La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Privacy e fisco: un rapporto travagliato.. Avv. Carlo Bendin Studio Legale Ass. Bendin Raggi Via Cairoli 11 – Genova

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Privacy e fisco: un rapporto travagliato.. Avv. Carlo Bendin Studio Legale Ass. Bendin Raggi Via Cairoli 11 – Genova"— Transcript della presentazione:

1 Privacy e fisco: un rapporto travagliato.. Avv. Carlo Bendin Studio Legale Ass. Bendin Raggi Via Cairoli 11 – Genova Tel

2 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova2 Costituzione della Repubblica Italiana Art. 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo …. vs. Art. 53 Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva

3 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova3 privacy e fisco Lanalisi comporta un esame sotto il profilo: 1. soggettivo: 1.attivo, con riferimento ai soggetti che trattano i dati; 2.passivo, con riferimento ai soggetti i cui dati vengono trattati; 2.oggettivo 1.attivo, con riferimento alle attività svolte dal Fisco; 2.passivo, con riferimento ai diritti tutelati dalle norme sulla cd. privacy.

4 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova4 ambito soggettivo attivo Dopo la ristrutturazione del d.lgs. 30/7/99, n. 300, e s.m.i.: Ministero Agenzie fiscali delle Entrate (ente pubbl. con aut. regol.) delle Dogane (ente pubbl. con aut. regol.) del Territorio (ente pubbl. con aut. regol.) del Demanio (ente pubbl. econ. d.lgs. 173/93)

5 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova5 ambito soggettivo attivo Autonomia impositiva (art. 119 Cost.; l. 142/90; d.lgs. 446/97; d.lgs. 467/2000,...): Regioni Province Comuni

6 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova6 agenzie, regioni ed enti locali Articolo 57 d.lgs. N. 30 del Le regioni e gli enti locali possono attribuire alle agenzie fiscali … la gestione delle funzioni ad essi spettanti, regolando con autonome convenzioni le modalità di svolgimento dei compiti e gli obblighi.. => regolamento, comunicazione al Garante o designazioni come responsabili?

7 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova7 Un esempio: TARSU 2005 Il Garante ha osservato che la normativa riconosce ai comuni, al fine di accertare e controllare il pagamento della tassa sui rifiuti solidi urbani (Tarsu) la possibilità di invitare direttamente il contribuente ad esibire o trasmettere documenti e di inviare questionari relativi a dati e notizie di carattere specifico, con invito a restituirli compilati e firmati. Per lo svolgimento di tale attività, i comuni possono avvalersi legittimamente, in conformità alle disposizioni in materia di protezione dei dati personali, della collaborazione di soggetti privati

8 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova8 ruoli nella privacy Titolari, Contitolari e Responsabili Incaricati (dipendenti e collaboratori)

9 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova9 parere GPDP 9 dicembre 1997 al Ministero finanze La norma, se interpretata …ritenendo che.. la pubblica amministrazione …possa.. individuare al proprio interno una o più persone fisiche titolari del trattamento, renderebbe illogica la sequenza dei soggetti indicati..

10 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova10 concessionari Soggetti privati Responsabili?

11 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova11 Un caso: RAI Parere GPDP 12 luglio 2000 L'amministrazione finanziaria ha designato la RAI responsabile del trattamento dei dati contenuti nel ruolo degli abbonati…. In qualità di responsabile del trattamento, la società deve attenersi alle istruzioni impartite dall'amministrazione, la quale può effettuare verifiche.

12 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova12 RAI E sul piano della corretta e completa attuazione degli adempimenti in materia di protezione dei dati che la comunicazione inviata dalla RAI e le collegate iniziative segnalate dai cittadini presentano alcune lacune ed anomalie.

13 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova13 RAI Pur restando impregiudicata la doverosa attività di verifica del corretto pagamento del canone, occorre disporre lo svolgimento di riscontri più attenti ed approfonditi sotto i profili della completezza, dell'esattezza e della pertinenza delle informazioni raccolte.

14 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova14 RAI La comunicazione inviata da RAI non riporta le necessarie informazioni agli interessati (ad es. la qualifica di responsabile, la natura facoltativa od obbligatoria del conferimento, le conseguenze dell'eventuale rifiuto di fornire i dati, le disposizioni tributarie, in base alle quali i cittadini sono eventualmente tenuti a rilasciare le informazioni richieste, i diritti di accesso)

15 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova15 RAI Non risulta corretta linterpretazione in forza della quale RAI ha fornito un riscontro negativo a talune richieste volte a conoscere l'origine dei dati relativi, ritenendo tali informazioni relative ad atti preparatori di un procedimento tributario, considerati sottratti al diritto di accesso ai sensi di legge.

