La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Roma, 30 marzo 2004 Incontro con le Organizzazioni Sindacali intervento di Massimo Sarmi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Roma, 30 marzo 2004 Incontro con le Organizzazioni Sindacali intervento di Massimo Sarmi."— Transcript della presentazione:

1 1 Roma, 30 marzo 2004 Incontro con le Organizzazioni Sindacali intervento di Massimo Sarmi

2 2 Agenda 1. Introduzione 2. Il Piano Il Bilancio Gli obiettivi e i primi risultati Il percorso strategico da consolidare 6. Il ruolo delle Parti e il Piano azioni

3 3 1. Introduzione Agenda

4 4 Presenza capillare sul territorio Certification Authority Multicanalità Gestione sistema dei pagamenti Affidabilità Servizi integrati a Valore Aggiunto Infrastruttura logistica Introduzione Posteitaliane Gruppo

5 5 Introduzione Nel 2002, con il raggiungimento dellutile è terminata la fase del risanamento Nel 2003 gli sforzi del Gruppo si sono concentrati sullo sviluppo dei risultati RISANARE SVILUPPARE CONSOLIDARE LO SVILUPPO Lobiettivo, a partire dal 2004, è consolidare lo sviluppo della redditività del Gruppo Poste Italiane

6 6 2. Il Piano Agenda

7 7 Piano Strategico Implicazioni di carattere istituzionale Protocollo Governo, Azienda e OO.SS. 3. Implicazioni di carattere relazionale e operativo Il CCNL ha individuato nel Piano uno dei quadri di riferimento strategico nel quale collocare le azioni delle Parti ? 1. Implicazioni di carattere organizzativo Unitarietà dellAzienda Necessità di accelerare la definizione degli accordi in discussione fra le Parti Il Ministero dellEconomia ha approvato il Piano Strategico Lazionista ha sposato in pieno la strategia sui ricavi ma ha anche richiamato il management a perseguire con determinazione ancor maggiore un rapido efficientamento dei processi produttivi

8 8 La motivazione di questa scelta è: la necessità di dotarsi di uno strumento più adeguato e flessibile di governo degli obiettivi aziendali uno scenario economico e di mercato meno favorevole, rispetto alle previsioni del Piano , e la necessità di avviare una più attenta valutazione del rischio competitivo Nel 2003 è stato rivisto il Piano Strategico, introducendo un ciclo annuale di pianificazione Piano Strategico Il Piano Strategico ha continuità strategica ed operativa con il Piano : collocare Poste Italiane tra le migliori aziende postali europee in termini di redditività e qualità, garantendo i livelli di servizio universale previsti dalla regolamentazione del settore

9 9 Piano Strategico : posizionamento attuale e futuro BASSA ALTA CRESCITA DEI RICAVI CONTRIBUZIONE ALLA REDDITIVITA (COPERTURA COSTI FISSI) 1. Corrispondenza 1. Difesa in mercato povero e con liberalizzazione; enfasi su efficienza 2. Servizi Finanziari 2. Massimo sfruttamento potenziale di business con azioni commerciali e arricchimento offerta 3. Corriere Espresso e Pacchi 3. Espresso: migliore redditività su mix prodotto, recupero efficienza e economie di scala Pacchi: enfasi su costi e riordino portafoglio prodotti 5. Crescita ricavi con elevata marginalità per saturazione asset e integrazione offerta 5. Nuovi Servizi 4. Postel 4. Crescita su nuovi servizi e recupero efficienza produttiva

10 10 Piano Strategico : Evoluzione Ricavi CAGR 6% ( 1 ) Altri Ricavi: Filatelia, Rete Territoriale, ricavi da Comandati e Fitti, Postecom, EGI, PT Shop Servizi Postali 38% Servizi Finanziari 43% Altri Ricavi ( 1 ) 2% DELP 5% Nuovi Servizi ( 2 ) 10% OSU 3% prech Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen04 – Piano ( 2 ) Nuovi Servizi: compre tutti i nuovi servizi offerti dalle Divisioni/Società del Gruppo, compresa larea della posta commerciale

