La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di laurea in Economia aziendale Diritto pubblico Giancarlo Rando

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di laurea in Economia aziendale Diritto pubblico Giancarlo Rando"— Transcript della presentazione:

1 Corso di laurea in Economia aziendale Diritto pubblico Giancarlo Rando

2 Giancarlo Rando – a.a. 2009/2010 Norma ed ordinamento Lo Stato ed i suoi elementi costitutivi Le forme di Stato

3 Norme ed ordinamento giuridico Diritto : complesso di regole di condotta che disciplinano i rapporti tra i membri di una collettività Funzioni del diritto: repressione di comportamenti socialmente pericolosi; allocazione di beni e di servizi; istituzione ed assegnazione di poteri pubblici.

4 Norme ed ordinamento giuridico Rapporto tra società e diritto – Statualità del diritto Due concezioni: – Socialità del diritto Giuridicità delle sole norme che si collegano allordinamento statale Fondamento del riconoscimento di una pluralità di ordinamenti

5 Lo Stato: i suoi elementi costitutivi Lo Stato come ordinamento territoriale, a fini generali, originario, sovrano Genesi storica: rottura dellassetto feudale

6 Lo Stato: i suoi elementi costitutivi Sovranità Territorio Popolo esterna (o indipendenza ) interna (o sovranità )

7 Sovranità Sovranità esterna ( indipendenza ed originarietà dellordinamento) – Consiste nello ius excludendi omnes alios e nella capacità di intrattenere rapporti con altri Stati. – Si tratta di indipendenza giuridica – non rilevano rapporti di dipendenza di fatto – non rilevano le limitazioni imposte dal diritto internazionale, né quelle derivanti da impegni volontariamente assunti dagli Stati

8 Sovranità Sovranità interna ( sovranità ) – Corrisponde alla summa in cives ac subditos legibusque soluta potestas (Bodin) – Titolarità della sovranità: – La Nazione (dottrina francese della rivoluzione) – Lo Stato (dottrina tedesca di fine 800) – Il Popolo (costituzionalismo del 900)

9 Sovranità Superamento della nozione tradizionale di sovranità – Possibili limitazioni sul piano esterno: Rapporto con istituzioni internazionali o sovranazionali – Limitazioni sul piano interno: Rapporto tra sovranità e diritti

10 Territorio Sovranità implica che lo Stato eserciti il potere supremo su un determinato ambito spaziale ( territorio ) – Terraferma – Mare territoriale – Piattaforma territoriale

11 Popolo Cittadinanza Status particolare a cui sono riconnessi diritti e doveri Popolo e nazione Popolo e popolazione Popolo e corpo elettorale

12 Popolo Cittadinanza: modi di acquisto (l. 91/1992) Cittadinanza: perdita – Per nascita – ius sanguinis – ius soli – Su richiesta, in alcuni casi particolari stabiliti dalla legge – per rinuncia – automaticamente (es. cittadino alle dipendenze di uno Stato estero)

13 Popolo La cittadinanza europea (Trattato di Maastricht, 7 febbraio 1992) Contenuti – Rapporti con la cittadinanza nazionale - Libertà di circolazione e soggiorno - Diritto elettorale attivo e passivo per elezioni comunali in ogni Stato membro - Diritto di voto per il Parlamento europeo in ogni Stato membro - Tutela diplomatica presso rappresentanze di ogni Stato membro

14 Forme di Stato Nozione di forma di Stato Classificazioni delle forme di Stato: – in chiave diacronica – in base alla struttura

15 Forme di Stato Classificazione in chiave diacronica: – Regime patrimoniale; – Stato assoluto; – Stato di polizia; – Stato liberale; – Stato sociale; – Stato autoritario; – Stato socialista.

16 Forme di Stato Regime patrimoniale: – Nasce da un accordo di natura privatistica tra i proprietari (feudatari) – Lunico fine è proprio la difesa da minacce esterne – Dalla proprietà della terra risultano: - una serie di diritti su tutto ciò che vi è su di essa (comprese le persone); - lesercizio di una serie di funzioni (es. amministrare giustizia, riscuotere tributi, etc.).

