La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Responsabilità e trasparenza Bilancio Sociale 2009 Il punto di vista dei portatori di interessi CAMEC 19 aprile 2011 Comune della Spezia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Responsabilità e trasparenza Bilancio Sociale 2009 Il punto di vista dei portatori di interessi CAMEC 19 aprile 2011 Comune della Spezia."— Transcript della presentazione:

1 Responsabilità e trasparenza Bilancio Sociale 2009 Il punto di vista dei portatori di interessi CAMEC 19 aprile 2011 Comune della Spezia

2 dal Bilancio sociale 2009 al Bilancio sociale 2010: progressiva messa a punto di uno strumento informativo chiaro, comprensibile, condiviso, ma soprattutto utile. Grazie alle sollecitazioni ed alle proposte formulate dai portatori di interessi in sede di valutazione del bilancio sociale 2008 è stato possibile migliorare la rendicontazione sociale 2009, cercando di renderla più rispondente alle finalità di trasparenza, rilevanza e completezza delle informazioni riportate. Anche per il rendiconto 2010 contiamo sulla vostra collaborazione!

3 BILANCIO SOCIALE 2009 Il ciclo del processo Raccolta valutazioni e riavvio processo Raccolta valutazioni e riavvio processo Riavvio processo Raccolta ed elaborazione dati informazioni Raccolta ed elaborazione dati informazioni Riunione 4 focus Elaborazione report Asseverazione e approvazione Asseverazione e approvazione Restituzione a portatori di interessi Restituzione a portatori di interessi

4 Valutiamo il Bilancio sociale 2009 Offre una visione integrata e complessiva del ruolo e delle funzioni del Comune … Adotta un linguaggio chiaro e comprensibile… migliora il dialogo fra amministrazione e cittadini …

5 I dati e le informazioni contenute sono chiare, complete e pertinenti… Gli indicatori contribuiscono a rappresentare il grado di raggiungimento degli obiettivi… Valutiamo il Bilancio sociale 2009

6 Portatori di interessi ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONSULTE E COMITATI COMUNALI ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA AZIENDE PARTECIPATE SOGGETTI ISTITUZIONALI LOCALI ORDINI PROFESSIONALI ENTI RELIGIOSI ASSOCIAZIONI CULTURALI AZIENDA SANITARIA LOCALE La connessione fra sistema contabile di controllo interno e il punto di vista della società locale

7 ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE AVANZAMENTO E IMPATTO GRANDI INTERVENTI TEMPI PROCEDIMENTI EDILIZI E GRADO UTILIZZO TERRITORIO IMPATTO APPALTI LL.PP. SU DITTE DEL TERRITORIO DIVERSA ARTICOLAZIONE DEL DOCUMENTO INFORMAZIONI AGGIUNTIVE E DETTAGLI SU TRIBUTI E TARIFFE Portatori di interessi: alcune delle proposte raccolte DATI CIG ORDINARIA SETTORE INDUSTRIA A LIVELLO COMUNALE

8 Valutiamo il Bilancio sociale 2009 Quali proposte per rendere il prossimo bilancio sociale più chiaro, comprensibile e di interesse per la città

9 Obiettivo: Il bilancio sociale 2010 e la redazione del bilancio di fine mandato Avvio della stesura del Bilancio sociale 2010 e impostazione e aggiornamento dati per il Bilancio sociale di fine mandato Dalla fase di valutazione a quella di integrazione e aggiornamento info e dati

10 Il Bilancio sociale di fine mandato Non un documento politico, ma un rendiconto fedele e coerente a quelli pubblicati precedentemente Stessi principi, stesso rigore metodologico, medesime caratteristiche Somma bilanci sociali annuali Aggiornamento dati al 2011 e utilizzo dei dati storici

11 Approvazione documento da parte della Giunta Commissione consigliare Approvazione da parte del Consiglio Comunale Asseverazione Proposta deliberazione sottoposta al Consiglio Diffusione del Bilancio sociale 2010 Iter amministrativo previsto Avvio redazione Bilancio fine mandato

12 Presentazione Introduzione Nota metodologica IDENTITA DELLENTE LOCALE UNA NUOVA CULTURA AMMINISTRATIVA RISORSE ECONOMICHE FINANZIARIE E DOTAZIONE PATRIMONIALE prima parte Le aree di rendicontazione Territorio LA CITTA seconda parte LE PERSONE La struttura del Bilancio sociale 2009

13 LE PERSONE i servizi alla persona LA CITTA leconomia Territorio LA CITTA il territorio LA CITTA la cultura La struttura del Bilancio sociale AMBITI DI RENDICONTAZIONE

14 LA CITTA il territorio LA CITTA la cultura Gli obiettivi Cosa è stato realizzato Dati quali-quantitativi Focus su specifici progetti LE PERSONE i servizi alla persona LA CITTA leconomia La struttura del documento (seconda parte) La Rendicontazione sociale

15 Area Persone Territorio Cultura e formazione Servizi sociosanitari Servizi educativi La città dei bambini Politiche giovanili Università Formazione e lavoro Politiche per la casa Pari opportunità Incidenza % della spesa per lambito di rendicontazione FOCUS: Buon mercato Dialogo interreligioso Carta dei Servizi sociali La Rendicontazione sociale: LE PERSONE

16 Territorio Pianificazione territoriale Attività edilizie Lavori pubblici Aree verdi Ambiente Mobilità Impianti sportivi Abbattimento barriere architettoniche Sicurezza urbana Decentramento Incidenza % della spesa per lambito di rendicontazione FOCUS: Water front Progetti integrati POR FESR Interventi FAS Contratto di Quartiere Umberto I La Rendicontazione sociale: LA CITTA

17 Economia Sviluppo economico della città Attività produttive e commercio Turismo Sportello unico per le imprese Politiche comunitarie Incidenza % della spesa per lambito di rendicontazione FOCUS: Misure anti-crisi Piani di Sviluppo locale

18 Territorio Cultura e spettacolo Musei Civici, Teatro Civico – Dialma Ruggiero e Sale polivalenti Archivi e biblioteche Eventi della città Cooperazione e gemellaggi Incidenza % della spesa per lambito di rendicontazione FOCUS: Maìna

19 Lasseverazione dei Revisori dei Conti La verifica rispetto allo standard internazionale AA1000 Verificate: laffidabilità del processo la veridicità e attendibilità dei dati economici, finanziari e patrimoniali la coerenza del documento rispetto ai documenti di programmazione e rendicontazione dellente Principi AA 1000: Inclusività Materialità Rispondenza Standard di riferimento: Direttiva Min. Funz. Pubblica del 17/02/2006 Linee guida GBS Linee guida Osservatorio Finanza e Contabilità EE.LL. Raccomandazione contabile n.7 Linee guida Global Reporting Initiative Altre indicazioni e standard internazionali UN BILANCIO SOCIALE TRASPARENTE: LE VERIFICHE INDIPENDENTI

20 Contatti Pagine web: Gruppo di lavoro Bilancio sociale Staff Direzione operativa Tel: Fax:


Scaricare ppt "Responsabilità e trasparenza Bilancio Sociale 2009 Il punto di vista dei portatori di interessi CAMEC 19 aprile 2011 Comune della Spezia."

Presentazioni simili


Annunci Google