La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

© rolando imbrò - bando MD2008. sostenere linnovazione dimpresa sostenere linnovazione dimpresa in settori produttivi strategici in settori produttivi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "© rolando imbrò - bando MD2008. sostenere linnovazione dimpresa sostenere linnovazione dimpresa in settori produttivi strategici in settori produttivi."— Transcript della presentazione:

1 © rolando imbrò - bando MD2008

2 sostenere linnovazione dimpresa sostenere linnovazione dimpresa in settori produttivi strategici in settori produttivi strategici attraverso contributi pubblici mirati attraverso contributi pubblici mirati che premiano la qualità di progetto che premiano la qualità di progetto la capacità di aggregazione e crescita la capacità di aggregazione e crescita il coinvolgimento del mondo della ricerca il coinvolgimento del mondo della ricerca cosa intende la Regione Lombardia per promozione delleccellenza nei Meta-distretti

3 METADISTRETTI BANDO MD2008 V a call DGR n.6735 del 5 marzo 2008 pubblicata sul BURL n.12 del 20 marzo ° supplemento straordinario © rolando imbrò - bando MD2008

4 obiettivi del bando incentivare laggregazione tra le PMI lombarde; favorire la collaborazione tra imprese e sistema della ricerca per lelaborazione di progetti che rispondano alle esigenze di innovazione e competitività; intensificare la collaborazione e lo scambio di conoscenze e di competenze tra imprese; favorire la contaminazione e le sinergie tra filiere.

5 dotazione finanziaria 14 milioni di euro recupero eventuali residui di area MD per finanziare i migliori progetti in graduatoria in base al valore assoluto di punteggio acquisito Biotecnologie euro Nuovi Materiali euro Moda euro Design euro ICT euro

6 progetti ammissibili progetti di Ricerca, Sviluppo e Innovazione relativi alle aree tematiche meta-distrettuali per lo sviluppo di un nuovo: prodotto processo servizio a forte contenuto innovativo, che presentino ricadute per le imprese coinvolte in termini di crescita, competitività, strategie di mercato, attivando nuove opportunità di sviluppo per il territorio lombardo in termini di occupazione, produttività/competitività, sviluppo delle competenze tecniche, scientifiche e professionali. il bando contiene schede descrittive

7 attività non ammesse a contributo ricerca fondamentale attività connesse alla produzione, trasformazione o commercializzazione dei prodotti elencati nellallegato I del Trattato CE; settori dei trasporti, della costruzione navale, della siderurgia, delle fibre sintetiche, del carbone e dellindustria automobilistica; attività direttamente connesse allesportazione (quantitativi esportati - costituzione e gestione di reti di distribuzione) impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti dimportazione.

8 costo progetti – entità contributi il costo dei progetti dovrà essere compreso tra euro (cinquecentomila) e euro (dieci milioni). il contributo richiesto sulle spese ammissibili dovrà essere compreso tra la soglia minima di euro (duecentocinquantamila) e la soglia massima di euro (un milione)

9 caratteristiche dei contributi max 50% delle spese ammissibili MASSIMALE di euro A FONDO PERDUTO

10 durata dei progetti nuovi materiali moda design ICT 24 mesi 36 mesi biotecnologie

11 soggetti ammissibili + nessuna impresa può assumere costi di progetto inferiori al 5% e superiori al 40% delle spese ammissibili PMI nucleo base ATI autonome mandataria nel nucleo base max 25% spese ammissibili (complessivo) altre PMI grandi imprese max 50% spese ammissibili max 20% spese ammissibili (complessivo) enti di ricerca max 20% spese ammissibili (complessivo) fondazioni di ricerca max 20% spese ammissibili (complessivo) una impresa con sede operativa fuori regione

12 requisiti delle imprese che formano lATI essere in attività alla data di pubblicazione del bando sul BURL avere sede operativa in Lombardia essere regolarmente iscritte al registro camerale; attestare la coerenza della attività di impresa con la filiera di progetto attraverso: il codice ISTAT-ATECO oppure una descrizione che evidenzi e dimostri lattività svolta dallimpresa,le finalità tecniche per le quali partecipa al progetto, il ruolo assolto nel progetto. non essere imprese in difficoltà

13 spese ammissibili spese di personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario); spese di management; costi strumentazione e attrezzature utilizzate per il progetto; costi dei servizi di consulenza e di servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini dellattività di ricerca, compresi i servizi di ricerca, le competenze tecniche e i brevetti; spese generali supplementari direttamente imputabili allattività di ricerca (forfait 15% del costo complessivo del personale); altri costi di esercizio, incluso il costo dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili allattività di ricerca; studi di fattibilità tecnica; costi connessi con lottenimento e la validazione di brevetti e di altri diritti di proprietà industriale; servizi forniti da consulenti esterni; partecipazioni a manifestazioni tecnico-scientifiche collegate strettamente alle attività di progetto.

