La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Biblioteca virtuale e didattica interculturale Gruppo D Cerise Alessandra, Cipollone Matteo, Florio Paola, Rebaudengo Silvia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Biblioteca virtuale e didattica interculturale Gruppo D Cerise Alessandra, Cipollone Matteo, Florio Paola, Rebaudengo Silvia."— Transcript della presentazione:

1 Biblioteca virtuale e didattica interculturale Gruppo D Cerise Alessandra, Cipollone Matteo, Florio Paola, Rebaudengo Silvia

2 Presentazione Il progetto intende valorizzare la componente interculturale mediante il supporto di libri e materiali didattici (anche in formato digitale) nel lavoro quotidiano degli insegnanti di ogni ordine e grado.

3 Biblioteca virtuale interculturale La biblioteca virtuale interculturale è: Una raccolta on-line di libri, materiali didattici, DVD, Dossier… con tematiche a sfondo interculturale.

4 Biblioteca virtuale interculturale E permette di: Reperire in modo immediato informazioni sui libri presenti sul territorio valdostano. Prendere in prestito materiali da biblioteche del sistema bibliotecario valdostano (SBV) o scolastiche. Accedere, tramite una sitografia, a materiali, libri o dossier del restante territorio italiano

5 Biblioteca virtuale interculturale Il progetto propone un nutrito numero di informazioni che può essere arricchito da chiunque voglia contribuire compilando unapposita scheda (File: Griglia biblioteca virtuale interculturale)File: Griglia biblioteca virtuale interculturale Es. cerco un libro Es. Vorrei arricchire la biblioteca

6 Es. cerco un libro Cerco un libro che parli dellAlbania per le scuole primarie Consulto i vari file disponibili sul sito di webecole e trovo nel file bibliografia educazione interculturale (ex-fondo IRRE- VDA) il testo di G. Favaro Il piccolo e il gigante feroce, Carthusia, 2005, storie sconfinate.

7 Es. Vorrei arricchire la biblioteca La mia istituzione scolastica è in possesso di alcuni libri di educazione interculturale e vorrei condividerli con chi ne avesse bisogno. Sul sito webecole prendo la griglia (File: Griglia biblioteca virtuale interculturale) e la compilo in ogni sua parte.File: Griglia biblioteca virtuale interculturale Informo il Dirigente ed il referente per i prestiti della biblioteca scolastica (tecnico, docenti…) delleventualità di un possibile prestito anche a docenti di altre istituzioni scolastiche.

8 Progetto interdisciplinare sullIntercultura

9 Presentazione del progetto Il percorso, già nella prima fase di accoglienza degli alunni stranieri, ha la finalità di accrescere la consapevolezza di sé, attraverso il confronto con i coetanei di altre culture. Esso permette inoltre di sviluppare una sensibilità verso i bisogni altrui, tramite letture e analisi di storie di vita differenti. Il progetto, pertinente allindirizzo della scuola, dovrebbe favorire il riconoscimento delle difficoltà, dei bisogni e delle risorse personali degli studenti stranieri, al fine di interagire efficacemente e costruire relazioni sociali tra i pari.

10 Obiettivi generali Competenze: maturare la consapevolezza della condizione umana, in relazione ai cambiamenti significativi della vita e ai mutamenti culturali, sociali e tecnologici. Abilità/Capacità : Cogliere i concetti di base relativi allidentità della persona umana nella consapevolezza della sua unicità ed irripetibilità. Sviluppare una maggiore consapevolezza di sé. Riconoscere i comportamenti che favoriscono la crescita personale e le relazioni sociali. Individuare i caratteri essenziali della comunità sociale.

11 Contenuti Conoscenze: Personalità ed identità: noi e gli altri; teorie della personalità; leffetto alone; Stereotipi e pregiudizi. Multiculturalismo: tra separazione e integrazione: il dilemma degli immigrati. perché si lascia la propria terra? Immigrato o straniero? Diverso perché? Il punto di vista di chi è ospitato; il punto di vista di chi ospita. La terza via per tutti: il progetto interculturale. Il valore della diversità Dalla multicultura allintercultura. Per approfondire: Casi da analizzare (storie di ragazzi stranieri in Italia); lettura per riflettere (Dossier statistico sullimmigrazione 2010 curato dallassociazione Migrantes della Caritas) Analisi della situazione difficile nelle banlieues e delle cités-dortoirs Il Verlan, tratti identitari e distintivi nel linguaggio dei giovani. I D.R.O.M. (Dipartimenti e Regioni doltre- mare)

12 Metodi e strumenti Lezione partecipata Brain storming Testi di scienze sociali e in lingua francese Letture selezionate da riviste o quotidiani Approfondimenti con dossier specifici Analisi di storie di vita raccontate da alcuni alunni stranieri e lettura degli articoli della Convenzione per linfanzia (ONU 1989) Visione di film e documentari (Gran Torino; La Haine;etc.)

