La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RIFORMA DEGLI ORDINAMENTI UNIVERSITARI E GESTIONE DELLOFFERTA FORMATIVA A VERONA _________________ CLAUDIA MANFRIN - MARZO/MAGGIO 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RIFORMA DEGLI ORDINAMENTI UNIVERSITARI E GESTIONE DELLOFFERTA FORMATIVA A VERONA _________________ CLAUDIA MANFRIN - MARZO/MAGGIO 2005."— Transcript della presentazione:

1 RIFORMA DEGLI ORDINAMENTI UNIVERSITARI E GESTIONE DELLOFFERTA FORMATIVA A VERONA _________________ CLAUDIA MANFRIN - MARZO/MAGGIO 2005

2 MODULO 1 LAUTONOMIA DIDATTICA DELLE UNIVERSITÀ

3 Prima della riforma: Architettura ad 1 solo livello (laurea) da 4 a 6 anni sistema rigido e poco diversificato percorsi troppo lunghi favoriscono gli abbandoni scarso collegamento con il mondo del lavoro

4 Obiettivi della Riforma Convergere verso un modello europeo Realizzare lautonomia didattica delle università Creare un sistema di studi a più livelli Abbreviare i tempi di conseguimento dei titoli Avvicinare luniversità al mondo del lavoro

5 Nuova organizzazione dei titoli universitari D.M. 509/99 D.M. 270/04 L LAUREALLAUREA LS LAUREA SPECIALISTICALM LAUREA MAGISTRALE DS DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONEDS DR DOTTORATO DI RICERCADR MASTER DI I E II LIVELLO

6 Classi e SSD Classe: insieme di corsi di studio che condividono obiettivi formativi qualificanti e attività formative indispensabili Garantisce standard qualitativi nazionali ai corsi di studio definiti autonomamente dagli Atenei Settore scientifico-disciplinare: raggruppamento di discipline definito dal d.m. 4/10/00 Analogamente alla classe, garantisce standard nazionali agli insegnamenti autonomamente definiti dalle strutture didattiche.

7 Crediti Formativi Universitari (CFU) 1 CFU = 25 ore1 CFU = 25 ore di impegno complessivo per studente 1 anno = 60 CFU - (L)3 anni =180 CFU1 anno = 60 CFU - (L)3 anni =180 CFU - (LS) 2 anni = 300 CFU ( ) - (LS) 2 anni = 300 CFU ( ) [(LM) 2 anni = 120 CFU] [(LM) 2 anni = 120 CFU]

8 Le norme dellAutonomia didattica D.M 509/99 ( sostituito da D.M. 270/04), detta le regole generali dellarchitettura universitaria DD.MM 4/8/2000, 28/11/2000 2/4/2001 e 12/4/2001, definiscono le classi di L/LS Regolamento didattico di Ateneo, contiene gli Ordinamenti didattici dei corsi di studio Regolamenti didattici dei corsi di studio, contengono i dettagli dei curricula

9 Il D.M. 270/04 Laurea: 180 cfu con percorso ad Y - primo anno comune, poi scelta tra 1) percorso professionalizzante 2) percorso metodologico – formativo propedeutico alla Laurea magistrale: 120 cfu.

10 MODULO 2 PERCORSI DI STUDIO

11 Progettazione dellOfferta formativa Istituzione del corso di studio, procedura che porta allapprovazione ed emanazione dell Ordinamento (Banca dati RAD) Emanazione del Regolamento didattico del corso di studio Attivazione del corso di studio per lanno accademico di riferimento (Banca dati OFF.F)

12 Caratteristiche della classe La classe contiene: - la descrizione degli obiettivi formativi qualificanti - lelenco delle attività formative indispensabili, suddivise in 6 tipologie (di base, caratterizzanti, affini o integrative, a scelta dello studente, per la prova finale e la lingua straniera, altre)

13 SCHEMA DELLA CLASSE – TABELLA 1 Attività form I SSD possono ripetersi in più ambiti

14 SCHEMA DELLA CLASSE – TABELLA 2 La classe può non prevedere crediti minimi a livello di ambito

15 ORDINAMENTO – QUADRO GENERALE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE – TABELLA 3 Non tutti gli ambiti e i SSD previsti dalla classe vengono Inseriti nellordinamento A differenza della classe, che stabilisce valori minimi, lordinamento assegna i 180 crediti previsti dalla classe

16 ORDINAMENTO CON CREDITI DI SEDE - TABELLA 4

17 ORDINAMENTO CON INTERVALLI DI CREDITO -TABELLA 5

18 ATTIVITA FORMATIVE DEL PIANO DIDATTICO - TABELLA 6

19 PIANO DIDATTICO CON MODULI: – TABELLA 7

20 ASSOCIAZIONE TRA INSEGNAMENTO E SSD InsegnamentoCFUSSDAmbitoTAF Marketing6SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese Discipline economiche C (Attività affini o integrative)

21 ASSOCIAZIONE TRA PIANO DIDATTICO E ORDINAMENTO - TABELLA 8

22 VERIFICA DI CONFORMITÀ – TABELLA 9

23

24 MODULO 3 ASSETTI ORGANIZZATIVI

25 Dalla definizione alla gestione dellOF Una volta definita lOF dellAteneo, è necessario che questa venga correttamente codificata ed inserita nelle banche dati che la gestiscono: Banca dati MIUR (RAD e OFF.F) WEB OldS FourS

26 La realizzazione della riforma nellUniversità di Verona (1) Aprile Emanato il decreto di definizione delle classi di laurea. Le università entro 1 anno devono creare i propri ordinamenti Gennaio 2001 progettata una estensione al Software di gestione delle carriere studenti (OldS) Primavera Inizia lelaborazione dei piani didattici dei corsi di studio A.A.2001/02. Prime immatricolazioni e OPZIONI ai nuovi ordinamenti

27 La realizzazione della riforma nellUniversità di Verona (2) A.A. 2002/03. Modifiche ai piani didattici dei corsi senza verificare la conformità con gli ordinamenti Gennaio Parte il progetto FourS - primo modulo per la gestione dellofferta formativa. Obiettivo: codificare in modo corretto i piani didattici ed effettuare controlli automatici di conformità tra piani didattici e ordinamenti Aprile Nasce lUfficio di Gestione dellOfferta Formativa

28 Problemi aperti 1)le carriere studenti sono ancora gestite da OldS. In particolare la VERBALIZZA- ZIONE degli ESAMI si basa sulle vecchie codifiche 2)Lofferta formativa attualmente codificata su FourS e Web riguarda solamente gli studenti immatricolati nel 2004/05

29 Assetti organizzativi Dalle difficoltà incontrate è scaturita lesigenza di 1)definire un modello organizzativo standardiz- zato per la gestione dellOfferta formativa 2)creare un ufficio che si occupi della gestione della stessa nei suoi diversi aspetti e garantisca coerenza delle informazioni ed il corretto allineamento di queste allinterno di più banche dati (MIUR e di Ateneo).

30 FLUSSO DI GESTIONE DELLOFFERTA FORMATIVA


Scaricare ppt "RIFORMA DEGLI ORDINAMENTI UNIVERSITARI E GESTIONE DELLOFFERTA FORMATIVA A VERONA _________________ CLAUDIA MANFRIN - MARZO/MAGGIO 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google