11 11 Piano Strategico : Investimenti totale Informatica e TLC 26% Automazione Postale 23% Ammodernamento UP/ altri edifici 40% Immobilizz. Finanziarie 10% ( 1 ) Per gli anni previsti investimenti per un totale di ca mln composizione per Macroprogetto Fonte: Piano mln ( 1 ) Principalmente ricapitalizzazione di PosteVita per vincoli di legge

12 12 3. Il Bilancio 2003 Agenda

13 13 Risultati 2003 vs 2002 Gruppo Poste: prime evidenze Il Gruppo conferma il trend positivo di crescita Ricavi da Mercato in crescita, soprattutto grazie al forte incremento di Bancoposta Compensazioni per Servizio Universale ed Editoria Sovvenzionata in diminuzione Qualità Postale in linea con i nuovi sfidanti obiettivi Costi Operativi sostanzialmente stabili Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen04

14 CONFERMATO IL TREND POSITIVO DI CRESCITA +41,5% EBITDA Ricavi da Mercato Totale Costi Operativi +5,6% +0,2% 14 Risultati 2003 vs 2002 Gruppo Poste

15 n. Conti dati in mgl % La crescita… … La Giacenza dati in mln % Business Retail 15 Conto Bancoposta

16 16 Ricavi Costi Ebitda 1,4% 1,7% -3,4% Ricavi Costi Ebitda 5,1% -1,4% 45% Ricavi Costi Ebitda 74% 13,6% 170% Migliorato il contributo delle Controllate al Margine del Gruppo Le Principali Società del Gruppo

17 Patrimonio Gestito (mln) Confermata la fiducia dei risparmiatori nei prodotti a brand Poste PosteVita BancoPostaFondi SGR n. Polizze Assicurative (dato cumulato in mlg.) 17 Le Principali Società del Gruppo

18 18 EBITDA +41,5% Risultati 2003 vs 2002 Gruppo Poste: prime evidenze Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen04 Dati 2002 Prech Ricavi da mercato: +5,6% Ricavi totali + 4,5% + 0,2% Costi Operativi totali Dati in Mln

19 19 Posta Target % Sostanziale tenuta dei volumi dei prodotti tradizionali e sviluppo della Posta Commerciale Risultati 2003: Servizi Postali Registrate (Racc.+Ass) Prioritario volumi 2002 volumi 2003 Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen04 Ordinario mln pz Prodotti tradizionali Tot mln pz Tot mln pz

20 20 n. Conti (dati in mln) 3,6 2,8 Business Retail + 28% Risultati 2003: BancoPosta Continua la crescita del Conto BancoPosta Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen04 Giacenza media % mln

21 21 Risultati 2003: BancoPosta Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen04 Raggiunti gli obiettivi di raccolta stabiliti dalla Convenzione con Cassa Depositi e Prestiti SpA Buoni Postali Fruttiferi Libretti Postali 9,5 11,9 28,8 33,9 Dati in mld + 18% + 25% Raccolta Lorda Raccolta Netta Dic02Dic03 Dic02Dic03 -1,8 -2,2 2,5 4,1

22 22 Corriere Espresso Pacchi Totale mln pz Volumi dati in mln pz Spinta commerciale sui prodotti a maggior valore aggiunto Risultati 2003: Espresso, Logistica e Pacchi Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen %

23 23 48 emissioni 57 folder 129 cartoline e 54 tessere filateliche 3 raccolte annuali e 2 prodotti editoriali annulli per eventi nazionali continua il contributo ai Ricavi del Gruppo: realizzati 77,1 mln nel 2003 Risultati 2003: Filatelia Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen04

24 24 Ricavi Principali Società del Gruppo: 2003 vs 2002 Migliorato il contributo delle Controllate al Margine del Gruppo Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen04 Costi EBITDA -3,4% +45% Ricavi Costi EBITDA Ricavi Costi EBITDA 2002 Prech Dati in Mln

