La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Politiche Abitative in Emilia-Romagna UNA CASA PER IL FUTURO relazione di Gian Carlo Muzzarelli Commissione Territorio Ambiente Mobilità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Politiche Abitative in Emilia-Romagna UNA CASA PER IL FUTURO relazione di Gian Carlo Muzzarelli Commissione Territorio Ambiente Mobilità"— Transcript della presentazione:

1 Politiche Abitative in Emilia-Romagna UNA CASA PER IL FUTURO relazione di Gian Carlo Muzzarelli Commissione Territorio Ambiente Mobilità

2 La situazione in Emilia-Romagna Sono circa le famiglie in condizione di disagio abitativo, lobiettivo della Regione è quello di assicurare il diritto alla casa per tutti. La casa è il centro degli affetti base per le famiglie e punto fondamentale della convivenza e della coesione sociale. Dobbiamo fare i conti con: Dinamiche demografiche più 4 milioni abitante; Aumenti costo canone alloggio; Aumenti costo casa in proprietà; Aumento fascia grigia poco poveri e poco ricchi; Commissione Territorio Ambiente Mobilità

3 I provvedimenti più importanti ripartiamo da :I provvedimenti più importanti ripartiamo da : La legge 431 del 98 (Governo di Centrosinistra) ha introdotto nuovi strumenti per affrontare il problema della casa: i canoni concertati tra associazioni degli inquilini e dei proprietari, il Fondo sociale per laffitto. Commissione Territorio Ambiente Mobilità

4 Recuperare 5 anni assenza Stato Il Governo di centrodestra (2001 – 2006) ha tagliato le risorse destinate allintervento più importante: ovvero al Fondo per lAffitto. Queste sono scese dai 361 milioni del 2001 ai 248 del Nel 2005 in regione il Fondo ha dato un contributo a quasi 45 mila famiglie Commissione Territorio Ambiente Mobilità

5 La Regione anche in anni difficili ha posto in essere azioni importanti: La legge 24 del 2001 finalizzata a fare accedere in modo stabile ad unabitazione il maggior numero di famiglie tra quelle (a basso reddito) che ancora non avevano una tale possibilità. Con questa legge, gli enti locali sono diventati protagonisti delle politiche dellabitare, e proprietari del patrimonio di edilizia residenziale pubblica. Con la legge 24 sono anche nate le Acer (Aziende per la Casa dellEmilia-Romagna, ex Istituti Autonomi Case Popolari), che erogano servizi di gestione e manutenzione delle abitazioni appartenenti alledilizia residenziale pubblica. Commissione Territorio Ambiente Mobilità

6 Dopo la legge la Regione ha: Finanziato con 110 milioni di Euro un programma di manutenzione del patrimonio nellarco del biennio , che ha permesso la ristrutturazione di oltre alloggi. Attuato il programma statale abitazioni in affitto, che ha creato abitazioni da affittare a canoni convenzionati. Stanziato 73 milioni di Euro per costruire 1800 alloggi, sia per la locazione permanente che temporanea. Aperto un bando(nel luglio scorso), per ulteriori alloggi da destinare allaffitto (65%) ed alla vendita (35%), per il quale nel 2006, sono già stati stanziati 55 milioni di Euro Commissione Territorio Ambiente Mobilità

7 Bando 3000 alloggi La Regione contribuisce ad abbattere in misura determinante il costo degli interessi sui mutui contratti per la realizzazione degli appartamenti Per ogni appartamento realizzato, la Regione abbatterà completamente il costo degli interessi su un importo che può raggiungere fino al 60% di un mutuo di ammontare massimo pari a euro. In pratica, nel caso di alloggi destinati alla locazione permanente, la Regione paga fino al 60% degli interessi risultanti dal piano di ammortamento dei mutui; nel caso di alloggi destinati alla proprietà paga fino al 50%, su un mutuo di euro Commissione Territorio Ambiente Mobilità

8 Bando 3000 alloggi Il programma finanzia sia la costruzione di nuove case che il recupero e la ristrutturazione del patrimonio già esistente; ai Comuni è permesso anche di acquistare abitazioni già costruite o in corso di costruzione Per contenere il consumo di nuovo territorio gli interventi di recupero sono considerati prioritari rispetto a quelli di nuova costruzione. Sono premiati gli interventi che realizzano case con elevati standard prestazionali in materia di risparmio energetico e nellimpiego di tecnologie e materiali rispettosi dei criteri di bio- architettura Commissione Territorio Ambiente Mobilità

