La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tessuto Muscolare. Tipi di Muscolo ScheletricoScheletrico –Striato –La maggior parte della massa muscolare corporea –Volontario CardiacoCardiaco –Striato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tessuto Muscolare. Tipi di Muscolo ScheletricoScheletrico –Striato –La maggior parte della massa muscolare corporea –Volontario CardiacoCardiaco –Striato."— Transcript della presentazione:

1 Tessuto Muscolare

2 Tipi di Muscolo ScheletricoScheletrico –Striato –La maggior parte della massa muscolare corporea –Volontario CardiacoCardiaco –Striato –Cuore –Involontario

3 Tipi di Muscolo LiscioLiscio –Non striato –Visceri e vasi sanguigni –Involontario Cellule MioepitelialiCellule Mioepiteliali –Intorno alle ghiandole –Involontarie

4 Tipi di Muscolo

5 Cellula muscolare cardiaca Cellula muscolare liscia Cellula mioepiteliale Fibra muscolare striata

6 Muscolo Scheletrico Muscolo Liscio Muscolo cardiaco Muscolo Scheletrico Muscolo Liscio Muscolo cardiaco

7 Muscolo Scheletrico

8 Morfologia Sincizio multinucleatoSincizio multinucleato Cellule lunghe Cilindriche con estremità affusolate Diametro µm Nuclei allungati –Situati alla perifieria Sarcolemma –Al di sotto del Sarcolemma (membrana plasmatica)

9 Morfologia MioglobinaRicca rete vascolare e Mioglobina –Colorito rosso-rosato Fibre rosse, bianche ed intermedieFibre rosse, bianche ed intermedie –Muscoli grossi (bicipite) Tutte e tre in rapporto costante –Tipo di innervazione determina il tipo di fibra

10 Morfologia

11

12 Tipi di muscolari scheletriche LenteLente –Metabolismo aerobico –Molta mioglobina –Molti mitocondri –Elevata vascolarizzazione –Contrazione prolungata –Carni rosse VelociVeloci –Metabolismo anaerobico –Ricche di glicogeno ed enzimi glicolitici –Pochi mitocondri –Contrazioni brevi ma intense –Carni bianche –Carni bianche

13 Fibre rosse Contrazione lenta Fibre bianche Contrazione veloce Fibre rosse Contrazione lenta Fibre bianche Contrazione veloce Cellule satelliti Cellule di riserva In depressioni delle muscolari

14 Sviluppo del muscolo scheletrico MioblastiMioblasti –Mononucleati –Privi di miofibrille MiotubiMiotubi –Sviluppano le miofibrille ed altri organelliFusione

15 Connettivo di rivestimento Muscolo Fascicolo Fibra Cellula Muscolare Miofibrilla Sarcoplasma Nucleo Sarcolemma membrana plasmatica della cellulla muscolare Endomisio riveste le singole cellule muscolari Perimisio riveste ogni Fascicolo Epimisio riveste lintero muscolo

16 Connettivo di rivestimento EpimisioEpimisio –Riveste tutto il muscolo –Connettivo denso irregolare Ricco di collagene PerimisioPerimisio –Riveste i fasci di fibre muscolari FascicoliFascicoli –Connettivo meno denso Deriva dallepimisio EndomisioEndomisio –Riveste le singole cellule muscolari –Fibre reticolari e lamina esterna Lamina basale Fibroblasti –Ci possono essere Fibroblasti

17 Fascicol i

18 Organizzazione delle fibre muscolari Cellula muscolare MiofibrilleCellula muscolare composta da Miofibrille –1-2 µm di spessore lunghi fasci longitudinali –Organizzate in lunghi fasci longitudinali tutta la lunghezza della fibra –Si estendono per tutta la lunghezza della fibra –Allineati in registro bandeggiamento delle fibre striate –Provocano il bandeggiamento delle fibre striate

19 Miofibrilla Nucleo

20

21 Sarcomero Unità funzionale contrattile del muscolo striatoUnità funzionale contrattile del muscolo striato –2-3 µm di lunghezza Bande Z –Delimitato da due Bande Z Sarcolemma Mitocondri Miofilamenti Fibra Nucleo Tubuli T Reticolo Sarcoplasmatico Miofibrilla Linea Z Banda A Banda I SarcomeroSarcomero Banda H

22 Sarcomero Banda IBanda I –Isotropa a luce polarizzata –Chiara Banda Z –Tagliata a metà da Banda Z Bande ABande A –Anisotrope a luce polarizzata –Scura Banda HBanda H –Al centro della banda A Linea MLinea M –Al centro della banda H

23 Sarcomero SarcolemmaSarcolemma –Membrana plasmatica Simile a quella di tutte le altre cellule Invaginazioni verso linterno, con formazione di tubuli Tubuli T (trasversi)Tubuli T (trasversi) –Si insinuano tra le miofibrille –Linea di confine banda A e I –Ogni sarcomero ha due set di tubuli T –Funzione Propagazione onde di depolarizzazione