25 25 Patrimonio Gestito (mln) PosteVita BancoPostaFondi SGR n. Polizze Assicurative (dato cumulato in mlg.) Fonte: dati gestionali provvisori di prechiusura a Gen04 Principali Società del Gruppo: 2003 vs 2002

26 26 Posta Ordinaria % di consegne in J+3 Raccomandate % di consegne in J+3 Assicurate % di consegne in J+3 I° sem03II° sem03 Obiettivo 92% Qualità del Servizio Fonte: elaborazioni su dati IZI - valori cumulati Fonte: sistema di tracciatura interna - valori cumulati Posta Prioritaria % di consegne in J+1 90% Anno % 80% I° sem03 Anno 2003 Anno % 90% I° sem03 II° sem 03 Anno 2002 I° sem03Anno 2003 Anno % 90%

27 27 Posta Internazionale Inbound % di consegne in J+3 Posta Internazionale Outbound % di consegne in J+3 Fonte: elaborazione su dati International Post Corporation - UNEX valori cumulati 85% Obiettivo 85% I° sem03Anno 2003 Anno 2002 I° sem03Anno 2003 Anno 2002 Qualità del Servizio

28 28 aperti al pubblico 521 UP con nuovo Layout, pari a postazioni di lavoro su mq Qualità del Servizio Allestiti 42 nuovi UP Riposizionati 249 Attivati 764 punti PT Business, spazi dedicati alla piccola/media clientela business Gli interventi sulla Rete degli Uffici Postali (UP) Allestiti 18 nuovi sportelli External (sportelli dislocati a distanza rispetto lufficio madre, che erogano tutti i servizi) UP attivi: sportelli External: 158 per un totale di:

29 29 Attivati 247 nuovi Sistemi Gestione Code: prenotazione del servizio per la gestione del tempo di attesa, pianificate oltre attivazioni entro il 2004 Qualità del Servizio Interventi per la riduzione dei tempi dattesa Sportelli Basic in Uffici: possibilità di effettuare le operazioni Bancoposta di base sugli Sportelli Postali (F23, F24, Bollettini, ricarica Postepay, Vaglia) Sportelli Multifunzionali in Uffici con la possibilità di effettuare tutte le operazioni bancoposta anche sugli Sportelli Postali L85% degli Sportelli Postali effettua anche operazioni Bancoposta

30 30 Stabiliscono per ogni prodotto di Corrispondenza gli standard di qualità (fissati dal Ministero delle Comunicazioni e concordati con le Associazioni), le caratteristiche dei prodotti, le modalità di presentazione dei reclami, lentità dei rimborsi. Per diffondere la prossima Carta della Qualità, che comprenderà anche i pacchi, saranno istituiti dei Corner informativi nei principali Uffici Postali, gestiti da rappresentanti delle Associazioni dei consumatori Principali attività realizzate in collaborazione con le Associazioni dei Consumatori Carte della Qualità Conciliazione Comitato di Consultazione Nel corso del 2004 verrà istituito un Comitato, formato da rappresentanti dellazienda e delle Associazioni, con lobiettivo di recepire le osservazioni ed i pareri dei consumatori sulle principali iniziative di comunicazione che lazienda intende intraprendere Procedura per la risoluzione extragiudiziale delle controversie in collaborazione con le Associazioni dei consumatori a livello locale Qualità del Servizio

31 Libretti attivi 365 mln di Saldo Azioni 2003: Innovazione di Prodotto carta postepayLibretti per i Minori Nov-03Dic-03 Gen-04Feb-04* … per una Giacenza di quasi 42 mln n. carte emesse Fonte:dati gestionali arrotondati; avanzamento a Feb04

32 32 KIT Passaporti dal lancio del prodotto (fine 2003) emesse Raccomandate, di cui quasi nel solo mese di febbraio Posta Raccomandata online Progetto Passaporti accettate oltre richieste emessi 720 documenti (mln di pz., dato comprensivo di esternalizzazione a Postel) 470 mln di pezzi nel 2003 Promoposta - Posta non indirizzata Azioni 2003: Innovazione di Prodotto Fonte:dati gestionali arrotondati; avanzamento a Feb04 Test avviato il 15-Sett03 su 30 uffici postali della Provincia di Roma:

