La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Possibili evoluzioni del nuovo CBI verso la Pubblica Amministrazione Associazione per il Corporate Banking Interbancario - ACBI Roma, 13 settembre 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Possibili evoluzioni del nuovo CBI verso la Pubblica Amministrazione Associazione per il Corporate Banking Interbancario - ACBI Roma, 13 settembre 2007."— Transcript della presentazione:

1 1 Possibili evoluzioni del nuovo CBI verso la Pubblica Amministrazione Associazione per il Corporate Banking Interbancario - ACBI Roma, 13 settembre 2007 Liliana Fratini Passi Segretario ACBI

2 2 Il CBI 2: i Nuovi Servizi di gestione documentale2 Il Servizio di Corporate Banking Interbancario1 Il CBI 2: le possibili evoluzioni verso la PA3 Agenda Prossimi Passi4

3 3 LACBI: governance e mission nasce lAssociazione per il CBI Consiglio Direttivo del CBI Assemblea 1995 – nasce il servizio CBI Nuove aree funzionali Sviluppo Servizi Nazionali Sviluppo Servizi Internazionali Sviluppo Servizi per la P.A. Governance e Monitoraggio Performance Management Help Desk Nazionali Internazionali Forum di Consultazione Legale Coordinamento Comunicazione esterna Eventi Content management Segreteria Segreteria Tecnica Manutenzione Sviluppo Servizi Operation Standard Information & Communication Management

4 4 Lo scenario di riferimento – Imprese e flussi dispositivi ATM mln bancomat SPORTELLI POS attivi oltre 50 mln carte di pagamento HOME BANKING 8,2 mln clienti CBI - Corporate Banking interbancario aziende attive e 680 Banche aderenti PHONE BANKING 7,2 mln di clienti MOBILE BANKING 4,8 mln di clienti Diversificazione dei canali verso il mondo impresa Fonte: Elaborazioni ACBI su dati di sistema – dicembre di ciascun anno Volumi disposizioni (mln cumulati) Numero di imprese collegate al CBI

5 5 Fonte: Elaborazione ACBI – dicembre 2006 Numero di operazioni a valore contabile ( mil.ni record cumulati nel periodo) Numero di Banche Aderenti (% sul totale banche italiane) Numero di Banche esclusivamente Passive (% sul totale banche aderenti) Numero di Banche aderenti F24 sul totale (% sul totale banche aderenti) Fonte: Elaborazione ACBI - marzo 2007 Totale Banche Aderenti: Lo scenario di riferimento – Banche ed informazioni contabili

6 6 Il nuovo modello operativo del Servizio CBI Con il Nuovo CBI si è passati da una logica di trasmissione a tratte ad una modalità peer to peer mediante il supporto di una nuova Architettura Tecnologica che consente la comunicazione end-to-end sicura tra i soggetti utenti CBI Comunicazione end-to-end tra due aziende per il tramite delle rispettive Banche Proponenti Banca Proponente Banca Passiva Abilitando la comunicazione end to end tra gli utenti, il CBI 2 rappresenta una soluzione utile anche per le aziende monobancarizzate Nodo: punto di accesso alla Nuova Architettura Payment Initiation Clearing / settlement SEPA Clearing /settlement Altre Banche I messaggi standard CBI sono basati sugli standard utilizzati nei circuiti di clearing (SWIFT, ISO20022, SEPA etc.)

7 7 19 Nuovi Nodi (Strutture Tecniche Delegate – Centri Servizi – Gestori punti daccesso) La Nuova Architettura CBI è una rete di tipo peer to peer basata su standard XML che consente lo scambio di flussi diretto attraverso 19 nodi. Inoltre abilita la comunicazione END TO END tra le aziende per il tramite delle rispettive banche proponenti 10-SEP 12-BMPS 13-Factoring 18-Personale 17-BNL 14-Iccrea 11-Auriga 15-BT 16-Infogroup 1-Seceti 2-Unicredit 7-SSB 9-Sella 4-BAM 5-Phoenix 6-Triveneto 3-SEC 8-Tecmarket 19-Cedacri La nuova rete CBI al servizio delle imprese Banca Azienda Banca Azienda Comunicazione end-to end tra le imprese oltre imprese Circa 690 banche XML