14 % di contribuzione alle spese ammissibili management: fino al 7% del costo complessivo di progetto; studi di fattibilità preliminari alla ricerca industriale e/o allo sviluppo precompetitivo: 50%; ricerca industriale: 50%; sviluppo precompetitivo: 25%; acquisto licenza, deposito e/o conferma di brevetti: 50%; partecipazione a manifestazioni tecnico-scientifiche strettamente collegate alle attività di progetto:50%.

15 spese non ammesse a contributo costi di fabbricati e terreni (acquisto o locazione); costi di adeguamento di edifici e impianti; attività orientate alla commercializzazione; ricerca fondamentale (cfr. definizioni di cui allallegato A); industrializzazione dei risultati, dei prototipi e dei progetti; adeguamenti ad obblighi di legge; manutenzione di impianti e macchinari; servizi continuativi o periodici comunque connessi alle normali spese di funzionamento delle imprese partecipanti allATI.

16 termine presentazione domande presentazione progetti con compilazione di Format on line presentazione al protocollo regionale dei moduli delle autodichiarazioni 30 maggio 2008 ore 12 6 giugno 2008 ore 12

17 criteri di valutazione TEAM DI PROGETTO adeguatezza della dimensione/network in relazione agli obiettivi e al contenuto del progetto PUNTEGGIO 0-15 qualità del team di progetto: livello e ruolo delle imprese, delle Università e dei Centri di Ricerca livello e ruolo delle persone coinvolte nelle attività di progetto rating/scoring delle imprese partecipanti equilibrio finanziario delle imprese certificazione delle imprese sinergie nellambito del team proposto distribuzione equilibrata dei costi e del carico di lavoro

18 criteri di valutazione PROGETTOobiettivi PUNTEGGIO 0-45 fattibilità livello di innovazione conseguito brevettabilità project management adeguatezza del budget adeguatezza della distribuzione delle risorse per fasi di progetto e per soggetti completezza e validità del percorso di sviluppo del progetto livello di autofinanziamento

19 criteri di valutazione IMPATTO TEMATICO capacità del progetto di intervenire con innovazioni significative sui temi strategici della politica regionale: ambiente-energia-salute- mobilità sostenibile PUNTEGGIO 0-20 IMPATTO DI SISTEMA nuova occupazione indotta PUNTEGGIO 0-20 trasferibilità dei risultati modalità di disseminazione dei risultati proprietà intellettuale miglioramento del profilo tecnico- scientifico-professionale formazione e capitale umano impatto sulla competitività intervento e ruolo di soggetto associativo nella promozione dellATI e/o della tipologia di progetto

20 SARANNO AMMISSIBILI A FINANZIAMENTO I PROGETTI CHE IN SEDE DI VALUTAZIONE DI MERITO CONSEGUIRANNO UN PUNTEGGIO MINIMO DI 60 PUNTI -la sostenibilità, intesa come capacità dellintervento di garantire un sensibile ridimensionamento dellinquinamento di suolo, sottosuolo, acqua e aria; -coinvolgimento nella realizzazione dellintervento di ricercatrici, imprenditrici, giovani imprenditori/ imprenditrici, soggetti in condizione di svantaggio reale o potenziale. a parità di punteggio attribuito risulteranno premiali in ordine prioritario:

21 per informazioni: Rolando Imbrò staff reti di impresa tel.02/ fax: 02/

22 le iniziative regionali per i meta-distretti a call biotecnologie, moda, design, nuovi materiali a call ICT a call biotecnologie, moda, design, nuovi materiali a call biotecnologie, moda, design, nuovi materiali, ICT


Scaricare ppt "© rolando imbrò - bando MD2008. sostenere linnovazione dimpresa sostenere linnovazione dimpresa in settori produttivi strategici in settori produttivi."

Presentazioni simili


Annunci Google