33 33 Azioni 2003: Sviluppo e Innovazione contenimento dei costi, migliorando lefficienza, laffidabilità e la qualità del servizio progressiva estensione su tutto il territorio nazionale Progetto Rete Logistica messi in funzione: Padova, Bologna e Napoli completati: Roma e Milano Peschiera Borromeo avvio attività cantieristiche: Firenze, Lamezia, Bari, Catania, Genova completate le attività di progettazione: Torino, Pescara, Cagliari, Venezia

34 34 Aree Piattaforme di servizio Servizi bancari Piattaforme di servizio Servizi postali Piattaforme di servizio Altri servizi Piattaforme di servizio Sistemi enterprise DATA CENTER RETE DI TRASPORTO Monitoraggio e controllo dei sistemi Misura dei livelli di servizio Azioni 2003: Sviluppo e Innovazione Information Comunication Tecnology Aree UP Minori UP Maggiori FilialiAree RETE DI ACCESSO Monitoraggio e controllo dei sistemi Misura dei livelli di servizio Attivazione di nuove applicazioni (Pensioni on line, Postepay) Progetto di consolidamento delle server farm Attivazione disaster recovery dei sistemi core Migrazione dei 4000 uffici postali maggiori su rete Datawan in protocollo IP Messa in esercizio dei sistemi di gestione

35 35 Azioni 2003: Servizi Integrati per la PA Ministero per lInnovazione e le Tecnologie (MIT) Inserimento della rete degli Uffici Postali nel modello per le-government delineato dal MIT Vola con Internet: postalizzazione, gestione incassi e servizi di Call Center per iniziativa PC ai 16-enni Semplificazione allaccesso delle procedure amministrative scolastiche ed universitarie degli studenti Ministero dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca (MIUR) Erogazione di servizi ai cittadini tramite la rete degli Uffici Postali, al fine di facilitare la comunicazione tra provincia-cittadini e provincia-imprese Provincia di Milano Provincia di Asti REGIONE Marche, ANCI Marche, UPI Marche, UNCEM Marche, LEGAUTONOMIE Marche Nuovi servizi e razionalizzazione/ottimizzazione nellerogazione di servizi esistenti

36 36 Azioni 2003: Servizi Integrati per la PA Regione Veneto Sperimentazione di il servizio digitale della sala posta Invio (nel 2004) della Carta Regionale dei Servizi (CRS) e sperimentazione della loro attivazione presso la rete degli Uffici Postali Regione Lombardia Assicurazioni Casalinghe: invio delle comunicazioni e riscossione dei pagamenti presso gli uffici postali INAIL INPS Contributi per i nuovi nati secondogeniti: riscossione dei contributi presso gli Uffici Postali

37 37 4. Gli obiettivi e i primi risultati 2004 Agenda

38 38 Obiettivi 2004: Servizi Postali Previsioni volumi di corrispondenza per i prossimi 5 anni % di crescita/diminuzione fino al 2007 Fonte: IPC 2002 Dare un impulso decisivo alla crescita dei nuovi servizi a valore aggiunto: –Su PPAA, rafforzare lo sviluppo già avviato con ELI e notifica integrata, ponendosi come partner privilegiato per outsourcing –Su business e privati lanciare rapidamente i nuovi servizi Continuare a spingere sulla posta commerciale: –A maggior valore aggiunto (direct marketing) –A minor valore aggiunto (door to door) Rafforzare lofferta integrata con Postel Continuare speditamente nellautomazione e razionalizzazione dei centri di smistamento postali; per il 2004 funzionanti: Milano Roserio Lamezia Terme Firenze Catania Bari

