La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AGENTE EZIOLOGICO Virus a RNA a simmetria elicoidale appartenente alla famiglia dei PARAMYXOVIRUS Estremamente labile al calore 56 °C; UV; disinfettante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AGENTE EZIOLOGICO Virus a RNA a simmetria elicoidale appartenente alla famiglia dei PARAMYXOVIRUS Estremamente labile al calore 56 °C; UV; disinfettante."— Transcript della presentazione:

1

2 AGENTE EZIOLOGICO Virus a RNA a simmetria elicoidale appartenente alla famiglia dei PARAMYXOVIRUS Estremamente labile al calore 56 °C; UV; disinfettante Ø nm

3

4

5 PATOGENESI Il periodo di incubazione varia da 10 a 14 giorni FASE INVASIVA Febbre, tosse, linfopenia e comparsa delle macchie di Koplik FASE DI ERUZIONE Comparsa dellesantema confluente Maculo-papuloso Febbre °C FASE ESFOLIATIVA Impallidimento dellesantema e inizio della desquamazione 2-3 giorni

6

7 COMPLICANZE DEL MORBILLO Otite media (colpisce principalmente i bambini tra 6 mesi -2 anni di vita) Laringiti Otite media (26-89 casi su 1000) Bronchioliti (38-73 casi su 1000) Enantema Encefalite Acuta 1/1000 (letalità 15%) P.E.S.S. (Panencefalite sub-acuta sclerosante) 1/ (letalità 100%) LETALITA 0,1-1 su casi, nei paesi sviluppati

8 EPIDEMIOLOGIA DEL MORBILLO IN ITALIA Incidenza del morbillo (n. casi/ ) per regione nella fascia detà 0-14 In Italia sono notificati casi allanno Incidenza mensile del morbillo nella fascia detà 0-14 anni (gennaio 2000-febbraio 2002)

9

10 PROFILASSI Vaccinoprofilassi Denuncia obbligatoria Disinfezione della biancheria e degli oggetti duso del malato Isolamento di solito domiciliare I° somm. entro 2 anni II° richiamo ~ 6 anni

11 Il vaccino, unarma preventiva contro linfezione I virus sono responsabili di alcune gravi malattie che affliggono le persone, gli animali e le piante. La scienza medica studia da anni sistemi per contrastare e debellare le infezioni e per salvare milioni di vite. La principale arma inventata dalluomo per prevenire le malattie virali è il vaccino.

12 Per capire come funzionano i vaccini dobbiamo riprendere il discorso sul riconoscimento tra virus e cellule ospiti. Il sistema immunitario, ossia quel complesso sistema di cellule specializzate e di sostanze chimiche che difende il nostro organismo dagli agenti patogeni, è capace distruggere i virus mediante gli anticorpi. Gli anticorpi sono proteine che contrastano la proliferazione dei virus e sono prodotte da cellule del sangue specializzate, i linfociti. Quando i virus entrano in un organismo, i linfociti riconoscono la presenza di un elemento estraneo e reagiscono producendo gli anticorpi adatti ad attaccare in modo specifico quel virus. Il riconoscimento del virus e la produzione di anticorpi sono operazioni complesse e non sono immediate: purtroppo, a volte, la risposta del sistema immunitario non è efficace o non è abbastanza rapida e il virus riesce a provocare la malattia.

13 I vaccini insegnano al sistema immunitario a riconoscere gli agenti patogeni e a produrre gli anticorpi specifici per attaccarli. Un vaccino, infatti, contiene virus patogeni innocui perché uccisi o perché resi inoffensivi artificialmente. Il sistema immunitario li riconosce e ha tutto il tempo per produrre gli anticorpi. Se in un secondo momento, virus dello stesso tipo ma naturali e attivi dovessero attaccare lorganismo vaccinato, il sistema immunitario è già pronto per affrontarli.


Scaricare ppt "AGENTE EZIOLOGICO Virus a RNA a simmetria elicoidale appartenente alla famiglia dei PARAMYXOVIRUS Estremamente labile al calore 56 °C; UV; disinfettante."

Presentazioni simili


Annunci Google