16 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova16 RAI Occorre segnalare la necessità di una più scrupolosa protezione del diritto alla riservatezza degli interessati, che riguarda l'adozione di misure idonee ad evitare un'inutile divulgazione di dati personali attraverso la restituzione del questionario contenente dati anche di terzi (di familiari o conviventi già abbonati) in una cartolina leggibile da chiunque, o con modalità che, comunque, non ne rendano possibile una facile ed immediata consultazione da parte di estranei.

17 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova17 RAI GPDP 13 dicembre 2000 Ulteriori interventi correttivi sulla informativa Richiesta chiarimenti su presupposti giuridici di richieste di informazioni/dichiarazioni su terzi conviventi

18 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova18 Convenzione di affidamento in concessione a società a partecipazione pubblica dell'elaborazione di studi di settore parere GPDP 14 marzo 2001 Dati messi a disposizione Modalità accesso ai dati del Ministero Nomina responsabile Diffusione dati

19 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova19 ambito soggettivo passivo Contribuente di diritto (percosso) Contribuente di fatto (inciso) Parenti … Sostituto dimposta (obbligato al pagamento in luogo di altri) Responsabile dimposta (obbligato al pagamento insieme ad altri)

20 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova20 ambito oggettivo attivo Tutte le attività ricomprese nel cd. procedimento di imposizione nelle sue diverse fasi: –accertamento –riscossione –eventuale applicazione sanzioni. Le attività prodromiche, ad es. –elaborazione studi settore –gestione anagrafe tributaria

21 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova21 riccometro e sanitometro Nel 1997 il Garante richiede modifiche ai provvedimenti in materia, a tutela della privacy. Tali richieste sono state solo parzialmente recepite.

22 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova22 dichiarazioni redditi Nel 1998 si prevede invio telematico => problemi per consenso trattamenti dati sensibili…. Con d.lgs. 135/98 si stabilisce che eccezionalmente per quellanno non era necessario il consenso specifico, ma bastava la sottoscrizione della dichiarazione

23 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova23 la finestra Nel 1998 vi è finestra sulla busta della dichiarazione dei redditi che potrebbe consentire di leggerne in parte il contenuto a terzi. Non si cambia busta ma si nominano incaricati coloro che in banca, posta, ecc. potrebbero leggere i dati personali ! Negli anni successivi si è preso atto delle assicurazioni rispetto alla non estraibilità delle dichiarazioni dalle aperture …

24 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova24 Un caso: la richiesta di informazioni dei concessionari 2003 L'Autorità giudica illecita (in assenza di previsioni normative e del consenso) ed eccedente la prassi delle concessionarie del servizio per la riscossione dei tributi di chiedere, senza il consenso del contribuente moroso, informazioni personali a terzi per ottenerne una dichiarazione stragiudiziale che attesti la presenza di crediti su cui rivalersi

25 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova25 la richiesta di informazioni dei concessionari 2003 Il Garante dispone il blocco del trattamento illecito dei dati (di alcuni contribuenti) da parte delle società concessionarie, che debbono sospendere l'utilizzo delle informazioni detenute, limitandosi solo a conservarle. L'Agenzia emana una risoluzione, volta a sollecitare i concessionari della riscossione ad astenersi da questa prassi; a sua volta, l'Inps, con nota del 30 marzo 2004 decide di sospendere l'attività di rilascio delle dichiarazioni stragiudiziali ai concessionari.

26 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova26 la richiesta di informazioni dei concessionari 2004 Il quadro normativo è parzialmente modificato dalla legge n. 312 del 2004 (finanziaria 2005), che introduce listituto della dichiarazione stragiudiziale (art. 75- bis d.P.R. n. 602/73), per cui il concessionario, anche prima del pignoramento presso terzi, può chiedere ai debitori del soggetto iscritto a ruolo di indicare per iscritto le cose /somme dovute al creditore (anche genericamente).

27 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova27 la richiesta di informazioni dei concessionari 25/5/2005 Il Garante afferma la necessità di verificare il rispetto del principio di pertinenza e non eccedenza e di assicurare che lAmministrazione impartisca ai concessionari idonee istruzioni, a norma di legge, per i casi in cui si ritenga di dover ricorrere a tale strumento. Esse debbono prevedere che il concessionario informi l'interessato sul trattamento dei dati, fornisca una comunicazione preventiva della possibilità che, in caso di mancato pagamento, verrà acquisita una dichiarazione stragiudiziale prima di procedere al pignoramento presso terzi, da utilizzare tale solo dopo aver documentato l'impossibilità di procedere altrimenti alla riscossione del credito.