39 39 Obiettivi 2004: Servizi Finanziari Nr. c/c totali (quantità 000) Mantenere e sviluppare il c/c Bancoposta attraverso campagne pubblicitarie ed azioni di fidelizzazione Accrescere la penetrazione dei servizi aggiuntivi al conto (domiciliazione, carte di credito, scoperto, prestiti, mutui, assicurazioni danni, etc.) Aumentare la capacità di raccolta per risparmio e investimento (rafforzamento sale consulenza, sviluppo maggiore programmazione / controllo obiettivi, sistemi premianti, confronto con uffici maggiormente performanti etc.) Rafforzare e migliorare il presidio commerciale della clientela business

40 40 Obiettivi 2004: Servizi Finanziari FRONT OFFICE BACK OFFICE Semplificare i processi e informatizzare ulteriormente le attività di back office Ridurre la manualità allo sportello, migliorando la qualità del servizio erogato al cliente Rafforzare / sviluppare alternative allo sportello fisico (sito internet, self service, ATM, phone banking...) Poste P T P T P T

41 41 Obiettivi 2004: Espresso, Logistica e Pacchi Continuare a spingere per la sostituzione del pacco ordinario con il pacco j+3 e j+1 Sviluppare il pacco impresa Sviluppare il nuovo pacco internazionale Rafforzare la presenza SDA in settori merceologici più profittevoli Pacco J+5: Risultati Qualità La qualità del pacco ordinario è drasticamente migliorata nel tempo e, negli ultimi anni, sono stati superati gli obiettivi fissati dal Regolatore Per il 2004 lobiettivo è fissato al 92% 97% * (*) Obiettivo da Carta della Qualità

42 42 Obiettivi 2004: Servizi Filatelici Incrementare i ricavi riqualificando lofferta e migliorando la qualità di prodotti e servizi Sviluppare il mercato estero con le vendite online e con la partecipazione ad eventi e manifestazioni del settore Promuovere e diffondere la Filatelia tra i giovani, sviluppando il progetto Filatelia e Scuola

43 43 Professionisti e Avvocati per la gestione dei permessi di soggiorno Ufficio Notificazioni Esecuzioni e Protesti, per la gestione delle attività di notifica Diretto alle imprese e PPAA per la gestione in entrata e in uscita della posta Nuovi prodotti di finanziamento per la clientela business Servizio integrato per la gestione dei tributi locali Nuovi Prodotti 2004 Sviluppo software dedicato per la gestione della corrispondenza con firma digitale ELI 2 Emersione Lavoro Immigrati UNEP Sala Posta Fiscalità Locale Gestione contributi per Decoder per la TV Digitale: Convenzione con Ministero delle Comunicazioni

44 44 Top Account Large Account Small Medium Business Small Office - Home Office Small Medium Enterprise Retail Segmentazione della clientela, per individuare canali specifici per ciascun segmento e massimizzare le opportunità di cross-selling Sviluppo degli Uffici Postali ad alto potenziale commerciale (canali dedicati, sale consulenza e ATM, nuovo layout e restyling) UP di Presidio UP Standard UP di Transito UP Centrale UP di Relazione UP di Servizio Sviluppo del canale on-line (Carta ricaricabile, Raccomandata elettronica, Messaggistica Elettronica, Pagamenti e Incassi Online, ecc.) Strategia di Canale 2004

45 45 SISTEMI INFORMATICI DI FRONT-END Sviluppo Ridisegno GE TOMI FI BO VE RM1 RM2 PA NA BA Nuova architettura multicanale per lerogazione dei servizi Sistemi Self-service CRM operazionale e-government Ri-progettazione dellarchitettura della rete TLC a supporto dei servizi, con lavvio dellattuazione del progetto RETE TLC SISTEMI INFORMATICI DI BACK-END Sviluppi e Razionalizzazioni On-line su tutti i prodotti e servizi Business continuity per tutti i sistemi mission critical Realizzazione di un sistema di contabilità e controllo di gestione unico ed integrato CRM Analitico Strategia ICT nel 2004 Piano ICT di Gruppo

