La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Oggi impareremo a conoscere: ZeusZeus ; AresAres ; EfestoEfesto ; ApolloApollo ; EraEra ; EstiaEstia ; Demetra Demetra ; ArtemideArtemide ; Afrodite Afrodite.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Oggi impareremo a conoscere: ZeusZeus ; AresAres ; EfestoEfesto ; ApolloApollo ; EraEra ; EstiaEstia ; Demetra Demetra ; ArtemideArtemide ; Afrodite Afrodite."— Transcript della presentazione:

1 Oggi impareremo a conoscere: ZeusZeus ; AresAres ; EfestoEfesto ; ApolloApollo ; EraEra ; EstiaEstia ; Demetra Demetra ; ArtemideArtemide ; Afrodite Afrodite ; AtenaAtena ; AdeAde. Clicca qui

2 Zeus Zeus (in greco Ζεύς) nella mitologia greca è il re e padre degli Dei, il sovrano dell'Olimpo, il dio delcielo e del tuono. I suoi simboli sono la folgore, il toro, l'aquila e la quercia. Figlio del titano Crono e di Rea, era il più giovane dei suoi fratelli e sorelle: Estia, Demetra, Era,Ade e Poseidone. Nella maggior parte delle leggende era sposato con Era, anche se nel santuario dell'oracolo di Dodona come sua consorte si venerava Dione (viene raccontato nelliliade che Zeus è il padre di Afrodite, avuta con Dione).

3 Ares Nelle religioni dell'antica Grecia Ares (in greco Άρης) è il figlio di Zeus ed Hera. Viene molto spesso identificato tra i dodici Olimpi come il dio della guerra in senso generale, ma si tratta di un'imprecisione: in realtà Ares è il dio solo degli aspetti più selvaggi e feroci della guerra, e della lotta intesa come sete di sangue. Per i Greci Ares era un dio del quale diffidare sempre. Il suo luogo di nascita e la sua vera residenza si trovavano in Tracia, ai limiti estremi della Grecia, paese abitato da genti barbare e bellicose; e proprio in Tracia Ares decise di ritirarsi dopo che venne scoperto a letto con Afrodite. Anche Atena è la dea della guerra ma il suo campo di azione è quello delle strategie di combattimento e dell'astuzia applicata alle battaglie, mentre Ares si diverte e si esalta per gli scoppi di furia e violenza,più graditi da Ares se improvvisi e subdoli, che in guerra si manifestano,delle atrocità connesse o meno alla guerra(risse,barbarie,razzie..), non a caso Eris è sua sorella, gregaria ed anche,in alcuni testi,una delle sue amanti. Fra i suoi animali sacri c'erano il cane e l'avvoltoio.

4 Efesto Efesto (in greco, attico: φαιστος, Héphaistos, dorico: φαιστος, Áphaistos) nella mitologia greca è il dio del fuoco, della tecnologia, dei fabbri, degli artigiani, degli operai, degli scultori, dei metalli e della metallurgia. Era adorato in tutte le città della Grecia in cui si trovassero attività artigianali, ma specialmente ad Atene. Nell'Iliade, Omero racconta di come Efesto fosse brutto e di cattivo carattere, ma con una grande forza nei muscoli delle braccia e delle spalle, per cui tutto ciò che faceva era di un'impareggiabile perfezione.

5 Apollo Apollo (in Greco Απόλλων) è una divinità dell'antica religione greca, dio delle arti, della medicina, della musica e della profezi; in seguito fu venerato anche nella religione romana. Era patrono della poesia, in quanto capo delle Muse, e viene anche descritto come un provettoarciere in grado di infliggere, con la sua arma, terribili pestilenzee ai popoli che lo contrariavano. In quanto protettore della città e del tempio di Delfi, Apollo era anche venerato come dio oracolare, capace di svelare, tramite la sacerdotessa chiamata Pizia o Pitonessa, il futuro agli esseri umani. Per questo, era adorato nell'antichità come uno degli dèi più importanti del Dodekatheon. Nella tardaantichità greca Apollo venne anche identificato come dio del Sole, e in molti casi soppiantò Helios quale portatore di luce e auriga del cocchio solare. Un simile "passaggio di consegne" avvenne anche presso i Romani, in quanto, a partire dalla tarda età Repubblicana, Apollo divenne "alter ego" del Sol Invictus, una delle più importanti divinità romane. In ogni caso, almeno presso i Greci Apollo ed Elios rimasero entità separate e distinte, almeno nei testi letterari e mitologici dell'epoca.

