La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 STATO DELLINTEGRAZIONE TRA I 4 PROGETTI AVVISO 1575/2004 ATTIVITA DEL GRUPPO TECNICO OPERATIVO Riunione del Comitato Tecnico sullInteroperabilità MUR,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 STATO DELLINTEGRAZIONE TRA I 4 PROGETTI AVVISO 1575/2004 ATTIVITA DEL GRUPPO TECNICO OPERATIVO Riunione del Comitato Tecnico sullInteroperabilità MUR,"— Transcript della presentazione:

1 1 STATO DELLINTEGRAZIONE TRA I 4 PROGETTI AVVISO 1575/2004 ATTIVITA DEL GRUPPO TECNICO OPERATIVO Riunione del Comitato Tecnico sullInteroperabilità MUR, 22/07/2008 S.Pardi

2 2 Componenti esterne a gLite PI2S2 propone alcune nuove componenti middleware nate durante lesperienza PON: Supporto a MPI-1 e MPI-2 per Infiniband oltre che per Gigabit Ethernet, Supporto a OpenMPl, Supporto a OpenMPI Sistema di gestione di licenze di software commerciale Storage sicuro (criptato) Accesso a Grid tramite e-token e smartcard, Certificati Robot Framework per sviluppo di archivi digitali Interfaccia Grid a Database relazionali Supporto per i job interattivi Supporto per il sistema operativo MS Windows Supporto nativo delle API di gLite in Java Portali grid con accesso senza certificato utente (solo tramite certificati robot) Accounting sullo storage

3 3 Attività del gruppo tecnico Il gruppo tecnico, oltre alle normali attività di supporto, sta esplorando il deployment di alcuni dei suddetti servizi tra quelli che risultino più maturi e di interesse per la comunità dei PON. Lesperienza valorizza sia linteroperabilità sia il trasferimento di Know-how Alcune componenti risultano particolarmente utili per il futuro supporto delle aziende.

4 4 E stato testato Grid Flex, un tool prodotto nella collaborazione PI2S2 che consente la distribuzione delle licenze su piattafomra Grid. Il software Permette di gestire le licenze per sottogruppi di una singola VO ma consentendo una ganuliarità sul singolo utente. I test Sono stati svolti utilizzando il server di licenze di PI2S2 sulle macchine SCoPE. GridFlex per la gestione delle licenze

5 5 CE SCOPE IDL6.4 GRIDFlex Server Catania UI – PI2S2 Utente Cometa Worker Node Chiede Una Licenza per Lutente Cometa GridFlex Riconosce Lutente e Restituisce la licenza IDL

6 6 Il sistema è stato testato per IDL; a parte la pacchettizzazione sembra pronto per un deploy completo. E possibile utilizzarlo per tutti i software che usano licenze floating IDL FLUENT MATLAB ABACUS Occorre chiarire luso delle licenze al momento dellacquisto. GridFlex per la gestione delle licenze

7 7 IDL CRESCO: 80 licenze RunTime, 20 licenze sviluppo CyberSar: No licenze ma può installare il softeware per eseguire Job PI2S2: 18 licenze RunTime e alcune licenze sviluppo distribuite SCoPE: Licenza per creare eseguibili GridFlex per la gestione delle licenze

8 8 Allargare il deploy di Grid Felx sugli altri progetti e pacchettizzare il software per una diffusione più ampia anche verso altre realtà. Mettere a sistema le licenze di sviluppo (anche in questo caso è da approfondire la fattibilità legale), Enea Propone una soluzione basata su AFS+LSF Software Licenziato

9 9 Prossimi feedback: Supporto di MPICH1-MPICH2 e di MPICH per infiniband. Testing delicato che richiede lintervento sullRB Storage accounting, sistema a basso impatto poco intrusivo. Attività del Gruppo tecnico operativo

10 10 Ultima Riunione tecnica il 29 Luglio. Tutti i progetti manterranno le rispettive risorse di interoperabilità attivi durante il mese di agosto. Prima Riunione Telefonica Martedì 2 Settembre Supporto Estivo

11 11 Confronto servizi ROC Italiano con quelli di interoperabilità dei PON Test di Certificazione SAM locali, Vo di certificazione Sistema Monitor GSTAT Sistema di ticketing comunicante Con altre istanze xoops/xHelp Sistema di Accounting ancora non Partito Middleware INFN-GRID + nuove Componenti specifiche per i PON Software Scientifico Applicativo Test di Certificazione SAM centralizzati Basati su un database statico, vo di cert Sistema Monitor GSTAT Sistema di ticketing comunicante Con altre istanze xoops/xHelp Sistema di Accounting Basato su DGAS/HLR Con due punti di raccolta, Centro sud e Nord. Middleware INFN-GRID Supporto Esperimenti

12 12 Confronto servizi ROC Italiano con quelli di interoperabilità dei PON Studiare quali componenti middleware e quali software applicativi tra quelli prodotti e supportati dai PON possono essere introdotte nella release di INFN- GRID e diffusi nelle infrastrutture nazionali, e in che modalità. La collezione dei requirement sarà fatta mediante un unico questionario, opportunamente concordato, che sarà distribuito a tutti gli utenti delle varie infrastrutture (PON, INFN-GRID, altri membri di IGI, ecc.) Necessità di creare un gruppo tecnico operativo nazionale, eventualmente in ambito IGI, per gestire le questioni di release ed il supporto. Creare una release nazionale nata come customizzazione di gLite, che contenga i contributi di tutti: dei PON, di INFN-GRID e, in prospettiva, degli altri attori di IGI. La possibilità nellimmediato di inserire i progetti PON nel circuito di job di certificazione di EGEE al fine di vedere quali sono le difficoltà nel mantenere queste infrastrutture nel circuito EGEE puro, senza requirement specifici di INFN-GRID.

13 13 Executive summary Partire subito con abilitare i job di Certificazione SAM fatti da EGEE. Abilitare quindi le VO OPS, DTEAM e INFNGRID, utilizzate unicamente per i job di certificazione, su uno o più siti pilota tra quelli dei PON e far partire deii test ad alta priorità e bassisimo numero di job contemporanei (per esempio, 1). Interfacciare i sistemi di supporto dei PON a quello di INFN-GRID. Definire e distribuire il questionario sulle componenti middleware aggiuntive da inserire nella release. Definire un gruppo che studi e testi il supporto ai job MPI sviluppato allinterno del progetto PI2S2 su alcuni dei siti di INFN-GRID e dei PON, abilitando una o più delle VO dei PON. Definire un gruppo che studi e testi il sistema di storage accounting PONno del progetto PI2S2,di hardware da acquistare all'RID.aggiuntive da inserire nella release.la versione n alla versoisviluppato allinterno del progetto PI2S2 su alcuni dei siti di INFN-GRID e dei PON, verificando la sua integrabilità con DGAS. Decidere una tipologia condivisa di hardware da acquistare allinterno dellinfrastruttura italiana nelle prossime gare. Definire, da un punto di vista di politica scientifica, le condizioni per la condivisione delle risorse.


Scaricare ppt "1 STATO DELLINTEGRAZIONE TRA I 4 PROGETTI AVVISO 1575/2004 ATTIVITA DEL GRUPPO TECNICO OPERATIVO Riunione del Comitato Tecnico sullInteroperabilità MUR,"

Presentazioni simili


Annunci Google