46 46 Obiettivi 2004: Temi istituzionali Il quadro di regole in corso di perfezionamento a seguito delle Nuove Linee Guida sulla regolazione del settore postale, approvate dal CIPE il 29 settembre 2003: incentiva lefficienza in termini di riduzione dellO.S.U. dà maggiori certezze economiche allazienda incentiva leccellenza nella qualità del servizio postale universale

47 47 Obiettivi 2004: Temi istituzionali ADEGUAMENTI TARIFFARI SULLA BASE DEL PRICE CAP TRASFERIMENTI DA STATO DEFINITI SULLA BASE DEL SUBSIDY CAP Maggiore certezza nei tempi vincolo alla definizione delle nuove tariffe ogni tre anni Aumenti più adeguati il recupero dellinflazione e il riconoscimento della qualità raggiunta consentono un avvicinamento più significativo delle tariffe ai costi di produzione Nel passato, i trasferimenti a parziale copertura dellOSU sono stati definiti in base ad esigenze di finanza pubblica La nuova regola conduce ad importi definiti in modo certo, e premia il recupero di efficienza MAGGIORI CERTEZZE ECONOMICHE ALLAZIENDA: Le nuove regole assicurano:

48 48 Obiettivi 2004: Temi istituzionali INCENTIVO LEFFICIENZA IN TERMINI DI RIDUZIONE DELLO.S.U. In base al subsidy cap i trasferimenti da Stato verranno ogni anno aumentati dellinflazione programmata e diminuiti dellobiettivo di riduzione OSU definito nel Contratto di programma (-3,62%) I trasferimenti verranno aumentati in caso di incapienza degli stanziamenti per le integrazioni dovute a Poste Italiane a fronte delle agevolazioni tariffarie imposte per legge ad editori e non profit

49 49 Obiettivi 2004: Temi istituzionali INCENTIVO ALLECCELLENZA NELLA QUALITÀ DEL SERVIZIO POSTALE UNIVERSALE A partire dal 2006, il price cap condurrà ad aumenti tariffari maggiori se verranno superati gli obiettivi di qualità previsti dal Contratto di programma Accanto agli obiettivi espressi in termini di tempi di recapito, lAzienda è impegnata ad individuare, dintesa con lAutorità di Regolamentazione, ulteriori indicatori di qualità: adeguatezza degli orari di apertura al pubblico degli sportelli e riduzione dei tempi di attesa Leventuale, mancato rispetto degli obiettivi di qualità si tradurrà in minori aumenti tariffari

50 50 Obiettivi 2004: Temi istituzionali STATO DELLARTE: Linee Guida Approvate il 29 settembre 2003 Manovra tariffaria Approvata il 23 dicembre 2003 Schema Contratto di programma: Approvato dal CIPE il 5 marzo 2004 Si attende il parere delle Commissioni parlamentari di Camera e Senato

51 51 Risultati 2004 vs 2003 Gruppo Poste : avanzamento a Febbraio Fonte: dati gestionali provvisori – avanzamento a Febbraio 2004 Dati YTD 2003 Dati YTD 2004 Ricavi da mercato: +8% +6,7% +1,9% Dati in Mln Ebitda Ricavi Totali Totale Costi Operativi +49%

52 52 Corrispondenza Delp Bancoposta Ricavi da mercato Filatelia Risultati 2004 vs 2003 Gruppo Poste : avanzamento a Febbraio Fonte: dati gestionali provvisori – avanzamento a Febbraio 2004 Dati YTD 2003 Dati YTD 2004 Dati in Mln +14,4% +5,5% -1,8% +8,6% +8,3%

53 53 Risultati Commerciali: Prodotti Postali Posta Descritta (Raccomandate – Assicurate – Atti Giudiziari) Feb03Feb04 Posta Indescritta (Ordinaria – Prioritaria) Posta Target (*) +4,8% Volumi In mln Promoposta (*) +130% Feb03Feb04 -7% (*) Include esternalizzazione a Postel (*) Include Invii cataloghi VPC -4,2% Dati gestionali, valori arrotondati Feb03Feb04 Feb03Feb04