8 8 Il Master plan del CBI 2 e la coerenza con le tempistiche SEPA Gennaio 2008 Adozione Standard EPC Credit transfer Attività ACBI Roadmap SEPA Novembre Adozione Standard EPC Direct Debit 1 In linea con le attuali previsioni EPC Gest. Doc strutt./ non str. Presenta zione incassi SDD + funzioni accessori e Nuovi Servizi Attuali Servizi Nuova release servizio F24 23 Lug01 Ott Avv. bonific o in entrata ed istr. utilizzo Firma digitale (PORTING/ dispositivi) 26 Nov1° sem25 Feb Firma digitale (PORTING/ informativi) 2° sem Bonifico estero XML con Esito allOrd. Incarichi di pagamento 2° sem. Rich. Ant. Fattura Bon su iniz. del benef. 29 Ott Funzione AEA IBAN 28 Gen Disposizione di pagamento XML con Esito allOrd./ Ben. Rendicontazione strutturata Saldi/ movimenti intra day

9 9 Il CBI 2: i Nuovi Servizi di gestione documentale2 Il Servizio di Corporate Banking Interbancario1 Il CBI 2: le possibili evoluzioni verso la PA3 Agenda Prossimi Passi4

10 10 I servizi CBI Il CBI 2 comprende gli Attuali servizi CBI, i Nuovi Servizi, e servizi a valenza internazionale in fase di studio Attuali servizi Area Gestione documentale Area Incassi Area Informativa Pagamenti Disp. ed esito per RID Disp. ed esito per RiBa Disp.ed esito per MAV AEA-RID Servizio bollettino bancario Bonifico Italia Bonifico estero Esito Bonifico F24 Market Place Rendicontazione periodica di movimenti a saldi C/C Rendicontazione dossier Titoli Rendicontazione conti anticipi Avvisatura e pagamento effetti e Nuovi Servizi Domestici SEPA Compliant Nuovi Servizi Domestici SEPA Compliant Obbligatori Facoltativi Invio/ricezione E2E documenti non strutturati tra aziende aderenti al Nuovo CBI Invio/ricezione E2E documenti strutturati (fattura elettr.) Anticipo Fatture Bonifico ad iniziativa del Beneficiario Disposizione di pagamento XML Italia/SEPA Esito verso Ordinante e Beneficiario Rendicontazio ne strutturata Saldo e movimenti intraday Nuovi Servizi cross-border Obbligatori Facoltativi Bonifico estero XML Esito bonifico Ordinante Avvisatura bonifico in entrata ed istruzioni di utilizzo Incarichi di pagamento Rendicontazio ne contabile bonifici esteri

11 11 I Nuovi servizi CBI supportano le imprese nellaumento del livello di automazione dei processi I Nuovi servizi CBI a supporto delloperatività delle imprese Fonte: Banca dItalia, 2006 illustrativo Banca Proponente del Destinatario Banca Proponente del Mittente Nuovi Servizi CBI Ordine Invio Fatture Assicur. Pagam. Assicur. Merci. Appro- vazione LogisticaControllo Finanzia- mento Risk Mitig. Regola- mento Invio E2E Fatture e documenti non strutturati Anticipo Fatture Nuovi servizi di pagamento XML con supporto alla riconciliazione automatica Processi aziendali

12 12 I Nuovi Servizi CBI consentiranno lo scambio di documenti in formato elettronico in modalità end-to-end tra Azienda Mittente e Destinataria Azienda Mittente Banca Proponente del Mittente Azienda Destinataria Banca Proponente del Destinatario Invio documento Inoltro documento Illustrativo I nuovi servizi di Gestione documentale Caratteristiche delle funzioni Flessibilità ed adattabilità dello standard Cross references (a ordini, altri documenti correlati, …) URI – Unique Remittance Identifier Standard XML Ricevuta di ritorno a latenza zero Traking e Tracing delloperazione non strutturati strutturati Invio/ricezione E2E documenti non strutturati tra utenti CBI (es.: formato concordato tra controparti) Invio/ricezione E2E fatture tra aziende utenti CBI (header standard definito da ACBI) I documenti scambiati possono essere:

13 13 Lo standard di fattura Al fine di garantire linteroperabilià a livello internazionale, lACBI è impegnata in unattività di analisi degli standard di fattura delle primarie iniziative internazionali e con gli standard in ambito SEPA Gap analysis TBG1 CII Finvoice Partecipazioni ai Working Group Header Body + Informazioni generali sulla fattura (emittente, fornitore, imposta, totali della fattura, …) Supporto Multi- standard Principale standard di riferimento Informazioni di dettaglio sui beni e servizi oggetto della fattura

14 14 Il CBI 2: i Nuovi Servizi di gestione documentale2 Il Servizio di Corporate Banking Interbancario1 Il CBI 2: le possibili evoluzioni verso la PA3 Agenda Prossimi Passi4

15 15 Ipotesi di relazione CBI 2 – P.A. Funzionalità abilitate Invio richieste di pagamento su iniziativa del beneficiario Invio di Fattura verso utente non collegato alla comunità Esiti sui pagamenti e sugli incassi con remittance/reference per una corretta riconciliazione Ricezione di richieste di pagamento da parte di altri utenti non aderenti alla comunità Inserimento degli utenti della comunità della directory Nuovo CBI (es. mediante una banca gateway) Gestore rete Banche Gateway/ tesoriere Servizi verso gli aderenti alla comunità Banca Proponente/ Passiva Impresa A Impresa B Impresa C Impresa 1 Impresa 2 Banca Proponente/ Passiva Impresa A Impresa B Impresa C Banca Proponente/ Passiva Impresa A Impresa B Impresa C Comunità esistente Illustrativo Purché aderente CBI P.A.

16 16 La Nuova Architettura CBI consente di interconnettere non solo imprese, ma anche Terze Parti quali, ad esempio, la PA Locale Imprese Banche (Proponenti, Passive,Tesoriere etc.) Servizi di incasso attualmente utilizzati verso le imprese Utilizzo del canale CBI per il colloquio tra Ente e Banca Tesoriera Utilizzo dei servizi di gestione documentale per linvio di richieste sia verso le Banche che verso le imprese PP.AA Locale ed Enti Possibili servizi esportabili dal mondo delle imprese verso Pubblica Amministrazione Locale ed Enti Ordini di pagamento Mandati di incasso Rendicontazione Vecchia Architettura CBI Nuova Architettura CBI La PP.AA Locale e la Nuova Architettura CBI Illustrativo

17 17 I servizi offerti dalla Banca consentono di efficentare il rapporto tra cittadino e Pubblica Amministrazione Attività di acquisto / vendita Attività di logistica Processi di fatturazione Incassi / Pagamenti Cicli contabili Communities/PP.AA B2B collaboration Servizi a supporto della supply chain eProcurement Vendor Managed Inventory Gestione del ciclo dellordine Life Cycle Management Fattura elettronica Conservazione a norma Gestione documentale (note di credito, note di debito, gestione delle dispute, ecc..) Servizi di incasso/pagamento allineati con standard internazionali Riconciliazione automatica incassi/pagamenti con documenti commerciali Rendicontazione strutturata Esemplificativo Piattaforma + Workflow Enti Università ASL e Aziende Ospedaliere Modello di riferimentoServizi offerti Imprese/ Fornitori Retail/Studenti/ Dipendenti Membri della community Le opportunità nello sviluppo di communities Banca tesoriera

