La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Utilizzo strumenti compensativi e dispensativi per i DSA Martina Nani Francesca Cavallini Centro di Apprendimento Tice.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Utilizzo strumenti compensativi e dispensativi per i DSA Martina Nani Francesca Cavallini Centro di Apprendimento Tice."— Transcript della presentazione:

1 Utilizzo strumenti compensativi e dispensativi per i DSA Martina Nani Francesca Cavallini Centro di Apprendimento Tice

2 Il piano didattico personalizzato: PDP PIANO: studio che mira alla predisposizione di unazione in tutti i suoi sviluppi DIDATTICO: miglioramento dellefficacia e dellefficienza dellinsegnamento e dellapprendimento PERSONALIZZATO: diversifcazione delle metodologie, dei tempi e degli strumenti nella progettazione del lavoro delle classe

3 PDP La programmazione per lalunno con DSA deve essere flessibile, condivisa con lintero Consiglio di Classe e riferita agli stessi obiettivi della classe Intervento in linea con le potenzialità dellalunno che rispetti i suoi tempi di apprendimento e che ne valuti i progressi rispetto alle abilità di partenza

4 Chi formula il PDP? Il consiglio di classe Collaborazione per la stesura con specialisti e famiglia.

5 Quando? Su richiesta da parte della famiglia In presenza di una diagnosi di DSA Domanda protocollata e privacy Copia alla famiglia

6 Come? Diagnosi specialistica Incontro tra coordinatore di classe, famiglia, studente, dirigente/referente DSA Predisposizione modulistica Stesura finale e sottoscrizione del documento

7 Struttura PDP 1.Dati relativi allalunno 2.Descrizione del funzionamento delle abilità strumentali 3.Caratteristiche comportamentali 4.Caratteristiche del processo di apprendimento 5.Strategie utilizzate dallalunno per lo studio 6.Strumenti utilizzati dallalunno nello studio

8 7. Identificazione di eventuali modifiche allinterno degli obiettivi specifici di apprendimento 8. Strategie metodologiche e didattiche adottate 9. Attività programmate 10. Strumenti compensativi e misure dispensative 11. Criteri e modalità di verifica e interrogazione

9 Strumenti compensativi e dispensativi Per ciascuna materia bisogna individuare strumenti necessari a sostenere lallievo nellapprendimento Anche per Esami di Stato Il primo strumento compensativo è un efficace metodo di studio (Dislessia, Gennaio 2010)

10 La valutazione Deve essere formativa La valutazione ha un ruolo centrale nelle promozione del successo e della motivazione negli studenti

11 Si concordano: Verifiche orali programmate Compensazione con prove orali di compiti scritti Uso di mediatori didattici (mappe) Valutazione delle conoscenze piuttosto che della correttezza formale

12 Patto con la famiglia Assegnazione compiti a casa e modalità (fotocopie, registrazioni) Quantità dei compiti assegnati Scadenza dei compiti, evitando sovraccarichi Modalità di presentazione dei compiti

13 Un atto dovuto: perché? Migliorare le pratiche didattiche Importanza dellosservazione dellapprendimento Condivisione educativa con la famiglia Comunicazione tra le scuole di ordini diversi Documentare Ambienti costruttivi, positivi e collaborativi


Scaricare ppt "Utilizzo strumenti compensativi e dispensativi per i DSA Martina Nani Francesca Cavallini Centro di Apprendimento Tice."

Presentazioni simili


Annunci Google