28 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova28 patrimonio informativo per controlli e riscossione GPDP 25 maggio 2005 Alcune disposizioni introdotte dalla legge finanziaria 2005, volte a potenziare il patrimonio informativo a disposizione degli organismi preposti ai controlli fiscali e alla riscossione dei tributi, hanno ampliato sensibilmente l'ambito applicativo delle disposizioni in materia di indagini bancarie

29 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova29 patrimonio informativo per controlli e riscossione GPDP 25 maggio 2005 L'Autorità rileva che l'utilizzazione dei dati personali deve avvenire sulla base di un preciso quadro di riferimento anche per ciò che riguarda i flussi tra l'amministrazione finanziaria e i destinatari delle richieste di informazioni, con particolare riferimento alla possibilità di accedere e di interconnettere informazioni contenute in altri archivi. Devono essere rispettati i principi di necessità e di proporzionalità nel trattamento dei dati, di sicurezza ed i presupposti normativi, che giustificano soltanto verifiche mirate e relative a casi individuati selettivamente.

30 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova30 patrimonio informativo per controlli e riscossione GPDP 25 maggio 2005 La legge finanziaria 2005 ha integrato le tipologie di dati che soggetti pubblici e privati devono trasmettere all'anagrafe tributaria, prevedendo la trasmissione delle denunce di inizio attività presentate allo sportello unico comunale per l'edilizia, nonché delle informazioni catastali identificative dell'immobile contenute nei contratti di somministrazione. I decreti volti a disciplinare tali comunicazioni sono stati adottati senza il necessario interpello preventivo del Garante.

31 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova31 patrimonio informativo per controlli e riscossione GPDP 25 maggio 2005 Il Garante ha ravvisato l'esigenza che sia avviata, presso l'anagrafe tributaria, una verifica organica sull'effettiva necessità e proporzionalità della raccolta sistematica e generalizzata delle varie categorie di dati acquisite e disponibili, adottando anche modalità tecniche rispettose del Codice.

32 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova32 patrimonio informativo per controlli e riscossione GPDP 25 maggio 2005 Ha rilevato la necessità di verificare se, in rapporto alle finalità perseguite, sia sufficiente che l'Amministrazione finanziaria si limiti ad accedere per via telematica ai dati necessari alle verifiche, presenti presso banche dati pubbliche e private, evitando di duplicare in modo superfluo le medesime banche dati presso l'anagrafe tributaria (anche con possibili difficoltà di aggiornamento e nell'allineamento dei dati).

33 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova33 anagrafe conti e depositi GPDP 25 maggio 2005 Il Garante è intervenuto anche in riferimento all'operatività dell'anagrafe dei conti e dei depositi istituita con la legge n. 413/1991, ritenendo fra laltro che il regolamento istitutivo della citata anagrafe dovesse essere modificato o integrato e segnalando la necessità di individuare soluzioni efficaci e rispettose dei principi in materia di protezione dei dati personali.

34 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova34 comunicazioni telematiche nelle indagini bancarie GPDP 25 maggio 2005 Si prevede che i dati acquisiti siano trattati nel rispetto dei principi di necessità, pertinenza e non eccedenza e che la loro comunicazione avvenga mediante posta elettronica certificata. Si è incrementata la sicurezza sulla provenienza della richiesta, anche grazie alla firma elettronica ed attraverso la tecnica di cifratura.

35 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova35 Trattamento dati telef./telem il Garante ha approfondito talune problematiche in tema di protezione dei dati personali connesse all'adozione, da parte dell'Agenzia delle entrate, di un call-center e di un servizio via web volti a snellire il rapporto con i contribuenti, con particolare riguardo alla fase di identificazione di questi ultimi ed a quella di accesso alle informazioni contenute nell'anagrafe tributaria tramite l'uso di un pin e di una password.

36 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova36 decreto Visco 2006 Dubbi del Garante sulla legittimità di alcuni profili della normativa in esso contenuta

37 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova37 Parere GPDP sullo schema di provvedimento che riguarda le modalità di partecipazione dei comuni all'accertamento fiscale Ai fini della partecipazione all'accertamento fiscale, è prevista la trasmissione dai comuni all'Agenzia dei dati anagrafici e del codice fiscale o partita Iva dei soggetti in relazione ai quali verranno rilevati e segnalati fatti che evidenziano comportamenti evasivi ed elusivi (c.d. "segnalazioni qualificate"), con l'esclusione di dati sensibili o giudiziari.