18 18 Lo scenario di riferimento - La fatturazione elettronica La Banca può offrire servizi Fattura Elettronica (veicolazione + conservazione) per la gestione dei rapporti con i fornitori Documenti e strumenti di incasso/pagamento utilizzati nel rapporto verso i fornitori Scenario attuale Scenario evolutivo Mandati cartacei Reversali cartacee... Mandati cartacei Reversali cartacee Bonifico XML CBI Fatture formato elettronico Fatture analogiche Conservazione sostitutiva... Comuni Banca tesoriera Fornitori della P.A. ASL, Università, Comuni,... Fornitori Banca tesoriera Canali competitivi Invio Invio + ricezione

19 19 Lutilizzo del CBI come canale per la veicolazione delle informazioni presenta benefici sia per la PP.AA Locale/Enti che per le Banche tesoriere Riduzione dei tempi di invio/ricezione dei documenti Possibilità di utilizzo documenti in formato strutturato, abilitando così le funzionalità di riconciliazione automatica con i relativi pagamenti Ottimizzazione dei canali di invio/ricezione della documentazione Potenziale riduzione dellattività paper based Semplificazione dei processi di tracking sugli incassi/pagamenti... Riduzione dei tempi di invio/ricezione dei documenti Possibilità di utilizzo documenti in formato strutturato, abilitando così le funzionalità di riconciliazione automatica con i relativi pagamenti Ottimizzazione dei canali di invio/ricezione della documentazione Potenziale riduzione dellattività paper based Semplificazione dei processi di tracking sugli incassi/pagamenti... Benefici per la PP.AA Locale/Enti Ricavi dal canone/commissioni per il servizio gestito (da valutare) Acquisizione nuova clientela e fidelizzazione di quella esistente Aumento numero medio di operazioni per ogni cliente Riduzione probabilità di errore Possibilità di offrire servizi innovativi e integrati sui diversi canali … Ricavi dal canone/commissioni per il servizio gestito (da valutare) Acquisizione nuova clientela e fidelizzazione di quella esistente Aumento numero medio di operazioni per ogni cliente Riduzione probabilità di errore Possibilità di offrire servizi innovativi e integrati sui diversi canali … Benefici per le Banche Preliminare La PP.AA Locale e la Nuova Architettura CBI

20 20 I possibili documenti veicolabili sulla Nuova Architettura CBI Mandato di pagamento Reversale di incasso Notifica di pagamento inviata al Creditore Mandato di pagamento inviato alla Banca Tesoriera Rendicontazioni dalla Banca Tesoriera verso la PP.AA Locale/Ente... Notifica di incasso inviata al Debitore Avvisatura di pagamento/giornale di cassa dalla Banca Tesoriera verso la PP.AA Locale/Ente Rendicontazioni dalla Banca Tesoriera verso la PP.AA Locale/Ente … Preliminare Queste documenti possono essere gestiti sia in modalità non strutturata che in modalità strutturata secondo tracciati standard definiti a livello di sistema Sia il Creditore che il Debitore devono essere connessi alla Nuova Architettura CBI (es. Aziende aderenti CBI) La PP.AA Locale e la Nuova Architettura CBI

21 21 Esempio di Gestione del pagamento – Disposizione di pagamento XML ed Esito verso ordinante e beneficiario I due servizi consentono il trasporto delle informazioni di dettaglio per la riconciliazione sullordinante e sul beneficiario. Aumento del livello di automazione sia lato Creditore che Debitore Caratteristiche delle funzioni Banca Proponente Ordinante Banca Passiva Ordinante Banca Proponente Beneficiario Ordinante Beneficiario Flusso dispositivo Flusso di esito Illustrativo Cross references a ordini, altri documenti correlati, a fatture, …) URI – Unique Remittance Identifier SWIFT Compliance Standard XML Esito a latenza zero Tracking e Tracing delloperazione Riconciliazione automatica

