La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Emozioni e sistema motorio 2: Elaborazione delle emozioni in pazienti con grave danno del sistema motorio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Emozioni e sistema motorio 2: Elaborazione delle emozioni in pazienti con grave danno del sistema motorio."— Transcript della presentazione:

1 Emozioni e sistema motorio 2: Elaborazione delle emozioni in pazienti con grave danno del sistema motorio

2 Mimica facciale ed emozioni Ipotesi del feedback facciale La mimica modula lesperienza emotiva (Darwin 1872; Strack et al. 1988) Teorie simulative La mimica influenza non solo lesperienza emotiva soggettiva ma anche la capacità di riconoscere le espressioni facciali dellaltro (Goldman e Sripada 2005)

3 Mimica ed emozioni: evidenze a favore Niedenthal 2007

4 Zigomatico maggiore Corrugatore delle sopracciglia Dimberg et al Mimica ed emozioni: evidenze a favore

5 Hennenlotter et al Mimica ed emozioni: evidenze a favore Compito: Osservazione o imitazione di espressioni arrabbiate e tristi. - Fuori dallo scanner i soggetti ripetono il compito mentre le loro espressioni facciali sono codificate con il FACS. - Labbassamento delle sopracciglia è maggiore nellimitazione della rabbia che della tristezza, mentre non si rileva durante losservazione passiva. Attivazione dellamigdala durante il compito di imitazione della rabbia.

6 Mimica ed emozioni: evidenze contro Lattività della mimica non predice: 1.Laccuratezza nel riconoscimento delle espressioni 2.Lesperienza emotiva soggettiva Pazienti con paralisi facciale periferica (sindrome di Möbius e di Guillain-Barre) non mostrano deficit di riconoscimento di espressioni facciali Calder et al. (2000) Keillor et al. (2002) Hess e Blairy (2001) Tuttavia

7

8 LIS Plum e Posner Grave limitazione della motilità volontaria (tetraplegia e paralisi facciale bilaterale), mutismo - Risparmio dellammiccamento e del movimento verticale degli occhi - Coscienza preservata

9 LIS Funzionamento cognitivo Non vi sono deficit intellettivi generali, delle abilità verbali, visuospaziali e di calcolo, della memoria verbale a breve e a lungo termine (Cappa et al. 1985; Allain et al. 1998, Schnakers et al. 2008) Raramente sono stati descritti deficit attenzionali ed esecutivi (New e Thomas 2005; Rousseaux et al. 2009)

10 LIS Funzionamento emotivo (Cappa et al. 1985) Risultati MMPI - Completa consapevolezza di malattia, ma non associata a reazioni catastrofiche - Assenti segni di psicopatologia - Sufficiente adattamento alla propria condizione

11 Soggetti Pazienti - 7 pazienti con LIS stabilizzata età media 49 anni, S.D. 13.7, intervallo 26-66; scolarità media 11 anni, S.D. 3.8, intervallo 5-17 Controlli - 20 soggetti normali età 48.6 anni, S.D. 12.8, intervallo 27-65; scolarità media 12.5, DS 4.9, intervallo 5-18

12 Pazienti: lesioni

13 Pazienti: caratteristiche demografiche e cliniche

14

15 Compiti sperimentali 1.Riconoscimento di espressioni facciali 2.Valutazione di scene complesse (IAPS)

16 Quale delle seguenti emozioni esprime questo volto? SOSPRESA DISGUSTO FELICITA RABBIA PAURA TRISTEZZA Con che intensità? MOLTO DEBOLE MOLTO FORTE Compito 1: Espressioni facciali

17 Quale delle seguenti emozioni provi guardando questa immagine? FELICITA TRISTEZZA PAURA RABBIA DISGUSTO Con che intensità? MOLTO DEBOLE MOLTO FORTE Compito 2: Scene complesse

