La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI TERMICI DI POTENZIALITA INFERIORE A 35 kW Comune di Trieste Area Pianificazione Territoriale Sala Maggiore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI TERMICI DI POTENZIALITA INFERIORE A 35 kW Comune di Trieste Area Pianificazione Territoriale Sala Maggiore."— Transcript della presentazione:

1 I CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI TERMICI DI POTENZIALITA INFERIORE A 35 kW Comune di Trieste Area Pianificazione Territoriale Sala Maggiore Camera di Commercio di Trieste Trieste, 27 giugno 2007 Assessore alla Pianificazione Territoriale Maurizio Bucci

2 Relatori per. ind. Gabriele Knez – Presidente ATAGAS per. ind. Francesco Demarch – Area Pianificazione Territoriale - Responsabile Ufficio Ispezioni Impianti Termici

3 I CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI TERMICI Richiami Normativi Lart. 31 della L. 10/91 comma 3. pone a carico dei Comuni con più di abitanti leffettuazione dei controlli necessari e la verifica con cadenza almeno biennale delle norme relative al rendimento di combustione con onere a carico degli utenti. Il DPR 412/93 così come modificato dal DPR 551/99 disciplina, tra laltro,le modalità di controllo e di manutenzione ed introduce il rapporto di controllo tecnico comunemente denominato modello H 3

4 I CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI TERMICI Richiami Normativi Il D.Lgs. 192/05 modificato ed integrato dal D.Lgs. 311/06 ha introdotto delle modifiche sostanziali sulla frequenza di presentazione dei rapporti di controllo tecnico ai fini delle ispezioni di efficienza energetica, e aggiorna le sanzioni amministrative. 4

5 CONVENZIONE ACEGAS-APS LAmministrazione comunale con convenzione Rep. n dd. 04/02/1997 ha affidato allallora ACEGA lattività di controllo degli impianti termici in tema di sicurezza e di risparmio energetico. La Convenzione, con diverse proroghe, è scaduta il 31/12/2006 Con lentrata in vigore della L. 239/04 (Decreto Marzano) subentra lincompatibilità di ACEGAS-APS quale soggetto controllore e mutando il quadro aziendale è venuto meno lorientamento verso questa attività con conseguente necessità di ricerca di un nuovo soggetto. 5

6 CONVENZIONE ACEGAS-APS collaborazioni Nellambito dellattività svolta da ACEGAS-APS nel settembre del 2003 è stata instaurato un rapporto di collaborazione con le Associazioni di categoria per la consegna dei modelli H con procedure operative concordate con il gestore ai fini della successiva fatturazione allutente (indicazione NIC ). 6

7 I CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI TERMICI Nuovo soggetto gestore Affidamento del servizio alla Società ESATTO dal Nel contempo sono state apportate modifiche al Regolamento comunale per renderlo coerente con la sopravvenuta norma (D.Lgs. 311/06) Il Regolamento verrà pubblicato sul sito del Comune 7

8 NUOVE PROCEDURE Trasmissione Allegato G, contenente i controlli di efficienza energetica, ai soli fini delle ispezioni della Società ESATTO con apposizione del bollino verde calore sicuro 8

9 NUOVE PROCEDURE Frequenza temporale di trasmissione dellAllegato G Ogni 4 anni per caldaie inferiore a 35 kW Come previsto dal Regolamento, gli utenti che nel biennio precedente allentrata in vigore del D.Lgs. 311/06 (2 febbraio 2007) abbiano presentato il modello ex H rimangono in vigore le precedenti procedure (trasmissione biennale) fino alla successiva scadenza del controllo di efficienza energetica, quindi la trasmissione dellallegato G avverrà con frequenza quadriennale. 9

10 ISPEZIONI La società ESATTO procederà allaccertamento di tutti i rapporti di controllo tecnico pervenuti ed effettuare ispezioni annuali presso gli utenti finali ai fini del riscontro della rispondenza alle norme di legge e delle veridicità dei rapporti trasmessi per almeno il 5% degli impianti presenti nel territorio. 10

11 PROTOCOLLO DINTESA Per garantire le condizioni di massima semplicità e trasparenza e di agevolare lutenza verrà sottoscritto un protocollo dintesa con le Associazioni di categoria dei Manutentori e la Società ESATTO consolidando la collaborazione già iniziata nel Introduzione di un periodo transitorio per la consegna dei modelli ex H con date fino al 30 giugno allACEGAS-APS, quindi ad ESATTO con le nuove procedure. Verrà pubblicato sul sito del Comune lelenco dei manutentori che aderiscono alliniziativa a tutela dellutente 11


Scaricare ppt "I CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI TERMICI DI POTENZIALITA INFERIORE A 35 kW Comune di Trieste Area Pianificazione Territoriale Sala Maggiore."

Presentazioni simili


Annunci Google