La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONOSCIUTA LA STRADA, CORRI! Progetto Formativo Suore delle Poverelle.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONOSCIUTA LA STRADA, CORRI! Progetto Formativo Suore delle Poverelle."— Transcript della presentazione:

1 CONOSCIUTA LA STRADA, CORRI! Progetto Formativo Suore delle Poverelle

2 Premessa Risponde a una precisa richesta del Capitolo Generale del 2001 È frutto del lavoro di una commissione Ha offerto loccasione per il coinvolgimento di tutte Richiede limpegno di inculturare le linee formative nelle situazioni diversificate in cui si svolge la nostra missione

3 Perché un nuovo Progetto per rispondere alle nuove necessità che emergono dal pluralismo dei contesti e delle situazioni culturali e geografiche per rispondere agli orientamenti della Chiesa che invitava ad elaborare un progetto formativo ispirato al Carisma… e trasmettere lo spirito dellIstituto perché sia vissuto nella sua genuinità dalle nuove generazioni…

4 Scelte prioritarie la formazione permanente come orizzonte di tutta la formazione, evidenziando così la necessità della formazione negli ambiti umano, cristiano, carismatico, comunitario, ecclesiale, diaconale, interculturale per tutte le suore delle Poverelle in ogni età linternazionalità e linterculturalità presenti nel nostro Istituto laspetto della femminilità, cioè una formazione che tenga conto delle peculiari caratteristiche del nostro essere donne.

5 Primo capitolo Identità cristiana e carismatica della Suora delle Poverelle

6 DALLE ORIGINI DELLISTITUTO La pedagogia palazzoliana dellaccompagnamento Accoglienza e condivisione, sostegno e promozione

7 LIDENTITÀ DELLA POVERELLA TRA VOCAZIONE E RESPONSABILITÀ Figlia nel Figlio la vocazione battesimale Caratteristiche della sequela palazzoliana segno della Misericordia del Padre Una risposta libera e responsabile discepole e pellegrine I voti: castità, povertà e obbedienza I consigli evangelici: la forma di vita di Gesu Vita fraterna Comunione: sorgente e frutto della missione, dono e impegno

8 IL CARISMA PALAZZOLIANO Icone della spiritualità palazzoliana Dio Amabile Infinito Dio Padre Provvidente La Famiglia di Nazareth Gesù servo e ignudo sulla croce Maria donna di fede e Madre Addolorata Il cuore della Poverella Povera, umile, semplice, disponibile e gioiosa Appartenenza alla famiglia palazzoliana Adesione fedele e appartenenza creativa

9 Secondo Capitolo Poverelle in un mondo che cambia

10 Sfide culturali in un mondo che cambia Europa: sfide e opportunità Africa: una risorsa di umanità Brasile: tra solidarietà e giustizia Perù: promozione umana ed evangelizzazione

11 Terzo Capitolo Ambiti della sequela

12 Ambito umano: crescere come donna Conoscenza e accoglienza di sé Leducazione alle virtù umane La maturazione affettiva Leducazione alla libertà La relazione con gli altri Il primato della coscienza morale

13 Ambito cristiano: crescere come credente Conoscenza ed esperienza di Gesù Cristo la Parola la preghiera i Sacramenti Le virtù teologali Il mistero di Cristo è il mistero della Chiesa Vivere la Chiesa Eucarestia

14 Ambito carismatico: crescere nel Carisma Formare alle virtù caratteristiche La vita dei Fondatori e le fonti La storia dellIstituto Testimonianze significative di Poverelle Le tradizioni La Regola di Vita e i Documenti La fedeltà dinamica del Carisma Collaborazione ecclesiale La Fraternità don Luigi Palazzolo

15 Ambito comunitario: crescere nella fraternità Dimensione comunionale della persona Il valore della comunità Stile di famiglia Serve le une delle altre Il servizio dellautorità Fecondità della testimonianza comunitaria La comunità schola amoris

16 Ambito ecclesiale: crescere nel senso di Chiesa Nel mistero della Chiesa Amore alla Chiesa e comunione con la gerarchia Ambito diaconale: crescere nello spirito di servizio Essere sempre in servizio e in missione Crescere nella competenza Collaborare nella missione

17 Ambito interculturale: crescere nellaccoglienza della diversità Il Carisma nel mondo Inculturarsi… …con lo stile dellIncarnazione Entrare in dialogo Apertura allintegrazione

18 Quarto capitolo Le tappe della formazione

19 Teologia della vocazione La vocazione nella Bibbia Il dinamismo della vocazione cristiana Il mistero del Dio trinitario Luomo chiamato La comunità ecclesiale Il Carisma Un cammino verso la santità

20 Principi guida della formazione Formazione è: cammino di tutta la vita gradualità risposta a Dio che chiama dare primato alla Parola ascolto della vita dei poveri vivere in armonia il proprio essere donne camminare insieme

