La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Viaggio della Memoria 29 gennaio – 31 gennaio 2013 06/02/20141.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Viaggio della Memoria 29 gennaio – 31 gennaio 2013 06/02/20141."— Transcript della presentazione:

1 Viaggio della Memoria 29 gennaio – 31 gennaio /02/20141

2 Con il termine Shoah viene indicato lo sterminio degli ebrei operato dai nazisti. Il campo principale di Mauthausen venne aperto l'8 agosto Nei campi di Mauthausen vennero deportati non solo gli ebrei, soprattutto politici, ma anche omosessuali,handicappati e coloro che consideravano di razza inferiore. Si calcola che siano passati per il complesso dei Lager dipendenti da Mauthausen Gusen 1 e Gusen 2, circa deportati. I morti furono almeno /02/20142

3 Il lager nazista di Mauthausen si trova sulla sinistra del fiume Danubio, a circa 25 km dalla città di Linz e a 160 km dalla capitale Vienna. La posizione geografica è scelta a ragion veduta. Come gli altri lager, anche Mauthausen si trova in un punto strategico, crocevia fluviale e ferroviario, facilmente utilizzabile quindi per il trasporto di persone e cose. Inoltre in questa zona abbondano giacimenti di granito, che verrà usato per abbellire le città del grande Reich. 06/02/20143

4 4 Il lavoro era mortale per coloro che lungo la scalinata della mortedi 186 gradini sconnessi ed irregolari, gelati per mesi,dovevano trasportare massi di granito dalla cava. Era un campo di lavoro e i deportati erano dei veri e propri schiavi.Lavoravano 50/60 ore settimanali. Le cave di granito di Mauthausen e Gusen divennero le più grandi del Reich e vi lavoravano più di 4800 prigionieri.

5 Nel memoriale di Gusen sono rimasti due forni crematori e il tavolo dove avveniva lultima tortura prima di inserire i corpi nei forni: venivano prelevati i denti doro, i capelli e le protesi dai corpi destinati alla cremazione. LE PERSONE NON POSSONO MORIRE COSI. Non fare agli altri quello che non vuoi che venga fatto a te. La vita è stata ingiusta nei confronti di coloro che morirono per un sì o per un no. - Ivan - 06/02/20145

6 Allesterno dei sottocampi di Mauthausen, sui luoghi dove cerano i campi di lavoro sono state costruite delle abitazioni: proprio sul luogo dello sterminio. E stato un modo per tentare di cancellare ciò che è stato? Non posso credere che la gente riesca a stare lì e a viverci dopo tutto linferno che i prigionieri hanno sofferto pochi anni prima e che quei luoghi hanno visto - Zaira - 06/02/20146

7 La fame, l'esaurimento fisico e le epidemie arrivarono ad uccidere migliaia di persone al giorno, rimpiazzate continuamente dai nuovi arrivi, nella mostruosa macchina di morte e di guadagno che fu il lager; più si deportava, più si uccideva e più si guadagnava. Tra le prime cose che facevano ai detenuti, nuovi arrivati nel campo, era di privarli dei loro oggetti personali e del nome, affibbiando loro un numero al suo posto. Era come SPERSONALIZZARLI. Era come dire che a nessuno importava di loro, erano solo un numero tra gli altri. Per questo le associazioni e le famiglie hanno lavorato per poter ridare un nome e quindi un volto ad ogni persona. - Giada - 06/02/20147

8 Il primo BENVENUTO nel campo era la doccia. Spogliavano i deportati e li portavano nella stanza delle docce, dove li torturavano prima con lacqua gelida per poi passare subito allacqua bollente. I loro indumenti venivano sterilizzati con un apposito macchinario. Le docce 06/02/20148

9 .. le camere gas Le camere a gas vennero sfruttate per lo sterminio di massa. Le utilizzavano perché era un metodo rapido ed efficace per eliminare tante persone in poco tempo. ( morti in circa trenta minuti) Pensare che molte persone sono morte qui, mi riempie di tristezza. Si moriva per non aver capito un ordine o per un errore nelleseguirlo: mi viene rabbia a pensarci - Irene - 06/02/20149