54 54 Bancoposta Impresa Bancoposta Retail Risultati Commerciali: Prodotti Bancoposta La crescita del Conto Bancoposta n. c/c (dati in mgl.) Enti e Tesorerie % Feb-03Feb % 23,8 dati in Mld … la Giacenza Media Dati gestionali, valori arrotondati

55 55 Risultati Commerciali: Prodotti Bancoposta Buoni Postali FruttiferiLibretti Postali Raccolta Lorda Dati cumulati in mld Raccolta Netta Feb 03Feb 04 Dati gestionali, valori arrotondati

56 56 Risultati Commerciali: Prodotti Bancoposta PosteVita n. Polizze Assicurative (escluse Index) Bancoposta Fondi SGR Patrimonio Gestito (mln) Feb 03Feb Nov-03Dic-03 Gen-04Feb-04* postepay … per una Giacenza di oltre 40 mln (*dato al 12 Feb 04) n. Carte emesse Dati gestionali, valori arrotondati Feb 03Feb 04

57 57 La Qualità Postale Posta Ordinaria % di consegne in J+3 Posta Prioritaria % di consegne in J+1 Fonte: dati 2004 IZI valori cumulati su base semestrale, avanzamento a Gennaio % 87% Obiettivo 2004 Consuntivo

58 58 La Qualità Postale Raccomandate % di consegne in J+3 Assicurate % di consegne in J+3 Fonte: dati 2004 da sistema di tracciatura interna valori cumulati su base semestrale, avanzamento a Gennaio 2004 Obiettivo 2004 Consuntivo %

59 59 La Qualità Postale Posta Internazionale Inbound % di consegne in J+3 Posta Internazionale Outbound % di consegne in J+3 Fonte: dati 2004 IPC valori cumulati su base annua, avanzamento a Gennaio % Obiettivo 2004 Consuntivo

60 60 5. Il percorso strategico da consolidare Agenda

61 61 1.Trasformare la debolezza conseguente allObbligo di Servizio Universale postale in un punto di forza: saturare gli elevati costi fissi (conseguenti allOSU) con nuovi servizi postali e servizi finanziari 2.Tutelare e sviluppare gli asset di Poste Italiane nel medio- lungo periodo secondo una visione integrata 3.Rendere tutti i processi efficientati al massimo, preservando i livelli di qualità e servizio conseguenti allObbligo di Servizio Universale Il percorso strategico da consolidare

62 62 6. Il Ruolo delle Parti Agenda

63 63 IL CONTESTO RISPETTO AL PASSATO Non siamo davanti ad una situazione di assoluta emergenza (vedi anni ) Cè alle spalle una fase di duro risanamento LAzienda comincia a fare utili E stato avviato un piano di profonda ottimizzazione In sintesi EFFICIENTARE/ INNOVARE è più difficile di SALVARE/ RISANARE Il Ruolo delle Parti

64 64 LA FASE ATTUALE TEMI DI MERITOTEMI DI TIPO POLITICO Premio Recapito Centri di Rete Politiche Sociali Occupazione Piano di impresa Protocollo Liberalizzazione Privatizzazione EFFICIENZA/RIORGANIZZAZIONE SVILUPPO/PROSPETTIVE I temi sono intrecciati e quindi cè il rischio di un circolo vizioso Il Ruolo delle Parti

65 65 Il Ruolo delle Parti gestire in modo integrato e condiviso il processo di riorganizzazione/sviluppo tutelare e sviluppare gli asset in una logica di medio lungo periodo Accordi sindacali su: -Recapito -Premio -Nuova Rete -Politiche occupazionali e politiche sociali Protocollo di Relazioni Industriali -Patto per lo Sviluppo -Centralità delle Relazioni Industriali Territoriali Accordi con efficientamenti -non traumatici -turn – over fisiologico Piano di nuova occupazione


Scaricare ppt "1 Roma, 30 marzo 2004 Incontro con le Organizzazioni Sindacali intervento di Massimo Sarmi."

Presentazioni simili


Annunci Google