22 22 Banca Proponente Ordinante Banca Passiva Ordinante Banca Proponente Beneficiario Ordinante Beneficiario Flusso dispositivo Flusso informativo Accordo tra le parti Illustrativo Il nuovo servizio Bonifico ad Iniziativa del Beneficiario prevede la precompilazione di una richiesta di bonifico da parte del Beneficiario Esempio di Gestione del pagamento – Bonifico ad Iniziativa del Beneficiario Caratteristiche della funzione Aumento del livello di automazione sia lato Creditore che Debitore Riconciliazione automatica Cross references (a ordini, altri documenti correlati, fatture, …) per il Beneficiario e per lordinante URI – Unique Remittance Identifier SWIFT Compliance Standard XML Esito a latenza zero richiesto dal beneficiario Tracking e Tracing delloperazione

23 23 Il CBI 2: i Nuovi Servizi di gestione documentale2 Il Servizio di Corporate Banking Interbancario1 Il CBI 2: le possibili evoluzioni verso la PA3 Agenda Prossimi Passi4

24 24 Prossimi passi Pubblica Amministrazione Locale Pubblica Amministrazione Centrale Prossimi passi Completamento della mappa servizi e delle rispettive modalità di incasso / pagamento attraverso il supporto del Forum Predisposizione di survey volta alla circoscrizione dellambito danalisi Completamento della mappa servizi (es. servizi Enti Previdenzialii, …) Predisposizione di survey volta alla circoscrizione dellambito danalisi Da condividere I prossimi passi di analisi ipotizzati sono riportati in seguito

25 25 GRAZIE Associazione per il Corporate Banking Interbancario – ACBI P.zza del Gesù Roma

26 26 7. Ricezione CRO (+ info riconciliaz) e riconciliazione automatica 7. Ricezione CRO (+ info riconciliaz) e prenotazione partite Venditore Acquirente Banca Proponente del Venditore Banca Proponente dellAcquirente Banca Passiva dellAcquirente 3. Inoltro ordine/i di pagamento 4 Possibilità di esecuzione on line del pagamento 4. Esecuzione pagamento Banca Passiva del Venditore 5 Trasporto riferimenti riconciliazione Acquirente Trasporto riferimenti documentali strutturati Venditore 5. Invio CRO+ dettaglio info riconciliaz Caratteristiche specifiche 1 Formato completamente elettronico (Standard XML) Firma digitale e crittografia Validità legale Inserimento riferimenti documentali strutturati 1. Invio fattura 2 Possibilità di pagamenti multipli/frazio nati Inserimento riferimenti per riconciliazione 2. Ricezione fattura e invio ordine/i di pagamento 6. Inoltro CRO+info riconciliaz 7. Immissione disposizione in rete 7 Trasporto riferimenti documental i strutturati Venditore RNI 8. Invio rendicontazio ne strutturata 8 9. Inoltro rendicontazione 9 Le caratteristiche dei Nuovi Servizi abilitano lintegrazione tra transazione fisica e finanziaria Lintegrazione tra pagamenti e ciclo contabile Illustrativo 10. Ricezione rendic. strutt. e riconciliazione automatica

27 27 Principali iniziative internazionali esaminate CASTs Projects Workshop on E-invoice European Associations of Corporate Treasurers European Commitee for standardization United Nations Centre for Trade Facilitation and Electronic Business TBG1 - Supply chain standardisation TBG5 - Financial business process modelling and core components European Commission Informal Task Force on E- Invoicing Steering Committee Rilascio delle-Invoice Rulebook Quattro Work Stream (WS): WS 1: definizione dei modelli di businnes e dei processi per lo scambio di fatture in formato elettronico a supporto delle transazioni commerciali; WS 2: identificazione delle regole che normano luso della fatturazione elettronica in ambito europeo nonché dei principali limiti che ne vincolano la diffusione; WS 3: analisi ed identificazione dei sistemi atti a garantire lintegrità e lautenticità delle fatture elettroniche; WS 4: definizione delle regole/standard e dei modelli/processi finalizzati a rendere interoperabili gli schemi di pagamento SEPA con le soluzioni di fatturazione elettronica.


Scaricare ppt "1 Possibili evoluzioni del nuovo CBI verso la Pubblica Amministrazione Associazione per il Corporate Banking Interbancario - ACBI Roma, 13 settembre 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google