38 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova38 Parere GPDP sullo schema di provvedimento che riguarda le modalità di partecipazione dei comuni all'accertamento fiscale L'Agenzia delle entrate renderà disponibili ai comuni che ne faranno richiesta dati relativi a: a. bonifici per ristrutturazioni edilizie; b. contratti di somministrazione di energia elettrica, gas e acqua; c. contratti di locazione di immobili; d. informazioni relative alle denunce di successione

39 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova39 Parere GPDP sullo schema di provvedimento che riguarda le modalità di partecipazione dei comuni all'accertamento fiscale La partecipazione del comune all'accertamento fiscale potrà essere attuata direttamente dall'ente locale, ovvero dalle società ed enti partecipati o comunque incaricati per le attività di supporto ai controlli fiscali sui tributi comunali. Lo scambio di dati tra i comuni e l'Agenzia delle entrate avverrà tramite il sistema telematico Siatel in modalità web,

40 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova40 Parere GPDP sullo schema di provvedimento che riguarda le modalità di partecipazione dei comuni all'accertamento fiscale Per garantire la sicurezza delle trasmissioni telematiche e mantenere una costante idoneità delle misure di sicurezza, ulteriori rispetto a quelle minime, l'Agenzia delle entrate deve adottare misure ed accorgimenti ulteriori, effettivamente idonei ad accrescere i livelli di sicurezza applicabili al sistema Siatel, con specifico riferimento ai sistemi di autenticazione e di autorizzazione. Il sistema di autenticazione degli incaricati di trattamento deve essere integrato con misure idonee ad irrobustire la procedura di autenticazione e a delimitare nel tempo, e nella localizzazione sulla rete, la possibilità di accesso ai dati.

41 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova41 diffusione dei dati (art. 69 c. 4 d.p.r. n. 600/73) Il Ministero annualmente deve pubblicare gli elenchi dei contribuenti il cui reddito imponibile è stato accertato dagli uffici e di quelli sottoposti a controlli globali a sorteggio. Negli elenchi sono compresi tutti i contribuenti che non hanno presentato la dichiarazione dei redditi, nonché i contribuenti nei cui confronti sia stato accertato un maggior reddito imponibile superiore a certi importi.

42 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova42 diffusione dei dati (art. 69 c. 4 d.p.r. n. 600/73) Il centro informativo delle imposte, entro il 31 dicembre, forma, per ciascun comune, gli elenchi nominativi dei contribuenti che hanno presentato la dichiarazione dei redditi e dei soggetti che esercitano imprese commerciali, arti e professioni. Gli elenchi sono depositati per la durata di un anno, ai fini della consultazione da parte di chiunque, sia presso lufficio delle imposte sia presso i comuni interessati.

43 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova43 diffusione secondo il GPDP Nel 2000 si ribadisce che le norme sulla diffusione non sono state modificate dalla disciplina della privacy

44 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova44 diffusione secondo il GPDP 2004 LAgenzia delle entrate, nel disporre la pubblicazione degli elenchi per gli anni 2001 e 2002, ha ritenuto, adducendo il rispetto dei principi di pertinenza e non eccedenza, di limitare tale pubblicità al dato relativo alla categoria reddituale prevalente.

45 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova45 comunicazione e diffusione di dati Nei reclami presentati al Garante dall'Ordine dei dottori commercialisti di Bologna viene contestata la diffusione da parte di giornali dei dati reddituali relativi all'imponibile totale Irpef dei singoli professionisti. I dati sono diffusi anche sul sito Internet con possibilità di ricerca per categoria professionale e lettera alfabetica. I reclamanti hanno asserito che i giornali avrebbero ottenuto i dati reddituali, relativi anche ad altre categorie professionali, dall'Agenzia delle entrate.

46 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova46 comunicazione e diffusione di dati Il Garante ha ritenuto che la diffusione dei dati non era legittima: era stato infatti il Comune di Bologna a fornire ai quotidiani i dati reddituali dei professionisti senza attendere l'annuale formazione degli elenchi dei contribuenti da parte dell'Agenzia delle entrate, ma ricavandoli direttamente ed autonomamente dal sistema informativo dell'Amministrazione finanziaria (sistema Siatel), che il Comune può utilizzare per altri scopi solo "interni".

