La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia1 Conferenza di servizio per i Dirigenti Scolastici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia1 Conferenza di servizio per i Dirigenti Scolastici."— Transcript della presentazione:

1 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia1 Conferenza di servizio per i Dirigenti Scolastici delle scuole statali e paritarie del I CICLO Como 10 gennaio 2008 Palazzo della Regione Lombardia Via Einaudi 1

2 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia2 SPERIMENTAZIONE D. M. del 31/07/07 Art. 2 la fase di prima attuazione si realizza negli anni scolastici 2007/ /09 … Art. 4 la fase di prima attuazione si iscrive nellambito degli attuali ordinamenti che, in relazione al monte ore, ai quadri orari delle discipline e alle classi di concorso rimangono disciplinati dalla normativa vigente Art. 3 ….le istituzioni scolastiche verificano lefficacia e le modalità di attuazione delle indicazioni utilizzando tutti gli strunmenti di flessibilità previsti dal DPR 275/99 dellAutonomia - art. 4 – 5 – 6. Art. 5 lAmministrazione …. Promuove azioni di formazione in servizio del personale della scuola e attiva un sistema di monitoraggio delle esperienze che consenta di raccogliere dati, osservazioni, suggerimenti di cui tener conto nella stesura dei provvedimenti di natura ordinamentale da adottare in via conclusiva

3 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia3 A livello nazionale viene costituito un gruppo di coordinamento con la responsabilità di impostare, gestire e verificare lintera azione di iniziale accompagnamento, avvalendosi delle strutture ministeriali e in collaborazione con i diversi soggetti istituzionali. A livello regionale i Direttori scolastici regionali istituiscono gruppi di coordinamento regionali incaricati di operare con intensità crescente nel territorio. Esse sono composte da dirigenti tecnici, dirigenti scolastici e docenti e sviluppano il piano di lavoro regionale. A livello provinciale i Direttori scolastici regionali costituiscono unità operative di sostegno progettuale e organizzativo a livello provinciale, così realizzando Nuclei di supporto per le Indicazioni. ….. I Nuclei provinciali di supporto costituiscono i termini di riferimento per il biennio di lavoro e i punti di contatto e di incontro per le scuole, per i diversi soggetti coinvolti, enti locali, agenzie culturali e sociali operanti sul territorio. MPI Direttiva n. 68 del 3/08/07 Punto D - Organizzazione

4 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia4 USR per la Lombardia Task force "Indicazioni per il curricolo"Task force "Indicazioni per il curricolo" - Materiali Documentazione ufficiale D.M. del 31 luglio 2007D.M. del 31 luglio 2007 fonte MPI Direttiva 68 del 3 agosto 2007Direttiva 68 del 3 agosto 2007 fonte MPI Decreto USRL di costituzione della task forceDecreto USRL di costituzione della task force pdf, 31 kb Composizione task force Decreto USRL di costituzione dei nuclei provinciali di supporto per le Indicazioni per il CurricoloDecreto USRL di costituzione dei nuclei provinciali di supporto per le Indicazioni per il Curricolo pdf, 64 kb Materiali di lavoro Indicazioni: suntoIndicazioni: sunto doc, 102 kb Indicazioni: sommarioIndicazioni: sommario doc, 41 kb Indicazioni: riproduzioneIndicazioni: riproduzione doc, 372 kb Indicazioni: esempi in pilloleIndicazioni: esempi in pillole doc, 25 kb Indicazioni: presentazioneIndicazioni: presentazione doc, 26 kb Chiavi di letturaChiavi di lettura doc, 40 kb DM 31 luglio 2007 in formato wordDM 31 luglio 2007 in formato word doc, 29 kb Direttiva 68 del 3 agosto 2007 in formato wordDirettiva 68 del 3 agosto 2007 in formato word doc, 31 kb Decreto USRL di costituzione della task force in formato wordDecreto USRL di costituzione della task force in formato word doc, 27 kb Indicazion per il curricoloIndicazion per il curricolo pdf, 629 kb

5 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia5 Scuola media inferiore: corsi di sostegno per il recupero in italiano e matematica Liniziativa è strettamente legata allattuazione delle nuove Indicazioni per il curricolo e alla sfida per recuperare al successo scolastico e formativo migliaia di giovani come stabilito dellagenda di Lisbona. MPI Direttiva n. 113 del 19/12/2007 Decreto Ministeriale n.47 del 13 giugno Decreto ministeriale n agosto 2007 Regolamento recante norme in materia di adempimento dellobbligo di istruzione Gli assi culturali Competenze chiavi di cittadinanza Documento tecnico

6 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia6 Decreto di costituzione e nomina dei componenti dei nuclei provinciali di supporto per le Indicazioni per il Curricolo USR Lombardia Prot. MPIAOODRLORU n del 24/ Composizione del nucleo provinciale Gino Ceccarelli Dirigente tecnico – coordinatore Rossella Siporso USP Dirigente tecnico Donatella Diacci USP Ufficio Autonomia Rosa Spina USP Ufficio Autonomia Gerarda Veneroso Dirigente D. Didattica di Como 2 Antonio Daniele Dirigente IC Como Nord Armanda Selva Dirigente IC di Lurago DErba Irma Baruffaldi Dirigente IC di Gera Lario Aldina Arizza Dirigente Sc. Sec. I grado di Mariano Comense Luisella Ciceri Docente di scuola primaria IC Lurago DErba Raffaella Piatti Docente di scuola secondaria di I grado Como Lago

