La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Convegno nazionale 16 Febbraio 2012 – Roma, Sala Mons. Luigi Di Liegro Provincia di Roma Il sistema delle società partecipate degli enti locali Doveri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Convegno nazionale 16 Febbraio 2012 – Roma, Sala Mons. Luigi Di Liegro Provincia di Roma Il sistema delle società partecipate degli enti locali Doveri."— Transcript della presentazione:

1 Convegno nazionale 16 Febbraio 2012 – Roma, Sala Mons. Luigi Di Liegro Provincia di Roma Il sistema delle società partecipate degli enti locali Doveri di governance, adempimenti dei comuni e operazioni straordinarie DOCUMENTAZIONE Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione Susanna Beltramo, Avvocato Studio legale Beltramo

2 Studio Legale Beltramo aggravio costi; disapplicazione delle regole per la assunzione del personale; rischio di fruizione di vantaggi concorrenziali; centri di costo che possono sfuggire alla pianificazione pubblica. Il ripensamento del legislatore in tema di società pubbliche Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione

3 Studio Legale Beltramo Decreto Bersani D.L. n. 223/2006: circoscrizione dellattività delle società pubbliche; L. n. 296/2006 limite a numero e compensi degli amministratori; Finanziaria 2008 L. n. 244/2007: limitazione alle partecipazioni societarie; D.L. n. 112/2008 estensione al personale delle società che gestiscono servizi pubblici dei principi concorsuali in tema di reclutamento del personale. Levoluzione della più recente legislazione Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione

4 Studio Legale Beltramo D.L. n. 78/2010 dismissioni obbligate di determinate partecipazioni; D.L. n. 138/2011 estensione del patto di stabilità interno alle società in house affidatarie dirette di servizi pubblici locali. Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione

5 Studio Legale Beltramo - Prima fase: art. 27 Legge Finanziaria 2008: divieto detenzione di partecipazioni in società estranee al perseguimento finalità istituzionali - il concetto di strumentalità: dismissioni obbligate entro il 1 gennaio 2011; facoltà di costituire società che producono servizi di interesse generale. Dismissioni come e quando Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione

6 Studio Legale Beltramo -Seconda fase: D.L. n. 78/2010 Introduzione limiti dimensionali alla detenzione di partecipazioni: comuni con popolazione inferiore a abitanti - divieto costituzione società; - liquidazione società costituite o cessione partecipazioni entro il 31 dicembre Eccezioni: 1. tre ultimi esercizi in utile; 2. assenza di riduzioni di capitale per perdite; 3. assenza di perdite che abbiano richiesto al comune il ripiano perdite; Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione

7 Studio Legale Beltramo comuni con popolazione tra e abitanti: - una sola società partecipata; - obbligo di dismissioni delle altre partecipazioni entro il 31 dicembre 2013; comuni con popolazione superiore a : totale libertà di partecipazione societaria; raggruppamenti di comuni che complessivamente superino i abitanti : libertà di detenere partecipazioni paritarie o proporzionali al numero degli abitanti. Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione

8 Studio Legale Beltramo - Comuni con popolazione fino a abitanti: alternatività o meno delle tre opzioni per escludere lobbligo di dismissioni. - Comuni con popolazione tra i ed i abitanti: la dimensione è adeguata per la partecipazione ad una sola società costantemente in perdita? Una partecipazione del 10% equivale ad una partecipazione del 100%? Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione Criticità

9 Studio Legale Beltramo Vi è alternativa tra liquidazione o cessione delle partecipazioni? Come debbono essere gestiti i rapporti con i soci privati operativi? Effetti sul valore delle partecipazioni; Laggregazione tra comuni è sufficiente per legittimare la detenzione di più partecipazioni? La soglia dei abitanti è adeguata? Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione

10 Studio Legale Beltramo Le pietre miliari: -il principio di sussidiarietà amministrativa: artt. 118 e 120 Costituzione; -Convenzione europea dellautonomia locale Strasburgo 15 ottobre 1985; -Il principio di proporzionalità: idoneità, necessità ed adeguatezza. Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione Considerazioni

11 Studio Legale Beltramo - garanzia di gestione chiara e trasparente da parte dellazionista pubblico nellambito delle politiche programmate; - trasparenza nei rapporti tra azionista; - massima informativa societaria: obiettivi e loro raggiungimenti; struttura societaria e di voto; Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione Le linee guida OCSE per la corporate governance delle imprese a partecipazione pubblica:

12 Studio Legale Beltramo identificazione dei rischi di impresa e misure di contenimento; ricorso ai finanziamenti pubblici e privati; responsabilizzazione degli organi societari; costante dialogo e coordinamento con gli organi di vigilanza e controllo. Le dismissioni delle partecipazioni: orientamenti e linee guida per una corretta applicazione


Scaricare ppt "Convegno nazionale 16 Febbraio 2012 – Roma, Sala Mons. Luigi Di Liegro Provincia di Roma Il sistema delle società partecipate degli enti locali Doveri."

Presentazioni simili


Annunci Google