La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Introduzione Lezione 1 Scienza delle finanze II - CLEP a.a. 2007-2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Introduzione Lezione 1 Scienza delle finanze II - CLEP a.a. 2007-2008."— Transcript della presentazione:

1 Introduzione Lezione 1 Scienza delle finanze II - CLEP a.a

2 Principali modifiche normative La riforma del La riforma Visco iniziata nel e non del tutto completata (XIII legislatura ) La riforma Tremonti (la riforma della riforma): attuata solo in parte (delega scaduta) (XIV legislatura ) Le novità della finanziaria 2007 e 2008 (XV legislatura)

3 3 La riforma del Passaggio da prelievi su singole fonti di reddito (generalmente di natura reale) ad unimposta unica sul reddito complessivo, di natura personale e progressiva (Irpef) Introduzione dellIrpeg e dellIlor Riforma dellimposta sugli scambi: introduzione dellIva secondo quanto previsto dalla Comunità Europea Accentramento del prelievo

4 4 Effetti della riforma ( ) Forte aumento del prelievo (vedi grafici SFI) Aumento dellimposizione diretta Concentrazione del prelievo in pochi tributi (Irpef, Iva, Irpeg, olii minerali)

5 5 Problemi (riforma anni 70 e successive modifiche) Mancata riforma dellAmministrazione finanziaria Elevata evasione ed elusione Erosione: Irpef da imposta sul reddito complessivo a imposta solo su alcuni redditi La crescita del prelievo è concentrata sullIrpef, soprattutto sul lavoro dipendente Non neutralità nella tassazione dei redditi delle attività finanziarie Modifiche poco coerenti, volte ad aumentare gettito Imposta societaria in crescita e fortemente distorsiva fino a metà anni 90 (mentre altri paesi agivano diversamente) Sistema poco adeguato alle mutate condizioni economiche Eccessivo accentramento del prelievo

6 6 Riforma (Visco) legge delega 662/96 Abolizione Ilor, patrimoniale, contributi sanitari e altri imposte minori (Iciap,…) e sostituzione con Irap Introduzione della Dual income tax (Dit) Sistema uniforme di tassazione dei redditi di capitale, in capo agli intermediari Riforma dellamministrazione (costituzione delle Agenzie fiscali)

7 7 Riforma (Visco) legge delega 662/96 Obiettivi: Maggiore neutralità nelle scelte finanziarie delle imprese Omogeneizzazione nella tassazione dei redditi di capitale Decentramento fiscale (Irap, addizionali Irpef) Semplificazione del sistema Riduzione della pressione fiscale condizionata al recupero dellevasione

8 8 Riforma (Tremonti) Legge delega 80/2003 La riforma della riforma Ire al posto dellIrpef. Obiettivo finale: sistema vicino alla flat rate tax. Due aliquote: 23% fino a 100mila euro e 33% oltre questa soglia. Riforma attuata solo parzialmente (due moduli: 2003, 2005) Ires al posto dellIrpeg: abolizione della Dit e ritorno ad aliquota unica (33%). Abolizione del credito di imposta ai dividendi. LIres è stata introdotta nel La Dit è stata progressivamente abolita dal 2001 Annuncio di progressiva abolizione dellIrap Concordato preventivo Condoni … Riforma per moduli

9 9 Riforma (Tremonti) Legge delega 80/2003 Obiettivi: Riduzione della pressione tributaria Revisione della precedente riforma (opinione diversa sulla tassazione dei redditi di impresa e di capitale) Semplificazione Riduzione del ruolo dellimposta personale progressiva Determinazione dellimponibile in base a criteri normali anziché effettivi Recupero di gettito con condoni … (contestuale detassazione, nellipotesi di rilancio delleconomia)

10 10 Legge finanziaria 2007 (legge 296/06) Maggiori interventi: Riduzione del cuneo fiscale sul lavoro Riforma dellIrpef e degli assegni familiari Delega per la riforma della tassazione dei redditi di capitale e diversi, di natura finanziaria Commissione consultiva per la revisione dellIres Misure di contrasto allevasione

11 11 Disegno di legge finanziaria 2008 Maggiori interventi: Interventi una tantum a favore soggetti incapienti (150 euro nel 2007) Revisione di alcuni aspetti problematici dellIrpef; conferma e estensione di alcune agevolazioni Riduzione delle aliquote Ires e Irap e ampliamento della base imponibile (riforma a parità di gettito atteso) Agevolazioni ICI prima casa e detrazione spese per affitto casa di abitazione

12 12 Conclusioni Dopo anni di interventi volti soprattutto ad aumentare gettito, vi sono stati (ultimi dieci anni) interventi di riforma più ambiziosi, ma vi è stato un eccesso di modifiche, non sempre attentamente ponderate. Lincertezza nuoce al funzionamento dei mercati e può ostacolare la crescita Vi è unesigenza di stabilità e di completamento delle riforme, per una maggiore coerenza e razionalità del sistema

13 13 I principali tributi in Italia (2004) Gettito (milioni di euro) Compos. (in % entrate tributarie in senso stretto Irpef ,9% Iva ,0% Irap ,5% Ires ,0% Olii min ,5% Lotto e lotterie ,0% ICI9.8492,7% Isos6.9281,9% Totale (8) ,9%

14 14 Articolazione dei tributi per livelli di governo

15 15 Schema dellimposizione diretta Persone fisiche diverse da imprese IMPRESE Imprese individuali e società di persone Società di capitali IRPEF Su redditi di lavoro, redditi fondiari e altri IRPEF (imputazione in capo ai soci) IRES (possibilità di doppia imposizione; su dividendi e plusvalenze, se derivanti da utili già assoggettati a tassazione in capo alla società) ISOS (su redditi attività finanziarie e dividendi)

16 16 Riferimenti bibliografici P. Bosi, M.C. Guerra, I tributi nelleconomia italiana, Bologna Il Mulino, ed. 2007, Introduzione, capp. 1, 2.


Scaricare ppt "Introduzione Lezione 1 Scienza delle finanze II - CLEP a.a. 2007-2008."

Presentazioni simili


Annunci Google