La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INDICE Elettrizzazione Carica elettrica e stato e elettrico Natura dellelettricità Conduttori e isolanti La corrente elettrica Le grandezze elettriche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INDICE Elettrizzazione Carica elettrica e stato e elettrico Natura dellelettricità Conduttori e isolanti La corrente elettrica Le grandezze elettriche."— Transcript della presentazione:

1

2

3 INDICE Elettrizzazione Carica elettrica e stato e elettrico Natura dellelettricità Conduttori e isolanti La corrente elettrica Le grandezze elettriche Correnti Volt Le leggi di Ohm Gli effetti della corrente elettrica Il magnetismo Il campo magnetico I fenomeni elettromagnetici La corrente elettrica produca magnetismo e VICEVERSA I circuiti elettrici

4 La parola elettricità deriva da elektron, termine che gli antichi greci chiamavano una resina naturale,lambra,dalla quale se strofinata con un panno,attirava a sé corpi leggeri:piume,foglie … Lambra,il vetro o la plastica,acquistano la capacità di esercitare una forza attrattiva;diciamo infatti che si sono elettrizzati ovvero che hanno acquistato una carica elettrica.

5 Allo stato naturale per esempio una bacchetta di vetro prima di essere strofinata,un corpo non presenta fenomeni elettrici,perché complessivamente tutti i suoi atomi,elettricamente neutri,determinano uno stato elettrico neutro. I corpi in cui gli atomi perdono elettroni e quindi risultano elettricamente positivi(hanno più protoni)si trovano in uno stato elettrico positivo,ovvero hanno carica elettrica positiva. I corpi nei quali gli atomi acquistano elettroni e quindi risultano elettricamente negativi(hanno più elettroni)si trovano in uno stato elettrico positivo,ovvero hanno carica elettrica positiva. STATO ELETTRICO

6 Lelettricità è una proprietà della materia ed è propria di due particelle che costituiscono latomo:i protoni e gli elettroni. Lelettricità quindi non si crea né si distrugge, ma può essere solo trasferita mediante uno spostamento di elettroni,per esempio cariche elettriche dello stesso segno si respingono(-e-)invece quelle di diverso segno si attraggono(+e-).

7 Gli isolanti sono la gomma il legno e il rame,perché si elettrizzano e conservano le cariche nel punto in cui sono state prodotte, infatti al loro interno queste non hanno la possibilità di muoversi. I conduttori sono i metalli(il carbone,la grafite,acqua,il nostro corpo,la terra)perché non si elettrizzano,ma disperdono immediatamente le cariche che al loro interno si spostano facilmente da un punto all altro.

8 Cariche elettriche in movimento, cioè un flusso di elettroni che si muove attraverso un conduttore, prendono il nome di corrente elettrica. INCLUSI CIRCUTI ELETTRICI

9 I circuiti elettrici in serie in parallelo: Abbiamo visto che i circuiti elettrici sono composti da un generatore di corrente,un conduttore e un utilizzatore. In un circuito ci possono essere più utilizzatori che possono essere disposti in serie o in parallelo: Un circuito è detto in serie quando gli utilizzatori sono disposti uno di seguito allaltro e perciò ricevono lelettricità in tempi successivi. Il difetto di questo tipo di circuito è che funziona per forza con tutti gli utilizzatori, se infatti uno di essi è danneggiato,il circuito è non funziona. Si dice circuito parallelo invece quando tutti gli utilizzatori sono collegati a due punti. Al contrario del circuito in seria, gli utilizzatori di quello parallelo sono tutti indipendente e il danneggiamento di uno non comprometta il mal funzionamento degli altri.

10 Le grandezze elettriche Le grandezze elettriche sono una quantità di corrente che circola, il potenziale del generatore e la resistenza del conduttore

11 Correnti… La corrente elettrica che circola in un circuito è determinata dal numero di elettroni che circolano in un circuito. Lintensità della corrente (simbolo i) il numero di cariche elettriche che in un secondo attraversano un circuito.

12 Lunità di misura dellintensità è lampere (A) si dice che una corrente ha lintensità di un A quanto attraverso un circuito in un secondo passa un coulomb Il coulomb (C) è lunità di misura della corrente e(lettrica; misura tutti gli elettroni che passano attraverso il conduttore. 1 C è formato da 6,25 – 10 alla 18^

13 Volt… Il volt è l'unità di misura derivata SI del potenziale elettrico e della differenza di potenziale. Ha questo nome in onore di Alessandro Volta, che nel 1800 inventò la pila voltaica, la prima batteria chimica.unità di misuraSI potenziale elettricodifferenza di potenziale Alessandro Volta1800pila voltaicabatteriachimica

14 Le leggi di Ohm La legge di Ohm esprime una relazione tra la differenza di potenziale V (tensione elettrica) ai capi di un conduttore e la corrente elettrica I che lo attraversa. Sia R la resistenza del conduttore, abbiamo:differenza di potenzialetensione elettrica conduttorecorrente elettrica resistenza

