La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il diritto di libertà religiosa in Italia. Prima dellUnità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il diritto di libertà religiosa in Italia. Prima dellUnità"— Transcript della presentazione:

1 Il diritto di libertà religiosa in Italia

2 Prima dellUnità

3 Libera Chiesa in libero Stato

4 La presa di Roma (1870)

5 La Conciliazione

6 La Città del Vaticano

7 Verso la guerra

8 25 Aprile 1945 La liberazione di Milano

9 2 Giugno Nasce la Repubblica

10 1 Gennaio 1948 Entra in vigore la Costituzione

11 I principi fondamentali Art. 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. Art. 3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

12 Articoli 19 e 20 Art. 19. Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume. Art. 20. Il carattere ecclesiastico e il fine di religione o di culto d'una associazione od istituzione non possono essere causa di speciali limitazioni legislative, né di speciali gravami fiscali per la sua costituzione, capacità giuridica e ogni forma di attività

13 Il ruolo della Chiesa cattolica

14 Articolo 7 Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani. I loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranensi. Le modificazioni dei Patti accettate dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale.

15 Il nuovo Concordato

16 I principali contenuti del Concordato Piena libertà Chiesa cattolica Tutela edifici di culto Chiesa cattolica Insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche; Assistenza religiosa Riconoscimento effetti civili matrimonio canonico (celebrazione e giurisdizione ecclesiastica); Otto per mille e agevolazioni tributarie; Riconoscimento enti ecclesiastici Riconoscimento titoli di studio: ad es. teologia Diffusa bilateralità

17 Art. 8 Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge. Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano. I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze.

18 Principali contenuti delle intese Piena libertà Tutela edifici di culto Insegnamento della religione (attenuato); Assistenza religiosa (attenuata); Riconoscimento effetti civili matrimonio canonico (celebrazione MA NON giurisdizione ecclesiastica); Otto per mille e agevolazioni tributarie; Riconoscimento enti confessionali; Riconoscimento titoli di studio Benefici a cascata

19 Confessioni con intesa Tavola valdese: Legge 449/1984 (e successive modifiche);Legge 449/1984 Assemblee di Dio in Italia (ADI) Legge 517/1988;Legge 517/1988 Unione delle Chiese Cristiane Avventiste del 7° giorno: Legge 516/1988 (e successive modifiche); Legge 516/1988 Unione Comunità Ebraiche in Italia (UCEI) Legge 101/1989 (modificata);Legge 101/1989 Unione Cristiana Evangelica Battista d'Italia (UCEBI): Legge 116/1995; Legge 116/1995 Chiesa Evangelica Luterana in Italia: Legge 520/1995;Legge 520/1995

20 Confessioni con intesa firmata … … ma non ancora approvata Chiesa Apostolica in Italia: 4 aprile 2007;Chiesa Apostolica in Italia Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli ultimi giorni : 4 aprile 2007Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli ultimi giorni Congregazione cristiana dei testimoni di Geova: 4 aprile 2007Congregazione cristiana dei testimoni di Geova Sacra Arcidiocesi d'Italia ed Esarcato per l'Europa meridionale: 4 aprile 2007;Sacra Arcidiocesi d'Italia ed Esarcato per l'Europa meridionale: Unione Buddista italiana (UBI) 4 aprile 2007;Unione Buddista italiana (UBI) Unione Induista Italiana4 aprile 2007Unione Induista Italiana I relativi disegni di legge sono stati approvati dal Consiglio dei Ministri il 13 maggio 2010

21 E le altre ? Legge 1159/1929 e r. d. attuativo Un sistema piramidale 1° Confessioni che hanno accordi specifici Diritto speciale (concordati, intese, accordi) Accordo di Stato 2° Confessioni che fruiscono di esenzioni fiscali e sussidi / confessioni riconosciute 3°Diritto speciale generale (Italia: leggi su culti ammessi) Confessioni con limitatissimi rapporti con lo Stato Diritto comune (associazioni ex codice civile)

22 Rimedi Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge (art Cost.) L'intervento dei pubblici poteri volto a rendere in concreto possibili o comunque a facilitare le attività di culto - quali estrinsecazioni della fondamentale e inviolabile libertà religiosa enunciata dall'art. 19 Cost. - deve uniformarsi al principio supremo della laicità dello Stato, il quale implica non già indifferenza dinanzi alle religioni, ma garanzia dello Stato per la salvaguardia della libertà di religione, in regime di pluralismo confessionale e culturale (Corte Cost. 195/1993)

23 La laicità italiana il principio supremo della laicità dello Stato, che è uno dei profili della forma di Stato delineata nella Carta costituzionale della repubblica. Il principio di laicità, quale emerge dagli artt. 2, 3, 7, 8, 19 e 20 della Costituzione, implica non indifferenza dello Stato dinanzi alle religioni, ma garanzia dello Stato per la salvaguardia della libertà di religione, in regime di pluralismo confessionale e culturale (Corte Cost. 203/1989).

24 I contenuti della laicità 1) Salvaguardia della libertà religiosa in un regime di pluralismo religioso e culturale (203/1989); 2) obbligo di rispettare lautonomia confessionale con divieto di intervenire nella vita interna delle confessioni religiose (259/1990); 3) Obbligo di equidistanza e imparzialità verso tutte le confessioni religiose ma con possibilità di stipulare concordati o intese quando le specifiche identità confessionali rendano ragionevole la diversità di trattamento (508/2000); 4) Obbligo di proteggere la coscienza di ciascuna persona, senza riguardo degli specifici contenuti della loro fede o ideologia (440/1995); 5) Obbligo di distinguere materie civili e religiose con divieto di fare uso politico della religione e viceversa (334/1996).

25 Le sfide della laicità del diritto Laicità del diritto vs. orientamenti antireligiosi Laicità del diritto vs. anticlericalismo Laicità del diritto vs. discriminazioni religiose e culturali = Laicità come difficile arte del bilanciamento nella gestione delle società pluraliste


Scaricare ppt "Il diritto di libertà religiosa in Italia. Prima dellUnità"

Presentazioni simili


Annunci Google