13 Il progetto, concernente il biennio, risulta comunque trasversale in quanto propedeutico alle tematiche che verranno affrontate negli anni successivi. Discipline coinvolte Scienze umane e sociali Lingua e civiltà francese Italiano e storia. Tempi

14 Promozione del successo scolastico Regina Maria Adelaide Finalità: Il progetto intende diminuire la dispersione scolastica per gli alunni nativi e migranti.

15 Obiettivi: Innalzare il successo formativo degli studenti Recuperare lacune pregresse della lingua italiana Recuperare lacune pregresse della lingua francese e inglese. Recuperare lacune pregresse di matematica Potenziare il metodo di studio: saper utilizzare i manuali, saper prendere appunti, saper schematizzare, strategie di mnemotecnica, saper affrontare uninterrogazione orale… Creare un clima di accoglienza durante tutto lanno ed in particolare nel primo quadrimestre anche prendendo consapevolezza del proprio stile cognitivo. Sperimentare momenti di gestione della relazione utilizzando i tutoring tra pari

16 Sono coinvolti: le classi prime dei 3 indirizzi presenti: liceo delle scienze umane, liceo linguistico, liceo scientifico tecnologico gli studenti migranti di prima e di seconda studenti di 4° del liceo delle scienze sociali che intendano svolgere attività di supporto ai loro compagni (tali interventi possono essere valutati nei crediti di fine anno).

17 Predisposizione di convenzioni e esperti: CTP (co-finanziamento per linsegnante di IT L2 o per sportelli di potenziamento disciplinari) Progetto Alcotra per il riorientamento in itinere Consulenze individuali delleducatrice Stages educazione tra pari degli studenti di 4° scienze sociali

18 Discipline coinvolte italiano/italiano L2/latino francese/inglese matematica. Competenze intrerdisciplinari: didattica del metodo attivo, metodo di studio.

19 Tempi di realizzazione settembre- maggio 1° quadrimestre (dalla prima settimana di scuola a fine ottobre) Test dingresso di italiano, matematica, francese e inglese cui seguirà, per gli studenti più fragili, il seguente percorso: Una volta a settimana per due ore (14.30 – 16.30) per sei incontri di francese/inglese. Una volta a settimana per due ore (14.30 – 16.30) per sei incontri di italiano. Una volta a settimana per due ore (14.30 – 16.30) per sei incontri di matematica.

20 Docenti ed esperti coinvolti italiano: due docenti disponibili, in compresenza, sia sullitaliano che sul latino (uno dei due con specializzazione in IT L2). (12 ore) francese/inglese: due docenti disponibili ad alternarsi che lavorino sia sullinglese che sul francese. (12 ore) matematica: due docenti disponibili ad alternarsi (12 ore) Educazione tra pari : docente disponibile come supervisore(8 ore) Coordinatore del progetto più 4 referenti per disciplina educatrice

21 1° quadrimestre Metodo di studio: Prime scienze umane: 1 ora a settimana curricolare allinterno della disciplina scienze umane. Per gli altri indirizzi: 6 moduli di compresenza; tra le 4 discipline interessate al progetto ed un docente di scienze umane come esperto che utilizza le ore a disposizione

22 1° quadrimestre Educazione tra pari: da inizio novembre ad inizio dicembre studio assistito da alcuni studenti di quarta dellindirizzo sociale. - con docente disponibile come supervisore - suddivisi in gruppi laboratoriali di 15 e per disciplina

23 2° quadrimestre: Seconda e terza settimana di febbraio corsi di recupero del debito del primo quadrimestre in base alle indicazioni dei singoli consigli di classe Da marzo a fine aprile: corsi di recupero o sportelli di tutte le discipline.

24 Strumenti che si intendono utilizzare: Biblioteca virtuale interculturale libri, DVD, dossier, materiali didattici in possesso della scuola o reperibili nel Sistema Bibliotecario Valdostano (SBV)

25 Valutazione del progetto: controllo dei voti orali e scritti degli studenti analisi statistica iniziale e finale con dati relativi a ammessi/non-ammessi, ritirati e iscritti… 4 incontri con tutti i docenti coinvolti a giugno, settembre, gennaio e a fine progetto a giugno.


Scaricare ppt "Biblioteca virtuale e didattica interculturale Gruppo D Cerise Alessandra, Cipollone Matteo, Florio Paola, Rebaudengo Silvia."

Presentazioni simili


Annunci Google