24 Reticolo SarcoplasmaticoReticolo Sarcoplasmatico –Associato con tubuli T Allineato in registro con bande A e I ed i tubuli T –Forma un avvolgimento intorno ad ogni miofibrilla –Accumula ioni Ca 2+ –Cisterna Terminale Dilatazione trasversale, terminale del reticolo sarcoplasmatico In corrispondenza del confine bande A e I

25 –Triade Tubulo T centrale affiancato da due cisterneTubulo T centrale affiancato da due cisterne Diffusione istantanea dellonda di depolarizzazione Regolazione della contrazioneRegolazione della contrazione –Tramite sequestro (rilassamento) e rilascio (contrazione) degli ioni Ca 2+ in risposta allonda di depolarizzazione

26

27

28 Bande scureBande scure –Filamenti spessi 15 nm x 1,5 µm –Miosina Bande chiareBande chiare –Filamenti sottili 7 nm x 1 µm –Actina

29 Composizione molecolare Miosina (filamento spesso) Actina (filamento sottile) Disco Z Linea M TitinaTropomodulinaNebulina Disco Z

30 Miosina (filamento spesso) Actina (filamento sottile)

31 Filamenti Spessi MiosinaMiosina – molecole (150x2-3 nm) allineate coda-coda Catene Leggere –Due paia di Catene Leggere Catene Pesanti –Due Catene Pesanti Forma a mazza da golf Porzioni filamentose si avvolgono tra loro ad -elica

32 Filamenti Spessi –Meromiosina leggera Coda filamentosa allungata, maggior parte delle due catene Assemblaggio delle molecole nel filamento spesso –Meromiosina pesante Teste globulari delle due catene Sub-unità globulari S 1Due Sub-unità globulari S 1 –Lega ATP e funge da ponte ancorandosi ai filamenti sottili Piccola catena filamentosa S 2Piccola catena filamentosa S 2

33

34 Regioni flessibiliRegioni flessibili –Giunzione meromiosina pesante-leggera Permette contatto con filamenti sottiliPermette contatto con filamenti sottili –Giunzione S 1 -S 2 Permette il trascinamento dei filamenti sottiliPermette il trascinamento dei filamenti sottili

35 Filamenti Sottili F-actinaF-actina G-actina –Polimero di sub-unità globulari di G-actina –Molecole di G-actina polimerizzano tutte con lo stesso orientamento, conferendo polarità al filamento –Estremità più Disco Z -actininaSi lega al Disco Z tramite -actinina –Estremità meno Si estendono verso il centro del sarcomero –Sito attivo molecola di G-actinalega alla miosina (S 1 )Porzione della molecola di G-actina che si lega alla miosina (S 1 ) –Filo di perle Due catene di F-actina si avvolgono tra loro

36 TropomiosinaTropomiosina –Scanalatura tra le molecole di F- actina –Copre siti attivi TroponinaTroponina –3 polipeptidi globulari –TnT Lega troponina alla tropomiosina –TnC Elevata affinità per il calcio –TnI Lega actina, impedendo interazione actina-miosina

37 Contrazione e rilassamento Fenomeno che obbedisce alla legge del tutto o nulla Innescato da un impulso nervoso Accorciamento della fibra muscolare è la somma degli accorciamenti dei singoli sarcomeri Durante la contrazione i filamenti sottili scivolano su quelli spessi Teoria dello Scivolamento dei Filamenti

38

39

40

41

42 Innervazione Ogni muscolo scheletrico innervato da due tipi di fibre nervose MotriciMotrici –Contrazione SensitiveSensitive Fusi muscolari –Collegate con i Fusi muscolari

43 Innervazione Fibre del sistema nervoso autonomo innervano i vasi Movimenti precisi (occhi) singola fibra innerva 5-10 fibre muscolari, altrimenti anche fino a 1000 fibre (parete addominale)

44 Innervazione Assoni mielinizzati di motoneuroniAssoni mielinizzati di motoneuroni –Entrano nel muscolo attraverso setti connettivali Assone si sfiocca e perde la guaina mielinica Placca Terminale MotoriaRami terminali hanno forma globolsa e poggiano sulla Placca Terminale Motoria Giunzione NeuromuscolareFormano la Giunzione Neuromuscolare

45 Giunzione Neuromuscolare Terminale assonicoTerminale assonico –Membrana presinaptica Cellule di Schwann –Ricoperto da Cellule di Schwann Acetilcolina –Vescicole sinaptiche ripiene di Acetilcolina Doccia o fessura sinapticaDoccia o fessura sinaptica –Spazio intersinaptico Membrana della cellula muscolareMembrana della cellula muscolare –Membrana postsinaptica –Doccia sinaptica primaria Invaginazione della membrana dove si posiziona il teminale assonico –Fessure sinaptiche secondarie Ulteriori modificazioni della membrana –Sarcoplasma ricco di glicogeno, ribosomi e mitocondri


Scaricare ppt "Tessuto Muscolare. Tipi di Muscolo ScheletricoScheletrico –Striato –La maggior parte della massa muscolare corporea –Volontario CardiacoCardiaco –Striato."

Presentazioni simili


Annunci Google