10 Nella stanza della morte qualcuno ha sostituito la scritta giustiziati con la parola assassinati. Non ci fu giustizia a Mauthausen - Diane - Nel campo cera una prigione e la stanza della morte per punire chi aveva sbagliato. (La forca) 06/02/201410

11 La visita ai luoghi di morte di tante vittime dellodio mi ha molto rattristato - Kyra - 06/02/201411

12 Penso ai tanti bambini morti nel campo. Mentre noi sogniamo e ci godiamo la vita, quei bambini non ebbero neanche la possibilità di sognare. Non credo basti una sola giornata per ricordare tutte le vittime della Shoah, ma bisogna ricordare affinché non si ripeta più quello che successe e cambiare il futuro - Lorena - 06/02/201412

13 Non capisco come certa gente abbia potuto fare una cosa del genere, non riesco a capire come la crudeltà umana sia riuscita a oltrepassare il limite - Kenny - 06/02/201413

14 Il primo tratto di collegamento tra la cava e il lager era un'altissima scala in pietra di 186 gradini che, superando un dislivello di metri si raccordava in cima alla cava con la lunga strada che portava al campo: era la 'Scala della morte'. 06/02/ Penso sia importante ricordare affinché certe atrocità non si ripetano più - Sara -

15 O Germania, pallida madre! come insozzata siedi fra i popoli! Fra i segnati d'infamia tu spicchi. -Bertolt Brecht- O Germania, pallida madre 06/02/201415

16 A Mauthausen, si trova un monumento eretto dai russi in memoria di un militare lì deportato. Nell inverno del 1945 il generale tentò la fuga dal campo ma venne catturato e, denudato, fu innaffiato con getti d'acqua gelida fino a diventare ghiaccio. Il monumento che lo ricorda è difatti chiamato Statua di Ghiaccio. Generale di ghiaccio russo 06/02/201416

17 Monumento per gli italiani Sul retro vi è una stratificazione di targhe, lapidi, immagini di singoli deportati collocate nei decenni da familiari o da compagni di detenzione. Agli italiani che per la dignità degli uomini qui soffersero e perirono 06/02/201417

18 La cerimonia 06/02/201418

19 06/02/ Noi, a volte, ci lamentiamo delle nostre vite, ma se solo per un attimo penso alle sofferenze di milioni di uomini, allora mi ritengo veramente fortunata - Mengwei -

20 Monumento per gli ebrei 06/02/ Il grande candelabro a 7 bracci di Israele sembra invocare aiuto al cielo. - Melveen -

21 Il castello di Hartheim situato nelle vicinanze di Mauthausen fu utilizzato durante la guerra dai nazisti per attuare lAktion T4, ovvero il programma nazista di eutanasia. Questo programma prevedeva lo sterminio di tedeschi affetti da malattie genetiche, inguaribili o malformazioni psicofisiche. 06/02/201421

22 E dentro il castello, che era in origine un luogo di cura per bambini malati di mente, venne costruita una camera a gas. Mendicanti, malati di mente,storpi, invalidi di guerra,criminali, vecchi sofferenti e bambini malati di mente vennero uccisi con gas velenoso e con altri metodi orrendi e crudeli. 06/02/ Medici ed infermieri avrebbero dovuto aiutare chi soffriva; diedero, invece, una morte misericordiosa a chi fu ritenuto essere insignificante - Niko -

23 06/02/201423

24 .. Ma dopo questo viaggio, cosa è rimasto dentro di noi? 06/02/201424

25 06/02/ Questo viaggio ci ha permesso di vivere la storia, e non solo di studiarla semplicemente sui libri. Noi giovani che abbiamo un futuro davanti dobbiamo riflettere per non rifare mai più gli stessi errori. Dobbiamo... dimenticare i padri, come suggerisce Quasimodo. Il Viaggio della memoria è stato una lezione di tolleranza e di rispetto per le diversità che cercheremo di fare nostre per la vita di tutti i giorni. - 3N/M: Marignoni-Polo -

26 Classi: 3N, 3M, 4N Accompagnatori: Preside Pietro de Luca; Prof.ssa Francesca Mazara. 06/02/201426


Scaricare ppt "Viaggio della Memoria 29 gennaio – 31 gennaio 2013 06/02/20141."

Presentazioni simili


Annunci Google