17 Stato assoluto e Stato di polizia: Forme di Stato Passaggio dalla società chiusa medioevale a quella più aperta ed attiva dellera moderna – Nuovi compiti per lo Stato: – Stato tutore di interessi generali ; – Stato interventista (es. protezionismo economico). – Nuovi strumenti: – sviluppo dellamministrazione statale e della burocrazia (es. istituzione del fisco, tassazione uniforme, esercito stabile).

18 Forme di Stato Stato di polizia: evoluzione dello Stato assoluto N.B. Origine del termine: polis (città, comunità cittadina in greco) – Es.: Prussia (Federico II), Austria (Maria Teresa e Giuseppe II), Toscana (Pietro Leopoldo) – Riconoscimento di alcune posizioni soggettive ai singoli, tutelabili anche di fronte allo Stato È il primo embrione di Stato di diritto

19 Forme di Stato Rapporti tra Stato e società – Separazione tra Stato e società – Preminenza dellindividuo ( individualismo ) : – concezione garantistica e negativa dei fini dello Stato; – protezione delle libertà individuali Stato liberale

20 Forme di Stato Organizzazione del potere: – nuovo principio di legittimazione del potere: sovranità nazionale ; – principio rappresentativo ; – principio di separazione dei poteri ; – principio di legalità e limitazione dei poteri dello Stato ( Stato di diritto ); – limitazione delle funzioni dello Stato (c.d. Stato minimo ).

21 Forme di Stato Lo Stato liberale in Inghilterra e Francia (cenni) Inghilterra: passaggio graduale Francia: rottura con il passato – Resistenza della classe nobiliare allaffermazione dellassolutismo – Ruolo della common law – Lotta per affermazione della libertà religiosa – Esautorazione della classe nobiliare – Completo rivolgimento degli assetti politici ed istituzionali

22 Forme di Stato Crisi dello Stato liberale ottocentesco: Stato sociale – progressivo allargamento della base sociale Massima estensione della partecipazione politica Stato pluriclasse Garanzia del pluralismo, di idee, valori, interessi e gruppi

23 Forme di Stato Costituzione rigida garanzia del pluralismo Stato sociale è interventista : – persegue leguaglianza sostanziale ; – attraverso lintervento in campo sociale ed economico. Sviluppo ed accresciuta importanza degli apparati amministrativi statali

24 Forme di Stato Classificazione in base alla struttura: – Stato unitario: il potere è attribuito al solo Stato centrale – Stato composto: Stato federale Stato regionale

25 Forme di Stato Connotati comuni al modello federale e regionale: – esistono livelli territoriali di governo, diversi da quello statale (Stati federali, Regioni) – ciascuno di quesi livelli è dotati di competenze proprie, costituzionalmente garantite; – tra queste competenze vi è anche la potestà legislativa.

26 Forme di Stato Stato federale – Qualità statuale delle comunità locali Caratteristiche degli Stati federali: – Tali enti minori sono dotati di autonomia costituzionale e disciplinano: - i diritti fondamentali; - tutte e tre le funzioni statali

27 Forme di Stato – Presenza di una seconda Camera rappresentativa degli Stati membri – Partecipazione degli Stati alla revisione della Costituzione federale – Competenza legislativa generale degli Stati membri (c.d. clausola delle competenze residuali statali, e non federali) (segue)

28 Forme di Stato Federalismo può essere di due tipi: – Duale Netta separazione tra Stato e Federazione, ognuno dei quali opera nel proprio ambito di competenze senza interferenze – Cooperativo Previsione di interventi congiunti e coordinati dei vari livelli di governo nelle stesse materie

29 Forme di Stato Stato regionale – le Regioni non sono paragonabili a Stati, ma sono semplici autonomie locali; – competenze statutarie delle Regioni minori rispetto alle costituzioni degli Stati membri; – non cè partecipazione delle Regioni al proce- dimento di revisione costituzionale – la componente regionale della seconda Camera, dove cè, è molto minore rispetto agli Stati federali.


Scaricare ppt "Corso di laurea in Economia aziendale Diritto pubblico Giancarlo Rando"

Presentazioni simili


Annunci Google