21 La formazione iniziale Le tappe: Tempo Propedeutico, Postulato, Noviziato, Juniorato Formazione personalizzata Formazione inculturata I protagonisti Il maestro interiore: lo Spirito del Padre La persona chiamata La comunità La formatrice La Congregazione Lequipe formativa La formazione culturale e teologica Area biblico-teologica Area storico-carismatica Area professionale

22 La formazione permanente Disponibilità costante ad apprendere Obiettivo: rispondere in modo sempre più consapevole e libero alla chiamata di Dio Impegno di autoformazione I soggetti Ogni suora La comunità Lanimatrice di comunità La Superiora provinciale e il suo Consiglio La Madre generale e il suo Consiglio La Chiesa locale

23 Le diverse stagioni Età adulta (30 / 50 anni) tempo di consolidamento tempo di integrazione realistica tempo di missione… e di slancio missionario tempo della comunità Età di mezzo (50 / 65 anni) tempo di stabilità… …e di contraddizioni tempo di fecondità Età del compimento (dai 65 anni in poi) tempo di abbandono fiducioso tempo di sapienza tempo di consegna tempo di contemplazione

24 Quinto capitolo La missione

25 Elementi costitutivi Consacrazione e missione come realtà strettamente collegate: ogni consacrazione è per la missione ogni missione presuppone una consacrazione Icone evaneliche: La parabola di Gesù, Buon Pastore La parabola del Buon Samaritano Il mandato missionario di Gesù ai discepoli

26 La missione nel Carisma palazzoliano Lo stile di servizio ai poveri nel Palazzolo… … e in Madre Gabrieli Scelte prioritarie del Carisma Le scelte fatte… e quelle da fare: maggiore disponibilità a farsi carico degli ultimi fare delle nostre case luoghi in cui tutti, soprattutto i giovani, possano vivere la carità e incontrare il Signore maggiore presenza e partecipazione nelle Chiese locali formazione teologica, culturale e professionale per una presenza più efficace attenzione allambito della pastorale giovanile e familiare formazione allinterculturalità.

27 Orientamenti per la formazione alla missione Formazione al servizio della carità Formazione alla pastorale parrocchiale Formazione alla pastorale catechetica Formazione alla pastorale giovanile Formazione alla pastorale vocazionale alla vita consacrata

28 Sesto capitolo Coordinamento per la comunione

29 Che cosa è il coordinamento È un agire insieme in modo ordinato per convergere verso una mèta comune formativa, nella realizzazione di orientamenti espressi in un progetto o in una programmazione. Elementi chiave Agire insieme Mèta comune formativa Metodo

30 Fondamenti Fondamento teologico ad immagine della Trinità Fondamento ecclesiologico nella Chiesa comunione Fondamento antropologico la persona: essere in relazione

31 Il coordinamento nella storia della nostra Congregazione Dialogo e ricerca comunitaria nellesperienza dei Fondatori Un bisogno più sentito di compartecipazione dopo le sollecitazioni del Concilio Vaticano II Principi guida A livello della persona - disponibilità allascolto, allaccoglienza e al confronto - una rispettosa reciprocità - coinvolgimento e corresponsabilità A livello di struttura - progettualità - una comunicazione capillare - più spazi comunicativi

32 Livelli di coordinamento Livello locale: Ogni comunità, formativa o apostolica, in sintonia con il cammino della Congregazione, elabora un proprio progetto capace di promuovere collaborazioni e sussidiarietà. Livello provinciale: valorizzare e promuovere le risorse di tutte discernere scelte e orientamenti investire le risorse umane disponibili promuovere, accompagnare, verificare Livello generale: La Madre generale e il suo Consiglio sono chiamate a cercare e a proporre percorsi formativi con tematiche e conseguenti criteri idonei a sostenere la fedeltà dinamica del Carisma e ad attuare gli orientamenti della Chiesa.

33 Il Progetto formativo che ci viene consegnato è come il seme che, scaldato dal sole, ha già portato e sta ancora portando i suoi frutti. Esso viene affidato alle mani e al cuore di ciascuna di noi, Suora delle Poverelle, perché possa essere ripensato e tradotto in forme diversificate nella vita quotidiana, perché unanima che vuole amare davvero Gesù Cristo, conosciuto il cammino per il quale Dio la vuole, deve camminare, anzi correre, perché Iddio sarà con lei. Come il seme caduto su terreni diversi, ha diverse modalità di sviluppo, così i valori del Vangelo e del Carisma presentati in questo testo, devono inculturarsi e diventare buona notizia per altre donne chiamate ad essere Suore delle Poverelle per proclamare la tenerezza dellAmabile veramente Infinito.


Scaricare ppt "CONOSCIUTA LA STRADA, CORRI! Progetto Formativo Suore delle Poverelle."

Presentazioni simili


Annunci Google