6 Era Nella mitologia greca Era o Hera (dal greco ρα o ρη Hera o Here, pron) era moglie, nonché sorella maggiore, di Zeus. Figlia di Crono e Rea, sorella e poi moglie di Zeus, era considerata, la sovrana dell'Olimpo. Fu brutalmente ingoiata dal padre appena nata, che intendeva ucciderla. Come tutti i suoi fratelli fu restituita alla vita grazie allo stratagemma ideato da Meti e attuato da Zeus. Fu allevata nella casa di Oceano e Teti, e poi nel giardino delle Esperidi o sulla cima del monte Ida sposò Zeus. Zeus amava segretamente Era già dal tempo in cui Crono regnava sui Titani, ma, come spesso accade ai giovani, non sapeva come fare a dichiararle il suo amore

7 Estia La mitologia greca, probabile sviluppo delle credenze primitive cretesi, comprende un insieme vastissimo di leggende, spesso collegate tra loro, riguardanti dei immortali dalle sembianze e sentimenti umani, che dimoravano sul monte Olimpo e che avevano ruoli precisi e per questo venivano adorati dai mortali con riti differenti.

8 Demetra Demetra (in greco: Δημήτηρ, "Madre terra" o forse "Madre dispensatrice", probabilmente dal nome Indoeuropeo della Madre terra *dheghom *mater) nella mitologia greca è la dea del grano e dell'agricoltura, costante nutrice della gioventù e della terra verde, artefice del ciclo delle stagioni, della vita e della morte, protettrice del matrimonio e delle leggi sacre. NegliInni omerici viene invocata come la "portatrice di stagioni", un tenue indizio di come ella fosse adorata già da molto tempo prima che si affermasse il culto degli Olimpi, dato che l'inno omerico a Demetra è stato datato a circa il VII secolo a.C. Le figure di Demetra e di sua figlia Persefone erano centrali nelle celebrazioni dei Misteri eleusioni, anch'essi riti di epoca arcaica e antecedente al culto dei dodici dei dell'Olimpo. La figura equivalente a Demetra nella mitologia romana era Cerere.

9 Artemide Artemide (in greco: ρτεμις, ρτέμιδος), nelle religioni dell'antica Grecia è figlia diZeus e Leto(per i Romani Latona) e sorella gemella di Apollo. Fu una tra le più venerate divinità dell'Olimpo e la sua origine risale ai tempi più antichi. In epoca romana fu associata a Diana, mentre gli Etruschi la veneravano con il nome diArtume. Il cervo e il cipresso erano fra i suoi simboli sacri.

10 Afrodite Afrodite (in greco, Aφροδίτη), nelle religioni dell'antica Grecia, è la dea dell'amore, della bellezza, della sessualità,della sensualità, della lussuria e dei giardini. Suo equivalente nella religione romana è Venere. Il mirto, la rosa, la colomba, il passero ed il cigno erano a lei sacri.

11 Atena Nella mitologia greca, Atena (greco: θην, Athēnâ; ionico θήνη, Athénē; dorico: σάνα, Asána), figlia di Zeus e della sua prima moglie Metide, era la dea della sapienza, particolarmente della saggezza, della tessitura, delle arti e, presumibilmente, degli aspetti più nobili della guerra, mentre la violenza e la crudeltà rientravano nel dominio di Ares. La sapienza rappresentata da Atena comprende le conoscenze tecniche usate nella tessitura e nell'arte di lavorare i metalli. I suoi simboli sacri erano la civetta e l'ulivo. In tempo di pace gli uomini la veneravano poiché a lei erano dovute le invenzioni di tecnologie agricole, navali e tessili, mentre in tempo di guerra, fra coloro che la invocavano, aiutava solo chi combatteva con l'astuzia (Metis) propria di personaggi come Odisseo.

12 Ade Ade (in greco δης, -ου e ιδης, -ου, in latino Hades, -ade) è una divinità della mitologia greca, fratello di Zeus e di Poseidone, nonché dio degli Inferi; la sua sposa è tradizionalmentePersefone. Dati i suoi attributi mitici avrebbe come corrispettivi nella mitologia egizia il dio Serapide e in quella romana il dio Plutone. È conosciuto anche come Axiokersos, poiché coniuge di Persefone soprannominata infatti "axiokersa", e Zeus Katakthonios, ossia "signore degli Inferi". Con Ade si vuole anche intendere più genericamente il mondo degli Inferi. Inizialmente solo il caso genitivo del nome della divinità era impiegato come abbreviazione per intendere la casa del dio dell'oltretomba; in seguito, per estensione, si cominciò a utilizzare il termine in tale significato anche al nominativo. Nella mitologia latina inizialmente Plutone (l'alter ego latino di Ade) è definito Signore degli Inferi, e solo successivamente Signore dell'Ade. Altro termine utilizzato è Averno, nome del lago dal quale si può accedere agli inferi.

13 Le è piaciuto? Si no Sino

14 Siiiii!!!!!!!

15 Nooo!!!!!!

16 Quanto ho preso?????? 6 – 7 – 8 – 9 – 10 ?????

17 Siiiiii!!!!!!!!!

18 Siiiii!!!!!!!

19 Siii!!!

20 Sii!!

21 Si!…… no


Scaricare ppt "Oggi impareremo a conoscere: ZeusZeus ; AresAres ; EfestoEfesto ; ApolloApollo ; EraEra ; EstiaEstia ; Demetra Demetra ; ArtemideArtemide ; Afrodite Afrodite."

Presentazioni simili


Annunci Google