 % Europa centro-orientale 98,9 milioni 10,7 % Asia e Pacifico184,1 milioni 20,0 % Americhe147,2 milioni 16,0 % Africa 47,0 milioni 5,1 % Medio-Oriente 55,6 milioni 6,0 % Fonte: UNWTO 2009 Gli arrivi internazionali

5 Francia81,9 milioni9,07% Spagna 59,2 milioni6,55% Stati Uniti56,0 milioni6,20% Cina54,7 milioni6,06% Italia43,7 milioni4,84% Gran Bretagna30,7 milioni 3,40% Germania24,4 milioni2,70% Ucraina23,1 milioni2,56% Turchia22,2 milioni2,46% Messico21,4 milioni2,37% Totale 10 paesi 417,3 milioni 46,20% Fonte: 2008 UNWTO I primi 10 paesi al mondo per arrivi (dati 2007)

6 Mondo1897 milioni 100,0 % Europa779,9 milioni 41,1 % Asia e Pacifico546,5 milioni 28,8 % Americhe309,8 milioni 16,3 % Africa101,8 milioni 5,4 % Medio-Oriente158,9 milioni 8,4 % Fonte: Yeoman, 2008 su dati Mintel,UNWTO e Oxford Forecasting Gli arrivi internazionali nel mondo al 2030

7 Contributo al PIL nazionale nel ,7% pari a 155,5 miliardi di Euro Previsioni per il ,1% pari a 238,9 miliardi di Euro Occupati compreso lindotto, unità pari al 10,8% Previsione per il 2018, unità pari all11,6% Il turismo in Italia

8 Le Tendenze in Italia La lettura macro del turismo italiano segnala un quadro complessivo contrassegnato da: sostanziale tenuta dei flussi turistici dall'estero (cresce la spesa, cresce il numero di visitatori, si riduce la permanenza media); articolato e crescente fenomeno degli short break (1-2 notti); ricomposizione delle motivazioni e delle scelte di viaggi che penalizza prodotti mass-market (mare, città d'arte, etc.) e valorizza i tanti tematismi che compongono il quadro d'offerta

9 Le Tendenze in Italia La crescente quota di tempo e di reddito impegnata nei consumi del tempo libero e del leisure dalla società italiana identifica inoltre un nuovo paradigma concettuale: il turismo è un bene poco fungibile; La fungibilità è semmai data dalle diverse scelte che la domanda esprime: più viaggi o meno soggiorni, più enogastronomia e meno mare, questa destinazione ora e quella domani, etc., ma il bisogno di scoprire, esplorare, viaggiare resta incomprimibile (fonte Censis).

10 Le destinazioni Nel settore turistico oggi le vere entità concorrenziali in ambito sono proprio le destinazioni; Le destinazioni sono spazi geografici, in cui lospite trova tutte quelle prestazioni che ritiene necessarie al suo soggiorno. Questi spazi geografici cambiano a seconda del segmento degli ospiti: Più è lontano il luogo di residenza dellospite e più è ampia la destinazione; più specifico è linteresse dellospite potenziale e più ristretta è la destinazione. Ciò comporta una sovrapposizione delle destinazioni e del marketing delle diverse destinazione.

11 Nuovo scenario competitivo Le NUOVE DESTINAZIONI più lontane hanno spesso COSTI INFERIORI e quindi PREZZI PIU COMPETITIVI A livello quantitativo l OFFERTA è cresciuta enormemente Lallargarsi della DOMANDA modifica il comportamento di viaggio (valenza spaziale del viaggio, durata del soggiorno, requisiti diversi in base alla cultura, ecc.) Non esiste il Prodotto Turistico ma i PRODOTTI TURISTICI

12 Il turismo in Italia

13 Il Veneto regione leader del turismo internazionale ARRIVI DI TURISTI IN VENETO NEL PRESENZE TURISTICHE NEL 2008 FATTURATO STIMATO OLTRE 12 MILIARDI DI EURO

14 I prodotti turistici del Veneto Città dArte Montagna estiva invernale Mare Lago Terme Parchi

15 La distribuzione dei flussi turistici in Veneto (1) Arrivi Presenze Città dArte Lago Mare Montagna Terme (Terme Euganee ) Totale generale

16 La distribuzione dei flussi turistici in Veneto (2)

17 La distribuzione dei flussi turistici in Veneto (3)

18 La distribuzione dei flussi turistici in Veneto (4)

19 La distribuzione dei flussi turistici in Veneto (5) Arrivi Presenze Italiani Stranieri Totale Alberghi Extralbergh

20 Le presenze turistiche straniere nel Veneto Le prime nove del 2008 Germania Austria Olanda Regno Unito Francia U.S.A Danimarca Svizzera-Liechtenstein Spagna


Scaricare ppt "Scenari e nuove tendenze del turismo internazionale 02 ottobre 2009 ECONOMIA E MARKETING DEL TURISMO (SECS-P/08) (LTPGT) a.a. 2009/2010 Stefan Marchioro."

Presentazioni simili


Annunci Google