47 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova47 comunicazione e diffusione di dati Il Garante ha dunque prescritto al Comune di Bologna di trattare i dati acquisiti direttamente dal sistema informativo dell'Amministrazione finanziaria solo per le finalità previste dalla legge. I quotidiani che hanno pubblicato i dati dei contribuenti dovranno, da parte loro, astenersi dall'ulteriore pubblicazione, anche sui loro siti web, perché tali dati sono stati comunicati dal Comune in contrasto con le previsioni di legge.

48 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova48 bingo parere GPDP 25/10/2000 Videosorvegliate …solo le palline.. Non schedate indiscriminatamente tutti i visitatori !

49 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova49 ambito oggettivo passivo I dati personali trattati (comuni, sensibili, giudiziari, quasi sensibili) I diritti protetti Diritto alla riservatezza Tutela rispetto a trattamenti, comunicazioni e diffusioni ilecite

50 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova50 fisco, Prodi e la moglie spiati controllati Napolitano e Berlusconi MILANO - Il presidente del Consiglio, quello della Repubblica, il capo dell'opposizione. Tutti spiati. Informazioni strettamente personali sono state trafugate da data-base informatici protetti: rapporti su case, eredità e patrimoni. Con Romano Prodi è stata spiata anche sua moglie Flavia. Dati rubati forse per semplice curiosità, o forse, rivenduti ad avversari politici, giornali, investigatori privati….. Ieri il procuratore di Milano Francesco Prete ha dato l'ok a 250 perquisizioni in tutt'Italia. Centoventotto gli indagati. L'accusa è: violazione di sistemi informatici (La Repubblica 27 ottobre 2006)

51 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova51 spiavano i vip: giovani stagisti dellAgenzia delle Entrate scoperti dalla Guardia di Finanza 7 Settembre 2007 Studenti giovanissimi che durante uno stage nellAgenzia delle Entrate di Udine sono venuti in possesso delle password per entrare nel Sistema Centrale dell Anagrafe Tributaria italiana e hanno potuto spiare la situazione fiscale dei contribuenti, a cominciare dai vip: è lo scenario delineato dalla Procura della Repubblica di Udine che ha chiuso le indagini preliminari su nove studenti nei riguardi dei quali è stato ipotizzato il reato di accesso abusivo a un sistema informatico. Sei degli studenti erano minorenni allepoca dei fatti (fra lestate e lautunno dello scorso anno) e uno di loro è un cittadino della Repubblica Popolare Cinese.

52 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova52 27/10/2007 Spiate fiscali I primi passi dell'inchiesta milanese sullo spionaggio fiscale sembrano confermare che il denominatore comune delle 'spiate' fosse Romano Prodi. Tutti i 128, tra impiegati civili e finanzieri, indagati dal pm Francesco Prete, si sarebbero infatti intrufolati, senza alcun legittimo motivo, tra i dati tributari del premier. Poi, la curiosita' di alcuni di loro si e' allungata, oltre che agli sportivi (Loris Capirossi, Francesco Totti, Alessandro Del Piero) e ai personaggi dello spettacolo, come l'attrice Sabrina Ferilli, anche sui dati riservati di altre autorita' politiche: Berlusconi, 'controllato' due o tre volte, Napolitano e Fassino, una a testa.

53 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova53 novembre 2007 Il fisco inglese si perde i dati di 7 milioni di famigliel fisco inglese si perde i dati di 7 milioni di famiglie Venticinque milioni di britanici traditi dal fisco. Tutti i loro dati personali, data di nascita, conto in banca, numeri delle assicurazioni…tutto è andato perduto nei sacchi delle poste…. …Due hard disk con i dati fiscali di 7,25 milioni di famiglie britanniche, cioè tutte quelle che beneficiano di assegni di sostegno per i bambini, sono stati spediti da un funzionario dellHm Revenue and Customs (Fisco e Dogane di Sua Maestà) a un ufficio di Londra che li aveva richiesti, senza però seguire le dovute procedure di sicurezza ma affidandoli a un semplice corriere interno. E così quei dischi sono andati perduti.Hm Revenue and Customs

54 Studio legale ass. Bendin Raggi Genova54 diritti tutelati Quindi anche diritto alla protezione dei dati personali

55 Concludendo… I contribuenti spesso soffermano lattenzione sui possibili rischi che possono derivare alla privacy dalle attività degli uffici finanziari, ma i rischi più rilevanti paiono sussistere con riferimento alla creazione ed alluso sempre più massiccio di banche dati e strumenti informatici e telematici, considerate anche le evidenziate vulnerabilità


Scaricare ppt "Privacy e fisco: un rapporto travagliato.. Avv. Carlo Bendin Studio Legale Ass. Bendin Raggi Via Cairoli 11 – Genova"

Presentazioni simili


Annunci Google