La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 1 Stato dell'interoperabilita' tra i progetti PON 1575 Riunione del Comitato di interoperabilià Roma 30/10/2008 Silvio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 1 Stato dell'interoperabilita' tra i progetti PON 1575 Riunione del Comitato di interoperabilià Roma 30/10/2008 Silvio."— Transcript della presentazione:

1 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 1 Stato dell'interoperabilita' tra i progetti PON 1575 Riunione del Comitato di interoperabilià Roma 30/10/2008 Silvio Pardi

2 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 2 14 Ottobre 2008 Prima Riunione del Comitato direttivo di GRISU 22 Ottobre 2008 Prima Riunione telefonica tecnico-operativa di Coordinamento per GRISU Gruppo dei Tecnici Operativi

3 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 3 CYBERSAR Daniele Mura Gianmario Mereu CRESCO Giovanni Bracco Carlo Scio PI2S2 Rosanna Catania Giuseppe Platania Gianni Mario Ricciardi Gianluca Passaro Alberto Falzone SCOPE Gennaro Tortone Silvio Pardi Davide Bottalico Vania Boccia SCOPE SPACI Massimo Cafaro Sandro Fiore Italo Epicoco Gruppo dei Tecnici Operativi Almeno due persone Per infrastruttura per un Totale di 1 FTE

4 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 4 GARR PI2S2 GARR Altri Enti e realtà Strategia di Interoperabilità SPACI OGNI INFRASTUTTURA IMPLEMENTA ALMENO UN SITE (CE+SE+WN) E REPLICA I SERVIZI COLLECTIVE SERVIZI COLLECTIVE E CORE DI OGNI INFRASTRUTTURA SUPPORTANO TUTTE LE VO 1 VO PER PROGETTO cybersar cresco cometa scope spaci – to be define

5 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 5 Stato dellarte CRESCO:16 Core AIX presto dispolibili 500 Core 16GB per nodo e 8 core 10TB – rete infiniband CyberSar: 400 core Opteron Dual Core Dual Processor Macchine IBM 8GB per nodo Storage 30 TB – rete infiniband PI2S2: 260 Core 70TB 4Gb per nodo biprocessore dual core – rete infiniband SCOPE: 56 core 2 TB, presto disponibili il 25% dei 2400 core su server con 8 core per nodo e 8GB di RAM per nodo- rete infiniband Ad oggi 732 e 112 TB effettivi Si prevede di arrivare ad almeno core per fine novembre su un potenziale di core

6 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 6 Situazione di SPACI SPACI possiede il 90% cluster con globus più un 1 cluster messo a disposizione per la griglia egee, con tutti i servizi glite. 128 core con itanium con hp OS a questi nodi si accede solo attaraverso globus. 300 core itanium 2 sui quali ci andrà a girare globus versione 4 SPACI si allineerà il più presto possibile, verosimilmente nel tempo previsto di 2 mesi con un infrastruttura prototipale. Lhardware è disponibile 10 WN per i servizi core. Per i servizi collective bisogna selezionare le macchine. SPACI ha una sua CA. Non ci sono problemi ad utilizzare la CA INFN. Lidea è mettere in condivisione il cluster ITANIUM 2 con rete quadrix. Segnalata la soluzione ENEA come proxy worker node. Lapproccio ENEA era già conosciuto.

7 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 7 Integrazione Nei Servizi Le macchine di SPACI saranno aggiunte Aggiungere ai servizi monitoraggio appena attive. Vorrebbero installare xoops ora non hanno nulla. La soluzione centralizata sarebbe più auspicabile.

8 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 8 Nuovi Servizi di SPACI GRB - Grid resource broker uno scheduler per la gestione delle risorse basata su globus. La roadmap di sviluppo del GRB prevede l'integrazione di opportuni plugin per il supporto di altri middleware. Sono già state sviluppate alcune libreire per glite, unicore. Esiste un prototipo di portale per la bioinformatica che gia' e' in grado di far interoperare risorse sulle queli e' installato solo globus e altre risorse che utilizzano gLite e unicore. Riferimenti Un esempio di delopyment del GRB si trova su GrelC Servizio per la gestione di database distribuiti GrelC. Il sito di riferimento è attualmente fa parte della release di INFNGRID si installa su piattaforma gLite permette di gestire in grid database relazionali e XML. Col gruppo di Roberto Barbera è stato avviato da piu' di un anno una collaborazione su GILDA per cui diversi tutorial sono anche presenti sul wiki di GILDA Entrambi GRB e GreLC sono progetti di ricerca non finanziati ma attivi dal 2000.

9 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 9 GRELC –

10 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 10 GRB -

11 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 11 Esempio di delopyment del GRB

12 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 12 Software Commerciale Pronti RPM di installazione per la creazione del server GRIDFLEX e per la configurazione di CE e WN general purpose, per differenti software commerciali (IDL, FLUENT)

13 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 13 Da i PON a GRISU Proposta operativa. Mantenere il gruppo dei tecnici operativi espandendo con tecnici di SPACI Mantenere la strategia di interoperabilità attuale rivedendo alcuni punti: Sistema di ticketing Accounting interoperabilità IGI Avviare le attività di interoperabilità per creare GRISU

14 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 14 Ticket Sono stati integrati i sistemi di ticket dei 4 progetti in modo da permettere il dialogo delle varie istanze. Lintegrazione, basata sul sistema mail, è avvenuta mediante una modifica del software proprietario di unina HDA e del software xoops/xhelp. Lattività non è ancora a regime richiede un grande sforzo di manutenzione del software. Possibile soluzione, centralizzare il sistema di ticketing.

15 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 15 Accounting CRESCO installato LHLR MON, E in corso lattività per linstallazione delHLR Server di secondo livello. Attualmente Carlo Sciò sta provvedendo ad installando su SL4, buona sinergia con il gruppo di INFN in particolare con Stefano dal Pra.

16 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 16 Job SAM IGI su SCoPE Il progetto SCoPE sta lavorando come sito pilota per ospitare le VO di certificazione attualmente utilizzate dal ROC italiano di EGEE. Le configurazioni sono in corso di svolgimento. Per tutte le VO (ed altre dei progetti pon) che dovranno far parte di egee, c'è una sintassi del nome ben precisa da seguire, del tipo nome.dominio Ad esempio le ultime VO create da noi si chiamano: lights.infn.it enmr.eu tps.infn.it Se non viene rispettata questa sintassi, non sarà possibile registrare la VO nella VO Identity Card presente sul CIC Portal https://cic.gridops.org/index.php?section=vohttps://cic.gridops.org/index.php?section=vo

17 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 17 Da i PON a GRISU CREARE LINFRASTRUTTURA GRISU ALLARGANDO LINTEROPERABILITA CON SPACI AGGANGIARE SPACI AL CIRCUITO DI MONITORAGGIO SAM DI GRISU AGGANCIARE GRISU AL CIRCUITO DI MONITORAGGIO SAM DI IGI

18 Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 18 Da i PON a GRISU 14/10/08 14/11/08 14/12/08 SITO PILOTA SI AGGANGIA AI TEST SAM DEL ROC ITALIANO CREARE LINFRASTRUTTURA GRISU ALLARGANDO LINTEROPERABILITA CON SPACI


Scaricare ppt "Roma 30 ottobre 2008 UNIONE EUROPEA 1 Stato dell'interoperabilita' tra i progetti PON 1575 Riunione del Comitato di interoperabilià Roma 30/10/2008 Silvio."

Presentazioni simili


Annunci Google