18 Disegno sperimentale Disegno fattoriale misto 1. Gruppo (pazienti e controlli) 2. Emozione (disgusto, felicità, paura, rabbia, tristezza, sorpresa) Variabili dipendenti 1. Accuratezza 2. Intensità (per le risposte corrette)

19 Risultati: Espressioni facciali ACCURATEZZA Effetti principali - Emozione [F(5,125) = , p =.0001] - Gruppo [F(1,25) = , p =.0001]: i pazienti sono meno accurati (.71) dei controlli (.87) Interazione emozione x gruppo [F(5,125) = 4.085, p =.002]

20 Risultati: Espressioni facciali Happiness vs altre, p <.0001 Surprise vs. negative, p <.001 Fear vs. altre, p < Effetto principale Emozione

21 Risultati: Espressioni facciali Interazione Emozione x Gruppo

22 Risultati: Espressioni facciali INTENSITA Effetti principali - Emozione [F(5,125) = 6.154, p =.0001] - Gruppo [ F(1,25) =.392, p =.537] Interazione emozione x gruppo [F(5,125) = 1.081, p =.374]

23 Risultati: Espressioni facciali Fear vs. altre, p.015 Happiness vs. Angry vs. Sadness vs. Disgust p <.040 Surprise vs. Anger, p >.02 Effetto principale Emozione

24 Risultati: Espressioni facciali Interazione non significativa Emozione x Gruppo

25 Risultati: IAPS ACCURATEZZA Effetti principali - Emozione [F(4,100) = 1.812, p =.132] - Gruppo [F(1,25) = 2.727, p =.111] Interazione emozione x gruppo [ F(1,25) =.187, p =.669 ]

26 Risultati: IAPS Interazione non significativa Emozione x Gruppo

27 Risultati: IAPS INTENSITA Effetti principali - Emozione [F(4,100) = 1.183, p =.323] - Gruppo [F(1,25) =.308, p =.584] Interazione emozione x gruppo [F(4,100) =.851, p =.496]

28 Risultati: IAPS Interazione non significativa Emozione x Gruppo

29 Sintesi dei risultati Pazienti con LIS mostrano una dissociazione tra riconoscimento delle espressioni facciali (negative) e capacità di esperire emozioni alla presentazione di scene complesse

30 Discussione (I) La dimostrazione che un danno del controllo volontario della mimica compromette in modo selettivo il riconoscimento delle espressioni negative è coerente con: 1. teorie simulative che sottolineano il ruolo del feedback facciale nel riconoscimento delle emozioni negative (paura, disgusto e rabbia, Goldman e Sripada 2005) 2. con recenti evidenze che dimostrano che linibizione del feedback facciale riduce lattivazione dellamigdala durante limitazione di espressioni facciali negative (rabbia e tristezza, Hennenlotter et al. 2008)

31 Discussione (II) Tuttavia, la dissociazione tra deficit di riconoscimento e risparmio della capacità di esperire emozioni sarebbe in contrasto con lidea che un unico sistema medi sia la produzione che il riconoscimento di emozioni previsto dalle teorie simulative (paired deficits, Goldman e Sripada 2005) Tale dissociazione sembra essere più compatibile con un modello ibrido teorico/simulativo

32 Teorie simulative del riconoscimento delle emozioni (Goldman e Sripada 2005) LIS

33 Goldman (in press) Low-level Simulation High-level Mindreading mirroring Cortical midline structures Mimica volontaria

34 Discussione (?) Perché sono compromesse le emozioni negative? Preparazione allazione evocata dagli stimoli negativi.

35 Discussione (?) Compito: presentazione di volti felici, impauriti e neutri. Registrazione dei MEP dallabduttore breve del pollice destro prodotti dalla stimolazione della corteccia motoria sinistra.


Scaricare ppt "Emozioni e sistema motorio 2: Elaborazione delle emozioni in pazienti con grave danno del sistema motorio."

Presentazioni simili


Annunci Google