9 Bando 3000 alloggi Sono prioritari: gli interventi realizzati nei centri storici, nelle aree già urbanizzate; quelli finalizzati al recupero (anche mediante ricostruzione) del patrimonio edilizio esistente ed alla trasformazione (per destinarli a residenza) di immobili di proprietà comunale o di altri Enti pubblici e gli interventi più rapidamente cantierabili. I beneficiari finali degli interventi sono ovviamente le famiglie alle quali verranno assegnati, in affitto o in proprietà, gli alloggi realizzati da: Comuni, cooperative di abitazione e loro consorzi, imprese di costruzione e loro consorzi, comprese anche le coop di produzione lavoro; associazioni temporanee di imprese di costruzione, società di scopo costituite dalla Acer, organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) e Fondazioni, Aziende per il diritto allo studio universitario. Commissione Territorio Ambiente Mobilità

10 Bando 3000 alloggi Per la realizzazione del programma è stato istituito un fondo di rotazione che contribuisce ad erogare mutui agevolati. Il fondo è una modalità di finanziamento che permette di utilizzare permanentemente nel tempo le risorse finanziarie di cui viene dotato: mano a mano che i beneficiari pagano le rate del mutuo ricevuto, una quota del capitale restituito affluisce al fondo di rotazione e può essere utilizzato per finanziare nuovi mutui. Commissione Territorio Ambiente Mobilità

11 Bando 3000 alloggi Per favorire laccesso alla proprietà della prima casa anche alle famiglie ed alle persone che non hanno una continuità di reddito nel tempo viene istituto anche un fondo di garanzia. Attraverso questo strumento è possibile rilasciare fidejussioni alle banche affinché concedano mutui anche alle persone che possono incorrere in temporanee difficoltà economiche che renderebbero loro difficoltoso pagare le rate di ammortamento dei mutui stessi Commissione Territorio Ambiente Mobilità

12 Più alloggi sostenibili risparmio energetico (costruzioni bioclimatiche ed ecosostenibili, interventi di bioedilizia, interventi per evitare dispersione di calore) nuovo sviluppo urbano, con città senza periferie, perfettamente integrate, ed edifici in grado di limitare le emissioni e di non inquinare ulteriormente. Commissione Territorio Ambiente Mobilità

13 Confermiamo che: Le politiche per la casa sono una priorità della Regione e trovano risposte sempre più in sinergia con le politiche degli altri settori (Piano Territoriale Regionale, politiche energetiche, difesa del suolo, …). In particolare, oggi politiche ambientali e politiche dellabitare sono strettamente collegate: il risparmio energetico è, infatti, una necessità per i nuovi interventi di edilizia, ed è condizione che viene premiata nella attribuzione dei finanziamenti regionali Commissione Territorio Ambiente Mobilità

14 Il nuovo piano energetico regionale ha scelte politiche nette e obiettivi precisi: il risparmio energetico per lautosufficienza energetica, la produzione di fonti rinnovabili (lenergia eolica, e solare, lidroelettrica, le biomasse per le quali ha un ruolo importante il mondo agricolo) e la creazione di centrali a metano. Commissione Territorio Ambiente Mobilità

15 La completa applicazione della legge sullinquinamento luminoso, e per il risparmio energetico degli impianti, fino allimpegno delle imprese per applicare le IPPC (la prevenzione e riduzione integrate dellinquinamento, utilizzando le migliori tecniche disponibili), sono necessarie per raggiungere lobiettivo. Commissione Territorio Ambiente Mobilità

16 La nuova finanziaria per la casa: Obiettivo generale: RISANAMENTO – SVILUPPO – EQUITA Affitti… Catasto… Ici… Successione… Giovani coppie … Commissione Territorio Ambiente Mobilità

17 Riassumendo, sono priorità regionali: laffitto, per dare a tutti unabitazione; (senza dimenticare la proprietà) il recupero e la riqualificazione degli edifici e del territorio; nuove espansioni urbanistiche, puntuali e calibrate, mirate e ragionate; Modifiche alla legge 19, 20, e 24 … La valorizzazione del ruolo del privato e delle cooperative, con più attenzione alla trasformazione territoriale, con interventi segnati dallinnovazione e dalla qualità architettonica. Commissione Territorio Ambiente Mobilità


Scaricare ppt "Politiche Abitative in Emilia-Romagna UNA CASA PER IL FUTURO relazione di Gian Carlo Muzzarelli Commissione Territorio Ambiente Mobilità"

Presentazioni simili


Annunci Google