15 Gli effetti della corrente elettrica Effetto termico Una lampadina per esempio appena si accende si riscalda Effetto Chimico Leffetto del sale nellacqua e capace di dissolvere i suoi elementi chimici

16 Il magnetismo

17 magnetini elementari Osservando questultimo punto, possiamo dedurre che una calamita,anche se esercita la sua proprietà solo sui poli, è magnetica in tutte le sue parti. Secondo la scienza infatti, una calamita è composta infiniti magneti,detti magnetini elementari, allineati ordinatamente. affacciatibilanciata Allinterno della calamita però gli effetti delle coppie polo nord e polo sud si annullano a vicenda, solo alle estremità dunque rimangono affacciati lasciando la zona centrale bilanciata. Tutti i corpi sono formati da magnetini elementari, i quali però a differenza delle calamite sono disposti disordinatamente annullando così la loro proprietà magnetica. Alcuni oggetti però, come il ferro il cobalto lacciaio ecc. hanno una proprietà particolare: se vengono avvicinati o messi in contatto con un magnete,i loro magnetini elementari si mettono tutti in ordine e orientati verso un verso magnetecalamita artificiale Se in conseguenza a questa esposizione alla calamita la sostanza acquista capacità magnetiche, viene chiamato magnete o calamita artificiale. Possiamo dividere le calamite artificiali in due gruppi: Calamite artificiali permanenti Calamite artificiali permanenti: come lacciaio e lanico, che mantengono nel tempo la loro capacità magnetica; Calamite artificiali temporanee Calamite artificiali temporanee: come il ferro, che perdono la loro capacità in tempi più o meno brevi.

18 Il campo magnetico campo magnetico lo spazio in cui la calamita esercita il suo magnetismo viene chiamato campo magnetico, anche se vi sono sostanze interposte come lacqua laria o il vetro. Possiamo vedere il campo magnetico attraverso la disposizione che assume della limatura di ferro lasciata cadere su una calamita

19 I fenomeni elettromagnetici Christian Oersted Michael Faraday Lelettricità e il magnetismo sono due fenomeni strettamente collegati fra loro, infatti due scienziati, Christian Oersted e Michael Faraday hanno scoperto rispettivamente come dallelettricità si possono creare campi magnetici e come dai magneti si possa creare lelettricità.

20 La corrente elettrica produce magnetismo Nel 1820 il fisico danese Christian Oersted scoprì che, ogni volta che in un filo conduttore passava della corrente, lago di una bussola posto nelle vicinanze devia: questo avviene perché la presenza di corrente elettrica crea un campo magnetico in grado di cambiare la direzione dellago che indica nord e sud. effetto elettromagnetico elettrocalamite Il comportamento del solenoide, e quindi leffetto elettromagnetico che a sua volta è il fenomeno che permette di trasformare una sbarretta di ferro in metallo, viene utilizzato per la costruzione delle elettrocalamite, molto usate nellindustria per il trasporto di materiali ferrosi e nella costruzione di vari apparecchi quali il campanello (es.)

21 Il magnetismo produce corrente elettrica Una decina di anni dopo la scoperta di Oersted, il fisico inglese Michael Faraday scoprì il fenomeno inverso: se infatti in mezzo a un solenoide si fa scorrere una calamita, si origina corrente elettrica. corrente indotta induzione elettromagnetica La corrente elettrica prodotta dalla calamita si chiama corrente indotta e il fenomeno viene definito induzione elettromagnetica, da cui viene creata la carica indotta che non circola sempre nello stesso verso e ha unintensita che varia in base alla velocità con cui si muove la calamita (es.: la dinamo della bicicletta). corrente continua corrente alternata La differenza tra una corrente generata da una batteria detta continua e una corrente indotta si chiama corrente alternata ed è quella che utilizziamo nelle nostre case. Il fenomeno dellinduzione elettromagnetica viene sfruttato per la costruzione di alternatori, motori elettrici e di generatori di corrente.

22 I circuiti elettrici in serie in parallelo: Abbiamo visto che i circuiti elettrici sono composti da un generatore di corrente,un conduttore e un utilizzatore. In un circuito ci possono essere più utilizzatori che possono essere disposti in serie o in parallelo: Un circuito è detto in serie quando gli utilizzatori sono disposti uno di seguito allaltro e perciò ricevono lelettricità in tempi successivi. Il difetto di questo tipo di circuito è che funziona per forza con tutti gli utilizzatori, se infatti uno di essi è danneggiato,il circuito è non funziona. Si dice circuito parallelo invece quando tutti gli utilizzatori sono collegati a due punti. Al contrario del circuito in seria, gli utilizzatori di quello parallelo sono tutti indipendente e il danneggiamento di uno non comprometta il mal funzionamento degli altri.

23 Con la partecipazione di Christian Cadelano,Graziella Deiana e Jacopo Cadau Professoressa:Paola Cocco Classe:3b Scuola Media A.Rosas Via Tiziano


Scaricare ppt "INDICE Elettrizzazione Carica elettrica e stato e elettrico Natura dellelettricità Conduttori e isolanti La corrente elettrica Le grandezze elettriche."

Presentazioni simili


Annunci Google