La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Disturbo specifico di lettura La neuropsicologia della dislessia: i sintomi. Dott.ssa M.Teresa Zanella.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Disturbo specifico di lettura La neuropsicologia della dislessia: i sintomi. Dott.ssa M.Teresa Zanella."— Transcript della presentazione:

1

2 Il Disturbo specifico di lettura La neuropsicologia della dislessia: i sintomi. Dott.ssa M.Teresa Zanella

3 Cosè la Dislessia La dislessia è una disabilità specifica dellapprendimento. È caratterizzata dalla difficoltà ad effettuare una lettura accurata e/o fluente e da scarsa abilità nella scrittura e nella decodifica. È un data da una disfunzionalità neurologica a origine genetica Deriva da un deficit nella componente fonologica del linguaggio È spesso inattesa rispetto alle abilità cognitive e alle garanzie di una adeguata istruzione scolastica Ha conseguenze secondarie

4 Il MODELLO La neuropsicologia ha prodotto dei modelli che prevedono il frazionamento del processo di lettura in una serie di operazioni cognitive specifiche che vengono effettuate a partire dallanalisi visiva della stringa di lettere fino alla produzione della parola

5 Parola scritta Sistema di analisi visiva Conversione Grafema fonema Lessico di entrata ortografico Sistema semantico Lessico di uscita fonologico Buffer fonologico Parola letta

6 Modello evolutivo Stadio logografico età prescolare/ inizio insegnamento formale Stadio alfabetico Primi due anni elementari Stadio ortografico Stadio lessicale Riconoscimento delle parole nella loro forma globale Lettura attraverso la Conversione grafema-fonema Lettura attraverso via fonologica Ripresa di lettura attraverso Via visiva Lettura attraverso via visiva

7 Parola scritta Sistema di analisi visiva Conversione Grafema fonema Lessico di entrata ortografico Sistema semantico Lessico di uscita fonologico Buffer fonologico Parola letta

8 Deficit di lettura nella dislessia: la parte visibile dell Iceberg

9 Sintomi della dislessia Linguistici scritto orale Lettura spelling Fonol. fonetico Mem. Breve termine Consap. Fonolog. Produzione.(art) Percezione( discrim) Extra linguistici motori Disgrafia disprassia visivi Visuo-attentivi Discalculia Automatizzazione Compet.spaziali cognitivi

10

11 I SEGNALI COME ORIENTARSI ED INQUADRARE IL PROBLEMA

12 SCUOLA DINFANZIA Intorno ai 4 anni difficoltà di linguaggio Inadeguata padronanza fonologica Difficoltà a compiere esercizi metafonologici Difficoltà nella copia da modello e disordine nello spazio del foglio Disturbo della memoria a breve termine Difficoltà ad imparare filastrocche Difficoltà di attenzione Manualità fine difficoltosa Goffaggine Difficoltà riconoscimento dx/sx Difficoltà a ripetere sequenze ritmiche e a mantenere il tempo

13 SCUOLA ELEMENTARE E MEDIA IN LETTURA: Lentezza con esitazioni Omissioni/sostituzioni Tendenza ad anticipare le parole Distanza dal testo e postura particolare Perdita della riga e salto della parola in lettura Sostituzione di suoni simili Difficoltà nei suoni difficili da pronunciare

14 SCUOLA ELEMENTARE E MEDIA IN SCRITTURA: Difficoltà a riconoscere ed imparare i diversi caratteri tipografici Confusione e sostituzione di lettere Lettere e numeri scambiati Sostituzione di suoni simili Difficoltà con i suoni difficili da pronunciare Difficoltà ad utilizzare armoniosamente lo spazio Disgrafia Omissione maiuscole Punteggiatura inadeguata Doppie

15 Nelle competenze linguistiche: Inadeguata padronanza fonologica generale Difficoltà nel recupero di termini : anomie Nelle capacità di memoria: Difficoltà ad imparare ordine alfabetico ed usare vocabolario Difficoltà ad imparare le tabelline Difficoltà a imparare termini specifici Difficoltà a ricordare elementi geografici, epoche storiche e date Difficoltà a memorizzare lo spazio geografico e i nomi sulle carte

16 Difficoltà attentive: Deficit di concentrazione Effetto testa tra le nuvole Difficoltà di controllo Difficoltà con il concetto di tempo: Nellorganizzarsi in anticipo Conoscenza dellora Nel leggere lorologio Nel memorizzare giorni settimana, mesi, stagioni Sapere date importanti

17 CHE COSA SI PU0 FARE A SCUOLA? ALCUNE INDICAZIONI TECNICHE PER UNA EQUA PRASSI

18 LETTURA LETTURA PER ANTICIPAZIONE TECNICA GRADUATA: PUNTARE SULLE SILLABE E NON SULLE LETTERE Allenamento Lettura Separato Da Comprensione Del Testo Leggere Agli Alunni Lasciare Tempo Per La Lettura Individuale Silenziosa Giornaliera NON FAR LEGGERE AD ALTA VOCE NO TEMPI

19 SCRITTURA UTILIZZO DI UN METODO CHE PUNTI SULLE SILLABE E NON SULLE LETTERE INIZIARE A SCRIVERE CON LO STAMPATO MAIUSCOLO (quaderni con quadretti centimetrati e righe di v) NO ASSOLUTO A PIU CARATTERI CONTEMPORANEAMENTE STAMPATO MINUSCOLO SOLO DOPO LA PRESENTAZIONE DI TUTTI I SUONI (DIGRAMMI COMPRESI) (righe di I o quadretti di mezzo centimetro INTRODURRE IL CORSIVO CON LENTEZZA (IN 2°) (righe di II e III)

20 SCRITTURA DARE INDICAZIONI MOLTO PRECISE PER LA SCRITTURA LAVORO SULLE ABILITA ESECUTIVE NON SOTTOLINEARE MAI GLI ERRORI NELLA COPIA ALLA LAVAGNA SCRIVERE SEMPRE IN STAMPATO MAIUSCOLO INCORAGGIARE AD IMPARARE AD USARE LA TASTIERA E A SCRIVERE AL COMPUTER INCORAGGIARE LUSO DEL CORRETTORE ORTOGRAFICO

21 INGLESE LA LINGUA STRANIERA SCRITTA PORTA UNA DIFFICOLTA IMPORTANTE I SUONI E LE CONCORDANZE DA RICORDARE AUMENTANO BISOGNA RICORDARE I SIGNIFICATI SE DEVE IMPARARE LINGLESE E OPPORTUNO PUNTARE SULLA LINGUA PARLATA

22 …E INFINE ( ma non meno importante) Preparare un lavoro individualizzato per ogni bambino in difficoltà Predisporre un piano di lavoro mirato alle difficoltà e non assegnare compiti in serie Dare tempo e differenziare i tempi Se lortografia è un campo minato sollecitare luso di strumenti compensativi Accettare che qualcuno non legga ad alta voce Rispettare i tempi di apprendimento Non umiliare mai Non essere avari di gratificazioni e rinforzi Usare tutti gli strumenti compensativi Avere comprensione …anche per il clinico

23 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Il Disturbo specifico di lettura La neuropsicologia della dislessia: i sintomi. Dott.ssa M.Teresa Zanella."

Presentazioni simili


Annunci Google