7 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia7 I fase settembre – dicembre 2007 Lettura e analisi collegiale delle Indicazioni Istituto scolastico:………………………………………………………………………………………………………………. indirizzo …………………………………. Comune …………………… Recapito …………………………… Telefono ……………fax ……………………… Modalità organizzativa del Collegio Temi emersi e argomenti maggiormente approfonditi Problematiche emerse e messe in discussione Gruppi di lavoro attivati Richieste di azioni di informazione/formazione A livello interno di istituto In rete con altre scuole In forma seminariale Gruppi di ricerca-azione

8 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia8 DATI RACCOLTI DALLE TABELLE

9 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia9 DIREZIONI DIDATTICHE STATALI SCUOLE PARITARIE

10 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia10 ISTITUTI COMPRENSIVI SCUOLE SECONDARIE I GRADO

11 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia11 Modalità organizzative del collegio Lettura delle Indicazioni

12 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia12 Modalità organizzative del collegio Gruppi di lavoro attivati

13 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia13 Modalità organizzative del collegio Momenti di formazione avviati

14 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia14 Progetto pedagogico nelle indicazioni Cultura scuola persona - centralità della persona Valorizzazione delle risorse personali - identità e radici culturali Cittadinanza responsabile Caratteristiche delle scuole infanzia - primaria - sec. I grado Lettera del ministro Indicazioni sc. infanzia e primaria CORNICE CULTURALE – PREMESSA Temi emersi e argomenti maggiormente discussi

15 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia15 Differenze elementi di continuità Condivisione del linguaggio Confronto linguaggio indicazioni precedenti Dagli OSA agli OA Rapporto OSA con nuovo impianto Struttura U apprendimento Rapporto UdA nuove indicazioni/ curricolo Analogie/differenze con scelte didattiche attuate finora dalla scuola CONFRONTO CON LE PRECEDENTI INDICAZIONI LINGUAGGIO – OSA - UA SCUOLA E ORGANIZZAZIONE Ambiente di apprendimento Flessibilità Ruolo dellinsegnante Patto educativo scuola famiglia

16 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia16 Definizione di curricolo Verticalità – continuità fra i 3 ordini di scuole bisogni formativi degli alunni CURRICOLO Rielaborazione curricolo scuola Curricolo articolato in 3 aree disciplinari Verticalità curricolo e rapporto sc. primaria – sec. I grado Necessità della collegialità nella progettazione verticale del curricolo confronto fra ordini di scuola – scelte metodologiche – contenuti Individuazione di elementi condivisi Nuclei significativi - saperi irrinunciabili per curricolo verticale Nuova scansione dei contenuti disciplinari Trasversalità dellinformatica Riduzione contenuti L 2 Revisione POF per curricolo

17 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia17 Rapporto competenze traguardi - Classi ponte OF e OA/competenze/compito unitario Necessità di declinare gli OA Individuazione e scelta di Ob strategici di ogni area, per 3° - 5° anno e termine I ciclo - traguardi di competenze Campi di esperienza/aree disciplinari CONOSCENZE E COMPETENZE VALUTAZIONE Valutazione come processo Raccordo modalità di valutazione competenze trasversali e discipline Modalità di certificazione Valutazione/ autovalutazione Valutazione e portfolio?! Necessità di standard valutativi omogenei nazionali Prove di ingresso e di uscita ridefinizione Criteri metodologici

18 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia18 Problematiche emerse DISCIPLINE E CONTENUTI TIC: nuove tecnologie e linguaggi multimediali traguardi – ruolo nellapprendimento e nella didattica Lingua italiana e matematica: Involuzione verso le regole – grammatica – tabelline Carenze e Lacune analisi logica e grammaticale Abilità di calcolo operazioni Area storico geografica: scansioni annuali e ultimo anno sc. Sec. I grado Assenza di riferimenti ai contenuti Dove si collocano le educazioni Convivenza civile?!

19 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia19 CURRICOLO OA – OD – OF TRAGUARDI OA troppo generici e su lunghi periodi (trienni – bienni) OA interrelazioni sinergie collocazione nel curricolo OD troppo elevati Squilibrio monte ore assegnato alle varie discipline Difficoltà di articolazione verticale in tempi brevi Riorganizzazione delle discipline in ottica di curricolo verticale Valutazione/autovalutazione modalità – strumenti Definizione traguardi per competenze Relazione con gli standard nazionali Requisiti minimi Prove di ingresso e valutazioni bimensili Adeguamento scheda di valutazione Autovalutazione dellistituzione scolastica VALUTAZIONE

20 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia20 PROGETTAZIONE E LAVORO DEI DOCENTI Condivisione linguaggio – definizione parole chiave Frammentazione del lavoro di equipe Frammentarietà dei saperi ed esperienze interdisciplinari Cambiamenti da apportare alla modalità di programmazione Libertà di insegnamento e lavoro collegiale Coordinamento tra docenti sugli esiti triennali e a lungo termine Insegnamento individualizzato – classi con stranieri e diversamente abili Continuità tra ordini di scuola

21 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia21 II Fase da gennaio 2008 Momenti di formazione richiesti

22 Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia22 autovalutazione di istituto innovazioni per DS e Docenti cultura scuola persona progettazione di curricolo verticale valutazione nel nuovo contesto ARGOMENTI INDICATI PER I SEMINARI


Scaricare ppt "Nucleo Provinciale di Supporto alle Indicazioni per il curricolo U S P di Como D. Diacci - Ufficio Autonomia1 Conferenza di servizio per i Dirigenti Scolastici."

Presentazioni simili


Annunci Google